Archivi Mensili: maggio 2017

CASTELBELLINO / INCANTO DE’ FIUME, LA FESTA AI BLOCCHI DI PARTENZA: ANTEPRIMA YOUNG

CASTELBELLINO, 31 maggio 2017 – Conto alla rovescia per Incanto de’ Fiume, seconda edizione della festa al parco fluviale (lungo la via dei Tesori) organizzata e promossa dalla Pro Loco di Castelbellino in collaborazione con il Comune. Tre giornate – 2, 3, 4 giugno – all’insegna della riscoperta e valorizzazione delle bellezze del territorio attraverso un ricco programma di eventi che abbraccia musica, divertimento e buona cucina.

Domani (giovedì 1 giugno) la serata d’anteprima dedicata ai più giovani, con lo young Esino Music & Beer Festival insieme a Nich dj (house commerciale) + Jaco dj (afro) a partire dalle ore 23.00.

Venerdì il via ufficiale alla kermesse con possibilità di raggiungere la festa anche in bicicletta usufruendo della pista ciclabile.

A partire dal 2 giugno, apertura degli stand gastronomici per il pranzo (dalle ore 12.00), i mercatini degli hobbisti con prodotti tipici e artigianali, esibizioni sportive, culturali e attività ricreative. Divertimento anche per i più piccoli con il Parco della Fantasia: gonfiabili, spettacoli teatrali, artisti circensi, baby dance e animazioni li intratterranno tutti i pomeriggi, dalle 17.00 alle 20.000 e poi la sera dalle 21.00 alle 23.00.

Venerdì alle ore 18.00, appuntamento con il Pet Day e la benedizione degli animali. Alle ore 19.00, apertura degli stand gastronomici self service che proporranno menù tematici a base di piatti tradizionali e bruschettate. I punti ristoro, dotati di aree attrezzate e riservate per mangiare anche al coperto, resteranno aperti a cena per tutto il week end, anche a pranzo (dalle ore 12.00), con possibilità per gruppi scolastici e comitive di prenotarsi a menù fisso.

Alle ore 21.30 scatterà l’Esino Music & Beer Festival, con concerti live e birra tutte le sere fino a domenica. Si inizia venerdì (2 giugno) con Matteo Greco Tour 2017 e i suoi brani più tutto il rock italiano rivisitato, da Vasco a Jovanotti, passando per Ligabue, Rino Gaetano, Grignani, De Gregori e altri ancora. Sabato sera (3 giugno) toccherà ai Raab. Infine, a chiudere la maratona musicale dell’Esino, saranno i gruppi Minimed The Medley Band e i Travelin Band che si esibiranno nella serata di domenica 4 giugno.

Per gli appassionati di calcio, sabato 3 giugno sarà possibile vedere la Finale di Champions League (ore 20.50) Juventus vs Real Madrid con possibilità di cenare in appositi tavoli allestiti davanti al maxischermo.

Tutte gli eventi in programma sono ad ingresso libero e si svolgeranno anche in caso di condizioni meteorologiche non ottimali.

Info e prenotazioni: 377 4585758(Pro Loco Castelbellino). Maggiori informazioni sul programma sono disponibili alla pagina Facebook della Pro Loco di Castelbellino o sul sito del Comune.

PALLANUOTO MOIE / NELL’ULTIMA DI CAMPIONATO VITTORIA IN CASA DEL PESARO: 4° POSTO FINALE IN CLASSIFICA GENERALE

Pesaro – Moie 5-8 

MOIE, 31 maggio 2017 –  Si è concluso il campionato di Serie C maschile con una grande vittoria del Moie in casa del Pesaro nella splendida cornice del parco della Pace. Padroni di casa che lasciano il secondo posto in classifica generale a vantaggio di Jesi.  Partita combattuta nei primi due tempi, poi il Moie riesce a prendere il largo ed a portarsi sul 4-8 a metà del quarto tempo ed al definitivo 5- 8. Nonostante l’ottimo risultato conseguito a Pesaro, i moiaroli concludono la stagione agonistica con un po’ di rammarico. Nel girone di ritorno il T.M. Pn Moie è riuscita a totalizzare ben 19 punti: 6 vittorie,1 pareggio ed un ‘unica sconfitta in casa della capolista Perugia. I punti non ottenuti nel girone di andata avrebbero collocato la compagine moiarola in ben altra posizione di classifica, e saranno proprio quegli errori a dare un ulteriore stimolo per la prossima stagione. La società intende complimentarsi per il 4° posto finale raggiunto dalla prima squadra, e considerando l’età media piuttosto bassa ci potranno essere margini di miglioramento.

Daniele Guerro

JESI / UN PROGETTO DEGLI ISTITUTI COMPRENSIVI, FA IL PIENO DI GENERI ALIMENTARI LA RACCOLTA “#METTINCOMUNE”

JESI, 31 maggio 2017 – È pari ad oltre il 50% in più rispetto alla passata edizione il quantitativo di alimenti raccolti durante “#mettincomune” il progetto che ha visto gli alunni degli Istituti comprensivi protagonisti nella colletta alimentare per il sostegno delle famiglie bisognose della nostra città. Il bilancio finale è di oltre 300 chili tra pasta e riso, più di 400 barattoli tra legumi, sugo e tonno, e poi ancora latte, biscotti, zucchero, farina e prodotti per l’infanzia.

L’iniziativa, giunta alla terza edizione, si inserisce in un contesto più ampio, avviato nel 2013 quando il Comune di Jesi ha sottoscritto la Carta per una rete di Enti Locali a Spreco Zero  e promosso la costituzione di un Tavolo della Solidarietà con la partecipazione delle Associazioni locali di volontariato, dei soggetti gestori di centri di produzione pasti, dei titolari di esercizi della grande distribuzione e delle imprese agro-alimentari del territorio. Un Tavolo che, come si ricorderà, è stato premiato come migliore esperienza a livello nazionale.

Con “#mettiincomune” veniva proposto un semplice gesto di carità agli insegnanti, ai genitori e ai ragazzi per promuovere una “cultura del dono e della gratuità”.
I prodotti sono stati ritirati dai volontari della Caritas, dell’Adra, dell’Associazione Amicizia a Domicilio e della San Vincenzo de’ Paoli che ora procederanno alla distribuzione alle famiglie in disagio economico.

JESI / LEVATA DI SCUDI DEL COMITATO ‘NESSUNO TOCCHI PERGOLESI’, MASSACCESI: “SGARBI E’ UN IMPROVVISATORE RISPETTO AL PROBLEMA IN DISCUSSIONE”

JESI, 31 maggio 2017 – Resta accesa la polemica sullo spostamento del monumento a Pergolesi.

Nei giorni scorsi Vittorio Sgarbi (video allegato) è intervenuto sulle questioni statua Federico II e monumento a Pergolesi che stanno appunto infiammando la campagna elettorale jesina per il rinnovo del Consiglio Comunale e del Sindaco.

Alle parole di Sgarbi abbiamo accolto la replica del prof. Vittorio Massaccesi del Comitato ‘Nessuno tocchi Pergolesi’. “Qualche mese fa Sgarbi aveva dichiarato – le parole di Massaccesi –  che quella di spostare i monumenti è una mania non inconsueta che non ha ragione di essere. Chi lo fa dimostra di avere alcuna sensibilità…”

E, saputo che il monumento è lì dal 1910, aveva urlato: “Sono dei cretini, mi rivolgerò a Cantone..”.

“Oggi – prosegue il rappresentante del Comitato – Sgarbi dichiara che lo spostamento potrebbe essere utile se questo serve a valorizzarlo perchè fa vedere meglio il monumento considerato che essendo venuto 30 volte a Jesi non lo ho mai visto“.

Massaccesi non è tenero e prosegue: “Questo dimostra che Sgarbi parla a vanvara, senza cognizione di causa, allora come adesso. Come si fa altrimenti a dire che, lo spostamento di oltre 15 metri all’indietro, facilita la visibilità del monumento stesso? Sgarbi dovrebbe informarsi bene prima di parlare. Perchè non tiene presente il danno che al monumento verrà con le vibrazioni e i fumi? Sa che sarà posto a tre metri dall’unica  via che permette di entrare con l’auto nel centro strorico senza incorrere in sanzioni? Sa quale è l’attuale sua posizione rispetto ai tre edifici che lo circondano? Perchè oggi il rispetto storico – 1910 – non vale più come valeva qualche mese fa? Sgarbi si manifesta un vero improvvisatore al di fuori di ogni conoscenza dei fattori in discussione”.

(la redazione)   

 

 

 

JESI / STRATTONA IL PROPRIETARIO, SCAPPA CON 100 EURO: INDAGANO I CARABINIERI

JESI, 31 maggio 2017 – Si avvicina alla cassa e preleva 100 euro. Quando il proprietario dell’esercizio commerciale se ne accorge tenta di intervenire ma il ladro, sembra un giovane di colore, lo strattone e scappa. E’ accaduto un pomeriggio dei giorni scorsi presso l’edicola della stazione ferroviaria. Subito informati i carabinieri questi sono intervenuti ed hanno acquisito le immagini trasmesse dalle telecamere appostate nel locale.

LETTERE&OPINIONI / OSVALDO PIRANI (PD) AL QUARTIERE MINONNA: “ASCOLTO E CONDIVISIONE DELLE SCELTE”

JESI, 31 maggio 2017- A Minonna, dove la campagna d’ascolto dei quartieri era cominciata ufficialmente circa due mesi fa, Osvaldo Pirani è tornato ieri sera a presentare il suo programma elettorale e le liste che sostengono la sua candidatura a sindaco di Jesi. Con lui c’erano anche l’imprenditrice Daniela Bianchi, candidata nella lista del Pd, e l’assessora regionale Manuela Bora, sempre in prima fila nel sostegno al candidato democratico a Jesi.

Accolto e introdotto da Luciano Spurio, anima di questo quartiere, Pirani ha sottolineato il carattere partecipativo del programma, che ha recepito molte opinioni raccolte durante gli incontri con i cittadini. “Se saremo chiamati ad amministrare la città porteremo avanti la stessa metodologia di lavoro: ascolto e condivisione delle scelte, solo così i cittadini possono rendersi conto dei motivi per cui vengono prese le decisioni”.

Daniela Bianchi, che a Minonna è di casa, si è così presentata: “Sono una imprenditrice, ho da sempre idee di sinistra, non ho tessere di partito. Credo fermamente che un territorio debba dare a chi lo abita le opportunità per realizzarsi e non è vero, come sento dire da altri candidati, che un sindaco può fare poco per lavoro e sviluppo. Con Pirani condivido le stesse idee, ovvero che Jesi deve tornare ad essere un punto di riferimento per la Vallesina, riallacciare il dialogo con la Regione ed essere pronta a sfruttare le opportunità che ci offre l’Europa. I soldi per realizzare progetti importanti in città ci sono, ma bisogna essere attenti e bravi a intercettarli”.

“Il voto dell’11 giugno -ha aggiunto Manuela Bora– è molto importante per tutto il territorio. Chi oggi guida una città dell’importanza di Jesi si trova di fronte ad una scelta: amministrare i pochi soldi che arrivano dallo Stato, oppure proporre una visione strategica e di prospettiva. I sindaci che hanno saputo farlo, penso ad esempio a Pesaro, sono riusciti a portare a casa grandi risultati. Sono convinta che Osvaldo possa incarnare al meglio il cambio di marcia che Jesi merita”.

Tutti concordi, poi, nell’esaltare il carattere di Minonna, quartiere fiero e unito, dove la solidarietà e lo spirito di coesione tra gli abitanti sono da esempio. Certo non mancano i problemi: il tetto della scuola da rifare, la manutenzione di strade e marciapiedi, le barriere architettoniche, l’inquinamento acustico per chi abita vicino alla superstrada. I residenti sono pronti a fare la loro parte per risolverli, ma di certo hanno bisogno della sponda di una amministrazione presente e attenta.

La campagna elettorale di Osvaldo Pirani continua venerdì 2 giugno, festa della Repubblica, con un gazebo mattutino in corso Matteotti per incontrarsi e confrontarsi sui contenuti del programma.

LETTERE&OPINIONI / MEETUP SPAZIO LIBERO JESI: IDEE E PROPOSTE PER TUTTI I CANDIDATI ALLE PROSSIME AMMINISTRATIVE COMUNALI DELL’11 GIUGNO

JESI, 31 maggio 2017 – Il MeetUp “Spazio Libero – Jesi” è un laboratorio di idee e proposte aperto a tutti i cittadini animati da senso civico e voglia di impegnarsi con spirito volontaristico a favore della propria comunità. In questi anni abbiamo approfondito diverse problematiche sulle quali, anche in questo periodo di campagna elettorale, vorremmo porre l’attenzione. Pertanto, partendo dalla nostra esperienza diretta, abbiamo pensato di proporre a tutti coloro che si candidano alla guida della città alcuni temi che noi riteniamo dirimenti. Riteniamo che sia prioritario un cambio di mentalità nel metodo di governo, che deve essere incentrato sull’applicazione effettiva del principio della trasparenza nella pubblica amministrazione e sulla partecipazione concreta dei cittadini nelle scelte decisionali. Un altro aspetto fondamentale è rappresentato dal miglioramento della qualità della vita, che a nostro avviso passa anche attraverso lo stop al consumo di suolo, la realizzazione di una seria programmazione politica a favore dell’ambiente cittadino ed extraurbano e la piena accessibilità per tutti ai servizi e ai luoghi pubblici.

Come sempre noi saremo disponibili a collaborare, anche offrendo ulteriori approfondimenti, con i candidati sindaci che fossero interessati a sottoscrivere e realizzare questi punti programmatici.

CAMBIO DELLA MENTALITÀ  NEL METODO DI GOVERNO:

– SISTEMA DECISIONALE. Trovare il giusto equilibrio tra ruolo politico (definizione dei principi informatori dell’attività amministrativa e individuazione degli obiettivi), ruolo tecnico (proposta delle diverse soluzioni possibili), ruolo della cittadinanza attiva (preferenza sulle opzioni possibili, interlocuzione , proposte autonome). Mettere a sistema il contributo partecipativo sulle questioni importanti che riguardano scelte di rilievo (gestione  del territorio e piani di recupero , bilanci, viabilità,  gestione dei servizi, ecc.)

– TRASPARENZA. Instaurare una condizione operativa di trasparenza attivando percorsi formativi e riorganizzativi del personale e degli uffici, per mettere in condizione i responsabili dei procedimenti di detenere da subito per ogni procedimento amministrativo tutta la relativa documentazione all’interno di un  fascicolo informatico (previsto dal Manuale dei flussi documentali ed informatici approvato dal Comune di Jesi). Pubblicazione sul sito del Comune di un report aggiornato sull’attività e la presenza dei consiglieri comunali, di tutti i verbali, nonché dei video, delle sedute delle commissioni e del consiglio nei tempi previsti dalla legge. Rendere immediatamente consultabile  alla cittadinanza, senza le attuali limitazioni, l’archivio on line degli atti degli organi tecnici e politici dell’Ente (delibere, determinazioni, ordinanze, decreti, …)

– PARTECIPAZIONE.  Bilancio partecipativo attraverso un percorso informativo che coinvolga la cittadinanza; attivazione dei forum civici e degli altri strumenti di partecipazione popolare e democrazia diretta previsti da Statuto e Regolamento comunale; istituzione e regolamentazione di organismi di quartiere realmente rappresentativi della popolazione con funzioni consultive obbligatorie.

 

 

QUALITÀ DELLA VITA

– STOP AL CONSUMO DI SUOLO. Recupero e riqualificazione del patrimonio immobiliare esistente; discussione della petizione ad oggetto “Richiesta di annullamento del Piano di Recupero Campus Boario e definizione degli interventi minimi ammessi fino all’adozione di un eventuale nuovo strumento urbanistico”;  salvaguardia assoluta degli spazi verdi all’interno dell’area urbana.

– AMBIENTE – Censimento del verde finalizzato alla successiva realizzazione di un Piano del Verde che ne preveda l’incremento e la riqualificazione. Sviluppo degli orti sociali. Analisi  completa e messa in sicurezza delle alberate cittadine. Porre a dimora un albero per ogni neonato, a seguito di registrazione anagrafica, come previsto dalla legge 10/2013 “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani” e dare completa attuazione alle altre disposizioni previste  dalla medesima legge.
Riqualificazione del verde extraurbano sia dal punto di vista produttivo (agricoltura biologica, sostenibile per una conseguente sicurezza alimentare) che da quello ecologico e della biodiversità (reticolo idrografico minore e fiume Esino). Trovare una soluzione al problema del rischio idraulico presente nel tratto di fiume all’altezza della briglia Enel in località Roncaglia, in merito al quale esiste una petizione cittadina, corredata da un dossier, rivolta alla Regione Marche nell’aprile 2016 ancora senza risposta.

– SERVIZI E LUOGHI ACCESSIBILI A TUTTI. Eliminare difficoltà e limitazioni rappresentate dalle barriere architettoniche. In attesa dello specifico piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche, intervenire prioritariamente nelle situazioni più gravi, come nel caso della rampa di accesso al poliambulatorio del distretto S. Francesco, attivando la fase di confronto con le associazioni prevista dal PEBA

 

Meetup Spazio Libero Jesi

FABRIANO / 25ENNE DISOCCUPATO ARRESTATO DAI CARABINIERI, IN CASA 44 GRAMMI DI MARIJUANA

FABRIANO, 31 maggio 2017 – Arrestato dai Carabinieri per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefancenti un 25enne disoccupato del posto, già noto alle forze dell’ordine perché lo scorso anno era già stato denunciato per lo stesso tipo di reati.

Il giovane, che vive ancora presso il domicilio dei genitori, era da tempo sotto controllo e proprio ieri sera i Carabinieri sono intervenuti dopo averlo visto scendare dall’abitazione ed entrare nella macchina di un 50enne.

I Carabinieri hanno scelto di seguire con discrezione la macchina fino a quando non hanno deciso di rompere gli indugi fermando l’autovettura con i due al volante in zona viale XIII Luglio. Dopo accurati controlli sono spuntati 0,5 grammi di marijuana dalle tasche del giovane, mentre niente di sospetto è stato trovato nelle tasche del guidatore. I controlli sono proseguiti all’interno della camera da letto del giovane ed hanno portato alle luce altri 44 grammi di stupefacenti, un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi.

Il giovane è stato rimesso in libertà con obbligo di firma.

saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

PORSCHE CARRERA CUP / LO JESINO ENRICO FULGENZI A MISANO: OBIETTIVO PUNTI PESANTI PER LA CLASSIFICA

JESI, 31 maggio 2017 – Dopo il perfetto avvio di stagione di Imola in occasione della prima tappa della Porsche Carrera Cup Italia 2017, il pilota del Team Ghinzani Arco Motorsport

Enrico Fulgenzi

– Centro Porsche Latina Enrico Fulgenzi si prepara a scendere in pista questo fine settimana sul circuito Marco Simoncelli di Misano Adriatico per la seconda prova in calendario del monomarca che vede protagoniste le bellissime Porsche 911 GT3 Cup.

Forte dei punti raccolti nel primo round che gli valgono oggi la seconda piazza assoluta con otto punti di distacco dal momentaneo leader Pera, Fulgenzi affronta la gara di casa di Misano con la piena intenzione di scalare la vetta e di portarsi in testa al monomarca organizzato e promosso da Porsche Italia.

Sul circuito intitolato al mai dimenticato campione italiano della MotoGP, il pilota jesino dovrà comunque vedersela con un gruppo molto nutrito di avversari anche in considerazione del fatto che questa seconda tappa del campionato vedrà al via un numero maggiore (20) di concorrenti rispetto alla prima tappa di Imola.

Particolarmente carico e motivato Fulgenzi ripone grandi aspettative per questo appuntamento anche in virtù del notevole gruppo di fans che lo sosterranno in questa gara di casa.

Enrico Fulgenzi: “Sono davvero ansioso di scendere in pista questo week end. La gara di casa ha sempre un sapore particolare e porta qualche motivazione in più. Ho voglia di gratificare con una vittoria le tante persone che verranno a sostenermi ma non devo farmi tradire da questo desiderio: obbiettivo punti pesanti per il campionato, poi se ci sarà l’occasione di vincere certamente non me la lascerò sfuggire. Quest’anno il campionato sembra molto equilibrato e penso che ci sarà da lottare fino all’ultima gara. Dopo la vittoria nel 2013 il mio unico obiettivo è la vittoria finale per cui massima concentrazione e impegno in ogni gara per poter essere sempre competitivi e collezionare risultati e punti preziosi.”

Gara 1 si disputerà, come sempre, sabato con partenza alle 17.45, mentre Gara 2 concluderà il secondo appuntamento della Carrera Cup Italia domenica 4 giugno con partenza alle 9.45. La copertura TV sarà garantita da Eurosport 2 e Dmax.

(evasio.santoni@qdmnotizie.it)

JESINA CALCIO / IL SOCIO MAURO CANTARINI VUOL VEDERCI CHIARO E CHIEDE DI CONSULTARE I LIBRI CONTABILI

JESI, 31 maggio 2017 – Il socio della Jesina calcio Mauro Cantarini ha incaricato l’avv. Enrico Basso di attivarsi al fine di poter consultare e avere copie dei libri sociali e dei documenti relativi all’amministrazione della società leoncella. Questo dopo l’ultima assemblea dei soci tenuta venerdì scorso 26 maggio e specifica richiesta è stata già inviata alla società presieduta da Marco Polita.

Quali sono i dubbi dell’assicuratore? L’interessato non li ha specificati ed attende il lavoro dell’avv. basso per tirare le conclusioni.

Cantarini è socio della Jesina dal 2014 ed ha ricoperto il ruolo di presidente del settore giovanile.

In ambito calcistico ha avuto un ruolo importante, anche sotto l’aspetto economico,  alla Vigor Senigallia, Aurora Jesi, Falconarese, Libertas pallavolo Jesi.

E’ stato sponsor con il marchio dell’avviata agenzia di assicurazione con sede in Jesi alla Biagio Chiaravalle, Moie Vallesina, Castelbellino calcio a 5.

Alla luce di quanto sopra il presidente Marco Polita ha convocato per sabato 3 giugno l’assemblea dei soci della Jesina calcio.

 

(evasio.santoni@qdmnotizie.it)