Archivi giornalieri: 1 giugno 2017

JESI / GIANANGELI (M5S) INVITATO A LASCIARE IL TAVOLO DEI RELATORI, CANDIDATI CONTESTANO LA SUA PRESENZA: I GRILLINI ABBANDONANO IL CONVEGNO

Massimo Gianangeli (M5S) invitato dal moderatore a lasciare il tavolo dei relatori

JESI, 1 giugno 2017 –  Candidati sindaco che fanno “muro”, fischi in aula e qualche aperta contestazione. Alla fine i grillini abbandonano il convegno  “Comune tra austerità e bisogni dei cittadini, come uscirne’” organizzato dal coordinamento democrazia costituzionale a Palazzo dei Convegni.

Tutto è iniziato quando al tavolo dei relatori si presenta al posto di Luca Bertini (invitato alla stessa ora al  dibattito organizzato da ambienti cattolici alla Biblioteca Diocesana) l’ex consigliere comunale Massimo Gianangeli.

Insomma, due appuntamenti nella stessa serata (quella di oggi, 1 giugno) per i quali le forze politiche si erano organizzate ognuna come meglio preferiva. E i grillini avevano deciso che il loro candidato sindaco andasse alla Biblioteca Diocesana. Ma a Palazzo dei Convegni qualcosa è andato storto. Ricordandosi delle decise prese di posizione di abbandonare i dibattiti qualora Bertini non si fosse presentato, il moderatore ha chiesto ai candidati presenti se accettavano la presenza di Gianangeli: Gregori (Lega) ha subito detto “no”, Pirani (Pd) ha dribblato con un “non è corretto ma se sta qui va bene lo stesso”, Bacci (sindaco uscente e candidato per la civica Jesiamo) non ha concesso granché: “d’accordo ma non Gianangeli bensì un candidato”,  Lucaboni (lista civica – Forza Italia) ha ricalcato la dichiarazione di Bacci, Animali (Jesi in Comune) è stato lapidario: “parlo con tutti ma il comportamento stona”.

Il cerino a quel punto è tornato all’organizzatore che vista la male parata ha invitato Gianangeli ad abbandonare il tavolo e sedere tra il pubblico da dove comunque poteva intervenire. E l’ex consigliere comunale non si è fatto pregare. Ma come ha preso la parola in sala si sono sentiti distintamente dei fischi e alla fine il gruppo grillino (tra cui vi era la consigliera regionale Romina Pergolesi) ha lasciato Palazzo dei Convegni per raggiungere la Biblioteca Diocesana.

JESI / DANNEGGIA UN’AUTO IN SOSTA, LA POLIZIA STRADALE SEGUE LA PISTA DELLA VERNICE ARANCIONE: MULTA PESANTE

JESI, 1 giugno 2017 – Ennesima, brillante operazione di indagine da parte degli uomini della Polizia Stradale di Jesi, individuato il conducente dell’automezzo che nelle primissime ore di domenica scorsa (28 maggio) ha danneggiato un’autovettura in sosta. Il tutto avendo come “reperti” alcuni frammenti di uno specchietto retrovisore destro e qualche scaglia di vernice di colore arancione. Il responsabile è stato duramente multato.

Ma veniamo ai fatti. Il 28 maggio scorso, negli uffici della Polstrada di Jesi, si è presentato un cittadino che denunciava di aver subito ingenti danni alla sua auto regolarmente posteggiata da altro automezzo che poi avrebbe fatto perdere le tracce. Il sinistro dovrebbe essere avvenuto nel corso della notte. Ricevuta la denuncia e ritirati tutti i “reperti” raccolti dal denunciante, gli agenti hanno cominciato le loro indagini che come primo successo hanno portato all’identificazione del tipo di autovettura responsabile del danno; si trattava di una Lancia Ypsilon di colore arancione-nero. Ieri mattina (31 maggio) gli agenti jesini, nel percorrere via San Giuseppe, hanno notato in lontananza, ferma in sosta sul viale della Vittoria, un’auto che rispondeva alle caratteristiche di quella ricercata; hanno notato che quella Ypsilon di fronte a loro aveva lo specchietto retrovisore destro infranto e distaccato dalla carrozzeria, oltre a danni alla carrozzeria nella zona del parafango anteriore destro e sulla portiera. I danneggiamenti apparivano visibilmente di recente formazione.

Gli agenti hanno rintracciato ed identificato il conducente dell’auto arancione/nera, invitandolo a presentarsi negli uffici del distaccamento per un confronto e per raccogliere dichiarazioni. Come prima operazione sono stati confrontati i “reperti” in mano della Polstrada con l’auto del convocato riscontrando una piena compatibilità. Di fronte a questa inoppugnabile evidenza il giovane convocato ha raccontato quanto accaduto nella notte del sinistro; secondo quanto dichiarato l’impatto con l’auto in sosta sarebbe avvenuto alle 2,30 del mattino mentre percorreva via Garibaldi; non si sarebbe fermato perché era molto stanco. Una confessione in piena regola, seppure tardiva, visto che è avvenuta due giorni dopo il sinistro. Nei confronti del responsabile del sinistro sono state elevate contravvenzioni per non aver fornito i propri dati identificativi e per aver perso il controllo della sua auto a causa della velocità non adeguata. Non solo, l’uomo dovrà anche provvedere al risarcimento del danno arrecato in via civilistica.

Soddisfazione per l’operazione è stata espressa dal comandante del distaccamento della Polstrada jesina Ispettore superiore Stefano Ortolani che ricorda come, già nei mesi scorsi, i “suoi” uomini riuscirono ad identificare il pirata della strada fuggito dopo aver investito uno scooterista a Santa Maria Nuova.

(s. b.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

JESI / SI APPARTA CON UNA NOMADE PER FARE SESSO: LEI GLI RUBA 150 EURO E SCAPPA PRIMA DI ‘CONSUMARE’

JESI, 1 giugno 2017 –  Nel pomeriggio un uomo di 65 anni di Senigallia si è appartato con una nomade nei pressi della stazione ferroviaria di Jesi per fare sesso.

Prima di ‘consumare’ lei le sfila il portafoglio con documenti e 150 euro e scappa.

Indagano i carabnieri di Jesi.

JESI / ROBERTO MANCINI ALLENATORE DELLO ZENIT DI SAN PIETROBURGO

JESI, 1 giugno 2017 – Nuova esperienza per Roberto Mancini dopo quelle in Italia, Inghilterra e Turchia.

Nella giornata odierna il tecnico jesino ha firmato per lo Zenit di San Pietroburgo e succederà a Mircea Lucescu.

Il contratto è triennale con opzione per altri due anni.

 

(evasio.santoni@qdmnotizie.it)

 

SASSOFERRATO / DISPOSTA L’AUTOPSIA PER L’AGRICOLTORE DECEDUTO, NON ANCORA FISSATI I FUNERALI

SASSOFERRATO, 1 giugno 2017 – Non è stata ancora stabilita la data dei funerli dell’agricoltore ritrovato morto nella mattina di oggi (1 giugno). Ancora non definite con chiarezza le cause della morte di Pietro Smargiassi (questo il nome dell’uomo), e proprio per questo motivo il magistrato di turno al Tribunale di Ancona ha disposto l’autopsia per fugare ogni dubbio.

Solo dopo i risultati dell’esame autoptico, il corpo dell’agricoltore sarà riconsegnato alla famiglia.

(s.s.)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

JESI / SCONTRO TRA AUTO E MOTO USCITA SUPERSTRADA MONSANO DIREZIONE SUD

JESI, 1 giugno 2017 – Grave incidente pochi minuti fa all’uscita della superstrada ss76 a Monsano direzione Ancona. Un auto ed uno scooter si sono scontrati per cause ancora in corso di accertamento. Sul posto due pattuglie della Polizia stradale e ambulanze del 118.

(e.s.)

IN AGGIORNAMENTO

CUPRAMONTANA / RAGAZZA SOLA IN CASA SI SENTE MALE: I VIGILI DEL FUOCO SFONDANO LA PORTA PER FAR INTERVENIRE I SANITARI DEL 118

CUPRAMONTANA, 1 giugno 2017 – Una giovane si sente male in casa e  viene soccorsa dai vigili del fuoco di Jesi e subito dietro dai militi della Croce Verde di Cupra Montana.

Il fatto è accaduto nel primo pomeriggio di oggi quando la ragazza diciottenne, si sente male e in qualche maniera la madre riesce a richiamare l’attenzione del condomino che abita a piano terra in un palazzo popolare vicino al Consorzio Agrario Provinciale di Ancona. 

I vicini, compresa la situazione, cercano di soccorrerla ma la porta è chiusa e nessuno apre; la giovane sviene probabilmente a seguito di un abbassamento di pressione o per altra patologia, così scatta l’allarme e lo stesso uomo allerta la locale Croce Verde che interviene con l’ambulanza del 118 ed altro mezzo attrezzato.  

Anche per i soccorritori il problema immediato è quello di entrare nell’abitazione delle due donne che non rispondono alle loro grida.

Davanti a questa difficoltà chiamano i vigili del fuoco di Jesi che, sopraggiunti sul luogo, entrano nell’appartamento sfondando il portone d’ingresso e permettendo ai Volontari del soccorso di sincerarsi delle condizioni della ragazza e prestarle i primi soccorsi. 

Una volta espletate le prime cure la giovane viene caricata sull’ambulanza e trasportata al pronto soccorso dell’Ospedale “Carlo Urbani” di Jesi per essere sottoposta ai controlli del caso e dove sarà ricoverata in osservazione ma senza apparenti complicazioni.

(oddino.giampaoletti@qdmnotizie.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

AMMINISTRATIVE JESI 2017 / LUCA BERTINI (M5S) PRESENTA LA SQUADRA: MASSIMO GIANANGELI ASSESSORE ESTERNO

JESI 1 giugno 2017 – Il Movimento dei ‘grillini’, capitanati dal candidato Sindaco Luca Bertini, hanno presentato la squadra che in caso di successo alle prossime amministrative

Massimo Gianangeli, Claudia Lancioni, Luca Bertini, Michele Giacchè, Renata Perlini, Giacomo Casci

jesine guiderà la città nel prossimo quinquennio: Claudia Lancioni, che assumerà le funzioni anche di vice Sindaco, con deleghe ai servizi sociali, inclusione scolastica e lavorativa, sport; Michele Giacchè, con deleghe al commercio, sviluppo economico, lavoro, attività produttive; Massimo Gianangeli, assessore esterno, con deleghe per la gestione del territorio, mobilità, rifiuti; Renata Perlini, con deleghe alla cultura, turismo, associazionismo, pari opportunità; Giacomo Casci, assessore esterno, con deleghe alle risorse umane, trasparenza e partecipazione, regolamenti.

Al Sindaco resteranno le deleghe della protezione Civile, sanità, polizia municipale, sicurezza, bilancio e partecipate.

Luca Bertini nella sua introduzione ha ricordato come gli attivisti arrivano a far parte del gruppo per poi diventare attivisti. “Le persone che sono state scelte per stare al mio fianco qualora il Movimento vincerà – ha affermato il candidato Sindaco – e vinceremo, sono persone qualificate, hanno avuto anni di esperienza nelle loro attività lavorative per ciò che riguardano gli assessorati che condurranno. Parliamo di persone che hanno avuto grande attenzione e sono state vicine a noi. Se l’11 giugno vinceremo non vincerà il Movimento ma la cittadinanza”.

Nei loro interventi gli interessati, papabili assessori, hanno illustrato a grandi linee il programma che dovranno sviluppare dando delle priorità e degli input sui primi atti da sbrigare con immediatezza.

Claudia Lancioni: “Jesi è una barriera architettonica, è anti disabile perché non c’è la cultura per i disabili. La prima cosa che farò è riprendere in mano il progetto per la residenza dei disabili. E’ dal periodo di Polita Sindaco che ce lo bocciano, noi lo faremo subito”.

Massimo Gianangeli:”Avevo detto di restare a disposizione del Movimento e quando Bertini mi ha chiesto la disponibilità non ho potuto dire di no. Metteremo subito mano ad una revisione del Piano regolatore, alla sicurezza delle scuole, alla manutenzione ordinaria di tutta la città, ai parcheggi rosa”.

Michele Giacchè: “proporremo il reddito di cittadinanza che discuteremo con le parti sociali, avvieremo la consulta economica, metteremo mano alla no tax area e agli sgravi fiscali”.

Renata Perlini: “Subito avvieremo un giusto rapporto per ciò che riguardano teatri e musei, e tutto quello che ruota attorno a questo, tra il pubblico e il privato; emetteremo un bando per riaprire l’Ostello e ridefiniremo il rapporto con la Fondazione Pergolesi Spontini. Abbiamo idea di potenziare lo sportello dell’associazionismo”.

Giacomo Casci: “Il mio compito sarà di capire subito le motivazioni del personale dipendente per poi incentivarle perché per noi la motivazione è una leva competitiva per accorciare le distanze tra obiettivi del personale e dell’Azienda. Poi la trasparenza con la gestione online di tutti gli atti del Comune”.

(evasio.santoni@qdmnotizie.it)  

 

JESINA CALCIO / L’ATTACCANTE KEVIN TRUDO LEONCELLO ANCHE PER LA PROSSIMA STAGIONE: CONFERMATI CAMERUCCIO E BOLLETTA

JESI, 1 giugno 2017 – Prime mosse di mercato in casa Jesina. Petrini e Focanti hanno da tempo avviato le trattative per le tante riconferme, soprattutto a livello di under, che dovrebbero esserci per formare la squadra per il prossimo campionato di serie D. Le prime firme sono arrivate da Kevin Trudo, Alessandro Cameruccio e Nicola Bolletta.

Cameruccio (Jesina)

L’attaccante franco caraibico, 31 anni, 86 presenze con 27 reti, ha trovato subito un nuovo accordo con la società per vestire la casacca leoncella per la quarta stagione consecutiva. 

Oltre a Trudo faranno parte della nuova Jesina anche due consumati under: il centrocampista Alessandro Cameruccio, 20 anni a fine mese, che già conta 50 presenze con la casacca leoncella nelle ultime due stagioni (condite da 2 gol) ed il portiere Nicola Bolletta, 19 anni appena compiuti, protagonista di 9 presenze tra i pali nella passata stagione.

Sul fronte societario, la comunicazione che da oggi e per 10 giorni sono a disposizione dei soci che ne vogliono prendere visione i bilanci, i libri contabili, i libri sociali e i verbali di assemblea degli ultimi 4 anni.

(evasio.santoni@qdmnotizie.it)

 

JESI / SULLE TRACCE DI PERGOLESI, UNA PASSEGGIATA TRA LE RICCHEZZE STORICO-CULTURALI

JESI, 1 giugno 2017 – Prende il via oggi pomeriggio la lunga passeggiata sulle tracce di Pergolesi e sul secolo che lo vide nascere; due gli appuntamenti: alle ore 18 negli antichi locali che ospitano la Biblioteca Planettiana per l’inaugurazione del percorso esplorativo di “Jesi città settecentesca”. Si proseguirà alle ore 21 per parlare di “Domenico Valeri, le mani sulla città: chiese, palazzi, teatri, monumenti”.

Il primo appuntamento è nella splendida e poco conosciuta sala del Mappamondo, al secondo piano di Palazzo della Signoria dove ha inizio “un viaggio visivo attraverso alcune delle straordinarie ricchezze storiche e archivistiche dell’epoca conservate nella Planettiana; un patrimonio culturale inestimabile formato da documenti, libri, stampe artistiche che nasce come collezione  privata e trova assetto istituzionale di pubblica fruizione proprio all’inizio del secolo XVIII per volontà del Marchese Cardolo Pianetti, alla cui casata fa oggi riferimento l’intestazione della Biblioteca comunale che ne conserva l’antico nucleo”.  La visita a questo importante sito storico cittadino può essere effettuata (previa prenotazione) nelle giornate che vanno dal martedì al venerdì con orari 9-13 e 15-19 mentre al sabato solo dalle ore 9 alle 13.  Per tutto il mese di luglio l’apertura sarà assicurata solo in orario mattutino.

Veniamo all’appuntamento delle ore 21 quando la storica dell’arte Sara Tassi parlerà di Domenico Valeri, da tutti conosciuto principalmente come pittore, ma che ha al suo attivo anche l’ideazione e la progettazione di chiese e palazzi . Testimonianza jesina delle sue capacità sono i Palazzi Pianetti e Ripanti, così come il teatro del Leone che si trova all’arco Clementino.

(s. b.)