Archivi giornalieri: 4 novembre 2017

PIANELLO VALLESINA / GIOSUE’ SPERA: CAMERA ARDENTE APERTA, LUNEDI’ POMERIGGIO I FUNERALI

PIANELLO VALLESINA, 4 novembre 2017 – l’Autorità Giudiziaria ha dato il suo placet e la salma di Giosuè Spera il ragazzo 18enne morto venerdì sera (3 novembre) in un incidente stradale è stata consegnata ai familiari e si trova presso la camera mortuaria dell’ospedale Carlo Urbani di Jesi.

I funerali sono stati fissati per lunedì 6 novembre alle ore 15,30 presso la palestra comunale di Pianello Vallesina.

La salma sarà cremata e le ceneri saranno custodite dai parenti.

Per ciò che riguardano le indagini il pubblico ministero ha aperto un fascicolo per omicidio stradale sull’incidente in attesa di chiarire la dinamica del sinistro.

L’avviso di garanzia recapitato nei confronti dell’uomo che era al volante della Citroen Berlingo è un atto dovuto in attesa dell’esatta ricostruzione sulla dinamica del sinistro.

Nel frattempo la pagina facebook di Monte Roberto Informa è listata a lutto. Il ricordo è così riportato: “Il tragico incidente, che interrompe i sogni di vita di Giosuè, ha creato un dolore indicibile nei suoi genitori, fratelli, parenti, amici ed in tutti noi, perché la morte di un giovane di 18 anni colpisce tutta la Comunità.  La stessa Comunità rivolge un pensiero di affetto e vicinanza a chi, tragicamente, risulta coinvolto in quanto avvenuto.  A Giosuè, riposa in pace.”

(e.s.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

JESI / INCIDENTE ALL’INCROCIO, IN DUE TRASPORTATI AL “CARLO URBANI”

JESI, 4 novembre 2017 – Incidente poco fa all’altezza del semaforo dell’incrocio tra Via Giovanni  XXIII e Raffaello Sanzio.

Coinvolte due autovetture, una Volkswagen Up bianca ed una Mercedes Classe A.

Alla guida della Volkswagen una donna che sembrerebbe non aver riportato ferite gravi, mentre i due occupanti della Classe A (uomo e donna di circa 70 anni ) sono stati estratti dall’abitacolo dai vigili del fuoco. L’auto si era infatti quasi capovolta.

I due occupanti sono stati trasportati d’urgenza al “Carlo Urbani“. Sul posto la Croce Verde, vigili del fuoco e 2 pattuglie della municipale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO / FABER AL FESTIVAL DELLA SCIENZA DI GENOVA

FABRIANO, 4 novembre 2017 – Come è arrivato il riso in Italia? Quali sono tipologie più apprezzate nel nostro paese? Ma anche, quali sono i segreti per esaltarne le caratteristiche quando lo cuciniamo? A queste e altre domande ha risposto la speciale lezione della Faber Science Food Academy dedicata all’Antropologia del Riso, che si è tenuta ieri al Festival della Scienza di Genova.

Dopo il grande successo ottenuto a Milano, Faber ha portato sul palco di Genova due esperti in materia: Allan Bay, giornalista e critico gastronomico, e Monica Bergomi, blogger e ideatrice del blog La Luna sul Cucchiaio, protagonisti dell’evento.

Protagonista dell’appuntamento è stato il riso. I due personaggi di spicco del settore enogastronomico, che hanno dato vita a un interessante confronto sulla risottologia, una vera e propria scienza fatta di elementi, combinazioni, trattamenti e cure particolari. Un incontro in cui è stato possibile conoscere la storia di questo ingrediente e osservarne dal vivo la preparazione corretta.

L’incontro tra l’azienda e il Festival della Scienza, un vero punto di riferimento per la divulgazione scientifica, è nato sotto il segno della costante ricerca di innovazione che accomuna entrambi gli enti: la Faber Science Food Academy è stata l’occasione ideale per scoprire il legame che da sempre accomuna cucina e scienza.

FABRIANO / 4 NOVEMBRE, RICORDO E RIFLESSIONE

FABRIANO, 4 novembre – Anche la città della carta ha celebrato la giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate,
giornata istituita nel 1919 per commemorare la vittoria nella prima guerra mondiale. Una celebrazione sobria, partita con la messa in Cattedrale e poi proseguita con il corteo che da piazza San Giovanni Paolo II° ha risalito tutto il centro storico.

Tre i luoghi cardine della giornata: il loggiato San Francesco ed i monumenti alla Resistenza ed ai Caduti. Luoghi dove sono stati deposte le corone di alloro e dove sono stati ricordati i fabrianesi che sono caduti – così come tanti altri connazionali – per la difesa della Patria o come vittime civili di ogni guerra.

“Le giornate come queste ci serveno per ricordare e riflettere – ha spiegato il primo cittadino di Fabriano Gabriele Santarelli –  vogliamo oggi ricordare chi anche giovanissimo ha dato la sua vita per un ideale più alto: quello della libertà, del dovere e della Patria. Valori che sono immutati per i militari che oggi operano nei vari teatri di guerra. E proprio per questo quei 6.500 militari che si trovano al di fuori dei nostri confini devono essere ricordati. Così come devono essere ricordati gli oltre 7.000 che partecipano all’operazione Strade Sicure”.

“Ci sono state molte manifestazioni oggi – ha concluso – dove si è certamene parlato di orgoglio ed appartenenza, ma trovo doveroso ricordare anche quei militari che non hanno ricevuto la giusta attenzione e riconoscenza. Vorrei pensare a loro, facendo riferimento ai militari della ex base Nato sul monte Venda morti per tumore ai polmoni dopo l’esposizione al gas radon. Vorrei ricordare i 946 uomini della marina morti o ammalati di asbestosi, di cui solo oggi si inizia a parlare anche a livello ministeriale dopo tanti anni. E non dimentichiamo il caso dell’uranio impoverito. Ecco perché trovo che sia giusto riconoscere gli atti eroici di questi militari che ancora oggi si dedicano ad un servizio difficile. Dobbiamo impegnarci affinché gli sia riconosciuto quanto dovuto”.

(s.s.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

MOIE / ALLA FORNACE, LABORATORIO DI SCRITTURA: LE PAROLE CHE NON TI HO DETTO

MOIE, 4 novembre 2017 – La biblioteca La Fornace di Moie presenta il laboratorio di scrittura “Le parole che non ti ho letto” a cura di Alessandro Morbidelli.

Si tratta di un’officina di scrittura e lettura dedicata al racconto breve, per “incontri e confronti – spiegano gli organizzatori – tra modi di scrivere e parole da leggere”. Il laboratorio si strutturerà in una serie di incontri, a partire da lunedì 6 novembre, dalle 21,15 alle 23,15: “due ore per vivere insieme la scrittura”. I racconti prodotti dagli iscritti al laboratorio verranno pubblicati in un’antologia e a dicembre, a chiusura del corso, sono previsti un reading letterario e un gioco di ruolo con ricchi premi in palio.

L’iscrizione al corso è gratuita ma riservata ai possessori della Bibliocard della biblioteca La Fornace. “Il materiale da portare sono carta e penna, oppure un notebook, a seconda di come ognuno preferisce”.

Per informazioni e iscrizioni si deve chiamare la biblioteca al numero 0731702206. L’insegnante del corso, Morbidelli, ha pubblicato il noir di ambientazione marchigiana “Ogni cosa al posto giusto”, ha curato antologie dedicate al mare ed è apparso su varie raccolte accanto a nomi quali Carlo Lucarelli, Valerio Evangelisti, Alan D. Altieri. Scrive per il sito www.sdiario.com di Barbara Garlaschelli ed è membro della Carboneria Letteraria.

 

FABRIANO / HALLOWEEN AD ALTO TASSO ALCOLICO, 3 PATENTI RITIRATE

 FABRIANO, 3 novembre 2017 – Attività intensa per i Carabinieri della città della carta durante il fine settimana di Halloween, con controlli finalizzati al contrasto della guida in stato di ebbrezza. Tre le patenti ritirate.

A guidare con oltre 0,5 gr/L di alcool nel sangue una 37enne di Fabriano con un tasso di 0,7 gr/L , un 61enne del posto con un tasso di 1,8 gr/L ed un marocchino residente a Sassoferrato (e lì controllato) di 41 anni che però si è rifiutato di sottoporsi ai controlli.

Per lui sanzione massima. Patente ritirata e macchina sequestrata.

(s.s.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO / LAVORO E POLITICA, I SINDACATI CHIEDONO INCONTRO

FABRIANO, 4 novembre – Le Organizzazioni Sindacali chiedono un incontro urgente alla forze politiche cittadine di maggioranza ed opposizione .

Una richiesta presentata nel pomeriggio di ieri, pensata per cercare di comprendere le strategie che la politica intende mettere in campo per la critica situazione del lavoro e per cercare di proporne di comuni a seguito di un confronto.

“La nostra intenzione – spiegano Cgil Cisl e Uil – era quella di un confronto con i capigruppo della politica fabrianese vista la discussione che sta nascendo attorno le problematiche collegate al mondo del lavoro. Un tema importantissimo e che si lega al nostro diretto interesse di tutela di lavoratrici e lavoratori”.

(s.s.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIANELLO VALLESINA / INCIDENTE MORTALE, PAESE SOTTO CHOC

PIANELLO VALLESINA, 4 novembre 2017 – E’ Giosuè Spera il ragazzo di 18 anni morto ieri sera (3 novembre) a Pianello Vallesina, precisamente in via Madonna del Piano all’altezza dell’incrocio con Contrada Molino,  in un incidente stradale.

Spera era alla guida di una moto Husqvarna 450 che per cause ancora in corso di accertamento, per capire bene la dinamica, da parte dei carabinieri si è scontrato con un auto Citroen Berlingo.

Il giovane risiedeva a Pianello Vallesina e frequentava la scuola agraria ‘Salvati’ di Pianello Vallesina.

Dopo l’incidente la salma del giovane è stata trasportata all’obitorio del ‘Caro Urbani’ a disposizione dell’autorità giudiziaria che nella giornata odierna dovrebbe decidere se consegnarla ai familiari per i funerali o disporre un esame autoptico per capire cosa possa essere accaduto.

La comunità di Pianello tutta è sotto choc. Il ragazzo, che aveva altri due fratelli, era conosciuto ed aveva tanti amici anche a Jesi dove la sua famiglia è molto stimata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO / “SUONI PER LA RINASCITA”, LA MUSICA DI MOZART AL “GENTILE”

FABRIANO, 4 novembre – Due fra i più noti e amati concerti per pianoforte del periodo viennese di Mozart vengono proposti dalla FORM-Orchestra Filarmonica Marchigiana giovedì 9 novembre, ore 21, al Teatro Gentile di Fabriano in una serata di anteprima della prossima stagione 2018 che, come lo scorso anno, prenderà avvio il prossimo gennaio.

Protagonista del concerto, terzo ed ultimo appuntamento del progetto KM-Kontinent Mozart inaugurato nel 2016, il giovane pianista Leonardo Colafelice, già avviato a una brillante carriera internazionale, accompagnato da Alessandro Cadario, direttore ospite principale dell’Orchestra de I Pomeriggi Musicali di Milano. In programma il Concerto n. 24 in do min. K. 491, introdotto da una originale “guida all’ascolto musicale” del compositore contemporaneo Francesco Antonioni, e nella seconda parte il Concerto n. 21 in do magg. K. 467, preceduto dalla Sinfonia in re magg., op. 18 n. 4 di Johann Christian Bach.

Una sorta di viaggio interiore dalle tenebre del Concerto in do min. K. 491, dove il sentimento del tragico trova espressione in una musica tra le più emozionanti mai scritte, alla luce del Concerto in do magg. K. 467 con il suo celeberrimo Andante, straordinario simbolo di luminosità e leggerezza spesso impiegato anche come commento musicale nei film di grandi registi.

Il concerto viene realizzato dalla FORM con la fattiva collaborazione del Comune di Fabriano e con il patrocinio della Fondazione Carifac e rientra nell’ambito del progetto “Suoni per la rinascita” sostenuto dall’accordo MIBACT-Regione Marche per la promozione delle attività culturali dei comuni del cratere colpiti dal sisma del 2016. Per queste ragioni è stata posta particolare attenzione alle condizioni di ingresso, con biglietti che vanno da 6 a 12 euro e riduzione speciale a 4 euro riservata alle scuole (studenti, insegnanti e personale scolastico), in vendita presso il botteghino del Teatro Gentile (tel. 0732/3644), nei 2 giorni antecedenti il concerto (ore 16-19) e la sera stessa del 9 novembre (dalle ore 19).