Attualità

LETTERE & OPINIONI / QUADRILATERO: LICENZIAMENTO COLLETTIVO PER 59 LAVORATORI

FABRIANO, 22 giugno 2018Feneal-Uil Filca-Cisl Fillea-Cgil respingono con fermezza la procedura di licenziamento collettivo per 59 lavoratori (su 147 occupati), nei confronti dell’azienda Astaldi presentata nella giornata di lunedì 18 giugno.

L’azienda, esecutrice dei lavori del raddoppio della SS76 e Pedemontana delle Marche, ha dichiarato un esubero strutturale di 14 impiegati e 45 operai operanti nei cantieri di Cancelli e Borgo Tufico.

In particolare l’azienda ha  sostenuto la sostanziale impossibilità di andare avanti nelle lavorazioni nei tempi ipotizzati, dopo che nelle sedute del CIPE del 26 aprile u.s. e successive non sono entrati in discussione i finanziamenti del terzo/quarto lotto della Pedemontana delle Marche e la perizia 6 del lotto 1.1. La commessa, come si ricorderà, ha subito già due stop (per alterne vicende societarie BTP – IMPRESA) e il terzo determinerebbe la semplice constatazione dell’impossibilità della realizzazione dell’opera.

Dopo numerosi incontri con Quadrilatero in qualità di committente, in cui la stessa aveva fornito alle scriventi ampie rassicurazioni sul finanziamento da parte del CIPE delle perizie nella seduta del 26 aprile u.s. e successive, le organizzazioni sindacali ritengono Quadrilatero non esente da responsabilità per la situazione di blocco delle lavorazioni che si determinerà e reputano incredibile ricorrere ad una riduzione del personale quando ci sono ancora oltre 174 milioni di euro di lavorazioni da eseguire, diversi chilometri di strada e svariate gallerie da consegnare.

Così come ritengono incredibile che un’opera strategica per il territorio regionale possa non vedere la luce, con evidenti ricadute economiche anche per le aree colpite dal sisma relativamente alla mancata realizzazione della Pedemontana delle Marche.

Per queste ragioni, le segreterie provinciali di Feneal-Uil Filca-Cisl Fillea-Cgil dopo le assemblee dei lavoratori tenutesi nella giornata di mercoledì hanno proclamato per ieri e oggi due giornate di mobilitazione presso i cantieri della Quadrilatero e contemporaneamente richiesto un incontro ad Astaldi.

L’invito è che ciascuno, Astaldi – Anas – Quadrilatero – Regione – Comune di Fabriano, facciano la propria parte per sbloccare questa situazione, quello che occorrerebbe è una grande assunzione di responsabilità da parte di tutti i soggetti, per evitare che una delle poche opere pubbliche finanziate in Italia diventi l’ennesima incompiuta a danno del territorio e dei cittadini.

 

Feneal-Uil Filca-Cisl Fillea-Cgil   (Andrea Casini – Luca Tassi – Daniele Boccetti)

 

AGUGLIANO / SUCCESSO DEL FESTIVAL DEL GELATO ARTIGIANALE

AGUGLIANO, 22 giugno 2018 –  Un’edizione da record per il Festival del Gelato Artigianale.

Oltre 25 mila visitatori hanno preso parte alla 9^ edizione di un evento che ha avuto per protagonisti 30 gelatieri celebri in Italia e nel mondo, dal Giappone con Taizo e Kosuke Shibano alle Canarie con Gianfranco Viscito.

Ben 250 volontari, coordinati da Fabio Pollonara e Alessandra Fiorani, hanno contribuito al successo della manifestazione.

A sostenere il lavoro di produzione in laboratorio hanno contribuito le associazioni Gelatieri per il Gelato e Compait, in collaborazione con la Confartigianato, con Barbara Serrani e Luigi Loscalzo, gli Accademici Italiani Gelatieri Artigiani con Stefano Dassiè, Luigi Dragoni e Sergio del Favero, il Centro Studi Gelato Artigianale con Martino Liuzzi, con il supporto dell’Università di Agraria delle Marche ed il comune di Agugliano con il sindaco Tomas Braconi.

Marco Zingaretti ha presentato in maniera professionale e brillante le tre serate della manifestazione mentre Alice Bellagamba è stata la madrina del festival.

La Coppa Agugliano – Agrimontana è stata vinta da Valerio Esposito di Aprilia che ha conquistato la giuria presieduta da Francesco Cutelli. Sul podio Marco Viel di Belluno e Fabio Pellegrino di Canosa di Puglia. Il concorso Coppa Varnelli è andato all’esordiente Roberto Picchio della celebre pasticceria Picchio di Loreto, seguito da Leonia Cuppari di Fabriano e dal ligure Guido Cortese. Angelo Grasso della ditta Bravo e Martino Liuzzi hanno tenuto una serie di lezioni innovative nel campo tecnico e nutrizionale della gelateria artigianale che può divenire terapeutica. Liuzzi con un gruppo di medici biologi, dietisti e diabetologi sta sperimentando in una clinica di Roma, con risultati eccellenti, i vantaggi di nutrire un disfagico affetto da Alzheimer con il gelato artigianale.

Al prof. Giuseppe Fatati, direttore della divisione di Diabetologia dell’ospedale di Terni e presidente della Fondazione ADI è stato assegnato il premio giornalistico Ilario Berardi.

 

Gianluca Fenucci

JESI / ALLERTA MALTEMPO, NEL POMERIGGIO PREVISTE FORTI PRECIPITAZIONI E GRANDINE

JESI, 22 giugno 2018 –  Il comune di Jesi tramite il servizio whatsapp ha annunciato che “dal pomeriggio e fino a sera sono previste precipitazioni anche di forte intensità raccomandando a tutti di prestare attenzione”.

Il bollettino divulgato dalla protezione civile marchigiana prevede Cielo parzialmente nuvoloso in mattinata per nubi alte. Dalla tarda mattinata cielo nuvoloso o molto nuvoloso per nubi cumuliformi ad iniziare da nord e con copertura in graduale estensione al resto del territorio. Schiarite dalla serata ad iniziare dal pesarese; Precipitazioni: rovesci o temporali sparsi a partire dalle ore centrali, inizialmente sul pesarese ed in successiva estensione verso sud. Localmente i fenomeni potranno risultare di forte intensità. Fenomeni in esaurimento dalla serata ad iniziare da nord; Temperature: in diminuzione;  Fenomeni Particolari: possibili grandinate

MOIE / ‘MAMMADAY’ AL PARCO FLUVIALE: UNA GIORNATA FRA NATURA, SPORT, MUSICA

MOIE, 22 giugno 2018 –  L’associazione Federcasalinghe organizza, in collaborazione con Museika e il patrocinio del Comune, della Provincia, del Coni e dell’associazione nazionale famiglie Domina, il “MammaDay 2018” all’insegna dell’invito “Vieni, cammina con me…”.

L’iniziativa si svolgerà domenica 24 giugno, a partire dalle ore 17,30, a Moie, lungo il parco fluviale dell’Esino.

La giornata, infatti, si struttura come itinerario tra natura, sport, musica e buon cibo lungo la via dei Tesori che costeggia l’Esino.

Il programma della manifestazione prevede, alle ore 17,30, il ritrovo presso la struttura del Museika, , e la partenza per la “Camminata in mezzo al verde”. Alle ore 18,30 è prevista la tavola rotonda su “AlimentAzione: consigli da portare a tavola”, a cura di Letizia Saturni, health-coach e nutrizionista. Alle ore 19,45 la possibilità di chiudere la giornata con un apericena sotto i gazebo messi a disposizione dal Cis presso l’area Museika.

A rallegrare la festa interverrà l’associazione culturale folk “La Damigiana” con il saltarello e gli stornelli marchigiani.

JESI / INAUGURATO IL GIARDINO TERAPEUTICO DEL MURRI

JESI, 21 giugno 2018 – Inaugurato stamattina il nuovo giardino terapeutico del Parco Murri intitolato a Melvis Jones , fondatore del Lions.

Presenti tra gli altri Alessandro Marini , direttore Asur,  il presidente Luciano Goffi, la direttrice sanitaria dell’Asur, Nadia Storti , il consigliere regionale  Enzo Giancarli   la direttrice sanitaria del “Carlo Urbani”, Virginia Fedele , Marco Candela, direttore della medicina interna di Jesi e direttore del dipartimento medico dell’Area Vasta 2, gli architetti Sergio Bonelli e Clito Bartolini, progettatori del parco.

Un parco di 400 metri quadrati all’insegna del relax per pazienti ed operatori dell’ospedale, importante ed inalterato il numero e la qualità del verde piantato.

Nulla è stato aggiunto se non alcune piantine di melograni che però non vanno ad alterare la flora del parco.

“Siamo molto soddisfatti di aver raggiunto questo obiettivo ed è un primo importante passo per la costruzione della cittadella della salute così Enzo Giancarli che ha presenziato l’inaugurazione”.

Marini aggiunge “questo non è solo un intervento fine a se stesso  ma qualcosa che dona funzionalità all’intero ospedale, un gesto che sottolinea l’impegno e la cura con la quale ci adoperiamo al meglio per dare lustro a questo che è un motivo di vanto per la città. Ringrazio coloro che hanno lavorato al progetto ed auguro a loro un buon lavoro”.

c.ade.

CUPRA MONTANA / COMPOSIZIONI INEDITE DI DON NICCOLO’ BONANNI, UNA VITA TRA MUSICA E FEDE

CUPRA MONTANA, 21 giugno 2018 – Nel giorno in cui in molti Paesi europei e non solo si da spazio alla “Festa della Musica” i Comuni di Cupramontana e Maiolati Spontini annunciano alcune belle iniziative: un concerto nel corso del quale saranno eseguite composizioni inedite di Don Niccolò Bonanni ed i festeggiamenti per il 150° anniversario della “nascita” della Banda Musicale intitolata al Parroco musicista.

Non solo, il Sindaco di Cupramontana, Luigi Cerioni, ha annunciato la prossima realizzazione di un teatro sul colle del Verdicchio.

All’iniziativa ha aderito la Fondazione Pergolesi Spontini anche in considerazione del legame storico esistente tra il sacerdote, originario di Fabriano dove nacque nel 1737, ed il compositore Gaspare Spontini. Quest’ultimo, infatti, ricevette dal sacerdote molte lezioni di musica che poi lo portarono al successo ed alla notorietà da tutti riconosciuti.

Ma torniamo alla manifestazione musicale in programma il prossimo 30 giugno, con inizio alle ore 21,30, nella Chiesa di S. Lorenzo in Cupramontana; con il titolo: “Don Niccolò Bonanni, una vita tra fede e musica” l’orchestra “Astral Ensemble”, affiancata dal Coro “Vox Poetica Ensemble” di Fermo, sotto la direzione del M° Giulio Fratini eseguiranno composizioni inedite del Bonanni, oltre a brani del suo allievo, Spontini.

Durante i lavori per la realizzazione di questo evento si sono scoperte alcune novità e riscoperti spartiti ritrovati in biblioteca; dall’analisi è emerso che si tratta di 18 composizioni inedite; altrettante composizioni – è stato detto in conferenza stampa – sono custodite nella chiesa di Sant’Urbano di Apiro.

La notizia dell’avvio dell’iter per la costruzione del nuovo teatro è stata accolta con entusiasmo dall’assessore alla cultura del comune di Maiolati Spontini che ha anche sottolineato il fatto che “fare squadra” tra gli enti locali agevola lo sviluppo del territorio.

Il discorso dei presenti si è poi spostato sulla diffusione della musica nell’entroterra jesino, si è ricordato che nel 1601 a Cupramontana esisteva una Accademia musicale molto importante che ha operato per molti decenni. Emore Giampaoletti, direttore della banda “Don Niccolò Bonanni” ha ricordato che nel periodo ‘8/900 Cupra era molto ricca in fatto di cultura e Don Niccolò ne è un esempio. In relazione al “compleanno” della banda il suo Direttore ha preannunciato un grosso evento in occasione dell’apertura del nuovo teatro. Cristiano Del Priori, violista, è stato quello che, assieme al fratello, ha revisionato le partiture ritrovate raccontando come, in occasione di queste ricerche, si sia spinto fino alla Biblioteca di Napoli per visionare una particolare composizione di Spontini dalle caratteristiche uniche, riconducibili agli insegnamenti ricevuti dal Don Niccolò.

Per Lucia Chiatti, della Fondazione Pergolesi Spontini, quello del prossimo 30 giugno non può essere che il primo di una serie di appuntamenti e di collaborazioni tra enti ed istituzioni che hanno a cuore la crescita della sensibilità musicale di una popolazione amante delle 7 note.

sedulio brazzini

CHIARAVALLE / UN BEL REGALO DEL PICCADILLY, LA STAGIONE SI CHIUDE CON LA MUSICA DI BIANCO

CHIARAVALLE, 21 giugno 2018 –  Bianco è un habituè del Piccadilly.

Il cantautore torinese ha partecipato a tre edizioni del Piccadilly Social Club, la rassegna di musica contemporanea e sperimentale organizzata da Giordano Canonico e Renzo Canafoglia, e fu ospite anche di una fortunata edizione della Notte Bianca chiaravallese.

Domani sera Alberto Bianco, che come nome d’arte ha scelto semplicemente il cognome, torna al Piccadilly per la chiusura della stagione di concerti. E come per il nome anche per il titolo del suo quarto album ha scelto di essere minimale ed essenziale.

Il disco si chiama semplicemente “Quattro”. Bianco ha collaborato per anni con Niccolò Fabi, un’esperienza significativa per il giovane cantautore.

“Torno al Piccadilly con grande piacere – dice riconoscente Bianco – perché è uno di quei locali che dall’inizio ci ha dato una possibilità di suonare nelle Marche anche se eravamo degli sconosciuti e per questo trovo giusto tornarci anche ora che le dimensioni dei palchi che calchiamo sono un po’ cambiate. Ci siamo proposti noi a Giordano Canonico per suonare. Lui, il suo staff ed il suo locale sono un punto di riferimento per la musica di tutta Italia, soprattutto per chi vuol sperimentare. La collaborazione con Niccolò Fabi ci ha fatto imparare tante cose: lui ha un’aura di saggezza ed esperienza che ci ha aiutato molto nel percorso di crescita. Dopo averci sentito al Monk di Roma mi ha consigliato di portare questo disco in situazioni live teatrali per via della ricercatezza degli arrangiamenti. Sarà una bella sfida essere all’altezza”.

Il concerto di Bianco al Piccadilly è in programma domani sera alle 22. L’ingresso è libero ma si può prenotare al numero 0717451498 e al 3388271943.

 

Gianluca Fenucci

 

CINGOLI / L’AVIS FESTEGGIA 50 ANNI CON LA BENEDIZIONE DI PAPA FRANCESCO

CINGOLI, 21 giugno 2018 – La sezione Avis (Associazione Italiana Volontari di Sangue) di Cingoli, intitolata ad Antonio Galloppa, festeggia il suo 50º anniversario di fondazione.

Domenica prossima 24 giugno, infatti, si celebrerà la 34ª Giornata del Donatore con alcuni momenti celebrativi.

Alle ore 8.30 verranno accolte in Piazza Vittorio Emanuele II le altre sezioni consorelle marchigiane. Quindi la dirigenza dell’ente della presidente Floriana Crescimbeni ha predisposto un momento istituzionale presso la sala “Verdi” del Municipio, con il saluto delle autorità presenti: interverranno il sindaco Filippo Saltamartini, il direttore generale dell’Azienda Ospedali riuniti di Ancona, Michele Capradossi, la direttrice del Dipartimento regionale di trasfusione, Daniela Spadini, Alice Simonetti a rappresentanza della Componente Esecutivo Avis Nazionale e Massimo Lauri, Presidente Avis Regionale Marche. Successivamente verrano premiati i donatori, con la consegna delle oltre cento benemerenze dell’attività di donazione di sangue ed emo componenti.

Al termine, si snoderà il corteo delle delegazioni in direzione Collegiata di Sant’Esuperanzio, con l’accompagnamento musicale del Corpo Bandistico di Villa Strada.

A metà del percorso, ci sarà tempo per due soste: una davanti a Porta Pia in ricordo dei donatori defunti e l’altra presso il Monumento ai Caduti di San Carlo.

Alle 11.30 inizierà la funzione presso la Collegiata di Sant’Esuperanzio, presieduta dal Mons. Giancarlo Vecerrica, vescovo emerito di Fabriano-Matelica ed animata dalla Corale Polifonica Cingolana. In questa occasione, verrà presentato, in prima esecuzione, il nuovo inno dell’AVIS, con parole e musica di Rossella Maggiore ed armonizzazione per coro di Ilde Maggiore, direttore della Corale.

Per la ricorrenza dei 50 anni di fondazione della sezione, il Santo Padre Francesco ha fatto giungere la sua particolare benedizione apostolica, incida su un’elegante pergamena che sarà letta alla comunità. La manifestazione sarà chiusa da un incontro conviviale delle autorità e delle AVIS consorelle presso il Ristorante “Dei Conti”. Nel frattempo, un gruppo di lavoro sta proseguendo la stesura del volume celebrativo che raccoglierà i momenti più importanti della storia cinquantenaria della sezione cingolana, con foto, testimonianze, documenti, notizie, curiosità ed aneddoti.

 

Giacomo Grasselli

 

CHIARAVALLE / SQUADRA CHE VINCE NON SI CAMBIA, LA GIUNTA COSTANTINI AVRA’ POCHE NEW ENTRY

CHIARAVALLE, 21 giugno 2018 –  Squadra che vince non si cambia.

Il vecchio adagio del calcio potrebbe essere adottato come principio ispiratore dal sindaco Damiano Costantini. Non c’è niente di ufficiale, il sindaco non lascia trapelare nulla, ma certamente ha ben chiara la composizione della giunta e a chi affidare i singoli assessorati.

Ci sono segnali che i cinque assessori che hanno concluso con Costantini la legislatura e che hanno contribuito in modo significativo ad una vittoria schiacciante e convincente alle amministrative del 10 giugno possano essere confermati in blocco.

Del resto Andrea Alcalini, Cristina Amicucci, Eleonora Chiappa, Francesco Favi e Lorenzo Gobbi sono fedelissimi del sindaco ed hanno condiviso con lui ogni passaggio dell’amministrazione comunale.

Costantini non deve seguire vecchie logiche legate ai partiti: non deve accontentare nessuno né deve pedissequamente rispettare ordini di scuderia. Ma c’è un ma.

Il sindaco sembra orientato a concedere un assessorato a Ettore Togni, secondo tra i più votati nella lista Chiaravalle Domani.

Dopo Eleonora Chiappa che ha fatto il pieno di preferenze con 844 voti, Togni è stato il più votato con 441, premiato certamente anche dall’elettorato del gruppo Apertamente, schieramento che nel 2013 si presentò come lista civica per poi far parte dell’opposizione ma che col tempo si è avvicinato alle posizioni della maggioranza e del sindaco fino a portare tre suoi rappresentanti, lo stesso Togni, Stefano Tanfani e Tiziana Marcucci, a presentarsi nella lista Chiaravalle Domani.

Sembra più che probabile, quindi, che Costantini assegni un assessorato a Togni e quindi la giunta dovrebbe avere almeno una new entry.

Chi sarà il probabile escluso? Con ogni probabilità uno tra Andrea Alcalini, il giovane assessore ai lavori pubblici, e Lorenzo Gobbi, già assessore al bilancio.

Per via delle quote rosa le donne in giunta resteranno due e dovrebbero essere sicuramente la Chiappa e poi Cristina Amicucci che nella scorsa legislatura era anche il vicesindaco.

Si vocifera anche di un possibile ingresso della giovane e apprezzata Sofia Cecchetti, impegnata nel settore della cultura, del cinema e dell’arte.

Tutti i diretti interessati glissano e si dicono sereni. «Non abbiamo chiesto cariche né ruoli – affermano all’unisono – e sarà il sindaco a decidere. Accetteremo le sue decisioni con serenità e nello spirito di squadra che ci ha sempre caratterizzato perché per noi conta solo il bene comune dei cittadini».

Anche perché poi ci saranno diversi altri ruoli da interpretare, tra i quali quelli di presidente del consiglio comunale e di capogruppo di maggioranza oltre alle presidenze delle varie commissioni consiliari. Se ne saprà certamente di più tra una settimana quando si conoscerà la data del primo consiglio comunale. Nel Pd è il momento della riflessione e delle decisioni nella segreteria che ha rigettato al mittente le accuse dei reprobi del gruppo Democratici e Riformisti, decisi a proporre un loro candidato alla segreteria locale e più che mai convinti nel sostegno a Costantini. Sicuramente Giovanni Brandoni lascerà l’incarico di segretario locale del Pd, ruolo che sembrava potesse essere assunto da Roberto Cecchetti, le cui quotazioni ora sono però in ribasso. Più probabile un gruppo dirigente che farà capo a diverse persone tra cui Jacopo Falà, Luciano Frittelli ed altri che hanno ottenuto buoni riscontri personali alle amministrative. Anche nel Pd la situazione si chiarirà in prossimità del primo consiglio comunale che sarà convocato entro dieci giorni.

 

Gianluca Fenucci

FABRIANO / ELICA VINCE IL PREMIO COMPASSO D’ORO

FABRIANO, 21 giugno 2018 – Nuovo prestigioso riconoscimento per la multinazionale fabrianese Elica, che con NikolaTesla, innovativo piano aspirante firmato dal designer Fabrizio Crisà, si è aggiudicata il più antico ma soprattutto il più autorevole premio mondiale di design: il Compasso D’Oro ADI.  

Il piano aspirante è stato selezionato tra gli oltre 280 prodotti finalisti sottoposti alla giuria internazionale del XXV Compasso d’Oro ADI.

Elica si aggiudica anche una Menzione D’onore, tra le sole 56 assegnate, con il prodotto Snap, un innovativo sistema di aspirazione anch’esso firmato da Fabrizio Crisà, che monitora e migliora automaticamente la qualità dell’aria non solo in cucina ma in tutta la casa.

Il Compasso d’Oro viene assegnato sulla base di una preselezione effettuata dall’Osservatorio permanente del Design dell’ADI che valuta oggetti provenienti dalla produzione industriale degli ultimi due anni e seleziona, anno dopo anno, i migliori prodotti da pubblicare poi  negli annuari.

“Nella vita non è vero che si debba sempre correre. Alle volte ci sono anche i traguardi. Il compasso d’oro è un punto d’arrivo di un percorso rivoluzionario che è partito per Elica negli anni 80. La conferma che avevamo ragione” ha commentato Francesco Casoli, Presidente del Gruppo Elica.

Fabrizio Crisà, Designer del Gruppo Elica, ha aggiunto: “Aver vinto il Compasso d’Oro per il piano aspirante NikolaTesla e la Menzione d’Onore per Snap è qualcosa di straordinario che mi riempie di orgoglio”. Riconoscimento, ha proseguito il designer, che certifica la qualità del lavoro svolto ed il “Connubio tra design ed innovazione come punto cardine della propria filosofia progettuale”.

©RIPRODUZIONE RISERVATA