AURORA BASKET / IL DIESSE DELLA TERMOFORGIA FEDERICO LIGI ANTICIPA MANTOVA: SARA’ DURISSIMA

JESI, 8 marzo 2018 – Dopo la parentesi della Coppa Italia, in cui si è contraddistinta l’ottima organizzazione Aurora, tutto pronto per rituffarsi nell’avvincente campionato di serie A2, con la Termoforgia che, archiviata brillantemente la pratica salvezza, è nel pieno della bagarre per ottenere il pass verso i tanto sospirati play off.

Federico Ligi direttore sportivo Aurora basket

Tappa importante domenica 11 marzo, alle ore 12, con tanto di telecamere di Sportitalia, nella tana di Mantova, anch’essa con 24 punti e quindi nel gruppone che corre per un posto al sole.

All’andata, sempre all’ora di pranzo, si imposero di un punto i Virgiliani, dopo una gara tutta di rincorsa, con l’aspro sapore della beffa ancora non del tutto svanito. Gli arancio blu viaggeranno verso nord, rinfrancati dal successo mozzafiato e fin troppo discusso con Udine, ma con un infermeria dalle porte troppo scorrevoli.  Facciamo un punto generale della situazione con il Direttore Sportivo Federico Ligi.

Come sta Hasbrouk, uscito anzitempo dalla partita con Udine ?

Kenny sta meglio, e anche se ancora sente dolore, ci sono buone possibilità di vederlo in campo Domenica. Lui ha già dimostrato di non essere il tipo che si tira indietro, e contiamo di averlo a disposizione, seppur non al top.

Come procede invece il recupero di Ihedioha. Può essere pensabile di vederlo in campo già il 18 marzo con Roseto ?

Il recupero sta procedendo bene, ma dobbiamo essere molto cauti. Seguiamo Ike giorno per giorno, ed è inutile fare voli pindarici sui tempi di rientro.

Che avversario dobbiamo attenderci domenica ?

Mantova è una squadra che ha nel proprio dna la caratteristica di non mollare mai, e hanno aggiunto un giocatore dal grande talento come Legion. Non stanno attraversando un grande periodo di forma, è vero, ma questo valeva anche all’andata e sappiamo cos’è successo. Sarà durissima.

In questo turno, diverse squadre impegnate nella corsa play off si sfideranno tra loro. Questo aumenta l’importanza della partita ?

Sarà una partita importante, ma non decisiva. Da qui alla fine ogni gara sarà una vera e propria battaglia sportiva. Basta considerare che sono ben 11 le squadre che si contendono l’accesso ai play off, e la lotta per la salvezza è totalmente aperta.

Possiamo affermare che Jesi dovrebbe vincere 5 delle ultime 7 partite per centrare i play off, con la quota d’ingresso a 34 punti ?

Per il ragionamento fatto sopra, realisticamente direi che la quota minima è a 34, anche se poi a decidere potrebbe essere il meccanismo degli scontri diretti. La cosa certa è che noi ce la giochiamo con tutti fino alla fine, in un campionato dal livello altissimo. E pensare che qualcuno in estate, sosteneva che avevamo allestito una squadra inferiore alla precedente.

 

marco.pigliapoco@qdmnotizie.it

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Annibaldi & Pandolfi Onranze funebri - Casa del Commiato

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.