Fabriano

FABRIANO CERRETO CALCIO / BRUTTA SCONFITTA A SULMONA CONTRO IL NEROSTELLATI

Nerostellati – Fabriano Cerreto 2-1

FABRIANO, 17 dicembre 2017 – Pesante sconfitta della squadra di Sauro Trillini a Sulmona contro il Nerostellati che coglie nell’ultima gara del girone d’andata la prima vittoria del campionato.

In vantaggio di due reti (Del Gizzi e Pacella) gli abruzzesi hanno controllato bene fino a quando Zuppardo su rigore ha firmato il 2-1.

Poi i cartai,rimasti in superiorità numerica di due uomini, sul finale, le hanno tentate di tutte ma purtroppo alla fine è giunta una sconfitta che per la classifica suona come una sonora bocciatura.

 

 

FABRIANO / DOMENICA DI FESTA ED APPUNTAMENTI IN CENTRO STORICO

FABRIANO, 17 dicembre 2017 –  Nuova domenica da passare in pieno centro storico, passeggiando all’interno del villaggio di Babbo Natale oppure partecipando ad una delle tante iniziative messe in campo fino al prossimo 7 gennaio.  Apertura alle 10 per le casette in piazza Garibaldi, stesso orario anche per la pista di pattinaggio e per le attività previste all’interno del mercato coperto.

Molte le attività previste a partire dal pomeriggio. Si parte con un clima da palio “fuori stagione” con la rappresentazione (con qualche mese di anticipo rispetto al giugno fabrianese) dei borghi e botteghe medioevali (a cura dell’Ente Autonomo Palio di San Giovanni Battista e delle 4 quattro Porte cittadine) lungo il corridoio Palazzo del Podestà. Dalle 16 alle 20 si respirerà il clima della Fabriano medioevale. Sempre a partire dalle 16 la “Passeggiata dei Babbi Natale”: ovvero una podistica natalizia non competitiva per tutte le età organizzata dalla Fondazione Marco Mancini ONLUS. Dal Centro Commerciale a Piazza del Comune.

Un salto in biblioteca a partire dalle ore 16.30 con  “Un’altra Domenica”, laboratori didattici per famiglie e bambini da 4 a 11 anni per poi tuffarsi all’interno della “Vera storia di Cappuccetto Rosso” (ore 17) raccontata con i burattini all’interno del palazzo del Podestà. Sempre all’interno dello storico edificio fabrianese ecco possibile visitare l’infiorata natalizia che i maestri dei fiori secchi fabrianesi hanno regalato alla città per Natale ed ammirare le bellezze della volta celesta con il planetario digitale.

Sarà recuperata (prevista per ieri ma rimandata causa maltempo)  alla stessa ora l’esibizione degli Arcieri di Fabriano, che daranno spazio al futuro dell’arco e delle frecce, per un sorta di “lezione” sul campo muniti di arco e frecce. Musica protagonista alle ore 18 con il concerto dell’Associazione Culturale Akademia “Abbraccio di Natale”. Prestigiosa la cornice: l’interno dell’oratorio della carità.

(s.s.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO / NEVE A SAN SILVESTRO, SOCCORSO AUTOMOBILISTA RIMASTO BLOCCATO

FABRIANO, 17 dicembre 2017 – Voleva fare un giro in macchina, direzione Eremo di San Silvestro, ma l’improvvisa nevicata di ieri pomeriggio lo ha colto di sorpresa lungo la strada del ritorno.

A causa del repentino cambio di tempo, l’automobilista è rimasto bloccato lungo la strada, impossibilitato nel proseguire la discesa verso il capoluogo. Ecco scattare i soccorsi, con un mezzo del distaccamento fabrianese dei Vigili del Fuoco in direzione dell’eremo fondato da San Silvestro.

Arrivati sul posto poco dopo le 17.15 i Vigili del Fuoco hanno verificato la presenza dell’uomo a bordo di una macchina delle forze dell’ordine che avevano raggiunto il posto pochi attimi prima. Pericolo rientrato.

Nei giorni scorsi molti interventi a causa del vento: gli ultimi tra il capoluogo ed alcune frazioni del territorio come Attiggio e Collamato, dove è stato abbattuto dal vento un comignolo in piazza castello. Solo danni materiali nessun danno a persone ed area messa in sicurezza.

-immagine di archivio-

© RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO / IL VIAGGIO DI SANCTUS NICOLAUS TRA CHIESE, PIAZZE ED ABBAZIE IN MOSTRA IN BIBLIOTECA

FABRIANO, 16 dicembre 2017 – Un viaggio tra chiese, chiesette ed abbazie fabrianesi quello fatto dell’artista Sara Antonini per raccontare le peregrinazioni di San Nicola alla volta della città della carta. Un ciclo di opere dedicate e legate anche alla storica radice di fede del territorio montano, con scorci dimenticati e prospettive inedite di un viaggio per incontrare i bambini della città della carta.

Tanti piccoli dettagli, quasi impercettibili, che sembrano spuntare solo dopo una attenta osservazione dell’opera. San Biagio in Caprile, Santa Maria d’Appenino, l’eremo dell’Acquarella, la piccola chiesetta affacciata sul Giano di Santa Maria delle Grazie e poi naturalmente San Nicolò. Un viaggio fatto di tradizioni, storia (legata a quella dei Chiavelli) e leggenda per un viaggio ricostruito con acquarelli dai colori leggeri.

 

 

Tanti i richiami ai grandi pittori fabrianesi Allegretto e Gentile, con il primo citato direttamente sulla stola del Santo e con Gentile disegnato insieme proprio ad Allegretto mentre quest’ultimo trasmetteva il suo sapere artistico al piccolo genio del pennello fabrianese. E poi la sorpresa – ma non troppo – per i bambini presenti: la vera storia di San Nicola raccontata da Teseo Tesei. Ma a rendere questa lettura unica anche uno speciale segnalibro munito di QR Code (codice che se “scansionato” tramite apposita applicazione per smartphone reindirizza ad un sito internet) che farà volare gli utenti ad un sito dove la storia di San Nicola sarà raccontata (questione di giorni) anche dal doppiatore ed attore Luca Violini.

La mostra sara aperta fino al prossimo 9 gennaio, con orari da martedì a sabato compresi tra le 9 e le 13, e tra le 15 e le 19. Ad esclusione ovviamente dei giorni di festa collegati alle festività natalizie.

(s.s.)

RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

FABRIANO / 50 DOSI DI MARIJUANA NASCOSTE IN CASA, 22ENNE NIGERIANO ARRESTATO

FABRIANO, 16 dicembre 2017 – Un nigeriano di 22 anni, G.E., è stato arrestato ieri dal Commissariato di Fabriano. L’uomo, non residente in città ma ospitato in una casa in zona borgo da alcuni amici, è stato sorpreso con 300 grammi di marijuana.

La droga era suddivisi in 50 dosi di diversa pezzatura, le più grandi paragonabili ad una palla da biliardo. Il blitz dei poliziotti agli ordini del commissario capo Sandro Tommasi è scattato ieri pomeriggio. Gli agenti sono entrati in casa dove l’arrestato risiedeva con degli amici (connazionali) insieme ai cani ai cani antidroga della Questura di Ancona. Sono state rinvenute 44 dosi occultate nella tasca di un giacchetto poi nascosto in uno zaino sotto alla lavatrice che si trova nel bagno; 5 dosi sono state trovate in un contenitore porta spazzatura e una nel comodino della camera da letto.

Gli involucri, alcuni grandi come palle da biliardo, erano stati sigillati con del nastro adesivo. Indagini in corso. L’arresto è stato convalidato oggi: disposta la misura cautelare in carcere.

(s.s.)

RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO / DOMANI LA “FILUMENA MARTURANO” DI LILIANA CAVANI E MARIANGELA D’ABBRACCIO

FABRIANO, 16 dicembre 2017 –  Arriva domani a Teatro Gentile la “Filumena Marturano” portata in scena da Mariangela D’Abbraccio e Geppy Gleijeses diretti da Liliana Cavani. Terza ed ultima città della tournée marchigiana partita da Ascoli Piceno, passata per Senigallia e che si concluderà alle 21 di domani sulle assi del Gentile.

Debutto alla regia per la Cavani, che si è immediatamente trovata a suo agio tra le assi dei teatri italiani. “Una grande regista, una persona speciale – ha svelato la D’Abbraccio – “Quando le prove sono entrate nel vivo lei è stata in grado di muoversi e capire gli spazi teatrali. Sembrava quasi una regista da sempre dedicata al teatro. Un nuovo battesimo quindi, dopo Francesco Rosi un’altra grandissima regista ha debuttato alla regia con me”.

Lo spettacolo è un dramma senza tempo, la commedia italiana del dopoguerra più conosciuta e rappresentata all’estero con un ruolo centrale nella produzione del grande Eduardo De Filippo, collocandosi tra i primi testi di quella Cantata dei giorni dispari che, a partire da “Napoli milionaria!”, raccoglie le opere più complesse e problematiche in cui si riversano i drammi, le ansie e le speranze di un paese e di un popolo sconvolti dalla guerra.

“Filumena è un’opera perfetta, un capolavoro – ha commentato ancora Mariangela D’Abbraccio – ho iniziato la mia carriera proprio diretta da nella compagnia di Luca De Filippo, suo figlio, con “Ditegli sempre di si” dello stesso Eduardo De Filippo. C’è stata poi “Napoli Milionaria!” sempre con Luca ma questa volta diretti da Francesco Rosi che in quel caso esordì come regista teatrale. Con il teatro di Eduardo e con le sue opere c’è un legame fortissimo, così come c’era con suo figlio Luca”.

(s.s.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO / PARCO GOLA DELLA ROSSA E FRASASSI: “RICOMINCIAMO DA 20”

FABRIANO, 15 dicembre 2017 – Il parco della Gola della Rossa e di Frasassi “ricomincia da 20” e prosegue l’opera di “rilancio” del territorio dopo i festeggiamenti dei “primi 20 anni”, culminati con la grande conferenza fabrianese di alcuni mesi fa.

Un parco che vuole essere presente tra i cittadini, come ha più volte spiegato il Presidente Massimiliano Scotti. “Vogliamo camminare insieme alla comunità. Andiamo avanti con fantasia e coraggio. Il coinvolgimento di tutti sarà fondamentale per affrontare il futuro. Ecco, questi sono i pilastri – ha concluso Scotti – che saranno importanti per costruire idee vincenti”.

“Abbiamo iniziato a pensare di veicolare il marchio del parco anche attraverso il merchandising – ha osservato il Sindaco Santarelli – così come abbiamo iniziato a rendere tangile anche a Fabriano la presenza di una realtà importante come il parco che abbraccia una parte del nostro territorio. Il parco è ovviamentenato per tutelare la biodiversità, ma se a questa visione ne affianchiamo una che possa coinvolgere chi lavora all’interno del parco allora possiamo far fiorire delle sinergie importanti”. Ecco quindi il senso della presenza di una “casetta” all’interno del villaggio di Babbo Natale di Fabriano, ricordare la presenza viva di un territorio che è fatto di uomini e donne legati alla terra. Produttori agricoli, lavoratori, innamorati di un territorio che abbraccia e che conquista i turisti.

E proprio in quella casetta ci sarà fino al prossimo 7 gennaio la possibilità di acquistare i prodotti di 11 aziende che lavorano all’interno del territorio del parco (Ad eccezione di Sassoferrato, ma la città sentinate è sempre parte dell’Unione Montana), per assaggiare e conoscrere i profumio di una terra che deve essere riscoperta in ogni sua forma.

Anche il Sindaco di Sassoferrato e Presidente dell’Unione Montana Ugo Pesciarelli ha voluto osservare che il Parco è importante anche per chi non è ancora nei suoi confini. “Il Parco è vera eccellenza, e questa occasione è la dimostrazione di una rete possibile per i prodotti di un territorio montano. Facciamo partire una fase nuova”. Stesso punto sottolineato dal Sindaco di Serra San Quirico Tommaso Borri, che ha però sottolineato anche il ritardo nell’attuare un percorso di apertura del Parco nei confronti della popolazione. “Dobbiamo andare oltre i comuni direttamente interessati e puntare al centro Italia”.

Presenti anche i responsabili marchigiani di Legambiente e WWF Francesca Pulcini e Jacopo Angelini hanno parlato con soddisfazione della sinergia creata tra le varie realtà presenti, evidenziando anche un cambiamento culturale e logistico teso allo sviluppo del parco.

(s.s.)

RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO / IL LADRO SUL TETTO DI CASA, L’INCONTRO RAVVICINATO

FABRIANO, 16 dicembe 2017 – Terribile incontro ravvicinato per una donna fabrianese, che nel tardo pomeriggio di alcuni giorni fa ad Albacina ha avuto un confronto faccia a faccia con un ladro entrato nella sua abitazione.

Dopo aver sentito alcuni rumori provenire dal piano di sopra, la donna si è diretta verso la casa della vicina non prima di aver osservato che la scala di proprieta della famiglia era appoggiata alla parete dell’abitazione. Dopo aver chiesto aiuto con tutta la voce che aveva in corpo ecco il terribile incontro: una figura spunta dal tetto ed inizia ad urlare contro la donna.

Urla per farla andare via e con il cuore ancora in gola la corsa all’interno dell’abitazione per chiamare la forze dell’ordine. Una volta sul posto – ed attivate le indagini – ecco scoprire come è riuscito a penetrare all’interno:  un foro fatto con il trapano sulla finestra,  forzata con evidenti segni di effrazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO / TECNOWIND: SI ATTENDE LA LEGGE DI STABILITÀ PER NON LICENZIARE NEL 2018

FABRIANO, 15 dicembre 2017Nuovo incontro in Regione tra le parti per cercare di venire a capo della complessa vertenza Tecnowind. In seguito a verifiche ed approfondimenti richiesti dal tavolo istituzionale, continua l’esplorazione di possibilità di utilizzo di strumenti per dare la copertura completa a tutti i dipendenti  fino al 31 dicembre.

Scade domani infatti la cassa integrazione e nel mentre si cercherà di verificare se esistono ulteriori strumenti da mettere in campo da qui a fine anno. Un totale di 8 giorni lavorativi. Ulteriori verifiche ed approfondimenti sono quindi in corso.

Continua nel frattempo l’attesa per la legge di stabilità, su cui dovrebbe essere posta la fiducia il 22 dicembre. Attesa per verificare la possibilità di utilizzo di ulteriori strumenti conservativi nel 2018. E qui arriva forte la richiesta di Regione ed Organizzazioni Sindacali: “Non procedere con licenziamenti”,  ma se nuovi strumenti dovessero essere trovati nell’imminente documento per il sostegno di Tecnowind  e dei suoi lavoratori, si dovrebbe considerare la possibilità di ritiro della procedura. “Come da impegni verbalizzati nei tavoli ministeriali”.

(s.s.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO / CARTIERE MILIANI, IL PUNTO DELLA CNA: “AVVILENTE CHE LA CARTA SIA ASSOCIATA AD HAMBURGER E CIAMBELLE”

FABRIANO, 15 dicembre 2017 – “Un altro asset industriale fabrianese passa in mano straniere, un’attività industriale quella delle Cartiere Miliani poi Fedrigoni  che in tutto il mondo è sinonimo della nostra città”. Con queste parole la CNA territoriale sottolinea la propria preoccupazione in merito al prossimo passaggio di mano del Gruppo Fedrigoni (e quindi anche le storiche cartiere Miliani) al fondo statunitense di private equity Bain Capital. Una preoccupazione declinata anche per quanto riguarda le maestranze – indotto compreso – con l’auspicio che questo nuovo sviluppo industriale non complichi la situazione occupazionale.

“Le Miliani non rappresentano soltanto un’azienda che produce carta – spiegano il Segretario Andrea Riccardi e il presidente Maurizio Romagnoli della Cna locale – quella che viene venduta alla  “Bain Capital”, un fondo statunitense di private equity, è la quasi millenaria storia della laboriosità e della capacità imprenditoriale dei fabrianesi, che dal Duecento fino ad oggi sono stati in grado di tenere viva una tradizione ed una qualità che poche città nel mondo possono vantare e che la stessa UNESCO ha riconosciuto erigendola a città creativa per l’artigianato e le tradizioni popolari”.

“Territorio maciullato dalla globalizzazione” osserva la CNA, e poi affonda, ancora più duro mettendo sul piatto gli interessi della Bain Capital: la ristorazione con Burger King, Domino’s Pizza, Dunkin’ Donuts; catene di vendita di giocattoli; Warner Music Group e The Weather Channel, legate al mondo discografico. “Visto che la vendita verrà fatta ad un fondo d’investimento specializzato in acquisizioni e investimenti alternativi – precisa Maurizio Romagnoli della Cna –, è avvilente vedere il nostro brand più antico associato alle ciambelle ed agli hamburger, ma speriamo che questa acquisizione non sia soltanto una mera speculazione finanziaria e porti nuova linfa vitale alla nostra industria più antica”.

Promette attenzione la CNA in merito agli sviluppi futuri, così come chiede attenzione al destino del patrimonio archivistico, librario e strumentale delle Cartiere Miliani conservato da ISTOCARTA nei locali delle cartiere. Strumenti e macchinari settecenteschi e ottocenteschi, le 793 tele cilindriche per la produzione della carta a macchina in tondo, oltre i 6.000 punzoni in legno, bronzo e rame e le 2.295 forme per la produzione della carta a mano, datate dalla prima metà del 1800, tutte filigranate, commissionate da Banche Nazionali ed Internazionali ed aziende storiche del Made in Italy (FIAT, Liquore Strega, Fernet Branca, Stabilimento Ricordi, ecc.), che in parte oggi sono conservate presso i Musei della Carta e della Filigrana di Fabriano e di Pioraco.

(s.s.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA