Moie e Maiolati S.

MOIE / FOTOGRAFIE E RACCONTI: ALLA FORNACE CONCORSO ‘STORIE DA BIBLIOTECA’

MOIE 19 ottobre 2017 –  Torna il concorso “Storie da biblioteca” a “La Fornace” di Moie.

Venerdì 27 ottobre, dalle 14 e 30 fino alle 23 e 30, la struttura comunale, inserita all’interno del centro culturale “eFFeMMe23”, diventerà lo scenario e il luogo di ispirazione per fotografie e racconti.

Nove ore di tempo per dare sfogo alla propria fantasia e partecipare alla sesta edizione del concorso itinerante organizzato dal Mab Marche, coordinamento marchigiano tra Musei, Archivi e Biblioteche, promosso da Icom, Anai e Aib in collaborazione con l’assessorato alla Cultura e Politiche sociale della Regione Marche, l’Ombudsman delle Marche e l’Associazione culturale RaccondidiCittà e con StreetLib.

L’iniziativa, dedicata agli appassionati di lettura, scrittura e fotografia, premierà i migliori elaborati con un eReader e la pubblicazione in ebook.

Lo scopo dei racconti sarà quello di comunicare le peculiarità della struttura ospitante, in questo caso la biblioteca La Fornace, e l’importanza che essa riveste per la comunità di riferimento, oltre che ispirarsi al tema scelto per questa sesta edizione, cioè il riuso.

MOIE / UNIVERSITÀ DEGLI ADULTI, INIZIANO “INCONTRI E PERCORSI” ALLA SCOPERTA DELLE MARCHE

MOIE, 18 ottobre 2017 – Undici percorsi tematici, dalla letteratura alla storia dell’arte, dalla domotica alla scienza, dalla salute alla filosofia, passando per cinema, musica, i laboratori linguistici e le escursioni fra ambienti naturali, città d’arte ed eremi delle Marche e non solo. È iniziata l’avventura del XIII anno accademico dell’Università degli adulti della Media Vallesina, l’istituzione voluta e sostenuta dall’Unione dei Comuni. “Uno dei servizi più importanti e apprezzati del nostro organismo sovracomunale – ha detto alla cerimonia di inaugurazione il vice presidente dell’Unione Sandro Barcaglioni – che risponde ad un bisogno di cultura e di sapere di un territorio che va ben oltre quello dei sei Comuni della Media Vallesina, cioè Maiolati Spontini, Castelplanio, Montecarotto, Rosora, Poggio San Marcello e San Paolo di Jesi, che compongono oggi l’Unione. Un organismo, quello nato nel 2003, a cui fanno capo, oltre all’università, servizi fondamentali come la Polizia locale o il trasporto sociale, gestito dall’Auser”. A occuparsi della didattica e dell’organizzazione dell’ateneo degli adulti, che ha sede in via Carducci a Moie, è un’associazione di cui è presidente Riccardo Ceccarelli.

La cerimonia di apertura dell’anno accademico si è tenuta domenica 8 ottobre, alla biblioteca La Fornace di Moie, alla presenza di un pubblico attento e numeroso, intervenuto per seguire, oltre agli interventi di Barcaglioni e Ceccarelli, la lectio magistralis su «Mestica e Mariotti alla “scopera” di Leopardi» del professor Franco Musarra, dell’Università di Lovanio, in Belgio.

La conferenza è stata aperta dalla lettura di una docente dell’ateneo, Paola Libanori, del “Canto notturno di un pastore errante dell’Asia” di Leopardi e si è conclusa con la declamazione, da parte dello stesso Musarra, della poesia “Ulisse” di Saba, i cui ultimi versi “me al largo sospinge ancora il non domato spirito,
e della vita il doloroso amore”
sono stati lo spunto per un invito “a farvi sempre spingere – ha detto il docente universitario al pubblico – da questo ‘non domato spirito’, che ha portato me, come voi, qui stasera, e voi iscritti all’ateneo degli adulti ad intraprendere un nuovo percorso di scoperta e di conoscenza”.

Il presidente Riccardo Ceccarelli ha illustrato alcune delle novità del nuovo anno accademico, dalle lezioni in aula, concetrate il lunedì e venerdì, alle attività complementari, come la visione di film, le presentazioni e gli incontri, il mercoledì. Ha poi circordato come uno dei fili conduttori del nuovo percorso didattico sarà “la ‘scoperta’ delle Marche e di quanti hanno reso la nostra regione importante nella storia culturale della nazione”.

Le lezioni dell’ateneo sono iniziate lunedì 9 ottobre, alle ore 16 nei locali del Centro comunale 6001 di Moie, con la lezione di Gabriele Fava dal titolo “Einstein aveva ragione”. A seguire, alle 17 e 30, la presentazione delle visite ai luoghi d’arte che rappresentano uno dei filoni di attività, insieme ai corsi e ai laboratori, dell’ateneo. Fra i corsi in partenza ad ottobre, i laboratori di inglese e spagnolo (martedì 24 ottobre). Prima uscita in programma sabato 21 a Sassoferrato, alla mostra “La devota bellezza”.

Le iscrizioni, partite a fine settembre, stanno segnando già un trend molto positivo.

MAIOLATI / “VUOTO A RENDERE”, IL COMUNE AVVIA UNA CAMPAGNA DI SENSIBILIZZAZIONE

MAIOLATI, 18 ottobre 2017 – Vietato buttare il vetro: un materiale prezioso tutto da riciclare. È la campagna di sensibilizzazione che l’Amministrazione ha sposato e con la quale vuole coinvolgere i cittadini, e in primis i titolari di bar, ristoranti e alberghi del territorio comunale. L’iniziativa è quella del “Vuoto a rendere”, che nasce da un decreto pubblicato lo scorso 25 settembre in Gazzetta Ufficiale, grazie al quale il vetro, la plastica e altri materiali potranno essere riutilizzati fino a 10 volte.

La fase sperimentale è partita il 10 ottobre. Si comincia su base volontaria per un anno. Bar, ristoranti e alberghi potranno decidere di aderire all’iniziativa che prevede la restituzione di bottiglie riutilizzabili. Un simbolo all’ingresso degli esercizi commerciali e dei punti di ristoro li identificherà come aderenti alla fase sperimentale del vuoto a rendere per le bottiglie di birra e acqua minerale. Gli esercenti dovranno compilare un modulo al momento dell’acquisto di birra o acqua minerale in imballaggi riutilizzabili, per poi inviarlo via mail all’indirizzo vuotoarendere@minambiente.it o consegnarlo al distributore. Secondo quanto prevede il nuovo regolamento, il valore unitario della cauzione sarà proporzionale al volume dell’imballaggio e sarà compreso tra 0,05 e 0,3 euro.

Gli obiettivi del decreto, secondo quanto esposto dal Ministero dell’ambiente, sono sensibilizzare i cittadini sull’importanza del riuso in vista della riduzione della produzione dei rifiuti e monitorare la situazione per valutare se estendere l’iniziativa ad altri tipi di prodotto e ad altre tipologie di consumo dopo il periodo di sperimentazione.

Proprio perché in questo momento l’adesione è su base volontaria, il Comune invita gli esercenti dei locali a farsi promotori e protagonisti di “un’azione dal grande valore simbolico, in termini di attenzione all’ambiente e contro lo spreco, ma anche pratico, se il sistema del vuoto a rendere prenderà, come ci auguriamo, sempre più piede”, sottolinea la neo assessore all’Ambiente Irene Bini.  Che annuncia anche come “il Comune si impegna a sostenere l’iniziativa valutando anche di aderire alla campagna sperimentale del Ministero. Intanto, come ente coordinatore, l’Amministrazione si confronterà con i soggetti direttamente interessati, cioè titolari di locali e ristoranti, tramite un questionario e una lettera informativa piu dettagliata. Successivamente, sulla base delle adesioni o dei dubbi sollevati, si potrà organizzare un incontro dedicato. In questo modo – conclude l’assessore Bini – vogliamo inserire il progetto ‘Vuoto a rendere’ nell’ambito dei possibili interventi per migliorare e stimolare la raccolta differenziata”.

Proprio in un’ottica di attenzione al riciclo e al riuso del vetro l’Amministrazione comunale ha inaugurato, nell’agosto del 2012, l’impianto “aQa” per la distribuzione di acqua potabile naturale, refrigerata e gassata. La fontana è diventata in poco tempo un servizi di alto gradimento. Più della metà delle famiglie di Moie ha acquistato la tessera che dà diritto all’erogazione di acqua, evitando così l’acquisto delle bottiglie di vetro o di plastica.

La fontana era nata proprio con l’idea di ridurre il consumo fra la popolazione di acqua imbottigliata a favore di quella del nostro acquedotto. Questo comporta anche un abbattimento dell’inquinamento dovuto al trasporto su gomma dell’acqua imbottigliata. Principi alla base del progetto sono stati anche l’eliminazione degli imballaggi e l’invito ad un consumo responsabile della risorsa acqua.

La campagna a favore del “Vuoto a rendere” si inserisce, quindi, nella politica di attenzione alle risorse e di rispetto dell’ambiente portata avanti dalla giunta Domizioli in continuità rispetto alla precedente giunta Carbini.

MOIE / SCUOLA VIA VENEZIA, RIPRESI I LAVORI: COMPLETAMENTO ENTRO LA FINE DEL 2018

MOIE, 18 ottobre 2017 – Sono ripresi i lavori per la realizzazione del terzo lotto del Polo scolastico di via Venezia a Moie.

Lavori che ripartono dopo un fermo di nove mesi del cantiere imposto da una sentenza del Consiglio di Stato, che di fatto ha costretto il Comune, dopo un cambiamento dei criteri di assegnazione da parte dello stesso Consiglio di Stato, a riassegnare l’opera, già eseguita per metà, ad un’altra ditta.

Ora a seguire l’intervento è la Edra Costruzioni.

In questi giorni gli operai della ditta stanno sistemando l’area e installando le attrezzature necessarie al nuovo cantiere.

Il neo assessore ai Lavori pubblici Francesco Perticaroli, nel sottolineare la propria soddisfazione per la prosecuzione dell’iter di completamento di uno degli interventi più importanti – “anche perché guarda al futuro e ai giovani” – per la comunità moiarola, ci tiene a ringraziare il suo predecessore, Giancarlo Carbini, insieme con i responsabili e gli addetti dell’Ufficio tecnico comunale “per la solerzia e la competenza con la quale hanno gestito la ripresa dei lavori”.

La realizzazione del terzo lotto del Polo scolastico rappresenta un passo fondamentale per consegnare in tutte le sue potenzialità alla cittadinanza e alla popolazione scolastica la scuola, che era stata definita da media nazionali un istituto “modello”, realizzata con criteri all’avanguardia, innovativi sistemi di isolamento termico, acustico e pannelli solari fotovoltaici, e dotata perfino di un giardino pensile.

Una volta completati i lavori il Polo di via Venezia sarà in grado di ospitare circa 1.200 tra bambini e ragazzi.

L’obiettivo della consegna dell’opera finita è ormai vicino. “ Con buona probabilità il tutto sarà completato – spiega l’assessore Perticaroli – entro la fine del 2018, di conseguenza la struttura sarà pronta e disponibile per gli alunni per l’inizio dell’anno scolastico 2019”.

Il terzo stralcio riguarda la realizzazione della prima parte della scuola secondaria di primo grado, dell’auditorium e dell’ingresso principale, che interessa anche la scuola primaria, visto che quello attuale sarà riservato ai soli insegnanti e ai dipendenti.

Con il terzo stralcio il complesso avrà una superficie utile, ripartita su due piani, di 7.469 mq, con 4.996 mq di superficie coperta.

Le classi saranno 20 per la scuola primaria e 12 per la scuola secondaria di primo grado.

Ma ci saranno anche una serie di strutture accessorie: palestra, biblioteca, auditorium (320 posti), mensa (310 posti), cucina, uffici e direzione (6 locali).

Ognuno dei due plessi, inoltre, sarà dotato di sette laboratori: musicale (insonorizzato), artistico, informatico, di scienze, interculturale, linguistico, multimediale (50 posti).

Fra i miglioramenti previsti nel terzo stralcio, la sistemazione delle aree verdi a ridosso dell’edificio, la realizzazione di un campo da gioco polifunzionale sulla copertura dell’auditorium, il potenziamento degli impianti fotovoltaico e di ventilazione nei locali delle aule e della biblioteca, la gestione della sicurezza e dell’interferenza delle attività di cantiere con l’attività scolastica.

Il polo scolastico è stato realizzato e sarà completato con fondi ottenuti dai proventi della discarica, come è successo per il complesso culturale “eFFeMMe23” la biblioteca La Fornace.

VOLLEY FEMMINILE B1 / OTTIMO IL DEBUTTO: PER L’ECOENERGY04 MOIE PRIMI TRE PUNTI IN TRASFERTA

Emilbronzo 2000 Montale R. MO – Ecoenergy 04 Moie AN        1-3 

MOIE, 18 ottobre 2017 – Inizia meravigliosamente la nuova avventura in B1 dell’Ecoenergy04 Moie.

Violato con autorità il campo dell’Emilbronzo 2000, che solo nel terzo set riesce a resistere ad una formazione moiarola più precisa e determinata.

Mister “Pippi” Lombardi mette in campo Giulia Cecato in regia con Chiara Baroli opposta, centrali Martina Spicocchi e Sofia Cerini, diagonale d’attacco Chiara Falotico e capitan Manuela Roani, liberi Sara Zannini per la ricezione e Marzia Mercanti per la difesa.

Sulle tribune il gruppo Club Volley Moie “Cuore moiarolo” con bandiere e tamburi.  

L’inizio partita vede un Emilbronzo molto attenta e presente a muro. Moie risponde con soluzioni di precisione, specialmente con Chiara Falotico. Si procede a braccetto fino al 10 pari quando le locali, cercando di forzare alcune giocate, incorrono in numerosi errori che procurano il primo strappo della partita a favore delle ospiti: 10-15. Adesso Moie è padrona del campo e sull’insidioso servizio di Chiara Baroli indirizza definitivamente il primo set: 11-20. Gualdi cerca di mischiare le carte ma ormai le biacorosse vedono il traguardo e chiudono facilmente con il loro nuovo capitano Manuela Roani: 18-25 e 0-1.

Si riprende a giocare con la formazione moiarola che commette qualche errore di troppo, le emiliane ne approfittano e prendono un po’ di vantaggio: 10-7. Moie riesce subito e recuperare con Chiara Baroli: 11-11. Si procede a strattoni con le biancorosse capaci di alternare buone cose ad altre meno buone: 14-11, 15-14, 17-14, poi 18-18. Il set è ancora tutto da giocare perché l’Ecoenergy04 sembra superiore ma la squadra di casa non ha nessuna voglia di mollare. Il libero Severi tra le emiliane e Chiara Baroli tra le nostre continuano a mettersi in evidenza: 21-21. Uno splendido muro di Martina Spicocchi, un attacco della solita Chiara Baroli e due errori avversari decidono il set e portano Moie al doppio vantaggio: 21-25 e 0-2.

Nel terzo set tutto sembra indirizzato inesorabilmente verso un secco 0-3, ma sul 6-13 per le ospiti l’Emilbronzo ritrova improvvisamente la sua proverbiale faccia, tira fuori la grinta e grazie agli ottimi turni di servizio di Ferretti e Saccani riesce a ribaltare il punteggio: 19-17. Moie ha un sussulto di orgoglio e rimette la testa avanti con Manuela Roani (19-20), ma adesso la squadra di Baldi è più propositiva e riesce a conquistare il parziale grazie alle conclusioni di Gozzi e Brina, entrambe efficaci da posto quattro: 25-21 e 2-1.

Il quarto parziale vede Moie partire a razzo e con due ace di Sofia Cerini mette in ginocchio la ricezione locale: 1-8.

Le locali tentano disperatamente la rimonta che però in questo parziale non si concretizza. Moie nel finale è superiore e con un muro di Martina Spicocchi, una pipe di Chiara Baroli e ben quattro punti di Chiara Falotico chiude definitivamente la partita: 18-25, 1-3 e festa grande tra i caldi tifosi ospiti.

Sabato 21 Ottobre al Palazzetto di Moie, con inizio alle ore 18.00, esordio casalingo contro il San Giustino. L’ingresso è gratuito e chi vorrà esserci sarà il benvenuto.

 

 

Emilbronzo 2000 Montale MO: Saccani 7, Ferretti 13, Brina 12, Gozzi 6, Fronza 13, Bandieri 13, Severi (lib.), Sandoni 0, Buffagni 0 ,Sfogliano ne, Malavasi ne. All. Gualdi.

Ecoenergy 04 Moie AN:  Cecato 2, Baroli 16, Roani 10, Falotico 14 , Cerini 9, Spicocchi 15, Zannini (lib.), Mercanti (lib.), Maurizi 0, Pistocchi ne, Stronati ne, Mattetti ne. All. Lombardi.

Arbitri: Vitelli , Mazzotta.

Note: Emilbronzo 2000 Montale MO: 3 ace, 7 battute sbagliate, 15 muri.  Ecoenergy 04 Moie AN: 8 ace, 8 battute sbagliate, 11 muri.

Durata set: 23’,27’, 26’, 24’.

LETTERE&OPINIONI / DISCARICA, IL COMITATO ACU RISPONDE AL SINDACO DI MAIOLATI

MAIOLATI, 16 ottobre 2017 – Caro Sindaco, chiedere la Valutazione d’Impatto Sanitario della discarica “La Cornacchia” di Moie è un sacrosanto diritto dei cittadini che da anni convivono loro malgrado con questo impianto. Altro che calunnie e illazioni!
La legislazione italiana ed europea ha ormai da anni fatto del principio di precauzione un suo cardine, per cui nel dubbio che un impianto possa arrecare danno alla salute umana occorre fermarsi o quanto meno accertarsi che non dia problemi sul piano sanitario. Nel comune di Maiolati Spontini si registra un eccesso di ricoveri e mortalità per varie patologie tumorali (Documento congiunto Asur-Arpam del 22 febbraio 2016). Si è mai chiesto il perché? Quali provvedimenti intende prendere per chiarire questo problema?
Nel 2011 quando l’Asur evidenziava già qualche criticità e suggeriva di approfondire il problema con uno studio ad hoc su un’area sub-comunale coinvolgendo i pediatri e i medici di base, perché, Lei, che era vicesindaco, non l’ha commissionato visto tra l’altro che all’epoca, al Comune, non mancavano certo le risorse per finanziarlo?
Ci dica piuttosto se è vero che vuole riaprire la vecchia discarica per caricarla di altre centinaia di migliaia di metri cubi di rifiuti con tutti i rischi che ciò comporterebbe sia sul piano ambientale che per la salute della popolazione residente e proseguire, per non si sa quanti anni ancora, a sversare rifiuti nel nostro territorio!
Lei dice nel territorio ci sono altri impianti inquinanti, e allora che cosa aspetta ad intervenire?
Lei, in qualità di pubblico ufficiale, ha l’obbligo di denunciare e di prendere tutti i provvedimenti idonei per sanare queste situazioni, invece di investire ancora soldi pubblici per fare ricorsi, progetti e studi di fattibilità per poter in qualche modo continuare a stipare rifiuti in vasche progettate anni fa per una quantità di rifiuti molto minore.
Sindaco, a chiederle il rispetto del più elementare principio di precauzione e anche di buon senso ci sono solo padri, madri, nonni e tanti cittadini preoccupati per la loro salute e quella dei loro cari.
Siamo disponibili ad un incontro sia con Lei che con la presidente della commissione Ambiente del suo comune.

Comitato cittadini Acu

MOIE / MATTEO ROSSI SI DIMETTE: FATALE LA SCONFITTA IN CASA QUARTA CONSECUTIVA CONTRO L’OSIMANA

MOIE, 15 ottobre 2017 – Matteo Rossi si è dimesso.

La sconfitta interna contro l’Osimana (0-2; ndr), quarta consecutiva, ha fatto maturare al tecnico del Moie Vallesina l’amara decisione.

In settimana si deciderà il sostituto.

Rossi ha fatto un passo in dietro con l’intento di dare una scossa all’ambiente.

La società moiarola, a malincuore, ha preso atto della decisione, rispettando la sua volontà. “A lui va il ringraziamento – ha scritto il club in una nota – per il lavoro svolto finora e l’impegno profuso”.

Matteo Rossi resterà nel ruolo di responsabile del settore giovanile del Moie Vallesina Asd.

MOIE / ‘IL SAPORE DELLA SOLIDARIETÀ’, INIZIATIVA A SOSTEGNO DI UN PROGETTO CULTURALE IN TANZANIA

MOIE, 14 ottobre 2017 – Grazie a tutti i benefattori, i lavori nel campus scolastico di Mapinga nella Missione Carmelitana di Chang’Ombe in Tanzania stanno proseguendo. Dopo il terreno, la recinzione, l’alloggio delle insegnanti e del custode, il pozzo, le cisterne per la raccolta dell’acqua potabile è iniziata la costruzione delle fondamenta dell’edificio scolastico per i 500 studenti.

Per contribuire a questo nuovo ed impegnativo step del progetto, domani, 15 ottobre è prevista l’iniziativa “Il sapore della solidarietà” presso il Salone della chiesa Cristo Redentore di Moie.

Il programma: ore 11,30 Santa Messa; ore 12,45 pranzo comunitario; ore 15.00 proiezione del video“La Tanzania terra di missione e non solo” e altro ancora.

MOIE / LA BOCCIOFILA “E. CAMPANELLI” PROMUOVE UN CORSO PER GIOVANI

MOIE, 14 ottobre 2017 – Ha preso il via presso il Bocciodromo Comunale un nuovo corso di avviamento al gioco delle bocce per giovani. Il corso che si terrà tutti i lunedì dalle ore 15:30 alle ore 16:30 sino a fine marzo è gratuito, ed è promosso dall’associazione Bocciofila moiarola denominata Ermanno Campanelli. Il responsabile dell’attività giovanile sarà ancora Tonino Nicolini, che è anche vice presidente, aiutato dai soci Ivano Bontempi, Gildo Ciaffoni e da Fernando Febi.

Questo gioco oltre ad avere la funzione importantissima di essere socializzante, è anche una disciplina sportiva a tutti gli effetti. La destrezza è l’abilità motoria indispensabile, ma per eccellere sono necessarie anche altre qualità motorie, come forza e resistenza. Uno sport che produce benefici sia fisici, sia psicologici. Inoltre migliora la concentrazione, lo stato di equilibrio psichico e fisico, le capacità decisionali e di sincronizzazione psicomotoria.

La Bocciofila Ermanno Campanelli intende promuovere per il quarto anno consecutivo un nuovo corso e possibilmente coinvolgere altri giovani. L’intenzione della società è anche quella di far disputare delle gare a coloro che sufficientemente preparati, lo vorranno. I giovani a partire dai 14 anni che intendono aderire possono chiamare al numero di cell: 339-7439592.

MOIE / RIPARTE LA STAGIONE PISCATORIA

MOIE, 13 ottobre 2017 – L’associazione A.S.D. Pescatori di Moie è lieta di invitare gli appassionati e non, domenica 15 ottobre nel pomeriggio (dalle ore 14 alle 18) presso lo splendido lago di pesca sportiva ubicato in zona Fornace.

In tale data avverrà l’inizio della stagione piscatoria 2017/2018 e sarà possibile cimentarsi nella pratica della pesca.

Particolarmente graditi sono i giovani che si sono formati proprio grazie ai corsi promossi dall’associazione moiarola presieduta da Giuseppe Ubertini.

La prossima iniziativa “Pescainsieme” si svolgerà dal 28 ottobre al 1 novembre.

Giunta alla XXVII edizione è un ‘iniziativa riservata ai Laghi che sono affiliati ad Assolaghi, la Federazione Nazionale dei Centri di Pesca sportiva.