Monteroberto

MONTEROBERTO / SCONTRO TRA DUE AUTO SULLA SP9 DIREZIONE JESI, UN FERITO LIEVE

MONTEROBERTO, 7 dicembre 2017 –  Incidente stradale attorno alle 15 di oggi pomeriggio sulla strada provinciale 9 vicino ala rotatoria dell’uscita della superstrada SS 76 Cupramontana Monteroberto.

L’impatto è avvenuto tra una Nissan Quasquai ed una Fiat Bravo che procedevano nella stessa direzione verso Jesi. In quel tratto di strada, al centro della carreggiata, c’è la linea continua che delimita le due corsie.

L’impatto, davanti l’azienda di legna Cesaroni, è stato violento e ad avere la peggio la conducente del Suv, la presentatrice marchigiana Lara Gentilucci,  che poco dopo l’incidente si è fatta accompagnare al pronto Soccorso di Fabriano per accertamenti.

Poco dopo anche la conducente della Fiat si è portata al Pronto Soccorso del Carlo Urbani di Jesi per leggeri traumi.

Traffico per circa un’ora a rilento.

PIANELLO VALLESINA / LA DOMENICA A TEATRO, QUATTRO SPETTACOLI BRILLANTI ALLA SALA POLIVALENTE

PIANELLO VALLESINA, 11 novembre 2017 – Domani, domenica 12 novembre 2017, alle ore 17.30, presso la sala polivalente di Pianello Vallesina, prende il via la rassegna teatrale “Insieme a Teatro. Grandi e bambini”.

Una serie di 4 spettacoli teatrali brillanti in dialetto ed in lingua, dedicati per lo più agli adulti con l’eccezione della magnifica  “La Gabbianella e il gatto” del 10 dicembre tutta rivolta ai bambini.

La rassegna, organizzata dalla Pro loco di Monte Roberto, vede la collaborazione della FITA Marche ed il patrocinio del Comune di Monte Roberto.

Sarà possibile acquistare il biglietto, già in prevendita presso la cartolibreria di Angelo Giampaoletti –Piazzale della Fornace- Pianello Vallesina, anche il pomeriggio stesso della rappresentazione.

PIANELLO VALLESINA / MAXI ANTENNA VICINO AL PAESE, È SCONTRO TRA ARPAM E SOVRINTENDENZA: CITTADINI ALLARMATI

Il vice sindaco di Monte Roberto, Gabriele Marasca

PIANELLO VALLESINA, 11 novembre 2017 –  Arpam contro Sovrintendenza per il posizionamento della maxi antenna di telefonia mobile in via S. Pietro, poco distante dal campo sportivo e dunque a ridosso del paese di Pianello Vallesina. Un impianto alto diverse decine di metri che sta mettendo in allarme la popolazione. Il tam tam sotterraneo è partito da alcuni giorni, non appena sono trapelate le prime informazioni, e ben presto si è propagato da famiglia in famiglia.

Dalla conferenza dei servizi svoltasi giovedì 9 novembre sembra che, l’Agenzia Regionale Protezione Ambiente Marche (Arpam) abbia dato parere positivo per  posizionamento in quella zona (individuata dall’azienda telefonica) dell’antenna della discordia mentre per la Sovrintendenza la “torre” andrebbe a deturpare l’ ambiente e la bellezza del paesaggio.

«Non siamo contro l’antenna , tutti oggi abbiamo bisogno di sistemi di comunicazioni, siamo solo contro il posizionamento della stessa in quel terreno che sovrasta il paese e che avrebbe un impatto ambientale terribile; stiamo quindi cercando una soluzione alternativa» le parole di Gabriele Marasca vicesindaco di Monte Roberto.

La popolazione comunque non sembra essere molto favorevole all’operazione ed a breve potrebbe formarsi un comitato a tutela della salute dei cittadini anche se non sembra, secondo il parere dell’Arpam, che le emissioni elettromagnetiche andrebbero a ricadere nella zona sottostante. Si attende ora un nuovo incontro tra le forze in campo per cercare di venire ad un punto comune che metta d’accordo Comune, Arpam, Sovrintendenza. Ma soprattutto i cittadini.

(Cristina Amici degli Elci)

cristina.ade@qdmnotizie.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIANELLO VALLESINA / LUNGO LA STRADA ED IN PALESTRA, IN TANTISSIMI PER L’ULTIMO SALUTO A GIOSUÈ

l’interno della palestra comunale

PIANELLO VALLESINA, 6 novembre 2017 – Una comunità che abbraccia per l’ultima volta un giovane di appena 18 anni deceduto in seguito a un incidente stradale.

La palestra comunale di Monte Roberto ‘Franco Contadini’, dove oggi pomeriggio (6 novembre) si è svolta la funzione col rito evangelico cristiano, officiato dal pastore evangelico Mario Bonini giunto appositamente da Roma accompagnato da altri pastori, non è stata in grado di contenere le diverse centinaia di persone, tantissimi giovani, che hanno voluto rendere omaggio a Giosuè Spera.

In tanti sono rimasti ad attendere nei pressi della struttura comunale, volendo in qualche modo dare testimonianza della propria partecipazione e commozione.

I fiori e il casco sul luogo dell’incidente

La vita del giovane si è spezzata la sera di venerdì scorso (3 novembre) alle porte del paese, precisamente in via Madonna del Piano all’altezza dell’incrocio con Contrada Molino dove, a ricordo del dramma, sono stati deposti fiori e il suo casco. Il ragazzo era alla guida di una moto Husqvarna 450 che per cause ancora in corso di accertamento, per capire bene la dinamica, da parte dei carabinieri, si è scontrato con una Citroen Berlingo.

Tra i tanti che si sono stretti intorno ai familiari del 18enne anche i suoi compagni con i quali spendeva la propria vita quotidiana e quelli dell’istituto per l’agricoltura “Salvati”. Lì, davanti a Giosuè, hanno letto i loro pensieri, hanno espresso l’immenso dolore, hanno ricordato un ragazzo che aveva voglia di vivere ma che purtroppo la fatalità ha deciso il contrario.

Il giovane, che aveva altri due fratelli, era molto conosciuto, e dalle parole dei suoi compagni si è intuito che era una sorta di leader del gruppo, a volte un punto di riferimento. Giosuè aveva tanti amici anche a Jesi.

Giosuè Spera

L’Amministrazione comunale di Monte Roberto, presente con rappresentanti istituzionali, attraverso la sua pagina facebook listata a lutto, ha voluto ricordare il giovane: “Il tragico incidente, che interrompe i sogni di vita di Giosuè, ha creato un dolore indicibile nei suoi genitori, fratelli, parenti, amici ed in tutti noi, perché la morte di un giovane di 18 anni colpisce tutta la Comunità.  La stessa Comunità rivolge un pensiero di affetto e vicinanza a chi, tragicamente, risulta coinvolto in quanto avvenuto.  A Giosuè, riposa in pace.”

PIANELLO VALLESINA / GIOSUE’ SPERA: CAMERA ARDENTE APERTA, LUNEDI’ POMERIGGIO I FUNERALI

PIANELLO VALLESINA, 4 novembre 2017 – l’Autorità Giudiziaria ha dato il suo placet e la salma di Giosuè Spera il ragazzo 18enne morto venerdì sera (3 novembre) in un incidente stradale è stata consegnata ai familiari e si trova presso la camera mortuaria dell’ospedale Carlo Urbani di Jesi.

I funerali sono stati fissati per lunedì 6 novembre alle ore 15,30 presso la palestra comunale di Pianello Vallesina.

La salma sarà cremata e le ceneri saranno custodite dai parenti.

Per ciò che riguardano le indagini il pubblico ministero ha aperto un fascicolo per omicidio stradale sull’incidente in attesa di chiarire la dinamica del sinistro.

L’avviso di garanzia recapitato nei confronti dell’uomo che era al volante della Citroen Berlingo è un atto dovuto in attesa dell’esatta ricostruzione sulla dinamica del sinistro.

Nel frattempo la pagina facebook di Monte Roberto Informa è listata a lutto. Il ricordo è così riportato: “Il tragico incidente, che interrompe i sogni di vita di Giosuè, ha creato un dolore indicibile nei suoi genitori, fratelli, parenti, amici ed in tutti noi, perché la morte di un giovane di 18 anni colpisce tutta la Comunità.  La stessa Comunità rivolge un pensiero di affetto e vicinanza a chi, tragicamente, risulta coinvolto in quanto avvenuto.  A Giosuè, riposa in pace.”

(e.s.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

PIANELLO VALLESINA / INCIDENTE MORTALE, PAESE SOTTO CHOC

PIANELLO VALLESINA, 4 novembre 2017 – E’ Giosuè Spera il ragazzo di 18 anni morto ieri sera (3 novembre) a Pianello Vallesina, precisamente in via Madonna del Piano all’altezza dell’incrocio con Contrada Molino,  in un incidente stradale.

Spera era alla guida di una moto Husqvarna 450 che per cause ancora in corso di accertamento, per capire bene la dinamica, da parte dei carabinieri si è scontrato con un auto Citroen Berlingo.

Il giovane risiedeva a Pianello Vallesina e frequentava la scuola agraria ‘Salvati’ di Pianello Vallesina.

Dopo l’incidente la salma del giovane è stata trasportata all’obitorio del ‘Caro Urbani’ a disposizione dell’autorità giudiziaria che nella giornata odierna dovrebbe decidere se consegnarla ai familiari per i funerali o disporre un esame autoptico per capire cosa possa essere accaduto.

La comunità di Pianello tutta è sotto choc. Il ragazzo, che aveva altri due fratelli, era conosciuto ed aveva tanti amici anche a Jesi dove la sua famiglia è molto stimata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIANELLO VALLESINA/ INCIDENTE TRA AUTO E MOTO, DECEDUTO DICIOTTENNE

PIANELLO VALLESINA, 3 NOVEMBRE 2017

Motociclista deceduto a Pianello vallesina, circa un’ora fa. un.giovane italiano, del luogo, per motivi ancora al vaglio dei carabinieri avrebbe perso controllo del mezzo andando a scontrarsi contro auto che sopraggiungeva dalla direzione opposta.
Alle porte di Pianello Vallesina,  via Madonna del Piano, incrocio con Contrada Molino.

MONTE ROBERTO / VA A FUOCO UN CANNETO, INTERVENGONO I VIGILI DEL FUOCO

MONTE ROBERTO, 1 novembre 2017 – Nel primo pomeriggio di oggi (1 novembre), i vigili del fuoco sono intervenuti a Monte Roberto per incendio vegetazione.

Alcuni residenti si sono accorti delle fiamme che stavano divorando un canneto a ridosso di alcuni edifici industriali ed hanno dato l’allarme. I vigili del fuoco sono intervenuti con due automezzi, hanno speso le fiamme e messo in sicurezza il sito.

Non si segnalano danni a persona.

PIANELLO VALLESINA / BULLISMO, QUANDO CONOSCERE I FENOMENI È FONDAMENTALE PER POTER INTERVENIRE

PIANELLO VALLESINA, 25 ottobre 2017 – Oggi pomeriggio (25 ottobre) presso la sala polivalente di Pianello Vallesina, alle ore 18.30, con l’incontro fra genitori, docenti, educatori, cittadini e lo scrittore Diego Mecenero prende il via il progetto “Parliamo di Bullismo”.

Quello di oggi è il primo di tre appuntamenti. Gli altri due vedranno l’autore del libro “Lo smontabulli”, Eli- La Spiga Edizioni, a tu per tu con gli alunni delle classi 4^ e 5^ della Scuola primaria dei vari plessi dell’Istituto Comprensivo Statale “B. Gigli” e, a seguire, con quelli delle classi della Scuola Secondaria di 1° grado “G. Pascoli”.

L’iniziativa è nata dalla collaborazione dei Comuni di Monte Roberto, Castelbellino, San Paolo di Jesi con l’Istituto Comprensivo Statale “B. Gigli” ed è sorta dalla consapevolezza di quanto sia doveroso parlare, ai nostri giorni, di bullismo e di cyberbullismo e di quanto la scuola, insieme con la famiglie, siano le maggiori agenzie educative interessate a prevenire questo preoccupante fenomeno dei nostri giorni.

Un fenomeno che si può combattere se lo si conosce, se si è formati per affrontarlo e se si ha l’aiuto della cultura.

“Parliamo di Bullismo” è un progetto che intende, pertanto, promuovere nelle giovani generazioni la cultura del rispetto e della convivenza sociale ed invitare tutti alla riflessione. L’obiettivo è quello di fornire informazioni e conoscenze sia agli alunni che ai genitori ed insegnanti di che cosa sia e come si manifesti il bullismo, con attenzione anche a quello on line al fine di capirne le dinamiche ed i rischi che si corrono in rete.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

MONTE ROBERTO / LADRI DEMOLISCONO COLONNINA SELF SERVICE, BOTTINO 500 EURO

MONTE ROBERTO, 25 settembre 2017 – La notte scorsa ignoti hanno scardinato la colonnina self service dell’area di servizio Q8 lungo la ss 76 direzione Ancona nel comune di Monte Roberto asportando denaro contante per circa 500 euro.

Indagano i carabinieri di Moie.