Poggio San Marcello

POGGIO SAN MARCELLO / CON IL MOTORINO CENTRA UN FURGONE, IN ELIAMBULANZA A TORRETTE

POGGIO SAN MARCELLO 19 giugno 2017 – Incidente nella tarda mattinata di oggi nelle vicinanze di Poggio San Marcello, a 2 chilometri circa dal centro abitato (frazione Gioncare) .

Coinvolti nello scontro un giovane di 16 anni in sella al suo cinquantino ed un furgoncino, che sono venuti a contatto per cause ancora da chiarire. Sul posto attivati i vigili del fuoco di Jesi, una automedica e i carabinieri della stazione di Montecarotto.

Sul posto arrivata anche l’eliambalanza che trasportato il giovane a Torrette, rimasto sempre vigile dopo l’indicente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

POGGIO SAN MARCELLO / FESTA DEI BAMBINI ‘GIOCA GIOCA’

POGGIO SAN MARCELLO  15 giugno 2017 –  Il Circolo Fenalc Colle Blu con il patrocinio del Comune di Poggio San Marcello organizza per sabato 17 giugno la 1ª Festa dei Bambini “Gioca Gioca”, una giornata dedicata ai più piccoli, nel centro storico del borgo più piccolo della nostra provincia, per imparare divertendosi con laboratori, spettacoli, musica e balli. L’ingresso è rigorosamente libero.  Ricco il programma che inizia alle ore 15:30 con l’apertura dei mercatini mentre alle ore 16:00 si terrà il laboratorio manuale creativo “I colori naturali delle piante” in cui i bambini potranno creare le loro tinte utilizzando piante e fiori plasmandoli poi con i dipinti più creativi.

Nel pomeriggio sarà disponibile il Truccabimbi, andranno in scena i “Palloncini itineranti” e lungo le vie del centro storico si alterneranno spettacoli di giocoleria e artisti di strada. Gli stand gastronomici provvederanno alla cena con panini, hamburger, hot dog, mix di fritto con la novità del pesce al cartoccio.

Alle ore 21:00 andrà in scena lo spettacolo di fuoco “Aspectus” a cura di Circoplà mentre dalle ore 22:30 la notte prosegue con dj, musica e balli.

POGGIO SAN MARCELLO / INTERVENTO DEI VIGILI DEL FUOCO PER RIMUOVERE UN AUTOARTICOLATO BLOCCATO

POGGIO SAN MARCELLO, 17 maggio 2017 – Dalle ore 16.15 circa di oggi, i vigili del fuoco stanno intervenendo a Poggio San Marcello in via Costa del Mulino per soccorrere un autoarticolato in difficoltà.

L’autocarro è rimasto bloccato in un tornate molto stretto, i vigili del fuoco hanno ancorato l’automezzo con un verricello in attesa che giungesse l’autogru dalla centrale di Ancona.

Giunta sul posto l’autogru ha sollevanto l’automezzo per rimetterlo in carreggiata.

Per facilitare le operazioni i vigili del fuoco hanno smontato il guard rail.

 

L’intervento è ancora in atto.

Non si lamentano danni a persona.

 

POGGIO SAN MARCELLO / COMPAGNIA “G. BRUCIAFERRI”, TORNA IN SCENA IL VERNACOLO: LAVORO TRATTO DA UNA STORIA VERA

POGGIO SAN MARCELLO, 25 febbraio 2017 – La compagnia teatrale “G. Bruciaferri” di Poggio San Marcello nella sua 32ma stagione, va in scena con un nuovo lavoro in vernacolo, tratto da una storia vera. Una nuova commedia brillante in tre atti scritta da don Maurizio Fileni tratta da un fatto realmente accaduto nell’immediato dopoguerra che la compagnia teatrale “G. Bruciaferri” ha l’onore di rappresentare a marzo nel bellissimo teatro Comunale di Poggio San Marcello e verrà replicata a fine marzo al teatro Comunale di Montecarotto.

Come di consueto anche quest’anno la compagnia si avvale di nuove leve oltre ad avere le stesse colonne portanti che da anni danno lustro a questo gruppo teatrale che immancabilmente da oltre 30 anni continua a sfornare successi che vengono rappresentati dapprima nel piccolo ma accogliente teatro di Poggio San Marcello e successivamente nei vari teatri o nelle piazze della provincia e non solo.

ZIO ‘RIGO” questo è il titolo del lavoro che la Compagnia “G, Bruciaferri” porterà in scena il 4 marzo 2017 alle ore 21,15 con una serie di repliche già previste, vuole raccontare la storia di una normale famiglia dei giorni nostri alle prese con i problemi di oggi: tirare avanti una famiglia, con gli anziani, i figli, il lavoro, ecc.. ma l’arrivo di un parente inaspettato mette un po’ in fermento tutta la situazione e ne esce un quadro molto vivace ed interessante.

Sotto la regia di Luca Venanzi gli attori: Lorenzo Venanzi, Federica Barchetta, Luigino Bucciarelli, Silvia Barchetta, Riccardo Michelangeletti, Leonardo De Angelis, Franco Gasparini, Enrico Coppa, Chiara Rigucci e Mauro Venanzi debutteranno sabato 4 marzo alle 21,15 a Poggio San Marcello con repliche domenica 5 marzo alle 17,15, sabato 11 marzo alle 21,15, domenica 12 marzo alle 17,15 ed a Montecarotto sabato 25 marzo alle 21,15 e domenica 26 marzo alle 17,15.

Negli ultimi anni la Compagnia Teatrale “G. Bruciaferri” affiliata alla FITA Teatro Nazionale ed alla FITA GATT MARCHE ha devoluto una parte degli incassi a favore di popolazioni svantaggiate e situazioni particolari come il terremoto in Emilia Romagna, l’alluvione a Senigallia ed in tante altre situazioni.

 

 

POGGIO SAN MARCELLO / LA VISITA DI MONSIGNOR GÄNSWEIN, SEGRETARIO PARTICOLARE DEL PAPA EMERITO BENEDETTO XVI

A piedi dal centro storico all'antica chiesa di San Marcello (foto Giorgio Cognigni)

A piedi dal centro storico all’antica chiesa di San Marcello (foto Giorgio Cognigni)

POGGIO SAN MARCELLO, 9 maggio 2016  – «C’è profumo di festa qui oggi. Questa piccola realtà è una cellula sana della nostra società, un seme sano che si espanderà e porterà frutti sani. Coltiviamo questo dono, affinché non rimanga chiuso in se stesso, ma sia per tutti».
Mons. Georg Gänswein, segretario particolare del Papa emerito Benedetto XVI e prefetto della Casa Pontificia, ha salutato così la comunità di Poggio San Marcello ieri, domenica 8 maggio.

Nella giornata conclusiva della Festa della Madonna del Soccorso, ha ricevuto il saluto e l’omaggio dell’intera comunità. Durante il ricevimento in municipio alle ore 10, il sindaco Tiziano Consoli ha consegnato a mons. Georg le chiavi della città, il più grande segno di amicizia.

La benedizione nell'antica chiesa di San Marcello, insieme al parroco don Mariano Piccotti (foto Giorgio Cognigni)

La benedizione nell’antica chiesa di San Marcello, insieme al parroco don Mariano Piccotti (foto Giorgio Cognigni)

Presenti anche il sindaco dei ragazzi, Marco Venanzi, autorità civili e militari marchigiane, sindaci di diversi comuni della Vallesina, rappresentanti delle tre università di Camerino, Ancona e Urbino, il dirigente dell’Istituto Comprensivo “Carlo Urbani”, Nicola Brunetti, alunni e insegnanti della scuola primaria di Poggio San Marcello, il sindaco di Urbisaglia, Paolo Francesco Giubileo, dove padre Georg è arcivescovo.

pgs3Alle 11.15 mons. Gänswein ha presieduto la solenne celebrazione eucaristica, con il parroco don Mariano Piccotti e l’assistenza del diacono Antonio Quaranta.

«Essere qui e ascoltare la Parola di Dio vuol dire aprire il nostro cuore  – ha detto ai tantissimi fedeli presenti . – Abbiamo un Padre Misericordioso che ci dà forza ogni giorno».

Con la sua benedizione ha dato poi il via all’inizio del restauro dell’antica chiesa di San Marcello, costruita intorno al 1200 e prima chiesa parrocchiale del paese.

 

POGGIO SAN MARCELLO / CONTROLLI SERRATI AL “BLACK MOON FESTIVAL”: UN ALTRO ARRESTO PER SPACCIO DI DROGA E DENUNCE

La droga sequestrata dai carabinieri nel corso dell'operazione

La droga sequestrata dai carabinieri nel corso dell’operazione

POGGIO SAN MARCELLO, 16 agosto 2015 – Anche uno spacciatore di droga straniero al “Black Moon Festival”; i carabinieri hanno tratto in arresto un ventenne proveniente da San Marino. Non solo, nel corso di altri controlli sono stati fermati anche tre giovani svizzeri, giunti sul posto a bordo di una taxi proveniente da Fabriano, che stavano recandosi alla “festa” con una discreta scorta di stupefacenti, tra i quali il temibile MDMA.
Andiamo con ordine. Per tentare di arginare lo smercio e l’uso di sostanze proibite il comando provinciale dei Carabinieri ha disposto una serie di controlli preventivi attorno all’area che da giorni ospita l’appuntamento con la musica elettronica dove, secondo stime, si sarebbero ritrovate centinaia di giovani provenienti da tutta Europa. Nel corso di questi controlli, nella notte fra venerdì (14 agosto) e sabato (15 agosto) i militari dell’Arma hanno tratto in arresto in flagranza di reato, F.S., ventenne incensurato di San Marino che è stato trovato in possesso di 32 grammi di hashish e 11 grammi di marijuana, già suddivisi in dosi e dunque pronti per la vendita. Al momento del fermo il giovane era alla guida della sua autovettura e stava per raggiungere l’ingresso del luogo di raduno; qui è stato sottoposto a perquisizione personale e del veicolo. La droga è stata rinvenuta all’interno di uno zainetto di sua proprietà. Tratto in arresto, il giovane dovrà attendere la decisione dell’autorità giudiziaria.  Sempre nel corso di questi controlli mirati i militari hanno fermato tre giovani svizzeri di età compresa tra i 232 ed i 27 anni arrivati da Fabriano a bordo di un Taxi proveniente dalla città della carta. La perquisizione ha portato al ritrovamento di 8 grammi di marijuana, un grammo di MDMA e 10 funghi allucinogeni. Per nascondere tutte queste droghe i giovani svizzeri avevano scelto un nascondiglio che forse pensavano essere sicuro: erano state celate tra il cibo contenuto nei loro zainetti. I ragazzi sono stati segnalati come assuntori di sostanze stupefacenti.
(Sedulio Brazzini)

La frazione di Poggio San Marcello dove si svolge il raduno musicale

La frazione di Poggio San Marcello dove si svolge il raduno musicale

POGGIO SAN MARCELLO / IN MIGLIAIA DA TUTTA EUROPA PER IL BLACK MOON FESTIVAL

POGGIO SAN MARCELLO, 14 agosto 2015 – Giungono da ogni parte d’Europa e d’America – sicuramente altri appassionati arriveranno nelle prossime ore – per partecipare al raduno musicale autorizzato, il Black Moon Festival, che si tiene quest’anno dal 12 al 17 agosto nella contrada Coste di Poggio San Marcello. Organizzato da un circolo privato, il Black Moon, che conta circa 6mila iscritti in Italia, il Festival, targato Goaproject, l’associazione culturale musicale che ha organizzato il Festival di musica goa trance, ha soprattutto per i giovani un forte richiamo.black1
black_spin2

Americani, olandesi, tedeschi e ovviamente italiani di diverse regioni della Penisola si stanno accampando, come negli anni passati, tra Belvedere e Montecarotto. Un flusso costante, tant’è che il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica ha deciso di intensificare la vigilanza in Vallesina. Poliziotti, carabinieri, Guardia di finanza e Corpo forestale dello Stato presidiano l’area di Poggio San Marcello, dove si stanno sistemando tantissimi giovani, almeno duemila secondo le stime basate sull’afflusso nell’edizione 2014.

black_spin1E la costante vigilanza ha dato i suoi frutti. Mercoledì notte (12 agosto) sono state sequestrate 103 pasticche di Mdma (un record) – una potente droga sintetica che può essere consumata pura o sciolta nell’acqua -, nel corso di una operazione interforze coordinata dalla Questura di Ancona. Gli agenti hanno notato due studenti romani che erano diretti al Festival lanciare un sacchetto in un cespuglio e quindi sottoporsi al controllo di polizia. Poche ore dopo, i due giovani si sono ingenuamente ripresentati a recuperare l’involucro, e sono finiti in manette.
Intanto musica no stop, in attesa del gran finale. Alla stazione ferroviaria di Castelbellino è stata prevista anche una navetta per coloro che giungono in treno. Un Festival che nelle intenzioni vuole non solo promuovere la musica elettronica ma anche il valore turistico della Vallesina.

foto Enrico Spinaci

POGGIO SAN MARCELLO / TI RACCONTO UNA COMMEDIA LUNGA…TRENT’ANNI!

POGGIO SAN MARCELLO, 6 luglio 2015 – Quest’anno la Compagnia TeatraleGiampietro Bruciaferri” festeggia il trentennale! Significa che dal 1985 ad oggi, tale poggio3poggio1compagnia ha dato una commedia ogni anno (a Febbraio o, al massimo, a marzo): a beneficio degli abitati del paese ed anche per interpretarla in diversi altri teatri (o anche piazze… d’estate) della Vallesina. Gli autori presso i quali hanno attinto durante questi trent’anni sono i classici del dialetto nostrano, Oscar Sartarelli, Lello Longhi, Fabio Bertarelli, Corinaldesi, don Maurizio Fileni. Hanno rappresentato un paio di libere trascrizioni e riadattamenti da Edoardo De Filippo (Filumena Marturano; Sabato, domenica e lunedi).

poggioNell’ultima stagione (la trentesima) hanno cominciato a strizzare gli occhi verso un teatro più creativo e meno convenzionale: è un buon segno perché significa che, sollecitati da Silvanio Sbarbati e dalla creatività del regista Michele Cardinali, hanno dimostrato di avere in serbo una bella dose di energia e di vitalità. Dopo trent’anni, è tutto dire!!!

Dal 1985, dicevo. La Compagnia è nata per scherzo: questo succede spesso ed è successo così anche a Poggio S. Marcello. Lo ricordo molto bene: all’inizio erano (eravamo) solo delle persone col pallino del teatro che si sono messe insieme per portare sul palco un commedia la più semplice possibile e di maggior impatto e di sicuro successo possibile. Una sola, eh! Solo una: per svernare quell’anno!

E poi basta… Questo è successo 30 anni fa: nel 1985. Ad oggi 30 anni giusti!

Poi in un secondo tempo, solo in un secondo tempo, a qualcuno (sempre agli stessi, è ovvio!) è venuta la voglia di dar vita ad una qualcosa di più solido e di più stabile; e così si è trovato un nome… s’è scritto uno statuto, un elenco dei soci e quindi il riconoscimento giuridico e tutte quelle cose necessarie per dar vita quella che poi si sarebbe poi chiamata Compagnia Teatrale […] Giampietro Bruciaferri. Era già il 1988.

Così il 1988 è l’anno preciso della costituzione ufficiale della Compagnia, ma il conteggio effettivo deve cominciare tre anni prima: nel 1985. Non sono stati anni trascorsi con le mani in mano: tutt’altro. Sono stati anni di impegno costante. Durante i quali se non ci fosse divertito a recitare e costretto ad uscir di casa per andare a far le prove… ahivoglia te dove sarebbero andati a finire i riconoscimenti giuridici e gli statuti!!

Ma ritorniamo a bomba. Il traguardo raggiunto è quanto mai rilevante: la costanza è un valore. Trent’anni! Si può dire che, eccetto qualche eccezione, pochissimi giovani delle ultime due generazioni, non hanno calcato le tavole di un teatro. Significa che un paese vive intensamente questo aspetto culturale. Si può dire che hanno visto, qua attorno, nascere e morire non so quante compagnie che dopo un primo fulminante successo si sono liquefatte come neve al sole! Significa che, se l’esperienza paga, la compagnia ne ha a disposizione una quantità enorme, tanto da poter mettere mano a commedia di buona levatura e discreta difficoltà. Significa che hanno raggiunto un buon livello di recitazione e di interpretazione. Che altro? Niente!

(Don Maurizio Fileni)

(foto di: Marika Bonci, Cristiana Loccioni, Ezio Donninelli, Vincenzo Mollaretti, Paolo Ceci)

POGGIO SAN MARCELLO, IL TEATRO / ECCO LA 3OESIMA RAPPRESENTAZIONE DELLA COMPAGNIA “G. BRUCIAFERRI”

POGGIO SAN MARCELLO, 7 marzo 2015 – Trent’anni e non dimostrarli. Già, perché anche dopo trenta stagioni teatrali, la compagnia “Gianpietro Bruciaferri” di Poggio San Marcello è sempre più giovane. L’età media, infatti, è al di sotto dei 30. Segno evidente che quando nacque questa Compagnia, nel lontano 1985, molti dei componenti attuali, anzi quasi tutti – a parte qualche rara eccezione – non erano ancora nati ed oggi, invece, diventano colonne portanti di questa compagine. Un ricambio generazionale di qualità non solo sulla scena ma anche dietro le quinte come scenografi anzi: veri e propri artisti che hanno allestito una scenografia con meticolosità e precisione.

Per festeggiare questa grande occasione ci sarebbe voluto un regista importante, un testo fuori dalle righe. Ed infatti così è (se vi pare…. direbbe il buon Luigi Pirandello).
Il testo parla proprio di teatro, un po’ una commemorazione della compagnia quindi…il regista è “assente”; insomma, non c’è! Allora “Famo senza ‘l Regista” e “famo” ovvero: facciamo, anche senza il primo attore o prima attrice, anche se vengono menzionati e sono presenti, ma non sono tali. Tutti sono protagonisti e tutti sono primi attori, anche la suggeritrice, che sebbene di solito è relegata nella sua postazione, in questo caso esce allo scoperto facendo parte del cast, ricordando che – pur nascosta – è una delle figure più importanti della compagnia e… non è poco, anzi: poco non è! Ve pare?
“Famo senza ‘l Regista” non è la solita commedia teatrale dove il pubblico assiste passivo alla rappresentazione, qui il pubblico è attore, parte integrante del testo: partecipe.
Le prime due serate (sabato 28 febbraio e domenica 1 marzo), sono state accolte con molto calore dal folto pubblico, quindi lo spettacolo verrà replicato domani, domenica 8 marzo, alle ore 17:15. Sono già previste rappresentazioni al Teatro “Comunale” di Montecarotto: sabato 14 marzo ore 21:15, ed al Teatro “G. Spontini” di Maiolati (sabato 28 marzo sempre alle ore 21:15). Info e prenotazioni al 338 3063703.
(Enrico Coppa)