Staffolo

STAFFOLO / INCIDENTE TRA AUTO E SCOOTER, CENTAURO DI CUPRA MONTANA TRASPORTATO AL “CARLO URBANI”

STAFFOLO, 9 ottobre 2017 – Incidente lungo la provinciale che collega Cupra Montana con Staffolo tra un’auto ed uno scooter. L’impatto è avvenuto poco prima del “Colle del Verdicchio”, intorno alle ore 14 di oggi.

Sul posto i soccorsi che hanno immediatamente stabilizzato il centauro, trasportato poi dall’ambulanza della Croce Verde di Cupra Montana all’ospedale “Carlo Urbani” di Jesi per accertamenti.

Il motociclista, un uomo di 60 anni di Cupra Montana, è sempre rimasto cosciente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

STAFFOLO / BANCOMAT ESPLOSO NELLA NOTTE, I LADRI SE NE VANNO A MANI VUOTE

STAFFOLO, 20 settembre 2017 – (aggiornamento) Da ulteriore sopralluogo da parte degli uomini dell’arma, circa il bancomat fatto saltare nella notte, i carabinieri hanno scoperto, con l’aiuto del personale della banca, che nessun euro è stato prelevato in quanto il contante, circa 22 mila euro, disponibile nel bancomat era andato a finire all’interno dell’ufficio bancario tra la cassa ed il bancomat e non era visibile all’atto del primo sopralluogo effettuato nel pieno della notte. Si sa tuttavia che i ladri sono fuggiti a bordo di una Punto simile a quella rubata il giorno prima nel comune di Trecastelli. Al momento l’auto non è stata ancora ritrovata e le indagini proseguono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

STAFFOLO / BANDITI FANNO SALTARE IL BANCOMAT, BOTTINO 22 MILA EURO

STAFFOLO, 20 settembre 2017 – Stanotte intorno alle ore 3 ignoti hanno fatto saltare lo sportello bancomat della banca Intesa in via XX settembre a Staffolo.

In 3, volto coperto, hanno usato il gas e prelevato un bottino di circa 22 mila euro.

I carabinieri della compagnia hanno acquisito le telecamere ed avviato le indagini per cercare di risalire ai ladri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

JESI / PREMIO “VERDICCHIO D’ORO”, UN DOPPIO APPUNTAMENTO PER ESALTARE IL VINO BIANCO PIÙ PREGIATO AL MONDO

JESI, 14 settembre 2017 – Doppio appuntamento per la 52esima edizione del Premio Nazionale di Cultura Enogastronomica “Verdicchio d’Oro”; la giornata centrale di domenica, 17 settembre, sarà preceduta da un interessante convegno che si svolgerà nella splendida cornice della Galleria Rococò di Palazzo Pianetti, sede della Pinacoteca di Jesi.

L’evento, che vanta una longevità difficilmente riscontrabile in altre iniziative, è stato organizzato ancora una volta dal Comune di Staffolo e dall’Accademia Italiana della Cucina (AIC), in collaborazione con l’Istituto Marchigiano di Tutela vini (IMT). Alla conferenza stampa di presentazione l’Ente locale era rappresentato dall’Assessore alla Cultura, Selena Morici, l’AIC dal coordinatore territoriale, Ing. Mauro Magagnini, mentre l’IMT dal suo responsabile principale, Alberto Mazzoni.

L’edizione 2017 non poteva non tenere conto degli eventi tellurici che hanno interessato molte zone dell’entroterra marchigiano e della zona di coltura dell’uva; questo ha in parte condizionato gli interventi alcuni dei quali sono stati di forte critica nei confronti delle Istituzione e di elogio nei confronti dei privati che, rimboccatisi le maniche, hanno messo mano alla ricostruzione. “Se nelle zone interessate dal sisma domani potranno aprire le scuole – è stato detto – questo lo si deve alla volontà dei cittadini, alle donazioni di privati ed istituzioni al di fuori delle Marche”.

Ma ritorniamo al Verdicchio d’Oro e quanto ruota attorno ad esso. Sabato pomeriggio (ore 18) nella Galleria della Pinacoteca si svolgerà un convegno su: “Export, veicolo di ripresa dell’economia del territorio del Verdicchio” che sarà preceduto da una saluto da parte del sindaco di Jesi, Massimo Bacci, e da Antonio Centocanti, presidente dell’IMT di Jesi. Nel corso dei lavori alcuni giovani racconteranno i loro ricordi e le loro esperienze. La giornata si chiuderà con una degustazione di vini ed un buffet con prodotti tipici.

Domenica, a Staffolo, consegna del Verdicchio d’Oro ai vincitori della 52esima edizione, vale a dire: il prof. Flavio Corradini, il Dott. Secondo Scanavino ed il Dott. Andrea Sisti. Questi tre personaggi saranno accolti alle ore 9,30 nel Teatro dalla Banda Cittadina e dal Gruppo Folcloristico. Alle 10 è in programma una tavola rotonda che si aprirà con il saluto del Sindaco Patrizia Rosini, del Coordinatore territoriale AIC Marche e dal Presidente ITV che poi lasceranno spazio al convegno sul tema: “Il ruolo dell’enogastronomia marchigiana nella ripresa dopo il sisma”. Presiederà il prof. Giovanni Ballarini, presidente onorario AIC; parteciperanno, oltre ai tre premiati: Marco Zanasi, Tommaso Luchetti e Giuseppe Benelli; moderatore il delegato AIC Ancona Conero, Sandro Marani . Al termine del convegno avverrà la premiazione  alla quale seguirà una degustazione presso l’enoteca comunale ed il Pranzo Accademico.

Nel suo intervento, il Dott. Mazzoni ha ricordato che l’unico evento partecipato a favore delle popolazioni terremotate è stato quel “Risorgimarche” fortemente voluto da un marchigiano DOC come Neri Marcorè, iniziativa che ha visto il coinvolgimento anche dell’IMT per richiamare l’attenzione su un comparto economico primario per il territorio e non solo. Mazzoni ha poi annunciato la prossima presentazione di un programma di eventi per il prossimo anno per celebrare il 50° anniversario del riconoscimento delle Denominazione di Origine Controllata (DOC) al Verdicchio dei Castelli di Jesi. Sarà un anno di incontri con giornalisti di tutto il mondo non solo nella nostra terra, ma a “casa” di coloro che dovranno pubblicizzare il bianco più pregiato al mondo. Per quanto riguarda il territorio di produzione del nostro Verdicchio si prevede una festa a Jesi che coinvolga tutti i comuni dove il Verdicchio si produce e da dove circa il 39% parte per raggiungere destinazioni internazionali.

Anche l’assessore Morici ha parlato del terremoto e delle genti che sono state colpite, sottolineando la grinta della popolazione che non si è abbattuta, ma che si è rimboccata le manica in attesa che chi di dovere prendesse quei provvedimenti che si stanno aspettando da oltre un anno. Per la seconda volta, ha fatto notare la Morici, il Premio viene promosso assieme a Jesi, il centro che dà il nome al territorio dei Castelli.

Sabato e domenica prossimi, dunque, occhi puntati su un evento che certamente passerà alla storia per la sua longevità, ma che sicuramente rilancerà il nostro Verdicchio sulle tavole di sempre più cittadini del mondo.

(sedulio.brazzini@qdmnotizie.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

STAFFOLO / DENUNCIATO EXTRACOMUNITARIO PER FAVOREGGIAMENTO ALL’IMMIGRAZIONE CLANDESTINA

JESI, 12 settembre 2017 – A conclusione di attività investigativa i carabinieri della stazione di Staffolo, guidati dal luogotenente Pasquale Cerfolio, hanno denunciato un cittadino della Costa D’Avorio per falso ideologico continuato e favoreggiamento all’immigrazione clandestina.

I militari, attraverso una indagine durata 9 mesi, hanno scoperto che il 55enne D.S. residente a Staffolo tra il dicembre 2016 e l’agosto 2017 ha presentato agli uffici del Comune preposti 8 dichiarazioni di ospitalità presso il suo domicilio di cittadini extracomunitari risultate non veritiere, ciò al solo fine verosimilmente di far entrare nel territorio nazionale cittadino privo di permesso di soggiorno.

Le indagini continueranno per verificare se esistono responsabilità di altri soggetti.

e.s.

STAFFOLO / TAMPONAMENTO CON FERITI A COSTE: COINVOLTE TRE AUTO ED UN CAMION

STAFFOLO, 22 agosto 2017 – Un camionista non riesce a frenare in tempo, evidentemente non accorgendosi di quello che stava accadendo davanti al suo mezzo, e piomba contro tre auto ferme per permettere alla prima di girare in un parcheggio.

Il tamponamento è accaduto alle 11,30 circa a Coste.

Tutti soccorsi i conducenti e le persone a bordo grazie all’arrivo delle ambulanze della Croce Verde da Jesi e Apiro che hanno provveduto a trasferire i feriti, per fortuna in maniera lieve, stando almeno alle prime cure che i sanitari hanno cercato di portare, al Carlo Urbani.

Per gli accertamenti e la dinamica sono intervenuti i carabinieri di Staffolo.

(e.s.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

STAFFOLO / COLTO SUL FATTO, ARRESTATO LADRO DI GASOLIO

STAFFOLO, 11 agosto 2017 – I carabinieri della stazione di Staffolo, da tempo sulle tracce di un ladro di gasolio, lo hanno colto sul fatto ed arrestato

Nella serata di ieri, un imprenditore agricolo che ultimamente aveva già subito alcuni furti anche consistenti di gasolio (100 e 500 litri), informava  il 112  di movimenti sospetti nei pressi della sua casa colonica in disuso. Immediatamente, una pattuglia della locale Stazione, diretta dal luogotenente Pasquale Cerfolio, si portava sul posto al fine di verificare quanto segnalato. A pochi centinaia di metri dalla casa colonica, i carabinieri notavano un Fiat Scudo furgonato di colore giallo parcheggiato in senso opposto al loro senso di marcia ed all’interno un individuo (A.V.M. 38 enne romeno) noto ai militari in quanto residente a Staffolo.

Alle domande l’uomo non sapeva fornire una valida giustificazione della sua presenza sul posto. Il forte odore di gasolio, unitamente al fatto che il tappo del serbatoio del suo veicolo era bagnato di carburante, così come la ruota posteriore sinistra, lasciava supporre qualche attività illecita. Difatti, i carabinieri, recatisi nell’azienda del denunciante, verificavano che dalla cisterna del gasolio era stato tolto il tappo a vite, mentre una da pompa a mano fuoriusciva ancora del carburante.

Lo stesso proprietario, intervenuto anch’egli sul posto, accertava l’ammanco di circa 60/70 litri gasolio.

A quel punto i militari arrestavano il romeno per furto aggravato continuato, addebitandogli anche tre furti avvenuti tra febbraio e luglio 2017.

Il Pubblico Ministero di turno, informato, disponeva l’accompagnamento dell’arrestato presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari, in attesa della celebrazione del rito direttissimo, fissato per la giornata di oggi.

e.s.

 

STAFFOLO / INCONTRI IN PIAZZETTA, COSA GUIDA UNA MANO ASSASSINA? DIBATTITO TRA AUTORI

STAFFOLO, 21 luglio 2017 – Se il delitto è sotto gli occhi di tutti, spesso le ragioni della mano assassina restano incomprensibili, nascoste, ed è proprio in quella oscurità che ci portano questi racconti, faccia a faccia con l’irrazionale. Guidati da Gianluca Morozzi, sette autori esplorano situazioni e ambienti dove gli incubi individuali diventano paure collettive e dove la mano che si arma apre una ferita nel tessuto sociale.

Venerdì 21 luglio 2017 alle ore 21.15, presso la piazzetta antistante la Biblioteca Comunale “Corrado Danti” (via del Maestro), ci sarà l’ultimo appuntamento con gli Incontri in piazzetta: un collettivo di autori Scriptorama presenterà il libro edito da Fernandel  “La semantica del crimine”.  Thriller, noir e giallo si alternano su queste pagine.

Nei manicomi o sotto i riflettori del jet-set, nelle pieghe della Storia come nelle pagine di cronaca, sette racconti che lasceranno col fiato sospeso.

Modera l’incontro, Luca Pantanetti (Editor e e Titolare Scriptorama).

Al termine, degustazione con i vini offerti dalla Società Agricola “La Staffa” di Riccardo Baldi. In caso di maltempo, l’incontro si svolgerà dentro la Bilblioteca Comunale.

Ingresso libero.

STAFFOLO / “SUONI DAL PASSATO”, PRIME NOTE MUSICALI DELLA RASSEGNA ORGANISTICA

STAFFOLO, 19 luglio 2017 – Prenderà il via stasera, mercoledì 19 luglio, alle ore 21,15, la XXIII edizione della Rassegna Organistica “Suoni dal Passato” organizzata dall’Associazione Organistica Vallesina. L’avvio di questo atteso appuntamento estivo avverrà nella chiesa di Santa Maria della Castellaretta di Staffolo e vedrà protagonisti i giovani studenti del Conservatorio che in questi giorni hanno partecipato alla X edizione delle Vacanze studio dirette dalla M/a Giovanna Franzoni (organo) e dal M° Paolo Vignani, entrambi del Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro.  Il giorno successivo, giovedì 20, i ragazzi del Corso eseguiranno il loro concerto nella Collegiata di San Francesco. Alla Vacanza di Studio “Insieme per la musica” quest’anno hanno aderito 16 giovani strumentisti; 5 quelli che stanno effettuando studi sull’organo, 11 quelli che hanno scelto la fisarmonica. Entrambe le serate ed anche quelle della Rassegna Organistica saranno ad ingresso gratuito e dedicate all’Avis di Staffolo.

Gli altri appuntamenti della Rassegna sono stati fissati per mercoledì 16 agosto a Serra San Quirico Stazione, nella chiesa di Santa Maria al Mercato, il 18 agosto sarà la volta della chiesa di Santa Maria Assunta a Poggio San Vicino.

Dopo un breve periodo di ferie la Rassegna riprenderà il 10 settembre a Cingoli, nel Santuario di Santa Sperandia; arriviamo al 16 settembre quando la Rassegna farà tappa a Montecarotto, nella chiesa della Santissima Annunziata; il 24 settembre concerto d’organo a  Serra San Quirico paese dove la manifestazione musicale prenderà il via alle ore 17,30.

Ultimi appuntamenti a Rosora, Jesi e San Marcello, rispettivamente nella chiesa di San Michele Arcangelo, in quella di Santa Maria del Piano e nella chiesa di Santa Maria del Rosario.

Come detto in apertura, l’ingresso è gratuito, ma ogni concerto sarà dedicato ad una associazione umanitaria o benefica.

(s. b.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

POGGIO SAN VICINO / SCACCHI FIGURATI: VINCE STAFFOLO, BRAVO E FORTUNATO

POGGIO SAN VICINO, 1 luglio 2017Staffolo è bravo ma anche fortunato e vince!

Si è svolta nel suggestivo scenario del castello di Poggio San Vicino la giornata dedicata agli “scacchi figurati”, che ha visto la partecipazione dei comuni di Poggio San Vicino, Staffolo, Apiro e Cupra Montana, il tutto colorato dalla esibizione degli sbandieratori e tamburini dell’Ente Palio San Floriano.

Andrea Giampaoletti per la squadra di Staffolo e Luigi Ramini per Apiro hanno aperto la gara che ha visto vincitore il comune di Staffolo. Nella seconda manche si sono affrontati Doric Senad (Cupra Montana) e Gabriele Guglielmi (Poggio San Vicino) in una partita combattuta che ha visto primeggiare Cupramontana.

Prima della finalissima Poggio San Vicino e Apiro hanno disputato la “finalina” per il 3 e 4 posto. La medaglia di bronzo è andata a Poggio San Vicino.

Per il primo e secondo posto c’è stata parità ed il sorteggio ha premito Staffolo su Cupra Montana.
In questa cornice suggestiva tutto continua all’insegna della musica e della buona gastronomia.