Altri sport

FABRIANO RUGBY / PARLA IL NEO CAPITANO LOMBARDI: “LA FASCIA È UN ONORE”

FABRIANO, 19 ottobre 2017 – Prima settimana di “pausa” per la squadra Senior, e prima occasione per incontrare fuori dal campo il nuovo Capitano del Fabriano Rugby. Alessandro Lombardi da quest’anno ha preso il posto di Roberto Santini, che ha ceduto i gradi ma che è ancora in campo a difendere i colori del Fabriano.

“Responsabilità sì, pressione direi di no – spiega così il neo capitano – quello che dovrò fare come nuovo capitano lo dimostrerò attraverso un esempio positivo. Essere di sostegno al team di tecnici che ci guida e soprattutto essere d’esempio nei confronti dei giovani che dobbiamo tutti aiutare a crescere nella disciplina ovale”.

Crescita mentale, fisica, morale e tattica osserva il Capitano. “E’ importante essere una persona di riferimento in campo e fuori. Sono e sarò sempre a disposizione della squadra”.

Ricorda la prima partita con i gradi di Capitano Lombardi, e riaffiorano alla mente le emozioni vissute in quei momenti. “Eravamo lì, tutta la squadra in cerchio. In casa contro Guarda Martata. Una delle cose che mi ricordo con maggiore precisione è il discorso fatto alla squadra. Fino a pochi istanti dalle prima parole pronunciate, i discorsi pre-partita li ho sempre ascoltati, e trovare le parole giuste per raccontare cosa volevo dire ai ragazzi non è stato semplice. Una esperienza incredibile”.

Prossimo appuntamento per la Senior in trasferta. Città di Castello. 29 ottobre alle ore 14.30 .

(s.s.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

 

FABRIANO RUGBY / L’OVALE VOLA CON I CAMPIONCINI DELLE UNDER

Fabriano 18 ottobre 2017 – Fine settimana a “tinte ovali” quello appena vissuto dal Fabriano Rugby. Protagonisti di due giorni di sport le varie under, impegnate a Jesi per una serie di sfide all’ultima meta.

Bene l’Under 12 che, nonostante le due sconfitte di misura si è ben comportata dimostrando un gioco promettente. I giovanissimi si sono confrontati con i pari età del Fano e dello Jesi. La prima partita è finita 9 a 4 per i fanesi, mentre contro gli jesini i rossi di Fabriano hanno perso per 13 a 0.

Sempre Rugby Jesi come avversario per l’Under 14, uscita battuta per 7 ad 1.

Aggregati al Rugby Jesi gli under 16 e 18. Ottime le prestazioni, due vittorie nette e 0 punti subiti. L’under 16 ha visto l’ingresso in campo di Simone Sciamanna, Luca Nigro, Nicolò Del Priori, Nicolò Calisti, Giovanni Gabriele, Leonardo Rufini  e Mario Mango. Questi invece i giovani dell’under 18 scesi in campo insieme a Jesi: Lorenzo Romagnoli, Riccardo Mancini, Luca Tortolini e Marcello Armezzani.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PORSCHE CARRERA CUP ITALIA / ENRICO FULGENZI: A MONZA PER CHIUDERE LA STAGIONE CON UN SUCCESSO

JSI, 17 ottobre 2017 – Nel tempio della velocità il ‘Dobermann” dopo tanta sfortuna punta al successo.

Dopo le splendide prestazioni di Vallelunga e del Mugello, Enrico Fulgenzi è pronto a scendere in pista il prossimo week end all’Autodromo Nazionale di Monza per disputare l’ultima tappa della Porsche Carrera Cup Italia.

Impossibilitato nel poter puntare al titolo dopo le vicende sfortunate che ne hanno condizionato la classifica nella prima metà della stagione, il driver marchigiano del Team Ghinzani ARCO Motorsport è ora pronto a dare battaglia per chiudere questa sua ennesima stagione nel monomarca Porsche con un successo.

Nella iper veloce pista brianzola che lo vide vincere il titolo nella stagione 2013, Fulgenzi si presenta come uno dei pretendenti al successo finale e soprattutto come ago della bilancia nella sfida al titolo che vede contrapposti Rovera e Pera: proprio il talento e la grande velocità del pilota del team bergamasco potrà dunque giocare a suo favore nella conquista di un successo che gli consentirebbe di chiudere nel migliore dei modi una stagione che lo ha visto spesso penalizzato da episodi sfortunati.

Enrico Fulgenzi: “Sono carico perché Monza è una pista che mi piace moltissimo e qui ho ancora ben vivo il ricordo del titolo 2013. Ci tengo a chiudere la stagione con una vittoria per dimostrare che senza alcune sfortune avrei potuto tranquillamente giocarmi il titolo con Pera e Rovera. Spero che tutto vada per il meglio anche per ripagare i miei partner e i miei supporters di tutto l’affetto che mi hanno sempre garantito durante la stagione.”

Per quanto riguarda il programma del week end le ostilità si apriranno Venerdì 20 con la disputa dei due turni di prove libere in programma alle 11,05 e alle 15,25 per poi proseguire l’indomani Sabato 21 le qualifiche (10,05) e lo start di Gara 1 alle 16,45. Per Domenica 22 invece Fulgenzi sarà impegnato solo in Gara 2 che avrà il suo start alle 10,10. Entrambe le corse avranno la diretta TV e streaming: Gara 1 su Dmax mentre Gara 2 su Eurosprt 2 mentre per chi volesse seguire le gare da mobile, tablet o pc sarà sufficiente collegarsi con il sito ufficiale del campionato www.carreracupitalia.it.

 

CHIARAVALLE / PALLAMANO: PARITA’ NEL DERBY CONTRO IL MONTEPRANDONE

 
Pallamano Chiaravalle – Monteprandone 29-29 (p.t. 14-13)
 
CHIARAVALLE, 16 ottobre 2017 – Battesimo casalingo in questa nuova stagione di A2 per la Pallamano Chiaravalle dal retrogusto agrodolce. 
Dopo una prima frazione altalenante che vede i biancoblu andare a riposo con il risultato di 14-13 a loro favore, l‘inizio di ripresa e però tutto di marca Monteprandone si  rimette in carreggiata, riuscendo ad andare sul 18- 21 in proprio favore e prendere in mano il gioco; a tre minuti e mezzo dalla fine Monteprandone e avanti di tre reti, speranze al lumicino ma con una prova di orgoglio Chiaravalle recupera fino al 28-29 a questo punto capitan Braconi a cinque secondi dalla fine tira fuori una prodezza e al fischio finale il tabellone segna 29-29.
Un pari recuperato per il rotto della cuffia che, però, per quanto visto in campo, si può definire assolutamente giusto. 
 
“E andata cosi – afferma il tecnico del Chiaravalle – Ovviamente, Monteprandone non era certo venuto qui per recitare il ruolo di vittima sacrificale, ci hanno creduto sino in fondo e si sono portati addirittura avanti di quattro lunghezze, creandoci difficoltà non da poco. I ragazzi hanno collezionato una serie di errori soprattutto in fase di attacco. Diverse le palle perse così come i gol sbagliati. Per fortuna, negli ultimi cinque minuti, il nostro sette ha provato a metterci una pezza e ha recuperato punto su punto agli avversari. Sino ad arrivare al concitato finale, ci può anche stare”. 
Prossima giornata trasferta sul difficile campo del Secchia Rubiera  
 
 
Pallamano Chiaravalle: Ballabio, Molinelli, Tanfani 6, Evangelisti 2, Ceresoli S. 7, Ceresoli M., Brutti 2, Vichi 5, Giombini, Selimi 5, Santinelli, Maltoni, Rumori, Braconi 2. All. Fradi 
Monteprandone: Di Cocco, Coccia 6, D’Angelo 1, Poletti, Cani 1, De Cigni, Mucci, Grilli 12, Funari, Marucci 4, Di Girolamo, Campanelli 1, Parente, Mattioli 4. All. Vultaggio 
 
Arbitri: Passeri – Rinaldi
 
Classifica: POGGIBONSESE, RAPID NONANTOLA, FAENZA,PARMA 4;
CARRARA, AMBRA,OLIMPIC MASSA MARITTIMA 2;
MONTEPRANDONE, CHIARAVALLE 1;
CAMERANO, SECCHIA RUBIERA, BASTIA 0.

FABRIANO RUGBY / LUPI DI GUBBIO CORSARI, I FABRIANESI CEDONO 10 A 50

FABRIANO, 16 ottobre 2017 – Terza sconfitta consecutiva per il Fabriano Rugby. Il Rugby Gubbio passa 10 a 50. Una giornata caldissima ed una partita in perfetto equilibrio per il primo quarto d’ora di gioco. Inaspettata la frustata ospite, con due mete messe a referto a breve distanza l’una dall’altra.

Fabriano traballa, ma riesce e ricostruire un solida rete di gioco ed ecco che la pressione viene premiata con 3 punti. A segno una punizione di Lombardi. Pochi minuti dopo nuova occasione per i fabrianesi: calcio di punizione dai 35 metri. Michelangeli di sinistro cerca di centrare i pali, ma la palla sfila a pochi centimetri dalla “H”. Un 3 a 14 che diventa però al 40° 3 a 21 con la terza meta di giornata dei lupi schiacciata in mezzo ai pali.

Secondo tempo subito di sofferenza: dopo 3 minuti dalla ripresa delle ostilità una meta ospite che rende praticamente incolmabile il divario tra i due 15 in campo. 3 a 28 per gli umbri. Cala poi nella ripresa l’intensità della partita, con il caldo a giocare un ruolo determinante nella resistenza dei giocatori. Il Gubbio però resta sempre avanti e più concreto dei padroni di casa che non riescono a costruire gioco con continuità. Qualche sofferenza anche in difesa, prontamente punita dalla pressione ospite. Il solco tra le due compagini cresce quindi, e tocca il limite più ampio a pochi secondi dall’ottantesimo: 3 a 50.

Orgoglio fabrianese premiato all’ottantesimo. Percussione dei centri che riescono a scardinare la difesa eugubina con Michelangeli. Del capitano Lombardi la trasformazione finale che fissa il risultato sul 10 a 50 per gli ospiti.

Ora due settimane per riorganizzare le idee e recuperare le forze. Prossima partita l’ostica trasferta contro il Città di Castello.

 

Fabriano Rugby

Così in campo: Ramadoro, Coniguardi, Coscia, Lombardi, Maccari, Michelangeli, Testa, Capalti, Santini, Mobbili, Tartarelli, Nigro, Smargiassi, Battistoni e Morichelli.

A disposizione: Ciaboco, Cernicchi, Home, Ragni, Pirliteanu, Dina e Papi.

Allenatore: Morichelli.

Rugby Gubbio

Così in campo: Gori, Ghirelli, Rosati, Chindamo, De Prisco, Pascolini, Lorenzi, Rosso, Rossi, Micale, Capannelli, Stefani, Sheshi, Pretotto e Fiorucci.

A disposizione: Pierucci, Tosti, Fumanyi, Bocci, Larrecharte, Fecchi e Bettelli.

Allenatore: Bossi.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO / PRIMA GIORNATA DI CAMPIONATO ITALIANO: SECONDO POSTO PER LA GINNASTICA FABRIANO

FABRIANO, 16 ottobre 2017 – Si apre con un fantastico secondo posto la corsa della Fondazione Carifac Ginnastica Fabriano. Nonostante l’infortunio della bielorussa Alina Harnasko, le farfalle fabrianesi hanno affrontato la prima di campionato nazionale di Serie A1 con orgoglio, mettendo in campo una rivoluzione nella programmazione degli esercizi.

Una necessità messa in campo dalle allenatrici Kristina Ghiurova e Julieta Cantaluppi, che hanno distribuito le “difficoltà” sulle spalle delle giovanissime Milena Baldassarri, Alice Aiello, Talisa Torretti, Sofia Raffaeli, Melany Muscella e Serena Ottaviani. Assenti anche Letizia Cicconcelli e Martina Centofanti.

Seconda giornata al Palaguerrieri di Fabriano, ed un invito che parte dalla dirigenza della società: “Il prossimo 28 ottobre, quando a Fabriano al PalaGuerrieri, ci sarà la seconda giornata del Campionato di Serie A1, di venire ad applaudire dalle ore 20,00 la Ginnastica Fabriano ben conosciuta dagli appassionati in tutta Italia, ma poco seguita in casa propria. Sarà uno spettacolo con le migliori ginnaste italiane del mondo che è un vero peccato perdere”.

RUGBY JESI / TERZA VITTORIA CONSECUTIVA, MA NON E’ STATO FACILE

Rugby Jesi – Polisportiva Abruzzo  34-32

JESI, 15 ottobre 2017 – Ancora un impegno casalingo per il rugby Jesi impegnato nel campionato di Serie C.

Al Latini ospite la Polisportiva Abruzzo.

Gli abruzzesi avevano perso la prima partita in casa dell’Unione San Benedetto poi domenica scorsa in casa avevano vinto il derby contro il Gran Sasso tanto che si sono presentati a Jesi con 4 punti in classifica generale.

Jesi ha vinto ed anche meritatamente dopo una bella e concreta rimonta ma non è stato facile. Punteggio finale 34-32, primo tempo 15-26

JESI / BIANCA MARINI PROTAGONISTA SPECIALITA’ 800 METRI AI GIOCHI EUROPEI PARALIMPICI

JESI, 14 ottobre 2017 Si ferma ad appena 11 centesimi di secondo dal suo record mondiale con 3:47.21 la volata di Bianca Marini negli 800 metri T13-35 Under 18 agli European Para Youth Game (giochi Europei Paralimpici) in corso a Savona al campo Fontanassa.

La rappresentante azzurra ha sbaragliato il campo nella sua specialità imponendosi sul lotto delle agguerrite avversarie.

I Giochi Europei Paralimpici hanno preso il via il 9 ottobre scorso per concludersi domani domenica 15 ottobre  e vi prendono parte 600 fra atleti e staff nazionali di 26 nazioni.

Otto le discipline in gara: atletica, boccia, calcio a 7, goalball, judo, nuoto, tennis tavolo, vela.

Gli altri azzurri in pedana nelle varie specialità sono: Marianna Agostini (argento nei 100 metri), Riccardo Bagaini (oro nei 200 e 400 metri), Mario Alberto Bertolaso (argento nei 400), Mattia Cardia (oro nei 100,200), Raffele Di Maggio (oro nei 400), Laura Dotto (primato personale nei 1.500), Elia Frezza (argento nei 200), Maria Edith Laura (400 e 800), Margherita Paciolla (oro nei 100), Marco Pentagoni (100, 200 e salto in lungo), Nicholas Zani (argento nei 100 e nei 200 metri).

(e.s.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

MOIE / LA BOCCIOFILA “E. CAMPANELLI” PROMUOVE UN CORSO PER GIOVANI

MOIE, 14 ottobre 2017 – Ha preso il via presso il Bocciodromo Comunale un nuovo corso di avviamento al gioco delle bocce per giovani. Il corso che si terrà tutti i lunedì dalle ore 15:30 alle ore 16:30 sino a fine marzo è gratuito, ed è promosso dall’associazione Bocciofila moiarola denominata Ermanno Campanelli. Il responsabile dell’attività giovanile sarà ancora Tonino Nicolini, che è anche vice presidente, aiutato dai soci Ivano Bontempi, Gildo Ciaffoni e da Fernando Febi.

Questo gioco oltre ad avere la funzione importantissima di essere socializzante, è anche una disciplina sportiva a tutti gli effetti. La destrezza è l’abilità motoria indispensabile, ma per eccellere sono necessarie anche altre qualità motorie, come forza e resistenza. Uno sport che produce benefici sia fisici, sia psicologici. Inoltre migliora la concentrazione, lo stato di equilibrio psichico e fisico, le capacità decisionali e di sincronizzazione psicomotoria.

La Bocciofila Ermanno Campanelli intende promuovere per il quarto anno consecutivo un nuovo corso e possibilmente coinvolgere altri giovani. L’intenzione della società è anche quella di far disputare delle gare a coloro che sufficientemente preparati, lo vorranno. I giovani a partire dai 14 anni che intendono aderire possono chiamare al numero di cell: 339-7439592.

CHIARAVALLE / LA PALLAMANO A CACCIA DEL PRIMO SUCCESSO NEL DERBY CONTRO MONTEPRANDONE

CHIARAVALLE, 13 ottobre 2017 – Dopo l’amaro debutto all’esordio stagionale in quel di Poggibonsi, dove, la formazione di mister Fradi è uscita sconfitta nel match con la forte e concreta formazione del Poggibonsi; un incontro che ha visto subito prevalere i toscani grazie e soprattutto ad  una scarsa lucidità dei chiaravallesi, sia in difesa che in attacco. 

I ragazzi dell’A.s.d . Pallamano Chiaravalle torneranno in campo nel pomeriggio di domenica, 15 ottobre.
In occasione della seconda giornata del campionato di Serie A2, sul parquet del Palazzetto dello Sport di Chiaravalle andrà in scena il primo derby ufficiale della nuova annata con i cugini dell’ H.C. Monteprandone.
I biancoblu, guidati da coach Fradi, scenderanno in campo con l’obiettivo e con la consapevolezza di essere sì una squadra giovane, ma che può lottare alla pari con tutte le squadre e giocarsi fino alla fine la possibilità di rimanere nella categoria. 
Si esprime cosi coach Fradi “Per quanto riguarda noi, ci siamo allenati bene in settimana e domenica sarà la nostra prima partita in casa quindi, grazie anche all’aiuto del nostro pubblico, cercheremo in tutti i modi di portare a casa i due punti”.
Difficile fare pronostici,  come ogni derby che si rispetti, può succedere di tutto!.
Ecco quindi che la gara con Monteprandone  può essere l’occasione di un immediato riscatto per di più con una diretta concorrente alla salvezza. 
Contro Monteprandone sarà una gara verità per Chiaravalle, squadra che scenderà in campo con l’obiettivo di muovere la graduatoria, e riscattarsi dal risultato poco soddisfacente della passata giornata.
Capitan Braconi  e compagni saranno chiamati a migliorarsi contro una squadra di spessore e che conoscono bene, Monteprandone  e team solido che fa della difesa la propria arma principale. 
Probabilmente così sarà anche in questa occasione: la differenza la faranno i dettagli in un match sempre sentitissimo al quale le due squadre si presenteranno al completo. Al di la della storica rivalità, in palio ci sono punti pesanti per le ambizioni stagionali di entrambi i club; sfida che promette grande spettacolo. Fuoco alle polveri per un classico dal grande fascino, appuntamento quindi domenica 15 ottobre al palasport di Chiaravalle fischio di inizio alle 18.