Calcio

MOIE / CALCIO PROMOZIONE: LA PANCHINA A MASSIMO BUSILACCHI

MOIE, 16 ottobre 2017 – Sarà Massimo Busilacchi a sostituire Matteo Rossi sulla panchina del Moie Vallesina.

Nelle prime quattro giornate il Moie, che partecipa al campionato di Promozione, ha sempre perso e l’ultima contro l’Osimana ha convinto Rossi a dimettersi.

La società ha scelto Busilacchi che oggi ha già diretto il primo allenamento e parlato con società e squadra. In passato Busilacchi ha allenato a Passatempo

Domenica per il Moie Vallesina ci sarà la trasferta di Cantiano.

e.s.

SECONDA CATEGORIA GIRONE D / FOTOFINISH, NUMERI E COMMENTI DELLA GIORNATA DI CAMPIONATO

Importante vittoria esterna del Cupramontana  di mister Marincioni che permette ai rossoblù di attestarsi al primo posto in classifica generale in perfetta solitudine. Infatti le altre due squadre che erano appaiate al Cupra, Sampaolese e San Marcello, cadono entrambe proprio tra le mura amiche con lo stesso risultato 1-2 e rispettivamente con la sorprendente Argignano la prima e con la matricola Castelfidardo la seconda.  Oltre che per il Cupra, Argignano e Castelfidardo anche il Palombina Vecchia che espugna il difficile campo della Falconarese.  Vincono invece in casa l’Usap 1 a 0 con il fanalino di coda Apiro  ancora a digiuno di punti e vince l’Aurora Jesi  per 1 a 0 nel derby tra matricole con il Pianello Vallesina; poi la Labor con un difficile 3 a 2 liquida la Cameratese. Unico pareggio della giornata il rocambolesco 3 a 3 tra Osimo 2011 e Castelbellino.

Il Cupramontana ad inizio gara chiede un minuto di raccoglimento per Mariya, la giovane studentessa di 19 anni trovata senza vita venerdì scorso. Si inizia con il Cupra che cerca di prendere in mano le redini del gioco ma l’azione non è fluida, qualche meccanismo non funziona per cui diventa difficile proporsi nell’area avversaria per offendere. La difesa rossoblù comunque fa buona guardia e spegne sul nascere ogni rimessa locale. I portieri anche se molto attenti sono quasi inoperosi e così scivola via il primo tempo. Nella ripresa il Cupra cambia completamente registro . Torna al suo gioco più congeniale e tutto funziona bene. I padroni di casa si chiudono, si difendono ed anche se il campo è piccolo per loro non c’è scampo. La rete del vantaggio rossoblù arriva al minuto 62. Capitan Cimarelli ben appostato al limite dell’area gira al volo un gran tiro che carambola sui piedi del difensore e si insacca all’incrocio dei pali. Passano soltanto sette minuti ed arriva il raddoppio. Rossini palla al piede entra il area, pallonetto a scavalcare il marcatore, riprende la palla ed ancora pallonetto per il portiere  in uscita con la palla che entra nel sacco. Al minuto 85  altra grossa opportunità per i cuprensi. Su punizione dalla 3/4 Brunelli mette magistralmente in area una gran bella palla per l’accorrente Rossini che proprio sulla line di porta riesce a sfiorarla senza deviarla però a rete. Minuti finali con i cingolani alla ricerca del goal ma l’arbitro chiude le ostilità. Applausi per i rossoblù che guadagnano la vetta più alta della classifica.

La classifica generale:   Cupramontana punti 10; Argignano punti 8; Castelbellino, Sampaolese, San Marcello, Labor punti 7; Palombina vecchia, Falconarese, Osimo 2011, Victoria Strada punti 6; Aurora Jesi e Castelfidardo punti 5; Usap punti 4; Cameratese punti 2; Pianello Vallesina punti 1; Apiro punti 0.

(Fabio Venanzoni)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO CERRETO / BOOM BOOM SAN MARINO, LA CRISI SI ALLUNGA

San Marino – Fabriano Cerreto 3-0

FABRIANO, 15 ottobre 2017 – Quinta sconfitta consecutiva per la squadra di Fenucci e la crisi si allarga.

Sconfitta senza attenuanti se non la indisponibilità iniziale per mister Fenucci di tre pedine importanti quali Berardi, Pero Nullo, Idromela.

Domenica prossima contro l’Avezzano o si vince o la situazione diventa preoccupante.

San Marino – Fall, Ceccarelli, Cevoli, Di Maio, Ciurlanti, Gadda (39’st Moretti), Pestrin, Zeqiri (41’st Candolfi), Bugaro (18’st Fantini), Zuppardo (44’st Bardeggia), Cinque (27’pt Guidi). All. Orecchia

Fabriano Cerreto – Monti, Lapi (1’st Pellonara), Balducci (1’st Conpagnucci), Labriola, Tafani, Bambozzi (23’st Salciccia), Sassaroli, Cusimano (1’st Berardi), Cicino, Piergallini (34’st Zepponi), Girolamini. All. Fenucci

Reti: 25’pt Zuppardo, 26’pt Cinque, 33’st Gadda

Arbitro: Paolucci di Lanciano

 

 

JESINA CALCIO / PESARO DOPO CINQUANTA ANNI VINCE AL CAROTTI, LEONCELLI INFERIORI IN TUTTO

Jesina – Vis Pesaro 1-4

JESI, 15 ottobre 2017 – La Vis Pesaro passa a Jesi e sfata il tabù del Carotti che durava da 50 anni: stagione 1967/68 Jesina – Vis Pesaro 1-2.

La squadra di Riolfo vince bene anche se va subito dichiarato che il divario tecnico e tattico tra le due squadre, almeno per quello visto in campo è elevato. Fino al primo vantaggio gli ospiti avevano giocato ma concretizzato quasi nulla. Poi sul 1-0 la Jesina si è come sciolta, commettendo errori, soprattutto individuali molto netti, subendo l’avversario.

La squadra di Gianangeli è mancata in fase offensiva, in impostazione e nelle concliusioni: in pratica il portiere Marfella non è dovuto mai intervenire a difesa della sua porta.

Bella e numerosa presenza di pubblico a fare da cornice ad un derby molto sentito dalle rispettive tifoserie.

Partenza lampo della Vis Pesaro ed al 2′ Carta dai 20 metri lascia partire un bolide che si stampa sulla traversa. Il tema della partita è chiaro sin da subito. Gli ospiti votati a tenere in mano il pallino del gioco e a stazionare nella metà campo dei leoncelli con quest’ultimi a giocare di rimessa, forse troppo, costretti ad allungarsi in avanti con lanci lunghi di facile intercettazione della difesa vissina. Buon per la Jesina che l’impostazione difensiva regge bene e Tavoni, almeno fino al 30′, non è mai chiamato in causa. Della serie: la Vis gioca ma non concretizza; la Jesina si difende bene e non subisce. Altro tiro da lontano di Buonocunto al 42′ alto sopra la traversa.

Come nel primo tempo anche nella ripresa Pesaro inizia alla grande e questa volta va in gol. Al 1′ angolo dalla destra d’attacco vissino e colpo di testa in area di Bortoletti.

I giocatori del Pesaro reclamano per un mano ma l’azione continua. Palla a Baldazzi che tira, Tavoni para ma la sfera si alza per la testa di Olcese che la mette in fondo al sacco anticipando l’intervento di Gramizzi.

Questa volta a reclamare sono i leoncelli per un presunto fallo su Tavoni ma l’arbitro non ne vuol sapere e concede il vantaggio. Palla al centro e subito occasione per il pareggio per un errore di Marfella che controlla male la sfera con i piedi.

Al 7′ il raddoppio. Silvestri e Tavoni confezioni un bel regalo a Baldazzi che ringrazia e deposita la rete in fondo al sacco.

Jesina in bambola.

Al 12′ Gremizzi atterra in area Paoli e Cruz dal dischetto porta a tre le reti per la sua squadra. Gianangeli corre ai ripari inserendo Giovannini e Sassaroli per Silvestri e Trudo.

Al 19′ Olcese davanti a Tavoni non controlla bene e tira fuori. Al 33′ è Cruz a sbagliare clamorosamente dopo che il primo tiro gli era stato respinto da Bolletta.

Al 35′ Marfella decide di diventare protagonista. Prima perde palla poi nel tentativo di recuperarla atterra Sassaroli. Sul dischetto Pierandrei realizza.

Al 44′ Olcese fa il bis personale e porta a quattro le reti per la sua squadra.

Sul finire la Jesina chiude la Vis nella propria metà campo ma è troppo tardi.

(Evasio Santoni)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Jesina – Tavoni (Bolletta), Silvestri (Giovannini), Anconetani (Carnevali) , Carotti, Giorni, Gremizzi, Trudo (Sassaroli), Magnanelli, Pierandrei, Parasecoli (Calcina), Cameruccio. All. Gianangeli

Vis Pesaro – Merfella, Ficola (Rossoni), Cacioli, Boccioletti (Calzola), Bortoletti (Zinani), Paoli, Carta (Castellano), Buonocunto, Baldazzi (Rossi), Cruz, Olcese. All. Riolfo

Arbitro – De Tommaso di Rieti

Reti – 1′ e 44′ st Olcese, 7′ st Baldazzi, 12′ st Cruz su rigore, 35′ st Pierandrei su rigore

Note – spettatori 1500 circa; ammoniti: Ficola, Baldazzi, Giorni; angoli: 3-4

FABRIANO / ATLETICO NO BORDERS, BUONA LA PRIMA

FABRIANO, 15 ottobre 2017 – Buona la prima. L’esordio del team fabrianesi dell’Atletico No Borders si conclude al fischio finale con una vittoria per 4 a 1.

Si conclude quindi con una vittoria piuttosto netta la prima giornata del campionato ACSI contro l’ Atletico San Donato, che si è disputata ieri al Palafermi di Fabriano.

La squadra è già al suo secondo campionato e può vantare il sostegno ed il supporto del Laboratorio Sociale Fabbri e delle cooperative “VivereVerde”, “Cooss Marche” e “G.U.S. Fabriano” ed è un perfetto mix di fabrianesi e richiedenti asilo.

Sabato prossimo seconda giornata, questa volta alle 17.30 al PalaCesari (palazzetto vecchio).

(s.s.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

MOIE / MATTEO ROSSI SI DIMETTE: FATALE LA SCONFITTA IN CASA QUARTA CONSECUTIVA CONTRO L’OSIMANA

MOIE, 15 ottobre 2017 – Matteo Rossi si è dimesso.

La sconfitta interna contro l’Osimana (0-2; ndr), quarta consecutiva, ha fatto maturare al tecnico del Moie Vallesina l’amara decisione.

In settimana si deciderà il sostituto.

Rossi ha fatto un passo in dietro con l’intento di dare una scossa all’ambiente.

La società moiarola, a malincuore, ha preso atto della decisione, rispettando la sua volontà. “A lui va il ringraziamento – ha scritto il club in una nota – per il lavoro svolto finora e l’impegno profuso”.

Matteo Rossi resterà nel ruolo di responsabile del settore giovanile del Moie Vallesina Asd.

JESINA CALCIO / DERBY CONTRO LA VIS PESARO, CAROTTI TABU’ PER GLI OSPITI E ZONA STADIO OFF LIMITS

JESI, 14 ottobre 2017 –  Secondo impegno casalingo consecutivo per la Jesina che domani ospiterà la Vis Pesaro: inizio ore 15 arbitro De Tommaso di Rieti.

Le due formazioni si presenteranno al derby reduci da un pareggio conquistato nel turno precedente con identico punteggio: 1-1. I leoncelli in casa contro il Pineto, lo stesso dicasi dei vissini di fronte al proprio pubblico contro il Matelica.

Dopo sei turni di campionato la Vis Pesaro è seconda in classifica generale a tre punti di distacco dalla leader Campobasso con 13 punti frutto di 4 vittorie (2 in casa e 2 in trasferta) e di un pareggio casalingo. Le reti realizzate sono state 11, quelle subite 5.

Di contro la Jesina è ottava in classifica generale con 9 punti: 2 vittorie (1 in casa , l’altra in trasferta), tre pareggi (2 interne, uno in campo esterno). I gol fin qui realizzati per i leoncelli sono stati 5, quelli subiti 4.

La gara riveste una importanza notevole per entrambi gli schieramenti soprattutto per disegnare una classifica che rispecchi sin da subito le ambizioni e gli obiettivi di entrambe le squadre.

Dal punto di vista statistico per la Vis Pesaro quello di Jesi è un campo tabù.

Sono 50 anni che la Jesina non perde in casa contro i vissini. L’ultimo successo fu un 2-1 con Angelo Becchetti allenatore pesarese nel campionato 1967-68 serie C.

I derby complessivi in campionato sono stati 55: 20 volte il successo per Pesaro contro 14 di Jesi e 21 pareggi.

L’ultimo lo scorso 29 gennaio con la vittoria dei padroni di casa per 1-0 con rete di Trudo su rigore.

Si prevede una buona affluenza di pubblico e per questo sono state prese delle disposizioni restrittive alla circolazione stradale ed alla sosta all’esterno dello stadio, anche per motivi di ordine pubblico e sicurezza,  soprattutto nelle vie di accesso al settore curva e gradinata.

Per questo una ordinanza del Sindaco di Jesi Bacci ha imposto il divieto di transito dalle ore 12 alle ore 18 di domani domenica 15 ottobre per gran parte di via San Francesco, via Gianandrea, via Mestica.

e.s.

FABRIANO / CALCIO A 5 OLTRE I CONFINI, TORNA IN CAMPO OGGI L’ATLETICO NO BORDERS

FABRIANO, 14 ottobre 2017 – Scatterà nel pomeriggio di oggi il nuovo campionato per gli atleti dell’Atletico No Borders, formazione di calcio a 5 fabrianese che sabato parteciperà alla prima giornata del campionato ACSI contro l’ Atletico San Donato, alle 16 al Palafermi (via Dante, zona impianti sportivi, nei pressi della vecchia piscina).

La squadra nasce circa un anno fa dalla collaborazione tra il Laboratorio Sociale Fabbri e le cooperative “VivereVerde”, “Cooss Marche” e “G.U.S. Fabriano” impegnate nell’accoglienza di richiedenti asilo nel territorio fabrianese. Attraverso il calcetto intendiamo integrare e intrecciare le vite dei migranti e quelle dei fabrianesi sotto il segno dello sport popolare.

13 giocatori: 7 richiedenti asilo e 6 italiani, senza dimenticare allenatore e vice. Un totale di 15 tesserati per un progetto di integrazione “correndo dietro ad un pallone”.

Già attivo da un anno il No Borders, si è ben comportato sin dalla prima partita. Lo scorso anno si è classificato quinto (sempre campionato ACSI) e terzo in coppa. Ma i buoni risultati non sono finiti certo qua, perché i ragazzi sono arrivati secondi al campionato organizzato all’interno del programma del festival Multietnico.

In occasione della “prima” di questo pomeriggio, dopo la partita, dalle 19 il Laboratorio Sociale Fabbri organizzerà un aperitivo a sostegno della squadra. A puntellare l’evento Dj Datriller Chevborg (direttamente da Radio Sverso) con ritmi rap e reggae.

(s.s.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

SECONDA CATEGORIA GIRONE D / FOTOFINISH, NUMERI E COMMENTI DELLA GIORNATA DI CAMPIONATO

Finisce con la divisione della posta l’incontro casalingo, giocato a Maiolati, del Cupramontana che lo vedeva apposto all’Osimo 2011. E’ un risultato che penalizza certamente i padroni di casa e non rispecchia affatto l’andamento della gara. Infatti è una gran bella gara quella giocata dai rossoblù di mister Marincioni, con azioni ben congegnate e meccanismi che funzionano. Padroni del campo per tutta la gara costringono gli ospiti nella loro metà campo a difendersi e chiudere tutti i possibili varchi per gli attaccanti cuprensi. Tanto gioco, tante azioni create  da capitan Salvoni e Soci che però non trovano una adeguata e giusta finalizzazione.

Il San Marcello, pari punti con il Cupramontana nella generale, pareggia ad Argignano( 0 a 0), mentre approfitta del mezzo passo falso delle prime la Sampaolese che liquida con un secco 4 a 1 Palombina Vecchia ed agguanta le leader. Vittorie esterne anche per Victoria Strada che espugna Apiro per 2 a 1 e mette in crisi la squadra di Mencarelli alla terza sconfitta consecutiva. Buon risultato della Falconarese sul campo di Pianello Vallesina che con un 3 a 1 supera la matricola. Esplode il Castelbellino 4 a 0 sulla Labor, mentre divisione della posta tra Cameratese ed Aurora Jesi 1 a 1 , e tra Castelfidardo ed Usap 2 a 2.

La classifica generale alla 3° giornata di Campionato

Cupramontana, Sampaolese, San Marcello punti 7; Castelbellino, Falconarese, Victoria Strada punti 6; Osimo 2011 ed Argignano  punti 5; Labor punti 4; Palombina Vecchia punti 3; Aurora Jesi e Cameratese punti 2; Pianello Vallesina e Castelfidardo punti 1; Apiro ed Usap punti 0.

(Fabio Venanzoni)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

MOIE CALCIO / PARTENZA AD HANDICAP,TERZA SCONFITTA CONSECUTIVA PER LA SQUADRA DI MISTER MATTEO ROSSI

 Villa Musone – Moie Vallesina  1 – 0

 

MOIE, 9 ottobre 2017 – Il Villa Musone vince davanti al proprio pubblico imponendosi per 1-0 sul Moie Vallesina, dopo un incontro senza troppe emozioni.

Terza sconfitta consecutiva in campionato per i rossoblù. Il Moie Vallesina si presenta all’incontro in una situazione di quasi emergenza e scelte quasi obbligate per mister Rossi: il Moie deve infatti fare a meno di Mosca squalificato, Mimotti alle prese con un virus intestinale, Wu infortunato e Borocci non ancora al meglio della condizione.

Primi minuti di gara subito interessanti. All’11’ bella combinazione al limite dell’area tra Pierleoni e Giuliani, Bellucci lo anticipa ma la sua deviazione si stampa sulla traversa della porta difesa da Cingolani. Il Villa Musone mantiene un piglio aggressivo mentre gli ospiti iniziano a prendere in mano il pallino del gioco. Tuttavia al 16′ i villans passano in vantaggio. Tiro dai 30 metri di Tonuzi, Cerioni non e’ impeccabile e sulla ribattuta Camilletti, da due passi, insacca in rete. La compagine di mister Rossi manovra in mezzo al campo ma non riesce ad essere pericolosa sotto porta, così i villans possono difendersi con tranquillità e ripartire in contropiede. Alla mezz’ora punizione a giro dalla destra di Ballello ma Cingolani esce bene. Gli ospiti provano qualche sortita offensiva, senza succcesso, ed il primo tempo si chiude sull’1-0. Alla ripresa delle ostilità subito concentrati i locali che si fanno vedere dalle parti di Cerioni con Menghini, tiro alto, e la punizione di Colletta, sopra la traversa. I moiaroli rispondono con Giuliani che mette dentro un pallone preciso per Capecci anticipato all’ultimo. Al 59′ punizione dalla destra di Ruggeri e Menghini di testa non trova la porta. Il Moie Vallesina crea poco davanti ma al 67′, con una bella combinazione aerea, il neo entrato Gabrielloni di testa, da due passi, fallisce una ghiotta occasione. Un minuto dopo ci prova Borocci, dai 30 metri, ma Cingolani risponde presente. L’entrata di Gabrielloni da’ più brio alla manovra offensiva moiarola, anche se la compagine di mister Rossi sbaglia troppi passaggi ed i locali riescono a reggere l’urto. Nel finale il Moie Vallesina si riversa in avanti, lasciando anche spazi in ripartenza ai gialloblu che non ne approfittano. Finisce 1-0.  Ora i ragazzi di Mister Rossi sono chiamati ad una risposta sul campo già da domenica in casa contro l’Osimana.
VILLA MUSONE: Cingolani, Bellucci, Zagaglia, Ruggeri, Ortolani, Pucci, Colletta, Camilletti (88′ Recanatini), Tonuzi (79′ Liguori), Mascambruni (62′ Marchetti), Menghini A disp. Orciani, Moglie, Spinelli, Cardelli All. Strappini

MOIE VALLESINA: Cerioni, Morazzini, Federici, Bellucci (83′ Tittarelli), Spinelli, Ballello (40′ Simonetti), Capecci, Magini (65′ Gabrielloni), Giuliani, Mastri, Pierleoni (52′ Borocci) A disp. Spugni, Bulla, Tittarelli, Mase’ All. Rossi

Reti: 16′ Camilletti

Arbitro: Paolo Grieco di Ascoli Piceno

Note: Ammoniti Federici, Colletta, Spinelli