Volley

PIERALISI VOLLEY FEMMINILE / PLAY OFF AMARI NIENTE B1

Ambra Cavallini Pontedera – Pieralisi Jesi  3-0 

JESI, 8 giugno 2017 -Play Off amari per la Pieralisi Jesi ed il sogno promozione in serie B1 svanisce.  La terza fase dei Play Off si chiude infatti con il passaggio alla serie superiore dell’Ambra Cavallini di Pontedera. A Castelfranco di Sotto, la Pieralisi lotta mettendo l’anima in campo ma deve fare a meno del suo capitano, Lorena Diaz. L’opposta jesina scende in campo solo nel primo set ma, vittima di un infortunio proprio alla vigilia della trasferta toscana, non può dare il suo apporto in attacco.

La formazione jesina gioca bene e, pur commettendo molti errori, resta a lungo in vantaggio (6-8 e 12-16). Le padrone di casa sembrano più contratte ma approfittano del fatto che Diaz non è utilizzabile sotto rete.

La Pieralisi prova a spingere in battuta anche nel secondo parziale (8-6) ma l’Ambra Cavallini costruisce il suo vantaggio con Buggiani e compagne (16-10), respingendo la rimonta delle ospiti.

Nel terzo set, le jesine mostrano di essere aggrappate ancora al match, allungando sull’1-6, ci provano e ci credono ma le toscane non si lasciano sorprendere (16-13): la promozione è a portata di mano. Buggiani chiama in gioco le sue attaccanti e Genovesi e compagne non tradiscono.

Cala il sipario sui Play Off Promozione: l’Ambra Cavallini raggiunge in B1 Estvolley San Giovanni Natisone e Blu Volley Quarrata.

AMBRA CAVALLINI PONTEDERA: Lupi, Genovesi,  Buggiani, Castellani (L), Chini, Fontani, Meucci, Sostegni, Velenik, Donati, Marsili (L). All. Cantini

PIERALISI JESI: Diaz, Bara, Cecconi (L), Romagnoli, Bassotti, Galuppi (L), Ciccolini, Perelli, Cerini, Coppari, Da Col, Duru, Pettinari, Marcelloni. All. Sabbatini

ARBITRI: Miceli e Scarpulla

PARZIALI: 25-22, 25-22, 25-20.

 

(evasio.santoni@qdmnotizie.it)

PIERALISI VOLLEY FEMMINILE / ANCHE PONTEDERA PASSA A JESI: MERCOLEDI’ IN TOSCANA SERVE LA PARTITA PERFETTA

 Pieralisi volley Jesi – Ambra Cavallini Pontedera 1-3

JESI, 4 giugno 2017 – Ancora una sconfitta, la terza consecutiva nella fase play off, che lascia il segno. Solo un segnale pronto ed immediato che dovrà avvenire mercoledì prossino in gara-2 in trasferta consentirà alla squadra jesina di riaprire il discorso promozione contro le toscane e portare la sfida a gara-3 a Jesi. Primo set all’altezza della situazione da parte delle ragazze di Sabbatini ma l’Ambra Cavallini, alla distanza, farà valere maggiore grinta in difesa e maggiore lucidità in attacco per vincere l’incontro. Diaz e compagne iniziano subito bene il match (8-3 e 16-6), il servizio funziona a dovere e l’attacco va a pieno regime (21-12). Se nel primo set non c’è storia, non altrettanto si può dire nel secondo che vede le padrone di casa sempre all’inseguimento (5-8, 14-16), con l’attacco che diventa meno efficace (il 36% contro il 54% delle ospiti). Sul 20-23, le jesine hanno forza e carattere per ribaltare la situazione, conquistando un set ball sul 24-23. In un attimo Chini e Meucci riportano avanti Pontedera che poi ringrazia per un attacco fuori delle avversarie. Nel terzo, la Pieralisi è di nuovo costretta ad inseguire (5-8 e 9-16). Recupera come nel set precedente sul finale, arrivando fino al 20-21 ma Pontedera non concede altro spazio e chiude, portandosi sull’1-2. Nel quarto, le jesine sembrano avere le energie fisiche e mentali per pareggiare il conto e portare gara-1 al tie break (8-5 e 16-10). Tuttavia, proprio al secondo time out tecnico, qualcosa si inceppa: le ospiti rosicchiano il vantaggio e impattano sul 17-17.  Le squadre lottano punto a punto fino al 23 pari: una schiacciata fuori delle jesine ed una battuta vincente delle toscane decretano la fine della prima sfida promozione.

 PIERALISI JESI: Diaz, Bara, Cecconi (L), Romagnoli, Bassotti, Galuppi (L), Ciccolini, Perelli, Cerini, Coppari, Da Col, Duru, Pettinari, Marcelloni. All. Sabbatini

AMBRA CAVALLINI: Lupi, Genovesi, Castellani (L), Buggiani, Chini, Fontani, Meucci, Sostegni, Velenik, Donati, Marsili (L). All. Cantini

ARBITRI: Bolognesi e Giorgio Olivieri

PARZIALI: 25-14, 24-26, 20-25, 23-25.

(evasio.santoni@qdmnotizie.it)

 

PIERALISI VOLLEY / L’ASSALTO ALLA B1 E’ RIMANDATO: ORA CONTRO IL PONTEDERA

Quarrata – Pieralisi Jesi 3-0

JESI, 28 maggio 2017 – La Pieralisi volley femminile fallisce il primo appuntamento con la promozione in serie B1 perdendo anche a Quarrata.

Le padrone di casa sono partite subito

coach Sabbatini

determinatissime e, seppur mostrando qualche sbavatura in più rispetto a gara 1, hanno mantenuto sempre il vantaggio nel primo set (8-6 e 16-12).

La Pieralisi, dal canto suo, è risultata ancora fallosa commettendo troppi errori (9) in attacco ed in battuta.

Nel secondo, la situazione non è cambiata con le jesine poco pungenti al servizio (16-14) e comunque costrette ad inseguire, con l’attacco che non riesce a sfondare (al29% di efficienza contro il 40% delle avversarie). Nel terzo parziale, nella battaglia punto a punto, Diaz e compagne riescono a portarsi in vantaggio 11-15 salvo poi subire un break di 7-0 che riporta avanti le padrone di casa (18-15) proiettate sempre più verso la vittoria e la serie superiore.

Ora tra le jesine e la B1 ci sarà un’altra formazione toscana, l’Ambra Cavallini di Pontedera, battuta dall’Estvolley San Giovanni Natisone di Udine che, dopo aver eliminato Corridonia, ha centrato la promozione di due gare.

Primo appuntamento sabato 3 giugno alla Carbonari. Poi  mercoledì 7 giugno a Pontedera e l’eventuale bella sabato 10 giugno a Jesi.

BLU VOLLEY QUARRATA: Breschi, Pazzaglia, Gradi, Becucci, Di Gregorio, Chiti (L), Zoppi, Grosso, Degli Innocenti, Niccolai, Bagni, Filindassi, Capocasale. All. Torracchi

PIERALISI JESI: Diaz, Bara, Cecconi (L), Romagnoli, Bassotti, Galuppi (L), Ciccolini, Perelli, Cerini, Coppari, Da Col, Duru, Pettinari, Marcelloni. All. Sabbatini

ARBITRI: Strippoli e Martinelli

PARZIALI: 25-18, 25-20, 25-19.

(evasio.santoni@qdmnotizie.it)

VOLLEY FEMMINILE JESI / LA PIERALISI SI GIOCA TUTTO IN TOSCANA: OBBLIGATORIO VINCERE

JESI, 27 maggio 2017 – Dopo la sconfitta nella gara d’andata alla Carbonari la Pieralisi questa sera a Quarrata in provincia di Pistoia deve obbligatoriamente vincere per conquistare la bella che si disputerebbe mercoledì 31 maggio a Jesi.

Sulla strada che porta alla B1, dunque, c’è l’impegno fondamentale contro una avversaria che sa il fatto suo ma che è sicuramente battibile.

“Se avessimo chiuso uno dei due match ball nel quinto set – ha detto il tecnico Luciano Sabbatini alla vigilia – avremmo vinto una grande gara, contro una squadra ostica che non sbaglia niente. Peccato per il terzo set dove Quarrata era in difficoltà. Adesso è necessario vincere. La squadra è fiduciosa. Sappiamo che ci aspetta un ambiente caldo, le nostre avversarie si aspettano di chiudere la serie, noi non abbiamo nulla da perdere”.

 

(evasio.santoni@qdmnotizie.it)

PLAY OFF PROMOZIONE SERIE B2 / ALLA PALESTRA “CARBONARI” PASSA QUARRATA E SABATO SI VA A GARA 2

JESI, 25 maggio 2017 – Il primo round va alle toscane del Blu Volley Quarrata, meno fallose nel gioco e implacabili in difesa: i Play Off promozione iniziano con una maratona interminabile (quasi due ore e mezza) di fronte alla meravigliosa cornice di pubblico della palestra “Carbonari”.

Tante le emozione lungo i cinque set che hanno visto la Pieralisi andare avanti sul 2-0, grazie all’efficacia dell’attacco e al carattere del gruppo.

Pur nelle difficoltà del primo (16-19) e del secondo (10-14), le jesine hanno saputo stringere i denti e rilanciare gli allunghi, ben supportate da Diaz e Da Col.

Nel terzo parziale, sull’11-6, Gara 1 sembrava ben avviata, a favore delle padrone di casa ma Di Gregorio e compagne, continuando a raccogliere tutto in difesa, hanno ribaltato la situazione.

Sabbatini ha chiesto time-out sul 17-19 poi è stato il turno di Tarracchi sul 21-22. Da Col ha accorciato le distanze sul 22-23 e poi il muro toscano ha fatto il resto (17 i totali contro i 9 delle jesine).

Il quarto set è iniziato subito male (5-10) e, mancando segnali di reazione (9-19), il tecnico jesino ha piano piano sostituito il sestetto di partenza, preparando il tie-break.

Il quinto set ha regalato ancora emozioni ad una “Carbonari” straripante di spettatori. Quarrata ha iniziato subito forte, più motivata che mai (2-5) e la Pieralisi ha mostrato ancora una volta di avere carattere, impattando (5-5) e andando avanti (8-6 al cambio di campo), fino al massimo vantaggio di 10-7.

Time-out Blu Volley e la situazione viene stravolta, si arriva al 10-13. E’ finita? No, le jesine non mollano, si arriva al 13-13 e poi al 14-13 e quindi al 15-14.

Due ingenuità delle padrone di casa sul finale fanno esplodere la gioia delle ospiti che, nel quinto, non concedono nemmeno un errore alle avversarie.

Sabato sera (27 maggio), a Quarrata, ci sarà Gara 2.

VOLLEY SERIE B1 F GIRONE C / TRASFERTA TRIONFALE PER ECOENERGY04 MOIE, IL CALORE DEI TANTI TIFOSI AL SEGUITO DELLA SQUADRA

SIA COPERTURE SAN GIUSTINO – ECOENERGY 04 MOIE 0-3

 

MOIE – La Pallavolo Moie targata Ecoenergy 04 regala ai suoi tifosi, giunti numerosi anche in Umbria, la ciliegina sulla torta di questo splendido campionato, giocando un’ottima partita e superando le volitive avversarie con un secco 0-3.La battaglia sulle tribune inizia già prima della partita. È quella tra le due opposte tifoserie di ultras, armate di assodanti tamburi e cori inneggianti le proprie squadre. Bellissimo e da esempio per tutti gli altri sport, vederli accumunati a fine partita, scambiarsi abbracci, complimenti e qualche bicchiere di birra. Esaltante vedere l’intera squadra di Moie andare a ringraziarli sotto la loro postazione e scambiare con loro qualche coro festoso. Bravi ragazzi, brave ragazze, bravi tutti.

In campo si gioca davvero. La partita dovrebbe essere poco più di un’amichevole, visto che è l’ultima della stagione e visto che entrambe le squadre non hanno più niente da chiedere al campionato.

Invece le due formazioni si scambiano buonissime giocate, vogliose entrambe di lasciare un buon ricordo di sé e quasi dispiaciute che questa ennesima avventura sia giunta al termine.

San Giustino parte più forte, ma l’Ecoenergy04 è pienamente in partita e riesce a rimontare e portarsi in vantaggio a ridosso del 1° T.O.T.: 7-8. Si gioca un’ottima pallavolo, figlia della tranquillità psicologica di entrambe le formazioni, con Roani che trova buoni varchi nella difesa avversaria e con quattro punti consecutivi allunga per Moie: 9-11. Si procede con alterne fortune e con San Giustino che, grazie ai tanti errori delle ospiti, si porta sul doppio vantaggio al secondo stop lungo: 16-14. Roani pareggia immediatamente e Cecato, con un ace, costringe Camiolo a fermare il gioco sul vantaggio ospite: 17-18. Il servizio teso di Giulia Cecato manda in bambola la ricezione avversaria con Roani, incontenibile, che trasforma in punto ogni occasione gli capiti a tiro. È il break decisivo: Moie vola a +4 (17-21), le umbre cercano disperatamente il recupero ma le Chiare (Fabbretti e Baroli) chiudono ermeticamente la strada alla squadra di casa: 20-25 e 0-1.

L’inizio del secondo parziale ricalca l’andamento del primo, con i due sestetti che si affrontano a viso aperto su buoni ritmi. Le biancorosse sono inizialmente più fallose al servizio e permettono alle umbre di restare in partita, ma mostrano anche una difesa enormemente più ermetica delle avversarie. Le moiarole raccolgono ogni tentativo avversario e corrono avanti al primo tempo tecnico: 6-8. Una super Baroli (10 centri in questo set) allunga ancora per le marchigiane (8-11), ma il successivo turno al servizio di Bartolini fa scricchiolare il reparto ricettivo delle moiarole che sono costrette a subire un clamoroso 8 a 0 che porta San Giustino avanti 17-11. Sembra l’allungo decisivo, ma Roani ferma l’emorragia e ancora Cecato in battuta riporta le due squadre in parità: 18-18. Bartolini ha ancora la forza di spingere avanti le umbre (21-19) ma Baroli puntualmente ricuce: 21-21. Il finale è palpitante: Baroli, un vero incubo per le sangiustesi, confeziona insieme ad Argentati due palle set per le proprie compagne: 22-24. La prima è annullata da un errore al servizio, ma la seconda è sfruttata alla grande da Giulia Cecato che con uno splendido pallonetto rovesciato porta le biancorosse al doppio vantaggio: 23-25 e 0-2.

Il terzo set vede Moie esprimere tutto il suo enorme potenziale fatto di una difesa quasi impenetrabile (una delle migliori del girone C) e un attacco vario e pungente con Argentati, Baroli e Di Marino che si alternano nelle finalizzazioni: 4-8 al 1° T.O.T. Camiolo è costretto a fermare il gioco dopo l’ennesimo servizio vincente di Cecato (4-10), ma ormai il sentiero è segnato. C’è solo una squadra in campo che comanda a proprio piacimento ogni occasione e ogni situazione: 6-16 al secondo stop lungo dopo un primo tempo vincente di Claudia Di Marino. Il tecnico perugino manda sul parquet la giovane regista Leonardi che sollecita una Valentina Barbolini mai doma, ma ormai stremata e facile preda dell’attenta difesa marchigiana: 10-22. Il titolo di coda della partita e del campionato è scritto dall’errore al servizio di San Giustino, con le due squadre che si salutano calorosamente e festeggiano insieme ai propri dirigenti e ai propri tifosi il raggiungimento degli obiettivi prefissati ad inizio torneo: 15-25 e 0-3.

È stata una stagione entusiasmante e va in archivio tra quelle più belle di questa Società. Un risultato sportivo al di sopra di ogni aspettativa (6° posto). Un girone di ritorno incredibile (25 punti) ed un gioco che a volte è stato di categoria superiore.

 

SIA COPERTURE SAN GIUSTINO: Krasteva, Sorrentino, Spicocchi 11, Lavorenti 1, Cornelli 4, Leonardi, Barbolini 10, Marinangeli (L) ricez. 33%, Bartolini 11, Rosa 1, Cosetti (L) ricez. 29%. All. Pietro Camiolo, collaboratore Claudio Nardi.

ECOENERGY 04 PALLAVOLO LORELLA MOIE: Zannini (L) ricez. 47%, Baroli 15, Di Marino 7, Roani 14, Carbonaro, Argentati 11, Fabbretti 5, Cecato 6. Non entrate: Lametti, Isidori, Cesaroni, Mercanti. All. Raffaella Cerusico e Paolo Giardinieri.

ARBITRI: Lorenzo Mazzocchetti e Claudia Angelucci di Pisa.

VOLLEY FEMMINILE / BATTUTA ACQUASPARTA: LA PIERALISI ACCEDE DIRETTAMENTE IN SEMIFINALE PROMOZIONE

Pieralisi Jesi – Acquasparta 3-0

JESI, 7 maggio 2017 – La Pieralisi batte nettamente Acquasparta e si conferma migliore seconda classificata nella fase regolare dei nove gironi di B2 che la fa accedere direttamente alla seconda fase dei play-off promozione dove vengono subito assegnati due posti per la B1.

Le date della seconda fase sono mercoledì 24, sabato 27 e mercoledì 31 maggio.

La Ternedil Acquasparta arrivava alla Carbonari con la necessità impellente di fare punti per salvarsi. Nella guerra della motivazione le padrone di casa non sono state da meno, troppo importante qualificarsi per la semifinale così da lottare subito per un posto in B1.

Nei primi due set non c’è stata storia.

Nel terzo parziale la Pieralisi cala al servizio e le ospiti hanno tentato il tutto per tutto (15-16). Le due formazioni hanno lottato punto a punto fino al 19 pari quando le jesine, aggiustata la battuta, hanno ripreso in mano la gara (23-19) e confermato il loro buon momento di forma.

 

 

PIERALISI JESI: Diaz, Bara, Cecconi (L), Romagnoli, Bassotti, Galuppi (L), Ciccolini, Perelli, Cerini, Coppari, Da Col, Duru, Pettinari, Marcelloni. All. Sabbatini

TERNEDIL ACQUASPARTA: Guerreschi, Volpi, Carboni, Grandi, Catalucci, Morri, Paoletti, Cicogna, Garganese, Schepers, Iacobbi, Casciarelli (L). All. Di Leone

ARBITRI: Monti e Fusetti

PARZIALI: 25-18, 25-17, 25-20.
(evasio.santoni@qdmnotizie.it)

VOLLEY SERIE B1 F GIRONE C / ECOENERGY04 MOIE “STECCA” L’ULTIMA IN CASA

ECOENERGY 04 MOIE – CONAD SICOMPUTER RAVENNA 1-3

  (17/25 – 26/24 – 19/25 – 25/27)          

        

 

MOIE – Ancora una volta l’Ecoenergy04 si presenta in campo con una formazione inedita, obbligata dal forfait per infortunio di capitan Cesaroni, accusato nella trasferta di sabato scorso a Cesena. Cerusico cerca di rimediare proponendo Fabbretti opposta e riportando Baroli in banda. È subito battaglia, perché Conad deve fare bottino pieno se vuole ancora sperare nella promozione diretta e siccome si gioca tutte allo stesso orario, non ci sono calcoli da fare. Moie, a sua volta, vuole continua la sua striscia positiva che dura dall’ultima partita del girone di andata e lasciare un buon ricordo ai suoi tifosi.

Arianna Argentati si fa subito sentire dal centro della rete e le biancorosse volano (4/1) immediatamente raggiunte, però, dalle avversarie con Nasari (5/5). Roani e Di Marino fanno valere tutta la loro esperienza e allungano ancora per Moie in vista del 1° T.O.T. (8/5).

Il muro ravennate comincia a prendere le misure alle attaccanti di Moie e i conseguenti pallonetti tentati dalle biancorosse non mettono in difficoltà l’attenta difesa ospite che prima pareggia a quota 11, poi prende ulteriore fiducia e allunga in prossimità del secondo riposo lungo, 12/16.

Tre servizi vincenti di Torcolacci costringono Cerusico a fermare il gioco per due volte i poco più di 2 minuti e spingono la Conad a +7, (13/20). Passato il momentaccio, Cecato & c. riprendono a giocare, ma ormai la Teodora è in vista del traguardo e con un muro di Sestini si aggiudicano la prima frazione, 17/25 e 0 a 1. Moie lotta come può contro le più quotate avversarie, ma mostra evidenti difficoltà nel superare l’attento muro e la ben organizzata difesa avversaria (6/8), (8/12). Baroli e compagne, però, sono avvezze a tante battaglie, si organizzano e pareggiano i conti a quota 13, costringendo Caliendo a richiamare le sue. Il 2° stop obbligatorio vede di nuovo le bizantine in vantaggio grazie ad un bel turno al servizio di Aluigi, (13/16). Un “monster block” di Argentati su Nasari permette il riaggancio e due “sberle” di Baroli portano, per la prima volta, le biancorosse al doppio vantaggio (19/17). Adesso Moie gioca che è un piacere, è riuscita ad assestare la difesa e a trovare buone soluzioni in attacco. Argentati e Roani mettono in campo tutta la loro grinta e il loro grande bagaglio tecnico e spingono le compagne verso il traguardo con il pubblico moiarolo in visibilio, (24/21). Moie ha tre palle set, ma le ospiti riescono a rimediare e portare le biancorosse ai vantaggi, dove Fabbretti e Di Marino non sbagliano le loro occasioni e portano Moie al pareggio, (26/24) e 1 a 1. Caliendo sente puzza di bruciato e va su tutte le furie, arringa a dovere le sue tanto che, all’inizio del terzo parziale, Ravenna parte fortissimo mettendo in mostra tutto il suo potenziale fisico e tecnico, (2/7). Moie riesce a recuperare qualcosa, ma è costretta ad inseguire anche in vista del 1° T.O.T (5/8). Al rientro in campo le ravennati accelerano ancora e con Rubini spaccano decisamente il set (5/12), grazie anche all’insidioso servizio di Nasari.

Ben organizzata in difesa e con un attacco strapotente, la Conad comanda il gioco a piacimento e arriva ancora abbondantemente avanti al 2° riposo lungo, (10/16). Segue una fase in cui le moiarole riescono a controbattere efficacemente e tenere il passo delle avversarie con Fabbretti che mette a terra due bei palloni, (16/20). Nel finale Aluigi e compagne trovano due muri-punto che mettono la museruola alle attaccanti moiarole e portano le ospiti ad un punto dal set, (17/24). Chiude un errore al servizio di Di Marino per il nuovo vantaggio Conad, (19/25) e 1 a 2. Il quarto parziale vede Moie partire forte (5/2), per poi perdersi di nuovo e subire la rimonta e il sorpasso avversario con un 7 a 1 che suona tanto di resa da parte delle atlete di casa, (7/12). Non è affatto così, perché la formazione di Cerusico dimostra di essere dura a morire e con due muri di Claudia Di Marino ed un missile di Roani si porta a -1 dalle avversarie, (12/13). In questo frangente Mazzini si affida soprattutto a Nasari, che risponde dall’alto dei suoi 190 cm e porta la Teodora ancora avanti al 2° T.O.T. (12/16).

Due errori al servizio e un muro di Argentati riportano ancora sotto l’Ecoenergy04 (16/18) e costringono un sempre più arrabbiato Caliendo a fermare il gioco. Moie lotta con tutte le sue forze e non vuole assolutamente deludere il suo pubblico che la incita a gran voce. Argentati mette a terra quattro palloni e Cecato, di seconda, costringe ancora le avversarie allo stop, con Moie di nuovo pericolosamente a contatto, (21/22). Due botte di Roani per il pareggio moiarolo (23/23), con un finale che è ancora tutto da vivere e da raccontare. La prima palla match è per Ravenna, ma un muro di Di Marino ed un errore di Nasari ribaltano la situazione e offrono a Moie la possibilità dell’extra-time, (25/24). Le ravennati, però, non perdono la testa; pareggiano subito i conti, poi murano su Baroli e chiudono definitivamente la serata con Aluigi, (25/27) e 1 a 3, con tutto il pubblico di Moie in piedi ad applaudire. L’Ecoenergy 04 esce sconfitta ma non vinta, consapevole di aver dato tutto quello che poteva nella ennesima emergenza di formazione di questa stagione. Una stagione eccezionale, culminata con un sesto posto che tutti avrebbero sognato ad inizio campionato. Un record di partite utili consecutive (12) che è durata per quasi tutto il girone di ritorno, nonostante la rinuncia forzata all’opposta Sabbatini, a dimostrazione della grande forza e compattezza di tutta la rosa a disposizione di mister Cerusico.

ECOENERGY 04 MOIE: Argentati 12, Roani 15, Di Marino 10, Cecato 7, Baroli 10, Fabbretti 9, Cesaroni , Zannini (L1), N.E. Carbonaro, Mercanti, Lametti, Isidori. All. Raffaella Cerusico e Paolo Giardinieri.

CONAD SICOMPUTER RAVENNA: Sestini 14, Mazzini 1, Aluigi 15, Nasari 18, Torcolacci 13, Rubini 11, Lugli 2, Mastrilli (L), Bernabè, Bissoni, Ceroni, Raggi, Balducci. All. Caliendo e Del Giudice

ARBITRI: Donati e Mori

 

 

VOLLEY FEMMINILE / PROVA DI FORZA DELLA PIERALISI JESI A SIENA. ALL’ORIZZONTE I PLAY OFF PROMOZIONE

Siena – Pieralisi Jesi 0-3  

JESI, 30 aprile 2017 – La Pieralisi consolida il secondo posto in classifica generale con la vittoria in casa del Siena, in un confronto delicato per le padrone di casa a caccia di punti salvezza. Le ragazze di Sabbatini hanno trovato punti per puntare a laurearsi miglior seconda dei gironi di B2 e per poter accedere direttamente al secondo turno degli spareggi promozione. Sabato prossimo ultima della stagione regolare in casa contro l’Acquasparta. Diaz e compagne non fanno sconti e dimostrano di avere una forte motivazione. Il Cus Siena prova a resistere alla seconda forza del campionato lottando a lungo nel primo set (6-8, 15-16). Le jesine non spingono fortissimo in battuta e sbagliano qualcosa in più del solito in contrattacco (20-21) ma sul finale mantengono la giusta freddezza e chiudono ai vantaggi. Nel secondo, le cose cambiano tra le ospiti: l’attacco, ben supportato dalla ricezione, fa la differenza (11-16) e il divario in campo si mantiene ampio per tutto il parziale (13-21). Siena prova a giocarsi tutte le sue carte, spinge forte all’inizio del terzo set nel quale va in vantaggio 7-2. Poi arriva il break micidiale della Pieralisi che ribalta la situazione (7-8) e scappa via (12-16 e 16-21). Le jesine contengono gli errori e lavorano bene in contrattacco: le senesi non trovano più spazio per rientrare in gara.

SIENA: Cencini, Mazzini, Marchi, Costagli, Giardi, Ciaravella, Pianigiani, Guerrini, Milanesi, Nencioni, Bova (L), Bellafiore (L), Pasqualini, Angiolini. All. Falchi

PIERALISI JESI:Diaz, Bara, Cecconi (L), Romagnoli, Bassotti, Galuppi (L), Ciccolini, Perelli, Cerini, Coppari, Da Col, Duru, Pettinari, Marcelloni. All. Sabbatini

ARBITRI:D’Alessandro e Mazzotta

PARZIALI: 24-26, 19-25, 17-25.
(evasio.santoni@qdmnotize.it)

VOLLEY SERIE B1 F GIRONE C / L’ECOENERGY04 MOIE SCONFITTA AL TIEBREK, OMAGGIO DEL PALAS A MICHELE SCARPONI

Cesena – Ecoenergy04 Moie: 3 – 2

(21-25, 18-25, 25-19, 25-19, 15-12)

 

MOIE – La Pallavolo Moie centra il suo 12esimo risultato utile consecutivo di questo straordinario primo campionato di B1, arrivando al tie-break anche sul campo di una Cesena affamata di punti. Dopo il sentito omaggio a Michele Scarponi da parte di tutto un commosso Carisport, capitan Cesaroni scalda subito le mani dei numerosi supporters moiaroli con un mani-fuori, seguita dalla sempre più convincente Arianna Argentati per il 3-6 esterno iniziale, che diventa 6-8 per un muro di Claudia Di Marino al 1° tempo tecnico. Tutto per dire che l’Ecoenergy04 parte forte, molto forte. Cesena non vuole stare a guardare e con Brina riporta il match in parità (10-10), ma quando Argentati sfodera il suo immenso repertorio sono dolori per tutti: fast, 1° tempo, muro e servizio vincente in sequenza e il 12-15 esterno è servito. Roani fissa il punteggio del 2° T.O.T. con Moie ancora in vantaggio e in continua crescita: 13-16. La squadra di casa non molla ancora e con un muro di Brina si riporta a contatto delle moiarole (19-20), costringendo Cerusico a fermare il gioco e a giocare la carta Fabbretti. Si procede punto a punto con Moie, sempre in vantaggio di un break, che rimane concentrata e lucida fino alla fine e chiude con un block di Claudia Di Marino: 21-25 e 0-1.

Moie parte fortissimo anche all’inizio della seconda frazione e Cesena non riesce più a seguirla (1-6), con Di Marino e Argentati che dominano la parte centrale della rete. Il vantaggio delle ospiti rimane costante al 1° tempo tecnico (3-8), per poi dilatarsi in vista del 2° stop lungo (8-16), con Cesaroni & c. sempre più padrone della situazione. Simoncelli cerca soluzioni in panchina con la sua squadra in enorme difficoltà, ma due ace di Roani fissano il punteggio sul 9-22, con le romagnole in balia delle avversarie. Cerusico offre un po’ di riposo a Cecato e Carbonaro manda subito a punto Baroli e Cesaroni per il 12-24. Le biancorosse si rilassano e permettono alle avversarie di recuperare qualche punto prima che Argentati in fast chiuda anche questo secondo set a favore di Moie: 18-25 e 0-2.

L’Ecoenergy04 comanda ancora il gioco in apertura del terzo parziale (3-4 poi 5-7), ma adesso Cesena combatte con tutte le sue forze e riprende coraggio dopo alcune buone combinazioni d’attacco. Per la prima volta si presenta in vantaggio al 1° T.O.T: 8-7. Moie riprende subito il comando con Baroli (10-12), ma le bianconere locali sanno che questa è la loro ultima possibilità e con accanimento si riportano in avanti al 2° riposo obbligatorio: 16-14. Le cesenati riescono a mettere la museruola ad Argentati e Moie si blocca in attacco permettendo l’allungo delle locali: 20-14. Fabbretti rileva Cesaroni e dopo una striscia negativa di 7-0 Manuela Roani, finalmente, riesce a sbloccare il punteggio per le moiarole: 20-15. Ormai il set ha però preso la direzione di Cesena, che resiste al ritorno delle biancorosse e accorcia le distanze: 25-19 e 1-2.

Il quarto set vede in partenza Fabbretti per Cesaroni in campo moiarolo, ma vede soprattutto il fantastico show di Alice Piolanti in quello romagnolo. La centrale forlivese inanella tre attacchi e quattro muri consecutivi che inchiodano Moie ad un 9-4 che la dicono lunga sulle qualità della giocatrice e sulla voglia di salvezza delle cesenati. Le biancorosse tentano il recupero con Baroli ed Argentati, ma il Volley Club Cesena è sempre più agguerrito e allunga ancora in vista del 2° T.O.T: 16-11. Adesso l’inerzia della partita è tutta dalla parte delle padrone di casa che volano 19-11 e nonostante Roani tenti l’impossibile (22-18), è ancora un muro di Piolanti a mandare le due squadre al tie-break: 25/19 e 2-2.

Le moiarole sono decise a non fare altri regali e le romagnole vogliono ulteriore sicurezza. Ne consegue un quinto set combattuto fin dall’inizio (5-5), con le cesenati in vantaggio al cambio di campo (8-5), grazie ad un paio di aiutini arbitrali. Cesena ha più fame e più bisogno di punti e spinta dal tifo dei propri sostenitori vola a +5 con due punti di Calisesi: 12-7. Moie sembra aver spento la luce, ma il servizio di Cecato ridà nuovo slancio alle biancorosse che con Roani si avvicinano pericolosamente: 12-11. La remontada però non si completa perché due errori consecutivi offrono tre palle match alle locali: 14-11. Baroli annulla la prima ma un pallonetto beffardo di Martina Brina mette fine alla contesa a favore delle cesenati: 15-12 e 3-2. Sabato prossimo, come sempre alle ore 18.00, ultima partita casalinga contro la corrazzata Teodora Ravenna.

 

VOLLEY CLUB CESENA: Calisesi 12, Altini, Ravaioli, Fabbri (L), Gardini 12, Brina 19, Leonardi 8, Piolanti 19, Baravelli 1, Di Fazio 6, Bertolotto 3; ne: Grassi. All. Simoncelli.

ECOENERGY04 MOIE: Baroli 12, Di Marino 14, Cesaroni 11, Roani 11, Argentati 20, Fabbretti 1, Mercanti (L1), Zannini (L2), Cecato 6; ne: Lucescol. All. Cerusico.

ARBITRI: Solazzi e Libardi di Rimini.