CHIARAVALLE / TENTA DI GETTARSI DAL TERZO PIANO, LO SALVANO UN AMICO E IL COMANDANTE DEI CARABINIERI

CHIARAVALLE, 16 maggio 2018 – Un ragazzo somalo di 21 anni martedì sera verso le 21,30 stava per gettarsi dal terzo piano di un palazzo di viale della Vittoria, all’angolo con via Giordano Bruno, ma fortunatamente il pronto intervento di un suo coinquilino e del comandante dei carabinieri di Chiaravalle, Domenico Maurelli, che gli si sono gettati addosso hanno scongiurato il pericolo e gli hanno salvato la vita.

Le urla del giovane somalo, rifugiato politico, che aveva già scavalcato parzialmente il balcone dell’appartamento del terzo piano di viale della Vittoria, avevano gettato nel panico i residenti della zona che avevano immediatamente chiamato i carabinieri ed i vigili del fuoco.

Fortunatamente un altro giovane che abitava con lui, un ragazzo originario della Costa d’Avorio anch’egli rifugiato politico, si è lanciato addosso al somalo e l’ha trattenuto vigorosamente, cercando di riportarlo all’interno del balcone.

In quel momento è intervenuto anche il maresciallo Maurelli, comandante della stazione dei carabinieri di Chiaravalle, che ha scavalcato un balcone di un appartamento vicino ed ha raggiunto l’abitazione che ospita i due ragazzi.

Anche Maurelli ha dato manforte all’ivoriano per trattenere il ragazzo che voleva gettarsi dal balcone ed entrambi sono riusciti a sventare il suicidio del somalo.

Sono stati momenti concitatissimi che hanno causato panico e grande paura negli abitanti del palazzo e delle case circostanti.

Il maresciallo Maurelli ha anche subito un infortunio ad un ginocchio durante l’intervento.

L’episodio, che non è certamente il primo del genere, fa riflettere sul grado di integrazione raggiunto da questi giovani extracomunitari che raggiungono il nostro Paese ma poi faticano molto ad integrarsi e a stabilire rapporti interpersonali e anche di lavoro.

Gianluca Fenucci

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Annibaldi & Pandolfi Onranze funebri - Casa del Commiato

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*