Cronaca

MORRO D’ALBA / AUTO CAPPOTTA, GIOVANE AL PRONTO SOCCORSO

È successo questa notte

 

MORRO D’ALBA, 20 maggio 2018 – Incidente stradale nella notte, alle 3, 30 circa in via Cupa.

Sono intervenuti i vigili del fuoco.

Per cause in fase di accertamento, un ragazzo alla guida di una Wolksvagen Golf, perdeva il controllo capottando diverse volte. Soccorso dal personale del 118, veniva trasportato al pronto soccorso Carlo Urbani di Jesi per accertamenti.

Successivamente è stato messo in sicurezza lo scenario incidentale e prestato assistenza durate le fasi di recupero dell’automezzo.

FABRIANO / SPACCANO UNA PORTA FINESTRA, RUBANO GIOIELLI E POI SCAPPANO

FABRIANO, 19 maggio 2018 – Ancora una volta via don Minzoni. Ancora una volta una casa presa di mira, ma questa volta un misero bottino: poche centinaia di euro.
Il colpo all’ora di cena 
Presa di mira una casa al piano terra (proprietari assenti). Ignoti hanno forzato l’accesso e messo a soqquadro per intero l’abitazione, trovando pochi preziosi.
Una ricerca febbrile, che però ha portato ad un magrissimo bottino.
 
Amaro il rientro a casa dei proprietari, che hanno denunciato il fatto alle forze dell’ordine che stanno indagando per risalire agli autori del furto.

FABRIANO / RUBAVANO PER COMPRARSI LA DROGA: 3 GIOVANI DEL POSTO DENUNCIATI

FABRIANO, 19 maggio 2018 – 3 ragazzi di Fabriano, di 26, 23 e 22 anni denunciati per furto aggravato e continuato.

La denuncia dei Carabinieri

I fatti risalgono al 22 aprile scorso, quando i 3 hanno compiuto un furto presso il supermercato del centro commerciale “Il Gentile”. In pieno giorno è stato rubato un televisore da 32 pollici, riuscendo a farlo passare senza pagarlo attraverso la cassa automatica.

Solo dopo diverse ore la scoperta da parte degli operatori del centro commerciale dell’ammanco e successiva immediata denuncia.

Pochi giorni prima, presso il dopolavoro ferroviario, i giovani si erano introdotti sfondando la porta a vetro dell’ingresso asportando un televisore da 70 pollici. In quell’occasione però erano state recuperate tracce biologiche riconducibili ad uno dei tre, dato che secondo le indagini uno dei tre si sarebbe ferito al momento dell’irruzione.

I giovani poi sono stati pizzicati dalle telecamere del centro commerciale, ed i tre messi alle strette hanno confessato anche il furto presso il dopolavoro ferroviario. Inoltre i tre avrebbero lasciato intendere che il denaro raccolto con la vendita della refurtiva (mai recuperata) sarebbe stato investito per comprare sostanze stupefacenti.

I tre infatti erano già noti alle forze dell’ordine come assuntori – anche di droghe pesanti – di sostanze stupefacenti.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

CHIARAVALLE / SEQUESTRATA DROGA, DUE DENUNCE E DIECI SEGNALAZIONI

CHIARAVALLE, 19 maggio 2018 – Nell’ambito di una importante operazione antidroga disposta dalla Compagnia di Jesi tra il capoluogo, Chiaravalle e comuni della Vallesina, ed

maggiore Benedetto Iurlaro

eseguita tra la sera del 17 maggio e la nottata ultima, i militari hanno denunciato un neo maggiorenne di Chiaravalle per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, il quale, a seguito di perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di grammi 25 tra hashish e marijuana.

Hanno inoltre denunciato un altro 23 enne di Chiaravalle, perché alla guida della sua autovettura, in stato di evidente alterazione psico fisica, si è rifiutato di sottoporsi a test.

Uno dei due denunciati dovrà anche rispondere di rifiuto di sottoporsi ad accertamenti sanitari.

Nell’ambito della stessa operazione sono stati segnalati, inoltre, 10 giovani, tre dei quali minorenni (uno di Chiaravalle e due di Jesi),  per uso di sostanze stupefacenti, trovati in possesso di droghe leggere in misura variabile tra il grammo ed i 10 grammi.

Ad uno di loro è stata anche sequestrata della cocaina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

MOIE / FUGGE IN AUTO DOPO AVER RUBATO 100 EURO, I CARABINIERI STANNO VISIONANDO LE IMMAGINI

MOIE, 18 maggio 2018 – Verso le 17,20 a Moie, all’interno del parcheggio di un supermercato, uno sconosciuto, approfittando che una donna del luogo di anni 57 stava riponendo a posto il carrello della spesa, le asportava la borsa dalla autovettura contenente circa 100 euro.
La vittima, accortasi del ladro, lo inseguiva sino a quando questi non saliva a bordo di un’auto non meglio indicata per dileguarsi.
Nel tentativo di recuperare la refurtiva la vittima si aggrappava al finestrino dell’auto in fuga, cadendo però per terra, fortunatamente senza riportare lesioni.
Indagini a cura della Stazione di Moie, che si sta avvalendo delle telecamere che hanno immortalato tutta la scena.

MONTEROBERTO / AUTO CAPPOTTA LUNGO LA STRADA ‘GUZZANA’, SOLO PAURA PER IL CONDUCENTE

MONTEROBERTO, 18 maggio 2018 –  Tanta paura per un giovane a bordo di una Opel lungo la strada Guzzana Sp9  che da Ponte Magno sale verso Cupramontana attorno alle ore 13 nella zona Villaggio degli Ulivi.

L’auto, forse a causa della strada bagnata per la pioggia, è andata fuori strada e si è ribaltata su se stessa.

Il conducente, un giovane, è uscito dall’abitacolo, fortunatamente illeso

JESI / INCIDENTE IN VIA VALCHE, DONNA INCINTA AL PRONTO SOCCORSO (FOTOGALLERY)

JESI, 18 maggio 2018 – Ennesimo incidente attorno alle 13 alla rotatoria in via Valche con via Berlinguer nei pressi del centro commerciale Arcobaleno.

Coinvolte tre autovetture. Sul posto polizia stradale e croce Verde.

Uno dei conducenti, una donna in stato interessante al sesto mese di gravidanza,  è stata accompagnata per accertamenti al pronto soccorso dagli uomini della Croce Verde.

Traffico a rilento

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

JESI / MINICAR FA FILOTTO, GIOVANE AL PRONTO SOCCORSO

JESI, 18 maggio 2018 – Nella tarda serata di ieri, alle 22 circa, i vigili del fuoco sono intervenuti in viale Cavallotti per incidente stradale.

Un ragazzo alla guida di una minicar, perdeva il controllo terminando la corsa contro delle vetture parcheggiate.

I vigili del fuoco hanno estratto il ragazzo dalla minicar affidandolo al personale del 118, successivamente hanno messo in sicurezza lo scenario incidentale. Sul posto anche il personale della croce Verde di Jesi ed una pattuglia della polizia stradale.

Il traffico durante le operazioni di soccorso è rimasto bloccato.

FABRIANO / INGIURIE, MINACCE ED UN TENTATIVO DI INVESTIMENTO: 40ENNE DENUNCIATO

FABRIANO, 17 maggio 2018 – Passeggiava nel quartiere Borgo di Fabriano quando, una 30enne del posto si accorge di essere seguita lentamente da un uomo di sua conoscenza a bordo di un’utilitaria.

La donna, cerca di non perdere la calma, ma quando l’uomo devia la marcia, quasi per investirla, si spaventa, mettendosi ad urlare a squarciagola. Ma il guidatore in questione, un fabrianese 40enne, prosegue la marcia come nulla fosse.

Subito soccorsa da una passante, e stata accompagnata press un bar vicino, ma l’agitazione non si placa. Una crisi di pianto e la decisione: andare al pronto soccorso per una visita di controllo, dalla quale -visto lo stato di agitazione- le viene riscontrata una prognosi di 5 giorni.

La denuncia

La donna si è poi rivolta al Commissariato di Fabriano per denunciare l’accaduto. Sono partite immediatamente le indagini e gli investigatori hanno ricostruito la vicenda nel dettaglio.

La ricostruzione dei fatti

E’ emerso quindi che già alcuni giorni prima la donna, nei pressi di casa, aveva incrociato l’uomo, il quale nell’occasione, con fare minaccioso, l’aveva ingiuriata.

La 30enne mostrava di non comprendere le motivazioni di questo comportamento,  ma intuendo si potesse trattare di un presunto debito del suo compagno, la stessa rispondeva che, non c’entrando nulla con la questione, non voleva essere coinvolta.

Ma il 40enne non mollava la “presa” e se quei soldi non fossero arrivati dal compagno li avrebbe dovuti pretesi da lei. Poi anche una minaccia nei confronti della donna.

Dalle indagini emergeva anche che, qualche giorno prima di quell’ultimo episodio, l’uomo, a bordo della sua autovettura, dopo averla incrociata per strada si era appositamente fermato in una via cittadina per attenderne il passaggio a piedi ed aver modo di fissarla da vicino, circostanza che induceva la 30enne ad accelerare il passo e ad andarsene frettolosamente dalla zona.

La denuncia

Al termine della delicata attività investigativa posta in essere dai poliziotti del Commissariato di P.S. di Fabriano, il 40enne è stato denunciato per minacce lesioni e violenza privata.

JESI / ANTON E’ STATO RITROVATO A BOLOGNA

JESI, 17 maggio 2018Anton Paris il ragazzo 17enne scomparso da casa da oltre dieci giorni è stato ritrovato questa mattina a Bologna sembra vicino ad un centro commerciale.

Gli effetti della trasmissione ‘chi l’ha visto?’ ha evidentemente dato i suoi frutti.

La famiglia è molto felice tanto che il padre ha già inviato sms agli amici più stretti per condividere la notizia.

Il ragazzo è in viaggio verso Jesi accompagnato dagli uomini del commissariato locale coordinati dal commissario Sica e le sue condizioni di salute, stando alle prime notizie, sembrano buone.

Come si ricorderà vigili del fuoco, carabinieri, polizia di stato, protezione civile, unità cinofile, volontari avevano battuto la zona di Monsano – San Marcello dopo le diverse segnalazioni  di persone che avevano detto di averlo visto.

Qualche segnale era giunto anche dalla vicina Senigallia.

 

in aggiornamento