diVENERDÌ / PENSIERI E PAROLE IN PILLOLE

L’EDICOLA

Dopo che le carte bollate, presentate dal Comitato di turno, sono svanite in aria, “finalmente” un problema concreto e reale si mette di traverso sulla strada del restyling di Piazza Pergolesi.

Il progetto infatti, non prevede la presenza della storica edicola, ed è stato detto ai titolari di preparare il trasloco.

La piccola struttura, nella quale sono stai investiti tanti denari dagli edicolanti, all’occhio appare tutt’altro che fatiscente, e non creerebbe problemi nell’ambito di un contesto arredato a nuovo. Ma se i progettisti sembrano intransigenti, ancora più rigida è la proposta del Comune per compensare il “disagio”.

Spostare l’attività nei locali dell’ex Appannaggio, che per qualunque persona di buon senso suona come “trovatevi un altro lavoro”. Selezionare altre idee un pochino più serie. Grazie.

 

CIAO HAMID

Il 6 Gennaio a Jesi è stato nel segno della pace. Tante persone, forse oltre ogni più rosea aspettativa, hanno abbracciato i genitori di Giulio Regeni al Palasport.

Mentre alla mattina, un Oceano Pacifico fatto di bambini, ha colorato la Piazza dell’imperatore. Sogni, creatività e sorrisi si sono mescolati magicamente, a creare momenti di gioia autentica.

Ho chiuso gli occhi, e tra i fanciulli, con il suo palloncino, ho immaginato Hamid, il bimbo di Cupramontana che nella su breve cammino ha incontrato un orco terribile.

Era felice, e si fidava di suo padre. Non sapeva che nella nostra società evoluta, gli uomini, o presunti tali, riversano i loro istinti peggiori sui più deboli, ovvero donne e bambini. Perdonaci Hamid, per non essere stati in grado di proteggerti.

 

SCUOLA

Per una bella pattuglia di giovanotti è arrivato il momento di iscriversi alle scuole superiori.

Una scelta non semplice nel mare magnum delle offerte formative.

Ma si sa, in molti casi a quattordici anni i criteri di decisione sono piuttosto sgangherati.

I biondi capelli fluenti di Cinzia restano una delle attrazioni maggiori, la vecchia diceria che in quell’altra scuola si studia poco è sempre valida, e il rapporto qualità/prezzo applicato dal Paninaro resta costantemente nella top five.

Non hanno la percezione che in quelle aule passeranno gran parte del tempo nei cinque anni a venire, e che le conoscenze, le esperienze, le amicizie che matureranno, resteranno nel loro bagaglio per tutta la vita. Cari genitori, aiutate i vostri figli a trovare la giusta consapevolezza, con discrezione e saggezza. Solo con una buona semina si raccoglieranno frutti succosi.

 

PUBBLICITA’ REGRESSO

Capita di sedersi comodamente sul divano, accendere la TV, e scoprire che una donna al nono mese di gravidanza, passeggi allegra in un grande supermercato alla ricerca dei suoi adorati bastoncini di pesce surgelati. Improvvisamente si rompono le acque, e si aprono le porte di un infermeria attrezzatissima e tirata a lucido.

Ovviamente non possono mancare medici ben pettinati, che abbandonano la fila al banco dei salumi e corrono al dovere.

Le cassiere si alzano in piedi ad applaudire, mentre gli altri clienti fanno partire la ola.

Una nuova vita è nata. Il neonato si doveva chiamare Marcello, ma forse si opterà per carrello. Questo è il classico caso in cui vale la pena fare un poderoso scatto di reni ed afferrare il telecomando, ma non per cambiare canale, bensì per spegnere la televisione con un vaffa liberatorio, ed uccidere un messaggio subliminale tanto demenziale, quanto irritante.

Marco Pigliapoco

marco.pigliapoco@qdmnotizie.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Annibaldi & Pandolfi Onranze funebri - Casa del Commiato

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*