FABRIANO / AL GENTILE IL PRIMO CONCERTO DELLA STAGIONE SINFONICA 2018

Per la prima volta la Quinta Sinfonia “Riforma” di Mendelssohn. Nella prima parte del concerto Marco Braito, prima tromba dell’Orchestra Sinfonica Nazionale RAI.

 

FABRIANO, 20 gennaio 2018 – Prende questa sera la stagione sinfonica della FORM, dal titolo Sound Experience, realizzata in collaborazione con il Comune di Fabriano e con il patrocinio della Fondazione Carifac. L’Orchestra Filarmonica Marchigiana si esibisce alle 21 al Teatro Gentile di Fabriano.

Si parte con Soudant’s Series: Mendelssohn 5 affidato a Hubert Soudant, Direttore Principale della FORM e uno dei massimi specialisti a livello internazionale del classicismo e del primo romanticismo. Il Maestro si misura, nella seconda parte del concerto, con la grandiosa Quinta Sinfonia in re min., op. 107 “Riforma” di Felix Mendelssohn, opera ispirata allo spirito religioso luterano incarnato da Johann Sebastian Bach (la cui riscoperta in epoca moderna si deve proprio a Mendelssohn) che l’Orchestra Filarmonica Marchigiana offre per la prima volta al suo pubblico.

Apre la serata l’Ouverture Leonora n. 3 in do magg., op. 72a di Ludwig van Beethoven, emozionante espressione dell’aspirazione umana verso la libertà, e, al termine della prima parte, il Concerto per tromba e orchestra in mi bemolle magg., Hob. VIIe:1, scritto da Franz Joseph Haydn nel 1796 per il trombettista dell’orchestra dell’Opera di corte di Vienna, Anton Weidlinger, inventore di un complesso sistema di chiavi che permetteva alla tromba, prima dell’avvento della moderna tecnica a pistoni, di eseguire quasi tutta la gamma cromatica dei suoni. Ad interpretare l’ultima composizione orchestrale del compositore austriaco Marco Braito, prima tromba dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI e membro fondatore del Quintetto GomalanBrass con il quale si è esibito in Europa, Asia e America e ha all’attivo quattro produzioni discografiche per Summit Records, Naxos e MeisterMusica.

Annibaldi & Pandolfi Onranze funebri - Casa del Commiato

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*