FABRIANO / LA NOTTE DEI GIOCHI POPOLARI, IL PALIO VA VERSO LA SFIDA DEL MAGLIO

FABRIANO, 19 giugno 2017 – Questa sarà la notte dei giochi popolari. Questa notte sarà decisa la posizione della forgia. Questa sera si deciderà una parte della sfida del maglio. Alle 21.30 il centro storico di Fabriano inizierà a vibrare di passione per gli atleti delle 4 porte che si sfideranno senza esclusione di colpi.

Giochi divisi tra “adulti” e “ragazzi”. Per i portaioli più esperti ecco arrivare la corsa con le botti, la staffetta di sacchi e trampoli, la corsa con i carioli, il tiro alla fune ed il lancio del bracciale. Per i ragazzi invece un programma più “light” con la staffetta trampoli e pattini e la corsa con le uova. Una scelta, quella di coinvolgere i giovani, partita un paio di anni fa e che è diventata subito importante per stilare la classifica della porta vincitrice. Obbiettivo del 2017? Battere porta del Borgo.

Ma prima dei giochi popolari pomeriggio intenso per il palio, che a partire dalle ore 14.30 (fino alle 23 in via Cialdini 73 organizzato da Dimensioni Nascoste) presenterà “ Scena del crimine: REF0621 – Codice Giano”, ovvero i gioco esclusivo per il Palio di investigazione fra presente e passato con una storia che partirà dal ritrovamento di un antico Sarcofago, nascosto in una cripta sotterranea. Una scoperta effettuata da un gruppo di ragazzi, appassionati di speleologia e archeologia, durante una visita esplorativa tra i misteriosi cunicoli della Fabriano sotterranea. Alle 18 ci sarà il convegno storico “I Chiavelli, magnifici signori di Fabriano: la storia, le gesta, le imprese” all’Oratorio della Carità.

Sempre aperte le infiorate, prese d’assalto da fabrianesi e non, a testimonianza dell’amore per l’arte messa in campo dai mastri infioratori della città della carta. “Un applauso – ha detto il presidente dell’Ente Palio, Paolo Mearelli – ai maestri infioratori che, tutto l’anno, con la loro bravura portano alto il nome di Fabriano in Italia e in Europa”.

Grande il successo ieri per il corteo storico, accompagnato da una piazza gremita e da un città che ha accompagnato – idealmente e non – tutti i figuranti fino all’abbraccio della città tutta. Uno spettacolo che ha conquistato anche i molti che sono arrivati da fuori città.

(s.s.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Annibaldi & Pandolfi Onranze funebri - Casa del Commiato

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*