Fuori provincia

CINGOLI / IL MULINO BRAVI APRE LE SUE PORTE AL PUBBLICO PER LE GIORNATE EUROPEE DEI MULINI

CINGOLI, 20 maggio 2018 – Il Mulino Bravi apre al pubblico per le Giornate Europee dei Mulini. Ieri ed oggi, 19 e 20 maggio 2018, infatti, lo storico mulino in località Valcarecce 1 sarà aperto dalle 09 alle 13 e dalle 14.30 alle 19.30 per l’attivazione delle pale della macina.

La struttura ha quasi 500 anni di storia, in quanto il Mulino è entrato in funzione nel 1565 ed è stato sempre gestito dalla famiglia Bravi. Nel corso degli ultimi anni, diverse trasmissioni televisive hanno visitato la struttura, compresa la trasmissione “Linea Verde” su Rai 1 nel luglio 2017. Oltre alla visione del mulino a pietra azionato ad acqua, oggi chi interverrà potrà anche assaggiare le farine bio e la polenta prodotte in seguito alla macina. Il Mulino Bravi è situato in località Valcarecce 1, a circa 1,5 km dalla zona Industriale Cerrete Collicelli e dalla SP502 Cingolana.

 

(Giacomo Grasselli)

CINGOLI / GAZEBO, LA LEGA SCENDE IN PIAZZA E CONSULTA I CITTADINI

CINGOLI, 18 maggio 2018 – La Lega scende in piazza e ascolta la voce dei cingolani in merito alla formazione del nuovo governo con il Movimento 5 Stelle.

Gian Marco Paparelli

Domani 19 maggio infatti, presso Porta Pia in Borgo Paolo Danti, il coordinamento di Cingoli del partito del segretario Matteo Salvini allestirà un gazebo informativo.

“Chiediamo agli elettori cingolani – spiega il coordinatore locale Gian Marco Paparelli – la loro opinione in merito ai punti oggetto del cosiddetto ‘Contratto di Governo’ fra Salvini e Di Maio.

Gli elettori verranno registrati ed in seguito potranno liberamente esprimere la loro opinione riguardo tale possibilità”.

Il gazebo resterà a Porta Pia dalle 9.00 alle 13.00.

 

Giacomo Grasselli

CALCIO SECONDA CATEGORIA / FINALE SALVEZZA PER LA SAN FRANCESCO CINGOLI: ARRIVA LA ROBUR

CINGOLI, 17 maggio 2018 – Non è stata un’annata esaltante quella della San Francesco Cingoli, squadra di calcio militante in Seconda Categoria girone F.

I biancorossi, infatti, sono rimasti nei bassifondi della classifica per tutto il campionato, rimanendo tuttavia in corsa per la salvezza.

Sabato prossimo, 19 maggio alle ore 16.30, la squadra di mister Ballini si gioca la partecipazione ai play-out contro la Robur Macerata, attuale fanalino di coda.

Una sconfitta potrebbe significare retrocessione.

La San Francesco, dopo la promozione dalla Terza Categoria alla Seconda della scorsa stagione ed inizialmente affidata al tecnico Simone Ultimi, ha iniziato il campionato con due sconfitte consecutive. La squadra non è riuscita mai ad avere continuità nei risultati. La società ha provato a dare una scossa all’ambiente, sollevando dall’incarico Ultimi e affidando la panchina a Luca Ballini. Dopo un iniziale cambio di tendenza, i cingolani non sono riusciti ad uscire dalla zona calda della classifica. Alla 27^ giornata si era accesa una speranza per la salvezza diretta: la San Francesco aveva battuto il Rione Pace in trasferta, mentre l’Accademia Montefano, quart’ultima, ha pareggiato con l’Esanatoglia; il distacco tra quest’ultima e i biancorossi era di 5 punti. Alla 28^, le due compagini si sono affrontate nello scontro diretto; i cingolani per 60 minuti hanno accarezzato l’impresa passando in vantaggio con Claudio Tomassoni, tuttavia il pareggio degli ospiti nei minuti finali ha chiuso tutte le speranze cingolane di evitare i play-out. Nella scorsa giornata, quindi, la San Francesco ha subito 4 reti nel campo della capolista Fabiani Matelica, mentre l’Accademia centrava la salvezza con il successo casalingo contro la Juventus Club Tolentino. Nelle retrovie il Visso e la Robur Macerata hanno vinto rispettivamente contro Belfortese e Folgore Castelraimondo, rendendo più che aperta la corsa per evitare la retrocessione diretta.

La classifica, a 90 minuti dalla conclusione del campionato, vede la San Francesco e il Visso appaiate a 23 punti, davanti alla Robur Macerata a 21, ultima in classifica. Il prossimo turno vedrà dunque lo scontro diretto tra cingolani e maceratesi allo Stadio Spivach di Cingoli, sabato 19 maggio alle ore 16.30, mentre il Visso sfiderà la Sefrense in trasferta. Quindi per la definizione dei play-out possono esserci vari scenari. In caso di vittoria o pareggio della San Francesco, sarebbero cingolani e vissani i protagonisti dello spareggio con i maceratesi retrocessi. La vittoria della Robur e il contemporaneo risultato utile del Visso condannerebbero i ragazzi di Ballini alla retrocessione diretta. In caso di sconfitta di Visso e San Francesco, la Robur sarebbe certa dei play-out, mentre gli altri due team dovranno sperare nei gol segnati: infatti, in caso di arrivo a pari punti, retrocede la squadra che avrà segnato meno reti, e attualmente la vittima sarebbe la squadra di Cingoli con 28 gol segnati, contro i 34 del Visso. I play-out si disputeranno poi in casa della 14^ classificata.

Giacomo Grasselli

CINGOLI / IL GIRO D’ITALIA TRANSITA SUL BALCONE DELLE MARCHE

CINGOLI, 16 maggio 2018 – È terminata l’attesa per vedere il Giro d’Italia nuovamente sul Balcone delle Marche. Oggi la carovana rosa transiterà nel Comune di Cingoli per la 11ª tappa della corsa ciclistica a tappe, con partenza Assisi ed arrivo Osimo. Le bici transiteranno anche a Filottrano in memoria di Michele Scarponi, ciclista filottranese scomparso l’anno scorso investito da un furgone proprio in queste strade mentre si stava allenando per il Giro.

I corridori probabilmente entreranno in territorio comunale alle ore 15.30 circa, quando si transiterà in località Colcerasa nella SP502, con i ciclisti provenienti da San Severino Marche. Proseguendo lungo la provinciale, la carovana arriverà presso il Valico di Pietra Rossa (comunemente chiamato Foro per via della galleria che taglia l’Internone) per il terzo Gran Premio della Montagna di giornata. Dopodiché, il Giro arriverà a Cingoli alle 15.50, attraversando Via Carloni (Strada Nuova), Viale della Carità e Borgo San Lorenzo. I ciclisti quindi raggiungeranno Mummuiola dove, all’incrocio tra Via Mascagni e Via Gigli, svolteranno per Villa Strada. Da qui, il Giro proseguirà in Via Pergolesi per poi arrivare in località Rangore. Quindi, Cervidone sarà l’ultima frazione comunale toccata dalla corsa, la quale imbucherà la strada verso Cantalupo e Filottrano. Si toccherà l’altitudine massima al Valico di Pietra Rossa con 674 metri sul livello del mare, per poi scendere ai 595 di Cingoli e ai 325 di Mummuiola. Saranno coinvolti, per l’assistenza al traffico, forze dell’ordine e volontari di Protezione Civile e Croce Rossa Italiana. L’ultima volta che la corsa era passata da Cingoli è stato nel 2012, nel percorso inverso con la tappa Urbino-Porto Sant’Elpidio.

Guida attualmente la classifica generale del Giro l’inglese Simon Philip Yates, seguito dall’olandese Tom Doumoulin a 41’’, campione in carica del 2017. Terzo il francese Pinot a 46’k, quarto l’italiano Domenico Pozzovivo a 1 minuto. Chris Froome, super favorito alla vigilia, è decimo a 2 minuti e 30’’, mentre l’altro favorito, il campione italiano Fabio Aru è quattordicesimo a 2’39’’. Detiene la maglia bianca l’ecuadoregno Richard Carapaz e la maglia ciclamino l’italiano Elia Viviani. È primo nella classifica dei traguardi volanti Davide Ballerini, che spadroneggia anche la classifica della combattività generale. Davide Frapporti ha la testa della classifica fuga generale. Nella classifica dei team, è prima la Mitchelton – Scott, davanti all’Astana, squadra di Michele Scarponi. Non sarà presente Vincenzo Nibali, che ha saltato il Giro per concentrarsi sul Tour de France.

 

Giacomo Grasselli

CINGOLI / COLOGNOLA RICORDA DON FRANCESCO COCILOVA: MESSA IN SUFFRAGIO

CINGOLI, 15 maggio 2018 – La comunità parrocchiale di Colognola rende omaggio a Don Francesco Cocilova.

È stata celebrata, infatti, una Santa Messa in suffragio del sacerdote scomparso la scorsa settimana a Montelupone, investito da un’auto mentre era in sella alla sua bicicletta. Cocilova era originario proprio di Colognola.

La funzione ha visto la presenza di più di cento persone tra familiari, parenti e amici anche di altre frazioni.

Don Francesco si era attivato assiduamente per la riapertura della Chiesa, rimasta inagibile dopo il sisma del 1997. Soltanto lo scorso anno, infatti, si erano conclusi i lavori di ristrutturazione, proprio grazie ad una sua cospicua donazione, quando ci si accorse che i fondi regionali e della Curia non sarebbero stati più sufficienti. Inoltre, don Cocilova aveva il sogno di restaurare anche tutto il complesso della casa parrocchiale adiacente, forse con l’intento di poterci trascorrere la vecchiaia. Comunque, il corpo del sacerdote è stato sepolto nel cimitero della località natia. La frazione di Colognola, seppure molto piccola, ha avuto molti consacrati: oltre a don Francesco, si ricordano Don Adriano Scalini e Don Quinto Serantoni, che ancora oggi esercitano il magistero rispettivamente a Livorno e a Bologna.

Giacomo Grasselli

DUE COMUNITA’ IN LUTTO, JESI E CINGOLI, PER LA MORTE DI PAOLO ULTIMI

CINGOLI, 15 maggio 2018 – Lascia nello sgomento due comunità, quella di Jesi e quella del paese dove viveva,  la morte di Paolo Ultimi, 58 anni, programmatore informatico che ieri, a causa di un infarto, è spirato nell’azienda dove lavorava, l’ Apra informatica in via Brodolini all’interno della Zona Industriale.

Lascia due figli trentenni ed un grande vuoto in chi lo conosceva tra gli altri i colleghi di lavoro. L’uomo, che godeva di buona salute è stato colto improvvisamente da un infarto che non gli ha lasciato scampo. Era a lavoro quando si è allontanato dalla scrivania per raggiungere il bagno dell’azienda, lì il malore improvviso scoperto parecchi minuti dopo dai colleghi che non l’ hanno visto rientrare.

La corsa contro il tempo, l’arrivo dei soccorsi ma poi il silenzio, Paolo non ce l’ha fatta.

Lo sgomento dei colleghi in primis quello di Livio Grilli, titolare Apra che di lui dice ” non ho parole per descrivere quello che è successo, quel che posso dire è solo che Paolo era il collaboratore perfetto che tutti vorrebbero avere, un uomo dedito al lavoro di cui andavo fiero” continua Grilli “noi siamo un team  e lavoriamo molto in gruppo e di lui tutti abbiamo un bel ricordo, mai uno screzio, mai un problema, un uomo davvero eccezionale, una enorme perdita che segue quella, seppur diversa  di un altro collaboratore Alessandro Candelari, lo scorso anno,  due eventi drammatici che hanno colpito la nostra azienda, due enormi vuoti da colmare”.

Anche a Villa Strada di Cingoli la notizia della morte di Paolo Ultimi è arrivata come un fulmine a ciel sereno. La famiglia, residente in Via Toscanini, è conosciutissima nella popolosa frazione cingolana. Viene descritto come una persona buona anche se di carattere taciturno. Era dirigente della locale squadra di calcio Victoria Strada.

I funerali si svolgeranno giovedì 18 maggio alle ore 10.00 presso la Chiesa di San Giovanni Evangelista di Villa Strada.

 

cristina amici degli elci

giacomo grasselli

CINGOLI / L’IPSEOA VARNELLI INVESTE SULL’ALTERNANZA SCUOLA LAVORO: “È TEMPO DI IMPARARE FACENDO”

CINGOLI, 14 maggio 2018 – Proseguono a gonfie vele i progetti di Alternanza Scuola-Lavoro dell’IPSEOA “G.Varnelli” di Cingoli. Gli alunni, sotto il coordinamento della prof.ssa Francesca Accrescimbeni, sono stati coinvolti in varie attività di stage, per proiettarsi nella realtà lavorativa quali professionisti del settore turistico-culinario. Inoltre, nell’ambito sempre dell’Alternanza, l’istituto Alberghiero cingolano ha centrato il primo posto nel concorso “Ritmo Giusto Contest 2017-2018”.

Gli studenti, infatti, in collaborazione con i volontari del Comitato della Croce Rossa Italiana di Cingoli, sono stati coinvolti in un percorso per la gestione di situazioni di emergenza nel primo soccorso. Al termine della formazione sanitaria, i ragazzi hanno realizzato un video che ha ottenuto l’importante riconoscimento a carattere nazionale, riuscendo ad ottenere la donazione un defibrillatore semiautomatico. Nel corso dei prossimi anni scolastici, verranno poi organizzati altre lezioni formative sul tema.

Inoltre, pochi giorni fa si è conclusa positivamente l’esperienza delle classi terze in Alternanza, svolta presso le migliori aziende del territorio, mentre sta per prendere il via lo stage dei ragazzi delle classi quarte. Gli studenti di queste ultime avranno la possibilità di svolgere l’esperienza anche al di fuori delle Marche o addirittura all’estero con i progetti Erasmus. “E’ tempo di imparare facendo – ha commentato la dirigente scolastica prof.ssa Maria Rosella Bitti – di realizzarsi nell’ambito lavorativo e professionale, di prendersi piccole responsabilità e grandi soddisfazioni, creando un’efficace sinergia con il mondo del lavoro. L’alternanza rappresenta una preziosa opportunità di apprendimento dinamica ed efficace, mirata a consolidare le conoscenze acquisite a scuola e a testare sul campo quelle che saranno le peculiari attitudini professionali e personali dei nostri alunni”.

Giacomo Grasselli

VOLLEY FEMMINILE PLAY OFF / GARA1: CINGOLI AL TIE BREAK SULLA SANGIUSTESE

Del Mastro Cingoli  –   Sangiustese    3-2

 CINGOLI, 13 maggio 2018 – La Del Mastro Auto vince 3-2 contro la Sangiustese e vola a gara 2 con il match point promozione tra le mani. Al PalaQuaresima, le ragazze di Castaldi e Aquili hanno dovuto lottare per oltre 2 ore contro le avversarie, rimaste in partita fino all’inizio del tie-break.

Nel primo set, le ospiti riescono ad avere nettamente la meglio, mentre le locali devono registrare ancora I colpi. La Del Mastro va subito sul 3-2 grazie al doppio punto di Giada Zannini. Le ospiti si portano in vantaggio con Alice Mancinelli (3-4). Il botta e risposta continua fino al 7-7, quando Ruani porta la Sangiustese sul 7-9. E’ ancora Zannini a trascinare le compagne verso il pareggio (10-10). Il team di Monte San Giusto si porta quindi sul +3 con un break di quattro reti, di cui 2 di Cestola, 10-14. Pittura, Campana e Zannini fanno riavvicinare le padrone di casa (13-14), ma una serie di errori e di punti vincenti valgono il break da 5 per il 13-19 ospite. La Del Mastro prova a rialzarsi con Serena Giannobi, ma la Sangiustese riesce a gestire il vantaggio con i colpi di Lattanzi, Polinesi e Ruani, vincendo il primo set 19-25.

Le ospiti nel secondo gioco sembrano sulle ali dell’entusiasmo, ma la squadra della Polisportiva riesce a rialzarsi e a stabilire la parità. Ruani trascina le compagne verso il 2-5. Bartoloni accorcia, ma Alice Mancinelli mette in cascina il punto del 4-6. Sul 5-7, la Del Mastro piazza un break di 4 reti per il vantaggio 9-7, con Pittura e Giannobi sugli scudi. Mancinelli e Cestola pareggiano il parziale (9-9). Le locali tornano a +2, ma la Sangiustese riesce a trovare l’11-11. Campana trascina le compagne verso il 14-11. Ruani accorcia, Bartoloni ribadisce il +3 (15-12). Lattanzi dà il via alla rimonta calzaturiera, 15-15. Giada Zannini conferma il vantaggio cingolano, ma la Sangiustese si porta avanti grazie ad Alice Mancinelli (16-17). Serena Giannobi pareggia i conti, poi le ragazze della Del Mastro si portano nuovamente avanti (18-17). Un ace di Pittura chiude la serie di 3 punti di fila per il 21-18. La Sangiustese riesce a riportarsi sul 22-21, ma due punti di Chiara Bartoloni e un diagonale di Eleonora Campana consentono alla squadra di casa di chiudere sul 25-21 e pareggiare la sfida.

Nel terzo set parte meglio la squadra ospite, ma la Del Mastro riesce a portarsi in avanti. Polinesi e Mancinelli sono determinanti nel 2-7 dei primi minuti. Le locali non si scoraggiano e trovano il pareggio con tre punti consecutivi di Elisa Pittura (9-8). Sul 9-9, Pittura e Giannobi firmano il +2 (11-9). Un ace di Alice Mancinelli vale l’11-11. Lattanzi risponde a Campana, si resta in parità (12-12). Sempre Lattanzi trascina le compagne verso il 12-14. Chiara Bartoloni ristabilisce la parità, ma ancora Lattanzi fa il 14-15. Pittura ribalta il parziale e consente di mantenere il punto di vantaggio sul 17-16. La Sangiustese torna avanti con Mancinelli (17-18). Pittura e Giannobi rimontano il parziale sul 19-18. Nel momento caldo del set, è la Del Mastro ad avere la freddezza per chiuderlo: 3 punti di fila con Campana e Giannobi valgono il 22-19. Giada Zannini dà il via ad un altro mini break per il 24-20. Al terzo set point, Chiara Bartoloni sancisce il 25-22 che porta in vantaggio per 2-1 le cingolane.

Il quarto gioco vede il furioso ritorno della Sangiustese, che ha la forza di portare la partita al tie-break. I botta e risposta continuano fino al 4-4, poi le ospiti si portano in vantaggio con Cestola, 4-6. Pittura prova ad accorciare, ma le calzaturiere volano a +5 con due muri di Cestola, risultato sul 7-11. La Del Mastro torna a -2 con Chiara Bartoloni, ma Lattanzi ribadisce il 9-12. Eleonora Campana prova a dare il via alla rimonta, che si ferma sul 12-13. La Sangiustese gestisce i due punti di vantaggio, poi vola a +5 trascinata da Alice Mancinelli, è 14-19. Giannobi fa il 15-19, ma è ormai troppo tardi. Le ospiti si portano a casa il set sul 18-25, portando la sfida al quinto gioco.

Nel tie-break, la Del Mastro concede solo i primi 4 punti, poi si aggiudica di forza Gara 1. Ruani e Moreschini piazzano lo 0-2. Zannini fa l’1-2, ma la Sangiustese si porta sull’1-4. Le cingolane ribaltano il parziale con Lombardi, Zannini e Giannobi, parziale sul 6-4. Lattanzi riporta il -1, però la Del Mastro si guadagna il cambio campo sull’8-5, con un muro strepitoso di Serena Giannobi. Quest’ultima fa anche il 9-5, dando di fatto il via alla cavalcata trionfale finale. Le ospiti riescono soltanto a tornare a -3 (10-7), poi Lombardi, Campana e ancora Giannobi portano la squadra cingolana al primo match point. Eleonora Campana chiude la pratica alle 20.38, realizzando il decisivo 15-9.

La Del Mastro Auto Cingoli vince Gara 1 della Finale Play-off di Prima Divisione Femminile di pallavolo, con un 3-2 contro la Sangiustese al termine di una bellissima partita al PalaQuaresima. La squadra di Castaldi e Aquili, seppur non al meglio della condizione, è riuscita a vincere una gara che si poteva mettere male già nei primi due set. Tra le migliori Beatrice Lombardi, Giada Zannini, Serena Giannobi ed Elisa Pittura per la Del Mastro, mentre meritano una citazione Polinesi, Lattanzi e Montecchia della Sangiustese. Sabato prossimo, 19 maggio, sarà Monte San Giusto il palcoscenico di Gara 2.

L’eventuale Gara 3, in caso di vittoria della squadra dell’allenatrice Montecchia, si disputerà al PalaQuaresima di Cingoli nella serata di Mercoledì 23 maggio.

 

 

Del Mastro: Barbetti (L), Bartoloni 11, Campana 9, Castaldi, Gambini, Giannobi 14, Liberati, Lombardi 2, Lucchesi, Marchegiani Maila, Pittura 16, Zannini 9. All. Castaldi-Aquili

Sangiustese: Bellesi, Cestola 7, Donati, Fiorani, Lattanzi 8, Mancinelli A. 10, Mancinelli B., Montecchia (L), Moreschini 1, Polinesi 3, Quadrini, Ruani 6. All. Montecchia

Arbitri: Pannelli – Buldrini

Parziali: 19-25 (23’), 25-21 (24’), 25-22 (27’), 18-25 (26’), 15-9 (16’)

 

 

Giacomo Grasselli

 

 

CINGOLI / CROCE ROSSA, CENA CON DELITTO A SOSTEGNO DEL PROGETTO ‘METTIAMOCI SULLA BUONA STRADA’

CINGOLI, 12 maggio 2018 – Arriva anche al Balcone delle Marche la Cena con Delitto. Venerdì 18 Maggio, infatti, il Comitato della Croce Rossa Italiana di Cingoli ha organizzato il convivio intrigante ormai popolare in tutta Italia, presso il Ristorante “Ragno d’Oro” a partire dalle ore 20.30.

Nel corso della serata, saranno proposte delle scene su un “crimine” di fantasia commesso in diretta, interpretato da alcuni volontari della C.R.I. locale. La squadra che indovinerà il colpevole tra gli indiziati vincerà un etilometro elettrico. Infatti, la serata è incentrata principalmente sul progetto “Mettiamoci sulla Buona Strada – Insieme impariamo a bere” promosso dal Comitato cingolano per la sensibilizzazione all’uso e al non abuso di bevande alcoliche, specie se si è alla guida. In questi giorni, nei profili social del Comitato sono usciti alcuni video ed immagini sui possibili indiziati.

Ci si può prenotare alla Cena con Delitto a squadre, da un minimo di 2 persone fino a un massimo di 6 entro il 14 maggio, chiamando i numeri 0733-604330 o 392-4406002. Il costo di partecipazione al banchetto è di 20,00€, che in parte andranno devoluti al progetto “Mettiamoci sulla Buona Strada”. Il personale del Ragno d’Oro preparerà tortellini alla boscaiola, maccheroncini al fumè, giro pizza, patatine fritte, bevande e caffè. Nel prezzo sono esclusi gli amari. Per ulteriori informazioni, si può fare riferimento ai numeri sopraccitati.

 

Giacomo Grasselli

CINGOLI / VOLLEY FEMMINILE, PRIMA PLAY OFF CONTRO LA SANGIUSTESE

CINGOLI, 11 maggio 2018 – La pallavolo cingolana si prepara all’appuntamento con la storia. La Del Mastro Auto Cingoli, sezione del volley della Polisportiva Cingoli, sfida la Sangiustese nella finale play-off di Prima Divisione Femminile. Al meglio delle 3 partite, la gara 1 è prevista domani sabato 12 maggio al PalaQuaresima di Cingoli alle ore 18.30.

La squadra, allenata da Raffaele Castaldi e Simone Aquili, ha concluso la Regular Season al primo posto con 58 punti, frutto di 19 vittorie e 3 sconfitte. In semifinale, le cingolane hanno battuto 2-3 il Caldarola in trasferta al termine di una partita equilibrata: dopo il primo set vinto dalla Del Mastro, le locali hanno pareggiato i conti; la Polisportiva è poi tornata avanti, per subire successivamente il 2-2; al tie-break Campana e compagne sono riuscite ad imporsi. Per via del miglior piazzamento, il team del Balcone delle Marche ha strappato in Gara 1 la finale play-off. La Sangiustese non è riuscita a chiudere la serie al primo colpo contro l’Esavolley: quest’ultima compagine ha fatto valere il fattore campo con un secco 3-0. In gara 2 la squadra di Monte San Giusto ha compiuto una clamorosa rimonta dallo 0-2, ribaltando il parziale al tie-break (3-2) e staccando il pass per la finale. Tra la Del Mastro e la Sangiustese il bilancio delle sfide stagionali è in pareggio. Nella prima giornata del campionato, le cingolane sono prevalse con un netto 3-0 (25-17, 25-9, 25-19). La sfida di ritorno ha visto la vendetta calzaturiera, con un 3-1 interno (25-16, 30-28, 18-25, 25-23). La vincente della sfida di domani avrà poi il match point a Monte San Giusto sabato prossimo 19 maggio. L’eventuale gara 3 si disputerebbe il 22 maggio a Cingoli.

La Del Mastro Cingoli, in oltre 30 anni di attività, non ha mai centrato la Serie D Femminile di pallavolo. Questa finale rappresenta dunque un traguardo voluto e inseguito da diversi anni da dirigenti, allenatori ed atlete. Per la Polisportiva, poi, un’eventuale promozione coronerebbe una stagione trionfale dopo le promozioni in Serie A1 della squadre di pallamano per la prossima stagione. La squadra, allenata dal duo Raffaele Castaldi-Simone Aquili, è composta da Eleonora Campana (capitano), Serena Giannobi, Chiara Bartoloni, Ilaria Barbetti, Federica Castaldi, Beatrice Lombardi, Monia Marchegiani, Maila Marchegiani, Alessia Liberati, Elisa Pittura, Giada Zannini, Greta Gambini, Alessia Centanni, Valentina Marasca e Veronica Lucchesi.

 

Giacomo Grasselli