JESI / FILANDA GIROLIMINI, MOZIONE BOCCIATA: “IL COMUNE SE NE STA GIA’ OCCUPANDO”

JESI, 18 dicembre 2017 – Sembrerà strano ma anche la seconda mozione presentata da Lorenzo Fiordelmondo del Pd , stamattina in consiglio comunale è stata bocciata perchè “il comune sta già lavorando in questa direzione”.

Lavori in vista quindi anche  per la Filanda Girolimini.

L’invito, non accolto dal consigliere, è stato quello di  “congelare” la mozione fino alla seduta di febbraio.

“Sono una persona ragionevole ” ha risposto Fiordelmondo “ho preso però un impegno con i cittadini, i residenti della zona , non posso e voglio tornare sui nostri passi, lascio la mozione e chiedo sia messa al voto”.

Un voto negativo (7 favorevoli,  13 contrari e la Lega che si astiene).

Da maggio ormai i cittadini residenti hanno riferito di aver avuto un incontro  presso gli spazi della scuola Martiri della Libertà, di Via Asiago, con rappresentanti dell’attuale amministrazione che  avrebbero presentato Piano decennale di Recupero. I residenti hanno pertanto confidato in un rapido intervento ma hanno purtroppo constatato il mancato avvio di una qualsiasi attività, dovendo rilevare un ulteriore peggioramento dello stato dell’area.

La questione  sembra andare verso una risoluzione entro febbraio infatti sembra che inizieranno i lavori nei locali privati della filanda. Amianto, degrado, sporcizia, condizioni igienico sanitarie ridotte al minimo, sicurezza , le condizioni della filanda oggi.

“La questione rappresenta un mero tassello del più amplio problema inerente la dismissione delle aree private nella città di Jesi, del loro degrado urbanistico per ragioni connesse alla mancata cura e conservazione da parte dei legittimi proprietari, all’inidoneo utilizzo da parte di terzi nonché a motivi inerenti la loro conformazione strutturale che spesso prevede la giacenza di Eternit” si legge nella mozione presentata dal Pd.

“Se i lavori e gli accordi non verranno rispettati siamo pronti  ad azioni forti , a fare un’ordinanza che  ne sottolinei le  problematiche” dichiara Renzi , assessore ai lavori pubblici che ad oggi assicura una soluzione a breve.

Ed il Pd chiede ora un incontro con il  privato interessato all’azione di recupero, al fine di ricevere informazioni dettagliate circa le condizioni che ad oggi non hanno ancora permesso l’avvio dell’intervento e i progetti futuri.

c.ade.

Annibaldi & Pandolfi Onranze funebri - Casa del Commiato

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*