JESI / INAUGURATA MENSA E CUCINA AL CARLO URBANI ORA L’ULTIMO ATTO: ABBATTERE IL VECCHIO OSPEDALE

JESI, 21 febbraio 2018 – Inaugurazione della mensa interna e cucina dell’ospedale Carlo Urbani questa mattina alla presenza del presidente della Regione Luca  Ceriscioli, del direttore Area Vasta 2 Gabriele Bevilacqua, del direttore produzione Food di Markas Armin Boschetto, del direttore generale dell’ Asur Alessandro Marini, del sindaco di Jesi Massimo Bacci e del vescovo di Jesi Don Gerardo Rocconi.

Luca Ceriscioli

il taglio del nastro

Presenti anche molte autorità locali, l’assessore Maria luisa Quaglieri, il dottor Osvaldo Pirani, consigliere comunale,  Sagramola ex sindaco di Fabriano.

“È una grande emozione per me essere qui con voi per il secondo grande appuntamento  che vede protagonista  questo ospedale, dapprima l’inaugurazione del nosocomio nel 2014 ed ora l’altra grande novità che va a completare un ciclo importante,  la mensa, è un tassello importante che qualifica questa struttura e la completa ” così esordisce Bevilacqua “auguro a tutti un buon lavoro soprattutto a Markas che avrà l’appalto fino al 2028,spero riesca a lavorare bene in questo clima così qualificato. Ci sono cose da migliorare come il pronto soccorso ed altre situazioni che andremo a monitorare. Intanto posso dire che in questo ospedale abbiamo delle eccellenze basti pensare che qualche giorno fa i nostri medici erano a Napoli per illustrare le nostre tecniche applicate di laparoscopia.  La mensa – ha continuato Bevilacqua – che potrà ospitare 70 persone, lavorerà probabilmente su più turni per il personale interno  mentre si stima che dal primo luglio, riuscirà ad erogare 206 mila pasti annui con prodotti freschi a km zero alcuni prodotti infatti saranno forniti da aziende della zona”

“Massima attenzione all’igiene e alla divisione di comparti di produzione , oltre alla altissima qualità” assicura Armin Boschetto di Markas “ci sarà infatti un apposito reparto che si occuperà di diete e celiachia, con strumenti elettronici controlleremo gli standard igienici ed avremo menù di stagione per evitare il surgelamento dei prodotti”.

Un breve saluto anche da Alessandro Marini , direttore Generale “buone nuove  sono le cose compiute negli anni, i passi avanti che ha visto protagonista questo ospedale , ospitalità ed accoglienza devono essere i punti cardine di questa unità ospedaliera grazie ai  nostri livelli di eccellenza, in breve tempo” aggiunge Marini “arriveremo all’abbattimento del vecchio ospedale in accordo con il comune di Jesi e cercheremo di arrecare minor disturbo possibile alla cittadinanza e vedremo di approvare il progetto per il recupero del vecchio Murri”.

In ultimo i saluti del padrone di casa il  Sindaco di Jesi Massimo Bacci  che si ritiene fortunato di poter prendere parte alla creazione di un ospedale che sarà fiore all’occhiello per la Regione Marche e che auspica una risoluzione efficace ed in tempi brevi per le criticità dell’ospedale.

Non sono mancate parole di apprezzamento per il lavoro svolto da parte del vescovo di Jesi Don Gerardo Rocconi che ha ricordato la trentennale attività dell’Avulss di Jesi che assiste pazienti in difficoltà e che trova terreno fertile , umanità e buona accoglienza in tutti i reparti dell’Urbani.

c.ade.

Annibaldi & Pandolfi Onranze funebri - Casa del Commiato

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.