LETTERE & OPINIONI / ACCORPAMENTO FILIALI INTESA SANPAOLO: I DUBBI DI POTERE AL POPOLO

FABRIANO, 9 aprile 2018 – Le notizie che circolano in questi giorni in merito alla chiusura degli sportelli bancari di Intesa Sanpaolo e il loro conseguente accorpamento nella sede centrale di Via Don Riganelli sollevano diversi dubbi. Se, da un lato, sembra difficile poter interferire con scelte di razionalizzazione aziendale, come Potere al Popolo non possiamo ignorare questa situazione che arrecherà vari disagi alla cittadinanza.

In queste circostanze si prefigurano problemi di due tipi: urbanistici e di servizio

Dal punto di vista del traffico è facile ipotizzare che l’incrocio tra le vie Dante e Don Riganelli subirà una forte pressione veicolare nel corso delle mattinate feriali, che si andrà ad aggiungere al già consistente flusso in concomitanza degli orari di entrata e uscita dalle scuole. A questa problematica si aggiungerà una mancanza cronica di parcheggi, derivante sia dall’aumento dei clienti della filiale (in gran parte anziani) sia dalla recente trasformazione in area verde privata del parcheggio di via Grifoni.

Fino ad oggi il traffico è stato gestito con l’ausilio dei vigili urbani negli orari di entrata e uscita dalle scuole. Tale misura potrebbe tuttavia rivelarsi insufficiente in un futuro piuttosto prossimo. A tale situazione di concentrazione e disagio localizzato se ne sommeranno altre diametralmente opposte, relative alla carenza di servizi bancari in specifici quartieri della città. Il centro storico perderà lo storico sportello di Corso della Repubblica, ma ciò che più preoccupa è la situazione che si verrà a creare nel quartiere Borgo. Questa zona, infatti, è la più popolosa della città e di colpo si ritroverà senza sportelli bancari, con il solo piccolo ufficio postale in possesso di un bancomat.

Riteniamo questa situazione piuttosto grave, specie nei riguardi di quei tanti cittadini che pensiamo meritino adeguati servizi di vicinato. Chiediamo quindi all’amministrazione comunale quali misure intende adottare in merito alle seguenti questioni: Quali misure verranno prese per gestire il traffico nell’area di via Don Riganelli? In che modo si intende organizzare la sosta veicolare in quella zona? L’amministrazione si farà portavoce dei cittadini cercando di favorire il mantenimento in funzione di alcuni sportelli bancari? O, per lo meno, il mantenimento dei bancomat?

Tali domande necessitano di risposte rapide e di soluzioni immediate. Ci auspichiamo che l’amministrazione comunale agisca in tal senso, perché se come annunciano vogliono migliorare la vita quotidiana dei cittadini è da queste piccole cose che si dovrebbe partire. Dal canto nostro vigileremo sulla situazione e siamo pronti a farci portavoce di chi vive le problematiche dettate da tali circostanze.

Potere al Popolo Fabriano

 

Annibaldi & Pandolfi Onranze funebri - Casa del Commiato

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*