Pianello Vallesina

PIANELLO / CICLISTA FERITO DOPO UNO SCONTRO CON UN’AUTO

PIANELLO, 25 aprile 2018 – Incidente questa mattina a Pianello in prossimità della rotatoria della superstrada ss76 dove sono venuti in collisione un ciclista con un auto.

Immediati i soccorsi con l’intervento del 118 e della croce Verde di Jesi.

L’uomo sulla due ruote è stato trasportato al Pronto Soccorso del Carlo Urbani e fortunatamente ha riportato solo leggere escoriazioni ed è stato medicato dal personale medico.

Sul posto anche i carabinieri.

Traffico momentaneamente bloccato per consentire le operazioni di soccorso.

PIANELLO VALLESINA / VANDALI IN AZIONE, L’ASSESSORE: “TOLLERANZA ZERO”

I danni sono consistenti, non ci sono telecamere a monitorare l’area del piccolo parco urbano

 

 

PIANELLO VALLESINA, 31 marzo 2018 – Un divertimento stupido e senza ragione. A farne le spese di questa insensata violenza gratuita, la casetta che si trova nel piccolo spazio antistante il campo sportivo di Pianello Vallesina.

A postare le foto dei danni recati è stato l’assessore ai servizi sociali Marco Bini: “Che tristezza vedere giovani (minori /maggiorenni?) di Pianello Vallesina che si divertono a commettere atti vandalici come si vedono dalle foto. Sicuramente questi ragazzi saranno l’orgoglio delle loro famiglie. Mi posso immaginare la reazione dei genitori se sapessero dei comportamenti ingiustificabili dei loro figli. Non voglio aggiungere altro come le frasi di rito che si dicono per questi episodi. Mi viene da dire solo tolleranza zero”.

Praticamente distrutti i servizi igienici, scardinata una finestra della casetta, abbattuta la centralina. I danni sono consistenti e dato che non ci sono telecamere a monitorare l’area del piccolo parco urbano, sarà difficile risalire agli autori.

Quell’area è da tempo un ritrovo per i ragazzi del paese, un via vai continuo sia di giorno che di notte e in diverse circostanze c’è chi si è lamentato per il fracasso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIANELLO / FURTO AL CAG, RUBATI DUE CELLULARI

PIANELLO, 30 marzo 2018 – Furto ieri sera dopo le 21 in una abitazione a Pianello. L’abitazione è quella di casa Ferrazzani dove si svolgono numerose attività e dove risiede il Centro di Aggregazione Giovanile di Monteroberto.

In una delle stanze, al piano superiore, durante le prove della banda del Paese, un ragazzo si è intrufolato ed ha portato via, ad una prima ricostruzione, due telefoni cellulari rovistando tra borselli ed abiti.

Il ragazzo poi sembra essere uscito, non prima di essersi fatto notare anche nelle altre stanze dove è entrato,  andando via con la propria auto parcheggiata nel piazzale e nessuno sembra essersi preoccupato di individuarla considerato che solo in un secondo momento tutti i presenti nel Centro si sono accorti o sono venuti a conoscenza del furto dei due cellulari.

Nel plesso infatti era in corso di svolgimento anche altre attività come le prove dei tamburini del Palio di san Floriano di Jesi e una compagnia teatrale dialettale del luogo.

Indagano i carabinieri

LETTERE&OPINIONI / PIANELLO VALLESINA, INSIEME A TEATRO ALLA SALA POLIVALENTE

PIANELLO VALLESINA, 11 febbraio 2018 – La Rassegna “INSIEME A TEATRO- GRANDI E BAMBINI” ospita, domenica 11 febbraio alle ore 17.30 presso la Sala Polivalente di Pianello Vallesina, il gruppo teatrale “Recremisi” che metterà in scena la farsa brillante “ALLEGRI CHIRURGHI” dell’autore inglese Ray Cooney per la regia di Massimo Duranti e Luigia Bisceglia.

Mancano tre giorni a Natale e nel tranquillo ospedale S. Andrea fervono i preparativi per la consueta recita di Natale ma anche per l’importante conferenza annuale di Neurochirurgia, trampolino di lancio per il dottor Davide Moschini, apprezzato e stimato chirurgo. Tutto è pronto quando irrompe sulla scena l’ex infermiera Giovanna Tatti sua ex amante con una sorpresa che rischia di mandare all’aria le aspirazioni professionali del chirurgo.

Scatta così una complicità fra i due per nascondere il passato alla moglie, ai colleghi, a tutto l’ospedale.

Un castello di bugie, inganni e sotterfugi, che fra battute e gag scoppiettanti finisce con l’essere meglio della verità stessa.

Una storia dai toni decisamente comici che si snoda fra equivoci e situazioni paradossali in due ore di vero divertimento.

Assessorato alla Cultura del Comune di Monte Roberto

PIANELLO VALLESINA / LUNGO LA STRADA ED IN PALESTRA, IN TANTISSIMI PER L’ULTIMO SALUTO A GIOSUÈ

l’interno della palestra comunale

PIANELLO VALLESINA, 6 novembre 2017 – Una comunità che abbraccia per l’ultima volta un giovane di appena 18 anni deceduto in seguito a un incidente stradale.

La palestra comunale di Monte Roberto ‘Franco Contadini’, dove oggi pomeriggio (6 novembre) si è svolta la funzione col rito evangelico cristiano, officiato dal pastore evangelico Mario Bonini giunto appositamente da Roma accompagnato da altri pastori, non è stata in grado di contenere le diverse centinaia di persone, tantissimi giovani, che hanno voluto rendere omaggio a Giosuè Spera.

In tanti sono rimasti ad attendere nei pressi della struttura comunale, volendo in qualche modo dare testimonianza della propria partecipazione e commozione.

I fiori e il casco sul luogo dell’incidente

La vita del giovane si è spezzata la sera di venerdì scorso (3 novembre) alle porte del paese, precisamente in via Madonna del Piano all’altezza dell’incrocio con Contrada Molino dove, a ricordo del dramma, sono stati deposti fiori e il suo casco. Il ragazzo era alla guida di una moto Husqvarna 450 che per cause ancora in corso di accertamento, per capire bene la dinamica, da parte dei carabinieri, si è scontrato con una Citroen Berlingo.

Tra i tanti che si sono stretti intorno ai familiari del 18enne anche i suoi compagni con i quali spendeva la propria vita quotidiana e quelli dell’istituto per l’agricoltura “Salvati”. Lì, davanti a Giosuè, hanno letto i loro pensieri, hanno espresso l’immenso dolore, hanno ricordato un ragazzo che aveva voglia di vivere ma che purtroppo la fatalità ha deciso il contrario.

Il giovane, che aveva altri due fratelli, era molto conosciuto, e dalle parole dei suoi compagni si è intuito che era una sorta di leader del gruppo, a volte un punto di riferimento. Giosuè aveva tanti amici anche a Jesi.

Giosuè Spera

L’Amministrazione comunale di Monte Roberto, presente con rappresentanti istituzionali, attraverso la sua pagina facebook listata a lutto, ha voluto ricordare il giovane: “Il tragico incidente, che interrompe i sogni di vita di Giosuè, ha creato un dolore indicibile nei suoi genitori, fratelli, parenti, amici ed in tutti noi, perché la morte di un giovane di 18 anni colpisce tutta la Comunità.  La stessa Comunità rivolge un pensiero di affetto e vicinanza a chi, tragicamente, risulta coinvolto in quanto avvenuto.  A Giosuè, riposa in pace.”

PIANELLO VALLESINA / “SOLIDARIETÀ IN VALLESINA”, SERATA DEL LIONS CLUB A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE DISAGIATE

PIANELLO VALLESINA, 24 aprile 2017 – Significativa iniziativa del Lions club di Jesi per sostenere l’attività dell’associazione “Solidarietà in Vallesina”che raccoglie e distribuisce cibo a favore di coloro che soffrono per il lungo periodo di crisi che ha sconvolto  centinaia di famiglie anche nella Vallesina.

I soci del club Lions si sono ritrovati presso il magazzino dove viene stoccato il cibo raccolto giornalmente che viene donato con tanta generosità da attività commerciali ed aziende del territorio ed hanno assistito a due importanti performance prima di ascoltare il firmatario della recente legge nazionale sulle spreco alimentare on. Piergiorgio Carrescia. Il compositore jesino Marco Santini, un virtuoso del violino, ha deliziato i presenti con alcuni brani fra cui “Il Cristo delle Marche” eseguito per la prima volta al Pantheon di Roma davanti alle più alte cariche dello Stato; brano che ha ricevuto i complimenti ed il ringraziamento da Papa Francesco che ha ascoltato questo brano con queste parole: ”che il suono del tuo violino diventi una lode al Signore del creato e che il Cristo delle Marche sia fonte di benedizione per te e per chi lo ascolta”. Marco Santini si è esibito in molti paesi d’Europa, Brasile, Russia, Stati Uniti, Cina e Mongolia, Lussemburgo ed Australia e le sue opere sono utilizzate da Rai, Rai International, Mediaset, TV2000 come colonna sonora per spettacoli teatrali.

Poi ha preso la parola Michele Gilebbi, il creatore di Nana, piccolo bistrò di Senigallia (nome di ispirazione da una poesia di Garcia Lorca) conosciutissimo in tutta Italia non solo per aver vinto il prestigioso premio nazionale dei barawards riservato a locali come il suo ed arrivato secondo nella categoria “chef”. Il new bistrò è una nuova formula di ristorazione dove la semplicità dell’offerta coniuga una ristorazione di alto livello a prezzi contenuti. Michele Gilebbi ha parlato come nel suo locale si rispettino le norme anti spreco del cibo proprio perché la formula del bistrò è condita da un ristretto e ricercato menù che si adatta di volta in volta alla disponibilità delle materie prime di stagione. Nella circostanza ha offerto ai presenti un saggio di due sue prelibatezze.

L’on. Carrescia infine si è soffermato su alcuni passaggi della nuova legge molto significativi permettendo un confronto con i soci del Lions di Jesi. In chiusura della serata i professori della scuola alberghiera di Cingoli insieme al personale della pro loco di Castelbellino hanno ideato e servito un self service realizzato  con una modestissima parte del cibo raccolto ed il ricavato del cena pagata dai soci del club jesino è stato donato all’associazione “Solidarietà in Vallesina”. Il Lions da tempo sostiene questa iniziativa avendo contribuito all’acquisto del furgone per il trasporto del cibo e per il recente acquisto di un imponente surgelatore. Il presidente del Lions club di Jesi Paolo Mariani ha ringraziato tutti i presenti per la partecipazione e per aver preso coscienza di quanto i volontari dell’associazione stanno facendo.

PIANELLO VALLESINA / “SOLIDARIETÀ IN VALLESINA”, CENA DI BENEFICENZA

Marco Santini

PIANELLO VALLESINA, 21 aprile 2017Una serata in compagnia per rinnovare il sostegno all’Associazione “Solidarietà in Vallesina Onlus” e per quantificare il coinvolgimento del Lions Club Jesi nella sua massima espressione di service istituzionale che da alcuni anni ha affiancato quell’associazione di volontariato che quotidianamente aiuta e sostiene circa 2.500 cittadini in difficoltà residenti nei 14 comuni della Vallesina, fornendo loro cibo.

Michele Gilebbi

Venerdì 21 aprile, alle ore 18, i partecipanti si ritroveranno  per un momento di intrattenimento e conviviale nei locali della struttura operativa di Pianello Vallesina, in Contrada Molino 2, a partire dalle ore 17 e fino alle 18,30. Interverrà all’incontro/cena: il violinista e compositore Marco Santini, celebre artista e innovatore nel suo campo, che recentemente ha ricevuto una lettera di complimenti e di ringraziamento da papa Francesco dopo l’ascolto del brano “Il Cristo delle Marche”.

La cena alla quale i soci del Lions Club parteciperanno sarà preparata dagli studenti e docenti dell’Istituto alberghiero “Girolamo Varnelli” di Cingoli e dagli “Amici della Pro Loco” di Castelbellio che nella preparazione delle pietanze si avvarranno delle materie prime fornite dal Lions Club Jesi. A dirigere i lavori in cucina uno chef di fama nazionale, Michele Gilebbi, del piccolo bistrò Nana di Senigallia. Alla manifestazione benefica, voluta per raccogliere fondi  da destinare all’associazione “Solidarietà in Vallesina” parteciperà il parlamentare marchigiano, l’onorevole Piergiorgio Carrescia, firmatario delle recente legge approvata dal Parlamento italiano sullo spreco alimentare.

(s. b.)

PIANELLO VALLESINA / MUSICA E CULTURA PER LA CHIUSURA DELL’ANNO ACCADEMICO

PIANELLO VALLESINA, 8 giugno 2015 – Musica e cultura alla cerimonia di chiusura (domenica 7 giugno) del decimo anno accademico dell’Università degli adulti, l’istituzione voluta torta_anniversario[1]dall’Unione dei comuni della Media Vallesina che negli anni è diventata un punto di riferimento sia culturale che sociale e aggregativo per l’intero territorio. Una festa, quella cui hanno partecipato i rappresenti delle Istituzioni comunali e sovracomunali, gli iscritti, i loro familiari ma anche tanti cittadini attenti alle iniziative culturali proposte in Vallesina, che si è svolta nella suggestiva cornice di Villa Salvati a Monte Roberto, nella frazione Pianello Vallesina.
Nel corso del pomeriggio è stato presentato il sesto volume dei “Quaderni storici esini”, da parte del direttore della collana Riccardo Ceccarelli, ma c’è stato spazio anche per la musica, grazie al complesso “Concertino Burro e Salvia”, che ha proposto un repertorio di canzoni Italiane dagli anni Venti agli anni Cinquanta del Novecento. Al termine, la sorpresa di una mega torta per festeggiare il decennale dell’ateneo dell’Unione, con cui hanno posato per una foto ricordo la presidente dell’Università Letizia Saturni e gli amministratori presenti: il sindaco di Monte Roberto nonché assessore alla Cultura dell’Unione Gabriele Giampaoletti, il sindaco di San Paolo di Jesi e vice presidente della giunta dell’Unione Sandro Barcaglioni, i sindaci di Castelbellino Andrea Cesaroni, di Castelplanio Barbara Romualdi, esponenti anche loro della giunta dell’organismo sovracomunale, il sindaco di Rosora, appena entrata a far parte dell’Unione, Lamberto Marchetti, il consigliere di maggioranza di Maiolati Spontini Irene Bini e il sindaco di Cupramontana, dove l’associazione che gestisce l’università ha aperto dei corsi, Luigi Cerioni.torta_cerimonia_chiusura[1]
L’iniziativa è stata soprattutto l’occasione per fare un bilancio dell’anno di attività, che coincide anche con la conclusione della prima decade di vita dell’ateneo degli adulti della Media Vallesina. È stato il compito della presidente Saturni, che ha tracciato un bilancio, oltre che del decennale dell’Università, anche della fine del suo mandato triennale. Il consiglio direttivo dell’Università, infatti, è stato appena rinnovato e nella prima seduta sarà eletto anche il nuovo presidente, che resterà in carica fino al 2017.
Provo una grande emozione e tanta soddisfazione – ha detto la Saturni – perché nel nuovo direttivo ci sono volti nuovi. Per me questo significa che si è lavorato bene, nel senso che abbiamo messo appetito e volontà di prestare il proprio personale contributo in una realtà così tanto dotta, quanto attiva e gioiosa. Siamo riusciti a farci sentire vicini alle Istituzioni, ai docenti e agli studenti. Ci siamo aperti alle loro esigenze e abbiamo sempre cercato il massimo del coinvolgimento di tutti al di là del ruolo o carica rivestita. Ora alcuni docenti e studenti hanno manifestato la voglia ed hanno avuto il piacere di scendere in campo loro stessi. Qualora lo vorranno e ogni qual volta ne sentiranno il bisogno, credo di poter dire a nome di tutto il Direttivo che troveranno sempre grande collaborazione in tutti noi”. La presidente ha ringraziato gli iscritti, gli 88 docenti, tutti volontari, le istituzioni e le tante persone che hanno collaborato al progetto nel corso degli anni.
È partito tutto come una scommessa – ha detto il sindaco e assessore dell’Unione Giampaoletti – e i risultati ottenuti in questi dieci anni sono la testimonianza che avevamo visto bene, che c’era bisogno di una realtà come questa, che ha saputo rispondere alla domanda di cultura e di sapere del territorio”.

PIANELLO VALLESINA, LA FORMAZIONE / LABORATORI SULLA STORIA CONTEMPORANEA

PIANELLO VALLESINA, 24 febbraio 2015 – Un corso per fornire un aggiornamento storiografico su alcune interpretazioni della storia del ‘900 e mostrare mezzi, strumenti e metodologie per elaborare in chiave didattica le conoscenze storiografiche acquisite. In particolare si vuole focalizzare l’attenzione sulla didattica partecipata, attraverso strategie e strumenti concreti che valorizzino le fonti per insegnare la storia, come lo studio di caso e il laboratorio. Il laboratorio si svolgerà il 4-5-6 marzo: il primo incontro si terrà al Teatro Polivalente di Pianello Vallesina- Monteroberto e sarà di carattere storico-metodologico. I relatori -prof. Antonio Brusa, Università di Bari, prof. Amoreno Martellini, Università di Urbino,prof. Luca garbini, Università di Roma Tre-affronteranno i grandi nodi dell’insegnamento dell’età contemporanea, la necessità di contestualizzare e storicizzare temi di attualità per imparare a trattarli a scuola nelle ore di storia,attraverso attività laboratoriali. Il secondo e il terzo incontro si terranno presso l’istituto comprensivo “Beniamino Gigli” di Monteroberto ed avranno una prima parte di carattere prettamente storiografico e una seconda parte di carattere didattico, con lavori di gruppo guidati da un tutor, a cui seguirà la restituzione in plenaria e la discussione degli elaborati con tutor e relatore. I docenti dalla provincia di Ancona interessati potranno iscriversi al corso accedendo alla sezione news del sito http://www.icmonteroberto.gov.it/ e potranno ottenere un attestato di frequenza valevole per la formazione docente. L’iniziativa è promossa dall’istituto comprensivo “Beniamino Gigli”di Monteroberto e dall’Istituto Storia Marche di Ancona, accreditato quest’ultimo come agenzia formativa.