Vallesina

VALLESINA / ‘LA STAFFA’ SUL PODIO, L’AZIENDA DI STAFFOLO PREMIATA AL VINITALY

VALLESINA, 16 aprile 2018 – Dal Vinitaly ulteriore conferma della qualità dei vini marchigiani; alla Società “La Staffa” di Staffolo il “Premio Angelo Betti per i benemeriti della Viticoltura – Gran Medaglia Cangrande”.

Ne da notizia l’ufficio stampa dell’Istituto marchigiano di tutela vini (IMT) che in un comunicato racconta la storia di questa casa vinicola guidata dal giovane Riccardo Baldi (27 anni) che su un terreno di circa 10 ettari produce Verdicchio dei Castelli di Jesi sul 90% dell’area e sul restante 10% il Montepulciano. La produzione annua si aggira sulle 50.000 bottiglie il 70% delle quali sono vendute in Paesi stranieri; dagli Stati Uniti alla Russia, dal Canada  alla Svezia, dal Regno Unito ad Hong Kong e Giappone, dalla Francia al Belgio ed alla Svezia. “Il percorso di crescita non è ancora terminato – scrive l’IMT – e nel prossimo futuro ci sono nuovi terreni in proprietà, un’espansione della superficie vitata e moderne attrezzature per l’attività vitivinicola”.

Le varie fasi della produzione sono seguite dall’enologo Umberto Trombetti che ha fatto intraprendere all’azienda il percorso verso il biologico, strada caldeggiata dall’agricoltura marchigiana e particolarmente apprezzata dai consumatori.

Il Premio conseguito, oltre ad inorgoglire Riccardo Baldi ed il suo staff, ha soddisfatto l’Assessore all’agricoltura e vice presidente della Regione Marche, Anna Casini, che assieme al Direttore generale di Veronafiere, Giovanni Mantovani, ha materialmente consegnato il premio al titolare de “La Staffa”. La Casini ha sottolineato il ruolo delle istituzioni nell’operazione di sviluppo del settore enologico marchigiano e, in generale, nel rilancio dell’agricoltura, settore interessato dal programma di sviluppo rurale che ha in dotazione 100 milioni di euro. “Le politiche del Piano di sviluppo rurale – ha detto la Casini – hanno incentivato il ricambio generazionale, soprattutto riguardo all’innovazione, producendo risultati importanti. E’ interessante notare anche che oggi viene premiato un ragazzo che ha ancora 27 anni e che produce un vino, il Verdicchio dei Castelli di Jesi, che quest’anno compie 50” anni dal conseguimento della Denominazione d’origine controllata (DOC).

s.b.

VALLESINA / “CARBONARA DAY”, SI FESTEGGIA LA RICETTA PIÙ POPOLARE

VALLESINA 6 aprile 2018 – Indubbiamente è uno dei piatti più popolari della cucina italiana. Parliamo della carbonara che oggi celebra non solo in Italia, ma in tutto il mondo il “carbonara day“. L’hanno promosso le associazioni Aidepi (Industrie del Dolce e della Pasta Italiane) e Ipo (International Pasta Organisation) per celebrare il celebre piatto, famoso non solo in Italia. La prima edizione del carbonaraday, nel 2017, secondo Aidepi e Ipo ha coinvolto 83 milioni di “pasta lovers”, e in 29 mila si sono scambiati sui social opinioni e ricette su quello che è ormai considerato un piatto internazionale.

Da quanto emerso da una ricerca di Doxa-AIDEPI, la carbonara è nel podio delle ricette più amate tra le persone che hanno tra i 18 e i 33 anni, insieme alla pasta al forno e agli spaghetti al pomodoro, e la preferita in assoluto dal 18 per cento degli italiani.

“Ognuno ha i suoi segreti e la carbonara perfetta è una sfida che appassiona tutti gli chef – ha detto il presidente dei Pastai di Aidepi, Riccardo Felicetti -. Abbiamo voluto festeggiare questo piatto per andare oltre la ricetta ideale. Esistono ottime carbonare che includono ingredienti ‘sbagliati’. Sono la prova di quanto la carbonara sia conosciuta nel mondo”. Per questo per il 6 aprile è stato promosso l’hastag #carbonaraday, evento virtuale che vede coinvolti blogger, giornalisti, food influencer e chef.

VALLESINA / CARABINIERI DENUNCIANO DUE CITTADINI STRANIERI IN POSSESSO DI BANCONOTE FALSE

VALLESINA, 31 marzo 2018 – Nella giornata di ieri i carabinieri di Castelplanio e di Chiaravalle, nell’ambito di una operazione congiunta, hanno denunciato per spendita di banconote false due cittadini stranieri della stessa nazionalità,uno residente a Castelplanio e l’altro a Monte San Vito, i quali tra il 20 ed il 21 febbraio avevano speso presso un distributore di carburanti e presso un ambulante di Chiaravalle due banconote da 50 euro.

Le indagini, con l’ausilio di di alcune telecamere che hanno consentito di eseguire una comparazione fotografica, hanno ricostruito il collegamento tra i due, nei confronti dei quali proprio nella giornata di ieri sono state eseguite delle perquisizioni domiciliari nel tentativo di rinvenire altre banconote, non trovate.

Sono tuttavia in corso ulteriori verifiche per stabilire la provenienza delle banconote false.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

VALLESINA / CI ASPETTA UN’ALTRA ONDATA DI FREDDO E NEVE IN COLLINA

VALLESINA, 18 marzo 2018 – Si torna a battere i denti. Previsto per i prossimi l’arrivo del colpo di coda dell’inverno con i fiocchi di neve anche lungo la dorsale collinare. Il freddo intenso (ma non ci sarà l’effetto Buran) farà di nuovo capolino, stando ai vari siti meteo che concordano sull’arrivo della nuova ondata. Tra questi anche il centro previsioni meteo dell’Assam Marche.

Ecco nel dettaglio cosa è previsto per i prossimi giorni

Domenica 18 marzo

Cielo poco o irregolarmente coperto al mattino con maggiore nuvolaglia sul settore appenninico; atteso, dalle ore centrali della giornata, un graduale aumento della nuvolosità a partire dall’entroterra meridionale, fino a divenire prevalente.

Precipitazioni non se ne attendono di significative fino a metà giornata quando piovaschi e rovesci saranno possibili lungo la dorsale appenninica; a guadagnare successivamente di regolarità e diffusione estendendosi anche verso la fascia collinare e costiera; quota neve intorno ai 1100-1200 metri in serata.

Venti generalmente di debole intensità, da sud-ovest al mattino, a disporsi dai quadranti nord-orientali nella seconda parte della giornata.

Temperature ancora in calo.

Altri fenomeni: foschie mattutine.

 

Lunedì 19 marzo

Cielo nuvoloso o molto nuvoloso in genere.

Precipitazioni attese ad oggi di diffuse, più regolari ed incidenti sull’entroterra; nevicate fino ai 500 metri circa sulle province settentrionali, a quote più elevate a sud.

Venti deboli provenienti da settentrione.

Temperature sempre in discesa più accentuata nei valori pomeridiani e serali.

Altri fenomeni: nessuno

 

Martedì 20 marzo

Cielo nuvoloso.

Precipitazioni se ne attendono ancora sull’intero territorio regionale, le più intense sulle province meridionali mentre a nord le nevicate, ad oggi previste deboli, potranno spingersi fino alle bassissime quote.

Venti moderati rinforzi da nord-est.

Temperature in sensibile diminuzione.

Altri fenomeni: nessuno

VALLESINA / SCIAME SISMICO NEL MACERATESE, LE SCOSSE PERCEPITE NEI PAESI COLLINARI

VALLESINA, 9 marzo 2018 – Sono state percepite soprattutto nella zona collinare confinante con il maceratese, esattamente tra Cupra Montana, Staffolo e Apiro, le lievi scosse sismiche che per tutta la notte scorsa si sono susseguite nel maceratese con epicentro Muccia e a una profondità di una decina di chilometri. A darne notizia è l’Ingv sul proprio sito internet.

Lo sciame sismico, caratterizzato per lo più da sommovimenti di magnitudo attorno al 2, ha avuto come epicentro la zona compresa tra Muccia, a circa 12 chilometri da Camerino, Monte Cavallo e Petriolo.
Ad essere percepite nei piani alti delle abitazioni collinari, le due le scossa più violente: la prima, di magnitudo 3.5, registrata alle 23:48 di ieri (8 marzo); la seconda, di magnitudo 3.4, che si è verificata alle 00:32 di oggi (9 marzo). Per entrambe, l’epicentro è localizzato a Muccia e l’ipocentro era a una profondità di 10 km.
Le scosse sono state avvertite da diverse persone, ma al momento non si hanno notizie di danni a persone o cose.

#PUPAZZOSTRAPAZZO 2018, IL VINCITORE DEL PHOTO CONTEST

#PUPAZZOSTRAPAZZO
Grande successo per il nostro concorso che ha messo in mostra i pupazzi di neve, simboli di gioia e creatività.
Grazie, grazie e ancora grazie a tutti coloro che hanno scelto di giocare con noi. Da chi ci ha inviato la foto della propria “opera d’arte”, a chi ha espresso un voto.
Aspettando la prossima neve, possiamo annunciare che il #PUPAZZOSTRAPAZZO 2018, è stato il numero 35,

magistralmente ideato e composto da Serena e Selene.
Le vincitrici riceveranno un “buono” pizza per due persone, del Ristorante Gina di Cupramontana.

PHOTO CONTEST / VOTA IL #PUPAZZOSTRAPPAZO PIÙ BELLO E CREATIVO

#Pupazzpstrappazo
Per prima cosa, un grazie immenso a tutti voi che avete partecipato in prima persona al nostro contest, inviandoci le foto dei vostri pupazzi di neve.
Ora stop alle foto… e via al voto !!!
Insieme alle scelta ben più seria dei rappresentanti al Parlamento, eleggiamo il pupazzo più bello e creativo.
Mettete tra i commenti, il numero del vostro pupazzo preferito. Il contest verrà chiuso Lunedì 5 Marzo, alle ore 22.
Il vincitore riceverà un premio dalla redazione di QdM.
Pronti… via !!! Avanti con i vostri voti.
La fantasia… è sempre al potere !!!!
#Pupazzostrappazo

VALLESINA / MESSAGGI MACABRI LUNGO LA STRADA, ANIMALI SEVIZIATI E UCCISI

Gli inquietanti episodi segnalati tra la frazione Esinante e l’abbazia di Sant’Elena

 

L’orecchio di maiale legato a un palo

VALLESINA, 3 marzo 2018 – Come in un film dell’horror. Prima un orecchio di maiale appeso a un bastone e ieri pomeriggio (2 marzo) una volpe impiccata ad un palo segnaletico. Da diversi giorni nella zona tra la frazione Esinante di Cupra Montana e Sant’Elena non si parla d’altro. Messaggi in codice? Piaceri sadici? Fatto è che tutto ciò ha i contorni di un giallo.

Riteniamo giusto pubblicare queste foto anche se sgradevoli, ma raccontano purtroppo di inquietanti messaggi.

La volpe appesa al palo della segnaletica in zona Sant’Elena

Tutto inizia alcuni giorni fa, quando una donna di Cupra Montana si reca al lavoro e si accorge che lungo la strada, legato ad un palo, c’è un orecchio di maiale, privato del timbro (necessario per risalire al proprietario). Nonostante lo choc, scatta alcune foto che poi consegna ai carabinieri della stazione di Cupra Montana a supporto della sua testimonianza.

Ieri il secondo episodio. Marito e moglie, anch’essi cuprensi, tornano da una passeggiata quando all’incrocio che conduce all’abbazia di Sant’Elena notano un “oggetto” che penzola lungo il palo del segnale. Incuriositi, si avvicinano e vedono chiaramente una povera volpe impiccata. “Agghiacciante”, racconta l’uomo, “vedere quel povero animale privo di vita. A quel punto ho deciso di fare alcune foto per denunciare pubblicamente quel brutto episodio”. Nel frattempo arriva una seconda auto con a bordo tre giovani, tra cui una ragazza; scendono dalla macchina e alla vista dell’animali la giovane lancia un grido di terrore. Ingranano la marcia e se ne vanno.

Intanto monta il tam tam sui social. C’è chi parla di uno scherzo di cattivo gusto e chi invece ci vede qualcosa di più inquietante. Certamente fatti di questo genere fanno riflettere, e vanno sicuramente tenuti sotto controllo; chi compie gesti simili probabilmente prova gusto a causare dolore ad un animale e auguriamoci che non lo causi alle persone.

(redazione)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

VALLESINA / SCUOLE CHIUSE ANCHE OGGI, E DOPO BURAN ARRIVA BIG SNOW

Tutta la Vallesina nella morsa del freddo

 

VALLESINA, 1 marzo 2018 – Contrordine, scuole tutte chiuse stamattina (1 marzo). Dopo il timido sole di ieri, nella notte è arrivata la seconda ondata di neve, battezzata Big Snow. E così i Comuni che avevano pensato di riaprire i plessi scolastici sono tornati sui propri passi.

CUPRA MONTANA. Vista le previsioni di allerta meteo per le prossime 24 ore che prevedono precipitazioni nevose e basse temperature, si è predisposta ordinanza che dispone la proroga nella chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, ivi compresi i servizi educativi di prima infanzia, per la giornata di giovedì 1 marzo 2018.

CASTELBELLINO E MONTE ROBERTO. I Sindaci, dopo aver effettuato un nuovo sopralluogo delle infrestrutture viarie hanno deciso di chiudere le scuole e sospendere le lezioni per la giornata di oggi giovedi 1 marzo. L’asilo Nido resterà regolarmente aperto.

MAIOLATI. Il Sindaco del Comune di Maiolati Spontini Umberto Domizioli ha disposto la chiusura delle scuole anche per la giornata di oggi, giovedì 1 marzo 2018.

STAFFOLO. Visto il perdurare delle condizioni meteo avverse e in considerazione del nuovo bollettino della Regione Marche, Servizio di Protezione Civile delle ore 13.00 odierne, si comunica che domani, giovedì 1 marzo 2018, le scuole di ogni ordine e grado saranno chiuse.  (Ordinanza n.16 del 28 febbraio 2018).

foto copertina di Giuseppe Taruchi e Paola Gironella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

VALLESINA / SCUOLE APERTE A SINGHIOZZO, IN ATTESA DELLA GRANDE NEVICATA

Dopo il gelo di Buran è ora in arrivo Big Snow, la “bomba” di neve

 

staffolo

Staffolo

VALLESINA, 28 febbraio 2018 – Riaprono le scuole. Ma a singhiozzo. In alcuni Comuni domani (1 marzo) la campanella dell’inizio delle lezioni tornerà nuovamente a suonare mentre in altre località resterà muta. Vediamo allora paese per paese.

CUPRA MONTANA. Vista le previsioni di allerta meteo per le prossime 24 ore che prevedono precipitazioni nevose e basse temperature, si è predisposta ordinanza che dispone la proroga nella chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, ivi compresi i servizi educativi di prima infanzia, per la giornata di giovedì 1 marzo 2018.

CASTELBELLINO. Il sindaco di Castelbellino, Andrea Cesaroni, conferma la riapertura delle scuole di ogni ordine e grado e dell’asilo nido nel territorio comunale di Castelbellino a partire da domani giovedì 1 marzo. Per quanto riguarda il servizio di TRASPORTO SCOLASTICO, visto il bollettino sulle condizioni meteo che prevede bassissime temperature notturne, ghiaccio e sporadiche precipitazioni nevose, il Sindaco si riserva la possibilità di sospendere lo stesso servizio entro domani mattina alle ore 7.15, al fine di garantire l’esercizio in sicurezza del servizio sia per gli studenti che per gli autisti. IN ASSENZA DI COMUNICAZIONI IN MERITO IL SERVIZIO DI TRASPORTO SCOLASTICO SI SVOLGERA’ REGOLARMENTE.Ulteriori avvisi in merito saranno emessi domani mattina alle ore 7,15 sul sito comunale e tramite i social network.

neve a cupramontana

Cupra Montana (foto Giuseppe Taruchi)

Lo stesso provvedimento è stato adottato di concerto con il Sindaco del Comune di Monte Roberto.

MAIOLATI. Giovedì 1 marzo 2018 tutte le scuole del Comune di Maiolati Spontini saranno regolarmente aperte (tranne se ci saranno peggioramenti meteo). Ma non sarà effettuato il servizio scuolabus.

STAFFOLO. Visto il perdurare delle condizioni meteo avverse e in considerazione del nuovo bollettino della Regione Marche, Servizio di Protezione Civile delle ore 13.00 odierne, si comunica che domani, giovedì 1 marzo 2018, le scuole di ogni ordine e grado saranno chiuse.  (Ordinanza n.16 del 28 febbraio 2018).

© RIPRODUZIONE RISERVATA