Altri sport

PALLANUOTO JESINA / VERSO LA SERIE B: SABATO A CHIETI BASTERA’ UN PUNTO (FOTOGALLERY)

JESI, 20 maggio 2018 – La Jesina Pallanuoto è a un passo dalla serie B. Quella di ieri sabato con la vittoria al Passetto di Ancona contro Osimo è stata una gara che passerà agli annali del club granata

Cronaca di una giornata da ricordare.

Ore 17,30 PORTA VALLE: In molti avranno pensato che gli ultras del Torino si fossero inspiegabilmente riversati a Jesi, invece la splendida macchia granata era a rappresentare i tifosi della Jesina Pallanuoto. Giovani atleti, famiglie e appassionati, pronti a riempire i due pullman che li porterà ad Ancona.

Ore18,45 PISCINA DEL PASSETTO: La piscina è già una bolgia e il sold out è realtà da diversi minuti. Posti in piedi per tutti, perché nella tribuna non c’è più spazio nemmeno per una monetina. Gli Jesini festosi fanno rullare i tamburi e colorano l’impianto con bandierine e striscioni. L’urlo “Jesi Jesi” sprigiona in aria tutta la voglia di compiere un’impresa.

ORE 19 SI COMINCIA: Gli sguardi dei quattordici giocatori in acqua sono tesi, e sin dalle prime schermaglie è facile intuire che sarà battaglia vera. Jesi trova il primo vantaggio con Baldinelli ma Osimo reagisce e ribalta il risultato portandosi ben presto sul 2 a 1. L’agonismo sale, i ragazzi in calottina fanno volare sane “legnate”, qualche fischio arbitrale fa infuriare panchine e pubblico, ma è l’equilibrio a regnare. Secondo e terzo periodo si chiudono rispettivamente sul 3-3 e 5-5. C’è ancora un tempo di passione. Jesi rimane lucida e trova il sorpasso sul 6-5. Osimo forza e ritmi, ma il bunker custodito da un Ferazzani in versione super tiene. A 38″” secondi dal termine, l’ultimo possesso è per i “senza testa”, si rimane in apnea, ma gli Dei della Pallanuoto hanno deciso che è la Jesina a dover trionfare

Ore 20,15 FESTA: In piscina è una sinfonia di abbracci e sorrisi, con lo sportivissimo pubblico Osimano che sa accettare la gioia altrui. Fuori i fumogeni si alzano in cielo, la gioia è genuina contagiosa, e la foto ad abbracciare il monumento del Passetto è la degna cartolina di una giornata da ricordare per la Jesina Pallanuoto.

Sabato si viaggerà verso Chieti, con un almeno un punto da conquistare, per fare in modo che il sogno chiamato serie B, diventi meravigliosamente realtà.

Marco Pigliapoco

 

PALLANUOTO / LA JESINA SBANCA ANCONA E BATTE OSIMO, LA PROMOZIONE E’ SEMPRE PIU’ VICINA

Osimo  –  Jesina 5-6

La Jesina, con al seguito oltre un centinaio di tifosi, ha battuto la capolista Osimo nella piscina del passetto in Ancona.

La promozione in serie B è sempre più vicina

 

(in aggiornamento)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO / MILENA NELLA STORIA: IN ISRAELE ORO AL NASTRO

Un primo posto da ricordare

 

FABRIANO, 18 maggio 2018 – Un mercoledì magico per la Faber Ginnastica Fabriano e per la Nazionale Italiana di Ritmica: Milena Baldassarri conquista l’oro al nastro.

Dopo la World Cup di Guadalajara due medaglie

Milena si conferma ad Holon (Israele) ginnasta di assoluto valore, e dopo il settimo posto al concorso generale, due finali: palla e nastro. Nella palla agganciato un ottimo terzo posto, e poi il successo meraviglioso al nastro.

Ma per la Faber Ginnastica è periodo intenso, con l’imminente Gran Prix di Lussemburgo dove saranno presenti ginnaste Junior Nazionali, Talisa Torretti, Sofia Raffaeli e Nina Corradini, tutte maturate nella PalaCesari sotto la guida di Julieta Cantaluppi e Kristina Ghiurova.

Tutte queste convocazioni sono propedeutiche per i vertici della Federazione Ginnastica d’ Italia in funzione dei prossimi Campionati Europei a Guadalajara, Campionati del Mondo a Sofia e Youth Olympic Game a Buenos Aires.

JESI / CARRERA CUP: ENRICO FULGENZI IN DIFESA COLLEZIONA PUNTI A LE CASTELLET

JESI, 16 maggio 2018 –  Per il pilota del Team Ghinzani ARCO Motorsport – Centri Porsche Latina Enrico Fulgenzi, quello di Le Castellet non è stato il week end che si

Enrico Fulgenzi

aspettava.

Sul tecnico circuito francese infatti il driver jesino non è riuscito a trovare la giusta performance nel corso del week end dovendosi così accontentare di due gare “in difesa” che gli hanno comunque consentito di ottenere un 9° e un 5° posto che muovono la sua classifica.

Le condizioni meteo molto difficili (domenica sono state annullate alcune gare per la copiosa pioggia caduta sul tracciato), non hanno di sicuro aiutato il pilota di Jesi a trovare il miglior set up della sua Porsche 911 GT3 Cup, costringendolo a soffrire in qualifica, dove otteneva l’ottavo tempo assoluto, e anche nelle due manche di gara.

Sempre molto combattivo, “The Dobermann” in questa occasione temperava la sua indole e si accontentava di punti importanti in ottica campionato in previsione di un pronto riscatto nel prossimo appuntamento previsto nel “tempio della velocità”: Monza.

Enrico Fulgenzi: “Purtroppo qua a Le Castellet avevamo faticato più del previsto anche durante i test invernali. Le condizioni meteo hanno poi complicato le cose costringendoci a cambiare rotta dopo alcune prove di set up fatte sull’asciutto. In Gara ho dovuto sempre correre di conserva malgrado l’ottima partenza fatta in Gara 2. Non avevamo il passo per stare con i primi e non volevo correre rischi di inutili contatti con altri piloti. Adesso lavoriamo sodo per essere nuovamente al top per Monza. ”

In classifica di campionato Enrico Fulgenzi occupa attualmente la quarta posizione a 36 punti dal leader Rovera.

Il prossimo impegno nel calendario 2018 della Porsche Carrera Cup Italia sarà infatti il 3 Giugno 2018 all’Autodromo Nazionale di Monza, teatro della terza tappa del monomarca promosso e organizzato da Porsche Italia.

 

CINGOLI / IL GIRO D’ITALIA TRANSITA SUL BALCONE DELLE MARCHE

CINGOLI, 16 maggio 2018 – È terminata l’attesa per vedere il Giro d’Italia nuovamente sul Balcone delle Marche. Oggi la carovana rosa transiterà nel Comune di Cingoli per la 11ª tappa della corsa ciclistica a tappe, con partenza Assisi ed arrivo Osimo. Le bici transiteranno anche a Filottrano in memoria di Michele Scarponi, ciclista filottranese scomparso l’anno scorso investito da un furgone proprio in queste strade mentre si stava allenando per il Giro.

I corridori probabilmente entreranno in territorio comunale alle ore 15.30 circa, quando si transiterà in località Colcerasa nella SP502, con i ciclisti provenienti da San Severino Marche. Proseguendo lungo la provinciale, la carovana arriverà presso il Valico di Pietra Rossa (comunemente chiamato Foro per via della galleria che taglia l’Internone) per il terzo Gran Premio della Montagna di giornata. Dopodiché, il Giro arriverà a Cingoli alle 15.50, attraversando Via Carloni (Strada Nuova), Viale della Carità e Borgo San Lorenzo. I ciclisti quindi raggiungeranno Mummuiola dove, all’incrocio tra Via Mascagni e Via Gigli, svolteranno per Villa Strada. Da qui, il Giro proseguirà in Via Pergolesi per poi arrivare in località Rangore. Quindi, Cervidone sarà l’ultima frazione comunale toccata dalla corsa, la quale imbucherà la strada verso Cantalupo e Filottrano. Si toccherà l’altitudine massima al Valico di Pietra Rossa con 674 metri sul livello del mare, per poi scendere ai 595 di Cingoli e ai 325 di Mummuiola. Saranno coinvolti, per l’assistenza al traffico, forze dell’ordine e volontari di Protezione Civile e Croce Rossa Italiana. L’ultima volta che la corsa era passata da Cingoli è stato nel 2012, nel percorso inverso con la tappa Urbino-Porto Sant’Elpidio.

Guida attualmente la classifica generale del Giro l’inglese Simon Philip Yates, seguito dall’olandese Tom Doumoulin a 41’’, campione in carica del 2017. Terzo il francese Pinot a 46’k, quarto l’italiano Domenico Pozzovivo a 1 minuto. Chris Froome, super favorito alla vigilia, è decimo a 2 minuti e 30’’, mentre l’altro favorito, il campione italiano Fabio Aru è quattordicesimo a 2’39’’. Detiene la maglia bianca l’ecuadoregno Richard Carapaz e la maglia ciclamino l’italiano Elia Viviani. È primo nella classifica dei traguardi volanti Davide Ballerini, che spadroneggia anche la classifica della combattività generale. Davide Frapporti ha la testa della classifica fuga generale. Nella classifica dei team, è prima la Mitchelton – Scott, davanti all’Astana, squadra di Michele Scarponi. Non sarà presente Vincenzo Nibali, che ha saltato il Giro per concentrarsi sul Tour de France.

 

Giacomo Grasselli

JESI / SKATING CLUB IN PRIMA FILA AI REGIONALI PATTINAGGIO CORSA A FABRIANO

JESI, 14 maggio 2018 – Si sono svolti domenica i campionati regionali pattinaggio corsa su strada a Fabriano.

Ottimo bottino per lo Skating club Jesi che si è aggiudicato cinque titoli d’oro e tre di bronzo.

Ecco i risultati: Giulio Cortucci (giovanissimi), 1° 50 mt sprint, 3° 100 mt sprint; Chiara Rachini (ragazzi r12), 1° 200 mt sprint; Agnese Ferlito (ragazzi r12), 3° 200 sprint, 3° 2000 a punti; Raimondo Quaranta (juniores), 1° giro sprint; Alessandro Mataloni (seniores), 1° giro sprint; Francesco Bedoni (over 60), 1° 5000 mt in linea.

Ottime le prove anche di Giovanni Capecci, Irene Giannoni, Pela Riccardo, Matteo Giannoni.

Grande euforia del presidente Dino Spaccia che ha ribadito quanto già affermato all’inizio di stagione: “faremo sentire il ruggito del leone rampante anche agli italiani. Un grazie infinito all’allenatore Samuele Rossi”.

Prossimi appuntamenti i campionati italiani corsa su pista in Brianza a Bellusso il 7-8-9 giugno e gli italiani corsa su strada a Cassano D’Adda il 19-20-21 luglio.

Lo Skating club Jesi è impegnato anche nell’organizzare a Jesi per il settore artistico la tappa del trofeo Adriatico il 23 e 24 giugno prossimi.

PALLANUOTO / JESINA, AD UN PASSO DALLA SERIE B

JESINA PALLANUOTO    –    FERMO      16-6

JESI, 13 maggio 2018 – Un’altra vittoria ottenuta dai ragazzi jesini, che si mantengono ben saldi ad un punto dalla capolista Osimo.
Sabato prossimo sulla vasca del Passetto di Ancona scontro diretto per la promozione proprio contro i ‘senza testa’.
I leoncelli sognano i tre punti che, se dovessero arrivare, aprirebbero un varco enorme verso il primo posto in classifica.
Sognare è permesso a tutti, ed è per questo che chiediamo ai nostri tifosi di essere presenti con anima, cuore e grinta nella trasferta nel capoluogo dorico.
Per chi fosse interessato la società organizza un pullman con partenza a piazzale Porta Valle: informazioni e prenotazione: 3497502111

PALLANUOTO SERIE C / MOIE PERDE IN CASA CONTRO PESCARA

MOIE, 12 maggio 2018 – Scontro diretto al PalaBlu tra le due squadre di centro classifica del campionato della pallanuoto serie C maschile.

Un big match che ha lasciato assai a desiderare con Moie già sul 4-1 alla fine del secondo tempo sul Pescara.

Nella ripresa si è assistito ad un vero e proprio capovolgimento di fronte. Il Pescara prende coraggio e a causa di alcuni errori difensivi del Moie riesce ad accorciare le distanze
finendo il tempo per ben 5 a 3.

Nel quarto tempo gli atleti avversari trasformano la loro passività in insidia e si portano in vantaggio di un solo goal a pochi minuti dalla fine mentre il Moie perde la testa , non riuscendo più a sfruttare le proprie occasioni offensive.

Infine la squadra di casa non conquista i tre punti pur avendo dominato per i primi due tempi, ancora sfumano punti preziosi mentre lo spettro dei playout incombe.

Finisce 5-6

Moie – GREGANTI 1 , PICCIONI 3, SABBATINI 4, TACCHINI 7, ZANNINI 5, MORESCHI 2, PELLEGRINI 11 PANCHINA: TOGNI 6 , MARASCA 9, BARTOLUCCI 8, CIAMPICHETTI 13, GAGLARDINI 10, AGOSTI 12

FABRIANO / MILENA NELLA STORIA: QUARTO POSTO NEL CONCORSO GENERALE E DUE PODI NELLE FINALI DI PALLA E CLAVETTE

Nella storia della ginnastica

FABRIANO, 8 maggio 2018Milena Baldassarri entra nella storia della ginnastica ritmica nazionale: quarto posto nel concorso generale e due podi nelle finali di palla e clavette. Un momento storico vissuto nella prima tappa della World Challenge Cup 2018 di ginnastica ritmica in Spagna.

Il primo quarto posto per una italiana

La ginnasta simbolo della Faber Ginnastica Fabriano a Guadalajara, Spagna, si è confermata ancora una volta tra le migliori, migliorando prestazioni e concentrazioni fino al raggiungimento di risultati fondamentali per la sua carriera. Dopo una prima giornata ed un quarto posto sensazionale ecco arrivare la seconda giornata con le finali di attrezzo. Presente in tutte e quattro le finali, ecco che il giorno successivo la Baldassarri non perdeva concentrazione ed ecco arrivare meritatamente un argento alla palla ed un bronzo alle clavette, risultati complessivi mai visti nella storia della Federazione Ginnastica d’ Italia.

“Grandissima soddisfazione di Kristina Ghiurova che l’ha accompagnata in questa avventura spagnola e di Julieta Cantaluppi, che vede in Milena la sua degna erede nella erede”, commentano dalla Faber Ginnastica Fabriano.

Farfalle d’oro e d’argento

Ma non c’era solo la Baldassarri a Guadalajara, perché anche le farfalle hanno portato in alto il tricolore. Letizia Cicconcelli e Martina Centofanti, in rappresentanza di Fabriano, hanno ottenuto un oro ed un argento nel concorso a squadre.

I prossimi passi

Sabato 12 e domenica 20 Maggio fase regionale a squadre al Palacesari con la Faber Ginnastica Fabriano presente in tutte le categorie.

PALLAMANO COPPA ITALIA A2 / BOLZANO BATTE CINGOLI CHE CONTINUA A FAR FESTA PER LA SERIE A1 CONQUISTATA

Bolzano   –   Cingoli  25-17

 CINGOLI, 6 maggio 2018 – Bolzano si laurea campione di Coppa Italia di Serie A2 Femminile di pallamano. La Polisportiva Cingoli non è riuscita a mantenere l’imbattibilità stagionale alla 23ª partita, cedendo 25-17 sotto i colpi delle altoatesine. Resta comunque grande l’entusiasmo per la promozione in Serie A1.

Il primo tempo consegna di fatto la Coppa alla squadra di Mair, che concede solo 5 reti alle Analla’s girls. Velieri apre le marcature, Vonmetz pareggia ma Cipolloni realizza l’1-2. Sarà l’unico vantaggio cingolano della gara: Bolzano si rende protagonista di un break di 3 goal firmati Knoll (4-2); sul 2-2, Cristina Lenardon si vede parate un rigore da Luterotti. Cipolloni non trova la porta prima colpendo la traversa e poi subendo la parare di Luterotti. Battenti salva su Gostner, Sofia Cipolloni colpisce un’altra traversa. Lenardon realizza dai 7 metri in pallonetto (4-3). Da questo momento le altoatesine dominano l’incontro. Schmidt fa 5-3, poi Luterotti intercetta i tentativi di Bartolucci, Cipolloni e Velieri. Knoll realizza 6-3, dall’altra parte Luterotti reattiva su Cipolloni e Sara Bartolucci. Il +5 arriva con due reti di Gostner, 8-3. Cristalli accorcia, ma quattro reti ancora di Gostner fissano il 12-4; due traverse e una parata di Battenti evitano un passivo peggiore, Cingoli non va oltre il palo di Francesca Cristalli. Vonmetz conclude il break di 5 reti, Sara Bartolucci accorcia ma Schmidt fissa il 14-5 che chiude la prima frazione.

Nella ripresa Bolzano gestisce il parziale, mentre la Polisportiva esce dal tempo comunque evitando la goleada delle avversarie. Battenti è reattiva su Giannoccaro, ma non può nulla su Schmidt e Solderer, le altoatesine volano a +11 (16-5). Faris accorcia, mentre Knoll e Gostner fissano il 18-6, dopo il palo di Lenardon e la parata di Battenti sul tiro libero di Schmidt. Cingoli va a segno con Sara Bartolucci, però le avversarie raggiungono il massimo vantaggio della partita con Giannoccaro, Schmidt e Gostner (21-7). La squadra di Analla non ci sta ad essere umiliata e recupera quattro reti con Velieri, Cipolloni, ancora Velieri e Sara Bartolucci, che ristabiliscono il -10 sul 21-11, con in mezzo anche un palo di Barcaioni. Cipolloni risponde a Vonmetz, Cappelli a Schmidt: si resta sul 23-13. Turki e Bartolucci regalano il -9, ma Atz ribadisce lo scarto di 10 reti (25-15). Ancora Waida e Sara chiudono lo score delle marcature sul 25-17 finale.

Bolzano supera Cingoli e conquista la Coppa Italia di Serie A2. Per la società sudtirolese arriva una consolazione in campo femminile dopo il flop della squadra maschile, sconfitta in finale di Coppa Italia e in Semifinale Scudetto proprio ieri. Top scorer della gara Gostner con 8 reti, seguita da Knoll e Schmidt a 5.

La Polisportiva Cingoli non è riuscita a mettere la ciliegina sulla torta di una stagione che resta comunque trionfale. Sara Bartolucci migliore realizzatrice della partita cingolana con 5 reti, seguita da Velieri e Cipolloni a 3. Queste ragazze, tutte cingolane e marchigiane d.o.c., ricorderanno a lungo queste 3 giornate di Maggio 2018 che le hanno portate in Serie A1 Femminile. Ora i dirigenti concentreranno i loro sforzi sulla ricerca degli sponsor per affrontare la prossima stagione 2018-2019, con due squadre nei massimi campionati di pallamano maschile e femminile e con un team di pallavolo probabilmente in Serie D. Per confermare la Polisportiva quale una delle società più rappresentative del Comune di Cingoli.

 

Giacomo Grasselli

 

Bolzano: Luterotti, Giannoccaro 1, Wurst, Vonmetz 3, Seebacher, Solderer 1, Knoll 5, Atz 1, Massafra, Schmidt 5, Gostner 8, Santoni, Poce, Viehwieder. All. Mair

Cingoli: Spartà, Battenti Y., Turki 2, Bartolucci S. 5, Cappelli 1, Faris 1, Lenardon 1, Velieri 3, Bartolucci C., Barcaioni, Cipolloni 3, Cristalli 1, Lombardelli, Manfredi. All. Analla

Arbitri: Cardaci – Tilaro