Rugby

FABRIANO RUGBY / TORNEO AMICHEVOLE: IN CAMPO OLTRE 60 GIOVANI RUGBISTI UNDER 16

Il futuro corre veloce in meta

 

FABRIANO, 16 aprile 2018 –  Più di 60 giovanissimi atleti delle Under 16 di Rimini, Macerata e Jesi unita con i ragazzi della società fabrianese. Una domenica caratterizzata da un torneo amichevole dove “la meglio gioventù” della palla ovale si è messa in mostra sul campo del Fabriano Rugby

Il futuro corre veloce

Squadre ben organizzate, partite intense e buona organizzazione di gioco: questi gli ingredienti di sfide giocate fino all’ultimo centimetro di campo disponibile. Bene Rimini, che ha portato a casa due vittorie, compresa quella decisiva contro Jesi giocata anche oltre gli ultimi secondi dai leoncelli con la voglia di recuperare. Buona prova anche di Macerata nonostante le due sconfitte (Rimini, e Jesi nella partita inaugurale del torneo amichevole).

Le squadre si sono confrontate a partire dalle ore 11, partire da 30 minuti ed un tempo incerto che non ha inceppato la determinazione dei componenti delle tre giovani squadre. Al termine dei confronti, terzo tempo e possibilità di confronto tra “avversari” sul campo e famiglie che hanno seguito figli e nipoti nella città della carta. Una “prova” per quella che sarà la grande festa del Fabriano Rugby, che celebrerà 10 anni di vita ed attività sportiva il prossimo maggio.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

RUGBY JESI / PASSO DECISIVO VERSO LA SERIE B, DOMENICA SCONTRO AL VERTICE CONTRO IL TEAM ABRUZZO

 Rugby Jesi 1970 – Rugby Macerata 37-0
JESI, 16 aprile 2018 – Seconda giornata del girone di ritorno della fase playoff e Jesi batte nettamente Macerata.
Inizio col piede giusto e al 5′ costringe gli ospiti ad andare in touche sulla propria tre quarti sprecando l’occasione. Sul cambio di fronte i maceratesi mettono in difficoltà la linea difensiva leoncella che non cede e recupera dopo una mischia.
La prima meta del match arriva alla mezzora e porta la firma di Feliciani, Iacob trasforma (7-0). Dopo 5 minuti i padroni di casa aumentano il vantaggio su punizione (10-0).
Nel secondo tempo Jesi preme sull’acceleratore mentre Macerata perde vivacità: buona azione di squadra che palla alla mano spinge Ramazzotti alla meta (15-0). La partita cresce in qualità e quantità di gioco, Jesi avanza dalla metà campo ma commette fallo in avanti a pochi metri dalla linea di meta. Dalla conseguente mischia a favore di Macerata ruba subito palla e Sandroni esce repentino e concretizza (22-0).  La partita non è finita e Jesi dilaga: Lucas Fagioli è lesto a riprendere il gioco dopo il fischio dell’arbitro, con il piede supera due avversari e sbatte la palla oltre la linea (27-0).
Macerata è tramortita dalla percussione della squadra di casa: Cappuccini prima, Sandroni poi scrivono la parola fine ad un match che solo nel primo tempo ha concesso qualche piccolo spazio a Macerata.
La seconda gara del girone di ritorno contro Macerata termina 37-0. Jesi conquista 5 punti e domenica scontro al vertice contro la seconda in classifica. Le uniche note negative sono i due infortuni, uno di Nicola Pulita ancora in fase di definizione e il secondo di Loccioni, che sembra ben più grave.

RUGBY JESI 1970: Pulita, Scaloni, Iacob, Cappuccini, Ramazzotti, Fagioli, Bruciaferri N., Sandroni, Grassetti, Filipponi, Loccioni, Albani, Bimbo, Piergirolami, Bruciaferri E. Pompozzi, Feliciani, Santoni Max, Pirliteanu, Santoni A. Coach Mariano Fagioli

FABRIANO RUGBY / LA OLD AL TORNEO MA.O.RY. DI MACERATA

Palla ovale senza età

 

FABRIANO, 12 aprile 2018 – La passione ovale non si ferma “per limiti di età” come impone il regolamento per giocare nei campionati nazionali, perché la voglia di mettersi in gioco è sempre tanta.

Ecco perché da un paio di anni a questa parte è stato creato un gruppo “Old” del Fabriano Rugby (può farne parte chiunque, anche senza esperienza ma con almeno 35 anni compiuti) , dove le glorie di un passato prossimo possono ancora scendere in campo e riassaporare quelle sensazioni che sembravano essere svanite. Un bel gruppo quello creato dai fabrianesi, che già in diverse occasioni è sceso in campo per portare avanti la passione ovale, e proprio la settimana scorsa a Macerata una nuova occasione per scendere in campo al torneo Ma.O.Ry. .

In 7 da Fabriano, per un totale di 170 rugbisti provenienti da Macerata (padrona di casa), Jesi, Ascoli Piceno, Falconara, Pesaro e Fano. Una festa in piena regola con i fabrianese aggregati agli jesini per una striscia positive di vittorie ( tre) che hanno messo in mostra le buone qualità del gruppo della città della carta.

L’anno prossimo il Ma.O.Ry. a Fabriano

Già tutto deciso: il prossimo anno il testimone dell’organizzazione dell’evento passerà al Fabriano Rugby, che sul campo del borgo ospiterà ad aprile 2018 il torneo old più importante delle Marche. Non si è mai troppo “old” per iniziare a giocare a rugby.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

FABRIANO RUGBY/ L’UNDER 14 VINCE E CONVINCE CONTRO MACERATA

Linea verde da applausi

FABRIANO, 11 aprile 2018 – Ancora una volta vittoria per l’Under 14 del Fabriano Rugby. I “ragazzi terribili” di Coach Lombardi regolano a domicilio i pari età del Macerata. Una prestazione determinata, convincente, per un risultato mai in discussione. Soddisfatto il Coach, che ha osservato con soddisfazione il gioco prodotto nel corso della partita. Convinzione e capacità di “leggere” gioco e spazi a disposizione.

Domenica prossima, 15 aprile a partire dalle ore 11 sul campo del Borgo in via Romagnoli, triangolare amichevole. Protagonisti i ragazzi delle under 16.

Le squadre protagoniste

Jesi (dove sono aggregati i ragazzi dell’under 16 della società fabrianese), Rimini e Macerata: per una sfida che metterà in mostra atleti che nel corso dell’annata 2017/18 hanno proseguito il loro percorso di crescita.

-foto di Andrea Trombetti-

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

 

FABRIANO RUGBY / L’ORVIETANA VINCE L’ULTIMA SFIDA DI CAMPIONATO

In Umbria vittoria dei padroni di casa

 

FABRIANO, 9 aprile 2018 – Ultima trasferta con sconfitta per il Fabriano Rugby, che cede per 48 a 12 contro l’Unione Orvietana Rugby. Una partita subito in salita per i fabrianesi, che non riescono a contrastare la carica dei padroni di casa. Primi minuti di sofferenza infatti con due mete marcate nei primissimi minuti.

Il primo tempo

Primi quaranta minuti di superiorità orvietana quindi, con un Fabriano che nonostante una manciata di buon incursioni all’interno della linea dei 22 metri dei padroni di casa, non sono riusciti a concretizzare con dei punti quanto creato.

La spinta dell’Orvietana non si è limitata ai primi minuti, perché è riuscita a proseguire la costruzione di buone azioni con i trequarti e marcare altre mete fino al 29 a 0 al termine dei primi 40 minuti di gioco.

Ripresa in crescendo

Seconda frazione di gioco con piglio più determinato da parte dei fabrianesi, che hanno reagito allo svantaggio iniziando a giocare in maniera più quadrata. Nei primissimi minuti del secondo tempo infatti ecco arrivare la prima meta di giornata. Calcio di punizione battuto rapidamente, percussione di Ragni ed immediata trasmissione della palla all’esterno dove il tallonatore Battistoni si è fatto trovare pronto per andare oltre la linea di meta e schiacciare l’ovale. Trasformazione messa a segno poi da Michelangeli.

Da lì la partita è diventata sempre più intensa e combattuta, con squadre che si sono sostanzialmente fronteggiate ad armi pari. Verso la metà dei secondi quaranta minuti la seconda meta ospite: Morichelli, sfruttando una disattenzione dei padroni di casa ha superato la linea di meta resistendo ad un paio di placcaggi.

Risultato finale della sfida 48 a 12 per i padroni di casa e campionato 2017/18 terminato.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

RUGBY POOL PROMOZIONE / JESI VINCE A FAENZA E CONFERMA IL PRIMATO IN CLASSIFICA

FAENZA RUGBY – RUGBY JESI 1970 36-48

JESI, 9 aprile 2018 – Ancora una vittoria conquistata dalla squadra jesina del Rugby 1970 a Faenza.

Nella partita valida per la sesta giornata del girone playoff, Jesi va sotto soltanto ad inizio partita poi recupera e va in vantaggio, mantenendolo fino alla fine.

Qualche difficoltà arriva nel secondo tempo quando i leoncelli accusano le ammonizioni di Piergirolami e Filipponi, ma tengono botta fino alla fine e affondato Faenza con altre due mete.

“Abbiamo affrontato una squadra forte, ma abbiamo portato a casa il risultato – commenta il capitano Nicola Pulita, rientrato a regime dopo l’infortunio già da tre partite – anche se l’Abruzzo ha vinto siamo sempre primi a più 7″.

Il finale della fase non è ancora scritto e Jesi dovrà rimanere concentrata fino alla fine.

“Domenica prossima contro Macerata sarà fondamentale vincere e mantenere il distacco, anche se giocheremo in casa non dobbiamo sottovalutare gli avversari, forti e compatti”.

RUGBY JESI 1970: Pulita, Ramazzotti, Iacob, Cappuccini, Santoni, Fagioli, Bruciaferri N., Sandroni, Grassetti, Filipponi, Loccioni, Albani, Bimbo, Piergirolami, Bruciaferri E.. Pompozzi, Feliciani, Compagnucci, Marinelli, Pirliteanu, Scalini, Mancinelli. Coach Fagioli

FABRIANO RUGBY / UNDER 14 AL TORNEO DELLE REGIONI DI CESENA

Torneo pasquale in Emilia Romagna

FABRIANO, 2 Aprile 2018 – L’Under 14 del Fabriano Rugby protagonista a Cesena, al nono torneo delle Regioni. In campo, oltre ai ragazzi guidati da Coach Lombardi, altre 11 squadre della categoria Under 14, 8 squadre della categoria Under 16 e  6 squadre della categoria Under 18.

26 squadre ed oltre 100 partite

Giovedì e venerdì scorso i giovani talenti della palla ovale fabrianese si sono confrontati con realtà provenienti da 6 regioni: Emilia Romagna, Abruzzo, Campania, Lazio, Toscana e Veneto.

“Un torneo di grande livello – ha commentato il Coach – ed i nostri ragazzi si sono ben comportanti anche con squadre di grande livello. Abbiamo giocato contro le due finaliste e ci siamo divertiti. Insieme a noi hanno giocato anche ragazzi dell’Under 14 di Jesi”.

FABRIANO RUGBY / L’UNDER 12 PROTAGONISTA A ROVIGO

Minirugby in Veneto

FABRIANO 29, marzo 2018 – Una palla ovale, un campo verde e tanta voglia di giocare insieme a tanti amici provenienti da centro e nord Italia. L’Under 12 del Fabriano Rugby la scorsa settimana è stata protagonista insieme a tante altre realtà ovali del 20° Torneo Primavera “Memorial Suriani”.

Tema del torneo: il Fair play

Un tema per ricordare a tutti i presente che la vittoria è figlia di un percorso fatto di educazione, di divertimento, rispetto, impegno ed appartenenza. Lo stadio “Battaglini” (intitolato ad uno dei più grandi e rappresentativi giocatori italiani, Mario Battaglini, grande terza ed allenatore) splendido palcoscenico per tutti i ragazzi a contendersi la palla.

In scena Under 6,8,10 e 12

Tanti altri piccoli talenti ovali in campo: quelli della Scaligera Valeggio rugby, i giovani del rugby Gubbio, Rugby Brescia, Amatori Rugby Vicenza, Rugby San Donà, ASD Villorba Rugby e Querce Rugby Imola. Molte le attività di contorno presenti attorno allo stadio, sono stati invitati tutti gli appassionati e non di rugby. Un modo per avvicinarsi e scoprire lo sport che ha reso Rovigo celebre anche oltre i campi da gioco.

(s.s.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO RUGBY / L’UNDER 16 PERDE ALL’ULTIMO RESPIRO

Una sola meta di scarto

FABRIANO, 28 marzo 2018 – Dopo la sconfitta Gubbio una nuova beffa, questa volta a domicilio. L’under 16 esce sconfitta 22 a 27 al termine di una tiratissima partita contro i pari età di Fano. Una partita dai due volti, con gli ospiti a giocare con più intensità parte della prima frazione di gioco. Due mete avanti ed i ragazzi del Rugby Jesi (ricordiamo che i giovani fabrianesi sono aggregati con la società leoncella) a ricorrere.

Vento di rimonta

Reazione dei padroni di casa e sorpasso: 2 mete ed una trasformata per il sorpasso jesino. Fine del primo tempo. Riprese le ostilità le squadra hanno sostanzialmente alla pari, con una partita giocata alla pari e con un punteggio di assoluto equilibrio. 22 pari.

Ultimo minuto fatale

Quando ormai sembrava tutto deciso e le due squadre a dividersi la posta, la beffa per i padroni di casa: la meta decisiva dei ragazzi di Fano. Un 22 a 27 per gli ospiti impossibile da recuperare. Una vera e propria beffa sportiva.

(s.s.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

RUGBY POOL PROMOZIONE SERIE C1 / JESI VINCE A BOLOGNA E CONSOLIDA LA TESTA DELLA CLASSIFICA

Bologna – Rugby Jesi  17-29
JESI, 27 marzo 2018 – Trasferta vincente per i leoncelli che hanno battuto a Bologna, domenica 25 marzo, la formazione locale col punteggio finale di 17-29.

La squadra di coach Fagioli ha ben ingranato in questa fase promozione, giunta a metà del cammino (giocata domenica la quinta di 10 giornate previste, con termine il prossimo 6 maggio), vincendo il quinto match consecutivo del girone.

La classifica attuale vede il Rugby Jesi guidare la poule a quota 23, segue l’Abruzzo a 17, Forlì a 14, Banca Macerata 12 punti, Faenza 11, chiude Bologna con 2 punti.

La partita di domenica, che sulla carta poteva sembrare facile, in realtà si è mostrata piena di insidie perché Bologna ha tenuto alta la testa.

Il primo tempo, nonostante il dominio sotto il punto di vista del gioco, è stato segnato da diversi errori di Jesi e Bologna si è difesa molto bene. Dopo tre occasioni fallite, da rimessa laterale gestita da Albani, Liberatore sigla la prima meta. Un match serrato, con i padroni di casa che accorciano grazie ad una punizione e un determinato Max Santoni che firma di potenza la seconda meta jesina (3-10).

Nel secondo tempo Jesi dilaga, Florentin segna ancora dopo aver rubato la palla a Bologna. Poi Albani concretizza grazie ad un susseguirsi di buone azioni vicine alla linea di meta. Per tutto il secondo tempo grande volume del team jesino che ha allargato bene il gioco su tutto il campo. Precisi passaggi e Lucas Fagioli trova il varco per inserirsi, Feliciani schiaccia tra i pali. Prima del termine arriva anche un’altra meta jesina. Jesi cala sul finire e Bologna approfitta, ma ormai è finita: il match termina 17-29.

Cinque su cinque per Jesi, e le emiliane non fanno più paura. Coach Mariano Fagioli: “Partita combattuta, Bologna non ha fatto sconti ma nonostante qualche errore nostro siamo stati bravi e capaci realizzando mete di pregio. Ottimo risultato, sono soddisfatto soprattutto del gioco espresso. Ma devo dire che Bologna darà del filo da torcere a tutte le squadre che affronterà da qui al termine”.

Prossimo turno, l’8 aprile con l’apertura del girone di ritorno: Jesi riparte con la trasferta di Faenza.