Rugby

FABRIANO RUGBY / CONVINCENTE VITTORIA PER I RAGAZZI DELL’UNDER 16

L’under 16 vola nel fango

 

FABRIANO, 21 febbraio 2018 – Pausa per l’Under 14, vittoria per l’Under 16 e convincente vittoria dell’Under 18. Queste ultime due realtà sportive ricordiamo aggregate al Rugby Jesi.

Ecco il bilancio di una settimana che ha visto i tanti giovani aggregati all’under 16 leoncella offrire una prestazione convincente. Una partita dura, un campo pesantissimo (“assaggiato” anche dalla senior del Fabriano solo un paio di ore dopo) e una vittoria per 10 a 5. Soddisfatti e sporchi di fango, una buona prestazione per tutti i ragazzi scesi in campo.

Sempre Domenica sfida tra Ascoli e Jesi Under 18. Tra infortuni e malattie di stagione, i 16 ragazzi arrivati da Jesi hanno regolato per 70 a 0 i padroni di casa.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO RUGBY / VITTORIA NETTA DEL RUGBY GUBBIO

Terra umbra amara per i fabrianesi

FABRIANO, 19 febbraio 2018 – Dura solo 30 minuti la resistenza del Fabriano Rugby sul campo del Rugby Gubbio. Nonostante una partenza incoraggiante il quindici in rosso esce sconfitto per 60 a 7.

Una partita subito ad ostacoli per i fabrianesi, con l’infermeria piena e con una panchina troppo corta per poter contrastare i cambi schierati dagli eugubini nei momenti decisivi del match. Una partita in salita, ma nonostante tutto il quindici marchigiano ha provato a fare gioco e sfruttare un campo reso pesantissimo dalle pioggia e dalle partite delle varie under giocate fino a pochi minuti prima.

Pronti via e subito i fabrianesi in vantaggio. Scambio stretto tra Michelangeli e Pirliteanu con quest’ultimo a sfruttare un buco sui due centri avversari, per poi lanciare in meta l’estremo Ramadoro. 5 a 0. Trasformazione comoda poi per lo stesso Pirliteanu: 7 a 0 al 5° minuto.

Da lì comincia l’assalto dei padroni di casa al fortino fabrianese, ben arroccato e pronto a pungere all’occorrenza.

Una resistenza determinata, che per una buona mezz’ora ha saputo contrastare le avanzate dei padroni di casa. Ma l’insistenza, tecnica e la maggiora capacità di adattamento ad un campo via via sempre più pesante premiano i padroni di casa che sfondano la linea difensiva dei fabbri in rosso e marcano i primi punti della partita poco dopo il trentesimo del primo tempo.

Dopo la prima meta, l’impegno e l’impatto di avanti e tre quarti eugubini diventa sempre più forte e nel giro di pochi giri di lancette il solco scavato dai padroni di casa diventa importante: al 40° 24 a 7. Poi durante i quaranta minuti della ripresa le forze vengono definitivamente meno, il Fabriano rimane in 14 ed il Gubbio continua a segnare concludendo la partita sul 60 a 7. Vittoria netta.

Prossimo appuntamento contro il Città di Castello in casa il 4 marzo.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

RUGBY JESI / POOL PROMOZIONE: VINCONO I LEONCELLI , BATTUTA LA POLISPORTIVA ABRUZZO

RUGBY JESI 1970 – POLISPORTIVA ABRUZZO 35-24
JESI, 19 febbraio 2018 – Sul sintetico del ‘Latini’ Jesi e Polisportiva Abruzzo hanno giocato sotto una pioggia battente e la squadra jesina ha fatto subito valere le proprie capacità e la giusta determinazione andando in meta dopo pochi minuti con Pompozzi e raddoppiano al 15′: calcio in avanti di Iacob che arriva preciso a pochi metri dalla linea per Frick pronto a ricevere e segnare (10-0).

Gli abruzzesi sono un osso duro e accorciano, già poco prima della meta si erano spinti in mischia vicino alla linea dei 5 metri tentando la meta tecnica ma Jesi aveva salvato la propria linea.

Gli ospiti cercano di recuperare, con Jesi costretta a difendere, e lo fa alla mezzora portandosi a +2 sui locali (10-12).

Jesi torna in vantaggio grazie ad una punizione (13-12). Stavolta sono gli jesini ad avere più possesso palla e almeno due ghiotte occasioni: meta di Iacob e realizzazione portano a 20 i ragazzi di coach Fagioli che aveva chiesto più decisione e cercato di dare velocità inserendo i giovani. Il primo tempo si chiude sul punteggio di 20-12.

La pioggia non da tregua neppure nel secondo tempo rendendo difficile il gioco alla mano. Si avanza comunque e dallo sviluppo di una touche sui 10 metri il rugby Jesi prende il largo (25-12). Continua la percussione della mischia jesina che costringe gli abruzzesi al fallo. Punizione e altri 3 preziosi punti per Jesi (28-12).

La pioggia e quindi le difficoltà di gioco aumentano. La Polisportiva sblocca il risultato e segna la terza del match (28-17). Sul cambio di fronte, una grande fuga di Feliciani sorprende la difesa abruzzese che incassa la sesta meta di Jesi (35-17). A pochi secondi dalla fine ancora una meta degli ospiti. Finisce 35-24, 5 a 1 i rispettivi punti guadagnati.

“Sono contento del risultato -commenta coach Fagioli – avevo chiesto un gioco dinamico, di cercare spazi. Loro bravi a fare un gioco chiuso, in cui a tratti siamo caduti. Abbiamo tenuto la partita in mano ma ancora troppa indisciplina. Meglio nel secondo tempo anche se abbiamo subito anche una bella meta. Dovevamo spingere di più ed evitare quelle due mete. Bene in attacco, in difesa ancora non abbiamo raggiunto la giusta lucidità quando gli avversari ci mettono in difficoltà”.

RUGBY JESI 1970: Iacob, Frick, Piccinini, Cappuccini, Marinelli, Fagioli, Bruciaferri N., Sandroni, Grassetti, Loccioni, Albani, Bimbo, Pompozzi, Bruciaferri E. Piergirolami, Santoni Max, Feliciani, Amendola, Moretti, Ramazzotti, Santoni A. Coach Fagioli

FABRIANO RUGBY / DOMENICA DEDICATA ALLE GIOVANILI

Bene Under 14 e 18, sconfitta l’Under 16

 

FABRIANO, 12 febbraio 2018 – Domenica quella appena passata dedicata alle Under. Con la seconda settimana di 6 nazioni, ancora un weekend di stop per le attività della prima squadra, che riprenderà il proprio campionato domenica prossima sul campo del Gubbio.

In campo per il Fabriano Rugby i ragazzi dell’Under 14 dell’Under 16 ed i ragazzi dell’Under 18

Buona la prestazione dell’Under 14, vincitrice delle due partite del raggruppamento a 3 giocato sul campo del Falconara. Due vittorie diverse, ma in ogni caso convincenti. La prima piuttosto netta contro i padroni di casa per 36 a 0, mentre la seconda tesa e combattuta fino all’ultimo.

Contro Fano infatti i ragazzi di Coach Lombardi sono riusciti a vincere per una incollatura. 26 a 24 per i piccoli fabbri in rosso. Under 16 (aggregata al Rugby Jesi) sconfitta in trasferta.  L’Unione Rugbistica Anconitana ha regolato gli ospiti per 25 a 15, al termine di una partita intensa e combattuta.

Bella prestazione per l’Under 18 aggregata al Rugby Jesi. Vittoria in rimonta contro il Gran Sasso Rugby. 14 a 7 e vittoria nella seconda fase del campionato. Vittoria sì, ma purtroppo infortunio per Riccardo Mancini, uscito con un ginocchio malconcio dopo pochissimi giri di lancette.

In bocca al lupo ed auguri di pronta guarigione al giovane atleta” ha scritto in una nota la società del Presidente Pascal Antoine.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO RUGBY / PLACCAGGI E BUROCRAZIA

Una vita sportiva divisa tra campo, ufficio e documenti.

 

FABRIANO, 4 febbraio 2018 –  7 anni nella famiglia “senior”, da 3 anche segretario. Antonio Coniguardi, oltre ad essere uno dei giocatori del Fabriano Rugby, è anche protagonista di un ruolo all’interno della dirigenza solo apparentemente “oscuro”.

“Il ruolo di segretario è un ruolo estremamente importante – osserva – non ha solo il compito di redigere i verbali delle assemblee, ma ricopre anche un compito squisitamente burocratico. Sono responsabile della documentazione di ogni atleta della prima squadra e degli accompagnatori e dirigenti. E cosa non meno importante le assicurazioni dei giocatori”.

Centrale anche il ruolo del segretario nella compilazione delle liste gare e della verifica di eventuali squalifiche.

“Un ruolo complesso, che da quando la società è diventa più strutturata è diventato ancora più centrale. Devo aver tutto sotto controllo, tutto deve essere eseguito secondo statuto e secondo tutte le regole vigenti”.

Ordine e logica nella struttura della società dal punto di vista societario. Un obbligo diventato sempre più impegnativo vista la crescita dei tesserati.

“Ora tutto è più complesso, ogni giorno c’è sempre qualcosa da controllare e verificare. Ma l’impegno paga sempre e i nostri numeri lo dimostrano. L’impegno della società si vede anche in questi particolari”.

(s.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO RUGBY / TRIONFO UNDER 14 E STOP PER L’UNDER 16

Molto bene l’Under 14 di Coach Lombardi

FABRIANO, 31 gennaio 2018 – Domenica di impegno per l’Under 14 e l’Under 16. Bene, anzi benissimo i ragazzi di Coach Lombardi, che hanno battuto i pari età del Macerata Rugby per 105 a 7.

Una superiorità schiacciante.

Una vittoria netta, accolta dal Coach con soddisfazione e con una visione di prospettiva. “Abbiamo giocato bene – ha spiegato – i ragazzi si sono divertiti ed abbiamo provato a giocare in maniera più articolata. Una partita a senso unico, che ha dimostrato ulteriormente che il buon lavoro paga sempre”.

Under 16 invece “stoppata” dalla mancanza di numeri.  I ragazzi aggregati al Rugby Jesi hanno perso a tavolino per mancanza di giocatori. Un imprevisto dell’ultimo minuto che non ha permesso il regolare svolgimento della partita. Sconfitta a tavolino 20 a 0 e vittoria per il Falconara. Fortunatamente nessun viaggio a vuoto, perché ecco una amichevole improvvisata per far divertire i ragazzi in campo. 

Per l’Under 18 invece una settimana di risposo.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO RUGBY / NON BASTA UN BUON PRIMO TEMPO, VINCE PERUGIA

Dopo il punto contro il Guardia Martana il Fabriano Rugby non muove la classifica.

 

FABRIANO, 29 gennaio 2018 – Non bastano 40 minuti. Non basta un buon primo tempo per reggere l’urto del Perugia, che nella seconda frazione affonda il coltello nella difesa dei padroni di casa.

40 minuti, 10 a zero per gli ospiti, ed un Fabriano Rugby deciso e determinato. Primi 15 minuti di marca fabrianese (per l’occasione oggi con divise blu scuro), buona intensità ma poca precisione negli ultimi 22 metri umbri. Dopo il primo quarto d’ora iniziale, ecco arrivare la risposta perugina con una incursione tra i centri fabrianesi coronata da una meta schiacciata con decisione quasi in mezzo ai pali, ma non trasformata.

20 minuti di ulteriore equilibrio e poco prima della fine del primo tempo ecco arrivare la seconda meta perugina: calcetto a scavalcare la difesa dei padroni di casa, rimbalzo favorevole, fabrianesi tagliati fuori e meta in mezzo ai pali. Anche in questo caso però nessuna trasformazione. 10 a 0 per il Rugby Perugia e fine dei primi 40 minuti di gioco.

Poca la distanza tra le due squadre, rimonta possibile e secondo tempo da giocare con il coltello tra i denti. Questo però non succede, i padroni di casa non riescono a reggere l’urto ospite e nel giro dei primi 10 minuti del secondo tempo altre due mete da parte del Perugia. Una punizione solo parzialmente addolcita da una punizione di Michelangeli che riduce le distanze. 3 a 24 per gli ospiti. Umbri che non si spaventano e continuano a macinare gioco, marcando altre mete. Intorno al trentesimo del secondo tempo l’unica meta fabrianese. Ancora Michelangeli, a segno anche con la trasformazione.

Ultimi minuti di sofferenza con la frustata del Rugby Perugia, che ha concluso con altre 2 mete negli ultimissimi minuti per un 57 a 10 come risultato finale.

Ora pausa (domenica infatti ci sarà la prima partita del 6 Nazioni 2018) e ripresa del campionato il prossimo 18 febbraio in trasferta per affrontare il Rugby Gubbio.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Così in campo

Fabriano Rugby – Michelangeli, Papi, Mobbili, Coscia, Ramadoro, Testa, Lombardi, Cernicchi, Battistoni, Nigro, Tartarelli, Ronchetti, Morichelli e Tola.

A disposizione: Ciabobo, Ragni, Piermartini e Centraco.

Allenetore Morichelli.

 

Rugby Perugia – Nunzi, Carosati, Volpa, Tardioli, Mariani, Battizzocco, Bellezza, Piermatti, Degli Esposti, Capitani, Bolli, Falcioni, De Nisco, Baldassarri, Perna.

A disposizione: Cetra, Cassetti, Rosetti, Giorgetti, Pilunni, Puica, Gentili.

Allenatore Ignozza.

RUGBY JESI / A MACERATA SUCCESSO IMPORTANTE PER LA CORSA VERSO LA SERIE B

JESI, 29 gennaio 2018 – Una grande prestazione del rugby Jesi in casa di una delle favorite alla promozione in serie B, Macerata.

Alla fine è arrivato un successo importantissimo con coach Fagioli che ha azzeccato ogni mossa. Primo tempo 3-18.

Macerata nella ripresa prova a recuperare e quasi ci riesce grazie ad una meta tecnica e tre punizioni.

I leoncelli non mollano e l’azione più bella la regalano da un pallone rubato in touche da Loccioni che parte sorprendendo i maceratesi, scarica per il giovane Carosi che mette a segno la meta sulla bandierina.

Errori da ambo le parti e gioco difficile per Jesi che resiste fino alla fine, restano sempre 5 punti di differenza che decretano la vittoria: 18-23.

“Sapevamo che sarebbe stata una partita giocata punto a punto, Macerata è una squadra agguerrita e ordinata, resta un’ottima squadra, una di quelle da battere, ma oggi è andata meglio a noi”, così coach Fagioli.

Per l’occasione sono stati ben quattro gli Under18 in formazione, il giovane Carosi esordisce con meta nel secondo tempo. “Quel ragazzo ha messo spesso in difficoltà la difesa avversaria, ha grandi prospettive così come Santarelli e gli altri due giocatori che erano a Macerata – sottolinea il coach – . Complimenti a tutti e quattro che oggi erano disponibili e che quando sono chiamati a scendere in campo sono pronti, un grande orgoglio per questa società”.

Rugby Jesi 1970: Santarelli, Carosi, Piccinini, Cappuccini, Marinelli, Fagioli, Bruciaferri N., Grassetti, Loccioni, Filipponi, Feliciani, Albani, Bimbo, Piergirolami, Bruciaferri E. Pompozzi, Santoni, Silvi, Roccoli, Matera, Iacob, Sandroni. All. Fagioli

FABRIANO RUGBY / LA PALLA OVALE FA FESTA

In 120 piccoli atleti sul campo del Fabriano Rugby per un pomeriggio di sport

 

FABRIANO, 27 gennaio 2018 – Il Fabriano Rugby e tutto il movimento ovale marchigiano e umbro in festa, per una giornata di gioco e confronto. 120 piccoli atleti in campo per mettere in pratica la passione ovale provata durante gli allenamenti del minirugby.

Passione, gioco e disciplina.

Queste le tre parole fondamentali per la crescita di tanti giovanissimi che si avvicinano a questo sport. Un gioco all’inizio, ma che attraverso il confronto con i tanti coetanei diventa passione e sfida. Non meno importante il rispetto delle regole: determinanti a tutte le età. Sul campo dei “fabbri”, oltre ai giocatori di casa, anche quelli da Perugia, Falconara e Jesi.

Partite rapide, 8 minuti di fuoco per bambini dai 6 ai 12 anni. Una festa fino al tramonto conclusa con un terzo tempo collettivo.

 

(s.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO RUGBY / BENE LE UNDER: 2 VITTORIE ED UN PAREGGIO

I “piccoli fabbri” continuano a crescere. Buone prestazioni nei rispettivi campionati.

FABRIANO, 24 gennaio 2018 – Fine settimana positivo per le under del Fabriano Rugby, tutte autrici di prestazioni positive. Bottino del fine settimana, 2 vittorie ed un pareggio.

Bene l’Under 14 di Coach Lombardi che in Ancona hanno impattato contro i padroni di casa per 26 a 26. Una bella partita, che ancora una volta mostra una compagine in crescita e con buone individualità.  Vittorie invece – e piuttosto nette  – per i ragazzi delle Under 16 e 18 aggregati con i pari età del Rugby Jesi.

Bene l’Under 16 che, sul campo di Jesi, ha regolato gli Sparvieri Todi per 52 a 17. Ottima prova per il quindici marchigiano, che ha giocato con intensità riuscendo a proporre un gioco veloce e di qualità. Molto bene anche l’under 18 che sul campo del Guardia Martana Rugby (partita che si è disputata un paio di ore prima di quella disputata dal Fabriano Rugby senior) ha battuto la compagine del Todi in maniera netta. 88 a 7 il risultato finale per il Rugby Jesi.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

©RIPRODUZIONE RISERVATA