Vallesina.TV

FABRIANO / MICHELE VOLA PER LA “MIRASOLE”: ORO NEI 50 STILE LIBERO

Tutti in acqua all’Elysium di Agropoli

FABRIANO, 22 maggio 2018Michele Bylyku conquista l’oro nei 50 stile libero ad Agropoli: nuovo alloro per la Po.Di.F. Mirasole che dall’11 al 13 maggio è stata protagonista al 10° campionato italiano promozionale  FISDIR di nuoto e nuoto per salvamento.

Ottimi podi per Domenico Di Cicco (secondo nei 25 metri farfalla) ed Aleo Marri secondo nei 50 rana. Argento anche per la staffetta 4×25. L’evento, indetto dalla Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo e Relazionali, è stato  organizzato dalla ApD Rari Nantes Campania Special Team.

31 le società partecipanti, 209 atleti

A difendere i colori della PO.DI.F. “Mirasole” Fabriano  Michele Bylyku, Domenico Di Cicco,  Valerio Trivellini  Luca Sargentoni,  Aleo Marri e la new entry Aurora Bonci alla sua prima esperienza a livello nazionale. Ad accompagnare gli atleti gli allenatori Giovanna D’Agostino e Claudia Del Mastro. Sesto posto per Aleo Marri nei 25 metri rana, sesta Aurora Bonci nei 25 dorso e quinto per Luca Sargentoni, sempre al dorso. Sempre la Bonci protagonista anche nella farfalla, con un sesto posto nei 25 metri.

25 farfalla positivi per Di Cicco e Bylyku: rispettivamente secondo e sesto. Mentre nella terza serie dei 25 farfalla ottimo settimo posto per Valerio Trivellini. Nei 25 stile che hanno visto trionfare con 56 secondi e 6 decimi Michele Bylyku, ottimi piazzamenti per Trivellini e Sargentoni rispettivamente sesto e quinto. Nella quinta serie (stessa distanza) Di Cicco “graffia” il sesto posto.

La giornata di gare viene chiusa da Aleo Marri nei 50 metri rana, è campione italiano uscente e prova a difendere il titolo, chiude la sua gara in 1’01”80 seppur migliorandosi conquista la medaglia d’argento. Nell’ultima giornata di gare è tempo di staffetta, la 4X25 mista composta da Bylyku Trivellini Marri Di Cicco conquista un argento insperato  in 1’48”10.

 

FABRIANO / IN LUSSEMBURGO ANCORA ORI PER LA FABER GINNASTICA

La Nazionale Junior esalta la Faber Ginnastica

 

FABRIANO, 22 maggio 2018 – La passione per l’oro conquistato da Milena Baldassarri in Israele ancora brucia, ma diventa ancora più intensa dopo l’impresa di Talisa Torretti, Sofia Raffaeli e Nina Corradini (Tesserata Eurogymnica Torino ma ospite fissa del Palacesari che hanno conquistato tre ori rispettivamente al nastro, clavette e cerchio.

Una Faber Ginnastica Fabriano a vocazione sempre più europea

La nazionale italiana junior, rappresentata anche da Eva Gherardi con un secondo posto alla palla, ha sbaragliato le pari età nella classifica delle nazioni conquistando un meritatissimo primo posto. Grande soddisfazione della allenatrice Julieta Cantaluppi e della giudice internazionale Alaxia Agnani.Le ginnaste hanno avuto l’ orone di essere premiate dalla Campionessa Olimpionica russa di Rio 2016 Margarita Mamum.

“A breve la Federazione Ginnastica d’ Italia diramerà le convocazione per il Campionato Europeo Junior, speriamo di avere presenti le ginnaste Junior della Faber Ginnastica”. Commentano dalla società della città della carta.

Palcoscenico cittadino

La città ospiterà dal 9 al 10 giugno i “campionati nazionali d’insieme gold”, quando arriveranno in città 120 società ed almeno 700 ginnaste. Al Palaguerrieri per la finale Nazionale ci saranno ben tre squadre della Faber Ginnastica Fabriano.

Tra le allieve le campionesse regionali Asia Campanelli, Ksenia Macalli, Gaia Mancini, Elisa Paciotti, Tittarelli Virginia, Paola Elena Costea ed Elena Bartoletti.

Per la categoria Giovanile, vice campionesse Regionali ci saranno Nicole Baldoni, Anastasia Crocione, Martina Damiani, Serena Ottaviani, Alessia Sarace e Sofia Raffaeli.

La categoria Open schiererà le campionesse regionali Alice Aiello, Milena Baldassarri, Valeria Carnali, Roberta Giardinieri, Chiara Gnecchi, Talisa Torretti e Giulia Zandri.

FABRIANO RUGBY / DIECI ANNI DI SPORT ED UN CAMPO SPORTIVO PER RICORDARE CRISTIAN ALTERIO

Un campo per Cristian

 

FABRIANO, 20 maggio 2018“La casa” del Fabriano Rugby intitolata a Cristian Alterio. Da ieri sera è ufficiale: il campo del Borgo in via  Romagnoli sarà il Campo Cristian Alterio. Un percorso arrivato a conclusione dopo il via libera del Prefetto di Ancona, che ha accettato la richiesta del Fabriano Rugby di intitolare il campo ad un amico ed uno dei primi a mettersi in gioco con la palla ovale. 10 anni fa.

E proprio ieri con l’intitolazione del campo sono arrivate a conclusione gli eventi dedicati ai primi 10 anni della società del Presidente Pascal Antoine, che ha voluto ricordare l’importanza di un gruppo cresciuto negli anni e che ancora deve crescere per arrivare a conquistare traguardi futuri ed ambiziosi.

Alla intitolazione presenti il Vescovo emerito Monsignor Vecerrica (che già 10 anni fa benedì il primo campo da gioco ed inaugurò la struttura del borgo attualmente utilizzata), il Presidente del Comitato Rugby Marche Maurizio Longhi, l’Ingegner Francesco Merloni ed ovviamente la Famiglia di Cristian Alterio.

“Siate pellegrini e non vagabondi”, ha spiegato Monsignor Vecerrica, parlando della centralità dello sport. Perno della vita anche per l’Ingegner Merloni, che ha parlato con affetto della palla ovale lodando l’impegno messo in campo dal Presidente Antoine. “Sport e rugby come funzione educativa – ha spiegato l’Ingegnere –  avvicina ed accomuna ad una passione e li allontana dalle problematiche sociali e dalla strada”. Ha parlato di “passi nella giusta direzione” il Presidente del Comitato marchigiano Longhi, che ha salutato affermando che “Ci saranno sicuramente altre occasioni per festeggiare traguardi sportivi”. Presenti anche il Sindaco Santarelli e l’Assessore allo sport Francesco Scaloni. Alla festa presente anche il Presidente della consulta dello sport fabrianese Leandro Santini.

Commosso il ricordo dei capitani del Fabriano Rugby che hanno accompagnato in campo la passione di un compagno di squadra che “ha passato la palla troppo presto”. Presente anche il Vespa Club di Fabriano, che ha voluto ricordare un compagno di “scorribande” su due ruote, ricordando anche che quelle iniziali “C.A.” contenute nel logo sono il tributo ad amico ben voluto da tutti.

Commosso il ringraziamento della famiglia di Cristian, con padre, madre e sorella presenti. A parlare il padre, Cosimo, che ha raccontato l’emozione del progetto partito dalla società per intitolare il campo a Cristian. “Un gesto di questo tipo sta a significare che hai lasciato qualcosa a tante persone. Un gesto che ci sta a cuore e non finiremo mai di ringraziare la famiglia del Fabriano Rugby perché potrò vedere il nome di mio figlio tutti i giorni”.

Una festa, una giornata di sole, rugby e passione. Subito il campo con 6 squadre a confrontarsi per conquistare il terzo “Memorial Cristian Alterio”. Fabriano con due squadre, poi Jesi, Macerata, Fano e Gubbio. Due gironi all’italiana e poi le fasi finali con la vittoria finale del Macerata sugli umbri di Gubbio. Terzo e quarto posto conteso tra Fano e Jesi, con quest’ultimi a prevalere. Quinto e sesto posto confronto tra le due squadre fabrianesi. Più che una finale “decisiva” una finale folle dove ci sono stati cambi di maglia, superiorità numeriche e tante stranezze per una festa vera e propria in campo.

Qualche attimo di pausa e poi l’atteso confronto tra la Senior e le Vecchie Glorie. Anche in questo caso partita giocato per il gusto dello spettacolo e con la voglia di ritrovarsi in campo dopo tanto tempo. Ancora una volta insieme. Ancora una volta con la palla ovale a legare tutti.

Poteva mancare il terzo tempo? Assolutamente no, perché la musica è stata assoluta protagonista con i Petty di Pollon ed i Motozappa. Un momento per ricordare anche il legame che Cristian aveva con le sette note, visto che ha prestato la sua passione musicale di bassista con la band di rock agromenziale. Il sogno del Fabriano Rugby di diventare grande continua. Impegno sportivo, costanza e dedizione: questi i cardini della crescista futura, con il desiderio di affermarsi in tutte le categorie e di creare un gruppo ancora più grande.

FABRIANO / IL CALCIO È SOLIDALE: DOMENICA IN CAMPO LIFE E NAZIONALE ATTORI

Calcio d’inizio con gli alunni delle medie alle 14

 

FABRIANO, 19 maggio 2018 – Il conto alla rovescia è praticamente finito, ed i cancelli dello stadio “Aghetoni” di Fabriano sono pronati ad accogliere un pomeriggio di solidarietà e sport. Una manifestazione organizzata dall’Associazione 4 maggio 2008, attiva da 10 anni, e che combatte attivamente contro la problematica legata all’uso ed abuso di sostanze stupefacenti. Associazione che cerca di contrastare il fenomeno alla radice.

Una partita – ingresso 5 euro – che vedrà la partecipazione della Nazionale Attorie e della Life Ritorno alla vita, formazione nata dalla determinazione di Flavio Falzetti (ex calciatore e direttore sportivo sconfitto dopo oltre 10 anni di lotta contro il cancro nel 2013) per cercare di sensibilizzare e promuovere gli investimenti sulla prevenzione nello sport, vera arma di lotta contro le malattie. Presente anche Monia Falzetti, sorella di Flavio.

L’intero incasso sarà devoluto all’opera di prevenzione della Associazione 4 maggio 2008.

Life Ritorno alla Vita

Ma prima della grande sfida tra Life e Nazionale Attori, ecco che alle ore 14 scenderanno i ragazzi delle scuole medie di Fabriano e Cerreto per un mini torneo. Solo dopo la loro partita (ore 16 circa) che metterà gli scarpini ai piedi dei tanti protagonisti. Ricca di atleti di livello la squadra allenata da Mancini Senior, Aldo, che scenderà in campo domani. Francesco e Stefano Massi, Roberto Bordin (ex Napoli ed Atalanta e recentissimo ex allenatore dei moldavi dello Sheriff Tiraspol, con i quali ha vinto il campionato), l’ex difensore di Como, Pescara e Sambenedettese Daniele Gregori, Maurizio Coltorti, il vice di Fabio Grosso al Bari Valeriano Recchi e Gianluca Longo ex giocatore del Bari).

Nazionale Attori

Tra i primi a dire di “Sì” dalla nazionale attori Francesco Giuffrida: “Sono contento ed emozionato, non vedo l’ora di essere presente allo Stadio Aghetoni e a breve vi annunceremo la rosa completa. Noi ogni anno facciamo dalle 15 alle 20 partite per sostenere chi ha bisogno del nostro aiuto. Questo è quello che facciamo da più di 40 anni e lo facciamo con passione”. Poi l’ex Gatto del Vicolo dei Miracoli Franco Oppini, che attraverso un video ha fatto sapere la propria gioia nell’essere domani a Fabriano. “Scenderemo in campo per dare un sostegno all’Associazione 4 Maggio 2018. Noi, Nazionale Cantanti, ci saremo”.

Saranno inoltre presenti il Coro Akademia e la Banda di Fabriano, gli Sbandieratori e Musici di Fabriano, le atlete della Faber Ginnastica Fabriano e gli operatori de “La Valigia delle Meraviglie”. A condurre il pomeriggio Marco Moscatelli con Micaela Belelli.

Prevendite ancora aperte in molti esercizi commerciali di Fabriano e Cerreto d’Esi, così come possibile acquistare il biglietto al botteghino dello Stadio “Aghetoni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA 

FABRIANO / MILENA NELLA STORIA: IN ISRAELE ORO AL NASTRO

Un primo posto da ricordare

 

FABRIANO, 18 maggio 2018 – Un mercoledì magico per la Faber Ginnastica Fabriano e per la Nazionale Italiana di Ritmica: Milena Baldassarri conquista l’oro al nastro.

Dopo la World Cup di Guadalajara due medaglie

Milena si conferma ad Holon (Israele) ginnasta di assoluto valore, e dopo il settimo posto al concorso generale, due finali: palla e nastro. Nella palla agganciato un ottimo terzo posto, e poi il successo meraviglioso al nastro.

Ma per la Faber Ginnastica è periodo intenso, con l’imminente Gran Prix di Lussemburgo dove saranno presenti ginnaste Junior Nazionali, Talisa Torretti, Sofia Raffaeli e Nina Corradini, tutte maturate nella PalaCesari sotto la guida di Julieta Cantaluppi e Kristina Ghiurova.

Tutte queste convocazioni sono propedeutiche per i vertici della Federazione Ginnastica d’ Italia in funzione dei prossimi Campionati Europei a Guadalajara, Campionati del Mondo a Sofia e Youth Olympic Game a Buenos Aires.

FABRIANO RUGBY / 10 ANNI DI PALLA OVALE. È #ANNIVERSARYWEEK

Una settimana di festa

Eventi Fabriano Rugby #AnniversaryWeek

FABRIANO, 12 maggio 2018 – 10 anni di Fabriano Rugby, 10 anni di passione ovale da festeggiare nel cuore della città.

Partita la settimana di celebrazioni con una conferenza stampa per presentare il programma che culminerà con la grande festa di sabato prossimo. “Il rugby è sostegno, rispetto, sportività, divertimento e coraggio – ha spiegato il Presidente del Fabriano Rugby Pascal Antoine – questa è la palla ovale. Un mix di cose che noi vogliamo far conoscere alla città. Vogliamo far conoscere uno sport dove si gioca e si vince insieme”.

Ma al centro dell’Anniversary Week anche l’intitolazione del campo a Cristian Alterio, giovane atleta dei Fabbri scomparso prematuramente nel 2011 a soli 33 anni a causa di un male incurabile. L’Assessore alle attività sportive di Fabriano Scaloni ha comunicato che l’iter in prefettura è praticamente terminato e manca ormai solo l’ufficialità per vedere il campo del Fabriano intitolato ad “un amico che ha passato la palla troppo presto”.

10 anni di attività sportiva ed oltre 100 tesserati che vanno dalla Under 8 fino alla squadra Senior. 10 allenatori qualificati, 25 persone che sostengono la squadra con la loro attività volontaria. “Noi il rugby lo vediamo così – ha poi concluso il Presidente Antoine – una attività sociale e sportiva, dove tutti i nostri tesserati si impegnano con passione, rispetto delle regole e cosa fondamentale amicizia”.

Sostegno e vicinanza anche da parte del Sindaco di Fabriano Gabriele Santarelli, che ha ricordato l’esperienza del fratello Samuele, primo capitano dei Fabbri. “Ricordo le prime partite, i primi rudimentali terzi tempi. Ricordi belli e sinceri. Di strada il Fabriano Rugby ne ha fatta tanta ed è stato bello vedere la crescita di una società. Ci sono i racconti di come la pallacanestro sia nata in posti a vederli oggi incredibili, noi tra qualche anno tramanderemo il ricordo di uno sport nato dalla passione di un pugno di ragazzi con un sogno, con i primi tempi di grande sacrificio. Questa società ha tenuto duro. E quello che da oggi festeggia è tutto meritato”.

“Io ho avuto il piacere di conoscere il mondo del Fabriano Rugby prima di diventare Assessore alle attività sportive – Ha spiegato Francesco Scaloni – e quello che ha detto il Presidente Antoine lo sottoscrivo in pieno. Io gioco a tennis e da quando hanno preso in gestione l’impianto del borgo ho visto tutto quello che il Presidente ha illustrato: amicizia, passione e rispetto”.

Presente anche il Presidente della Consulta dello sport fabrianese Leandro Santini, che ha evidenziato il carattere pionieristico della società: nata senza raccogliere il testimone da nessuna prima di lei e con una realtà consolidata in 10 anni. “Una delle società di rilievo della città”, ha osservato.

Il programma: già partito con la mostra fotografica ospitata all’interno della Biblioteca Sassi di Fabriano. La mostra rimarrà visitabile nei giorni di apertura delle biblioteca e fino a sabato 19. Dalle ore 16 alle ore 19 dei giorni della mostra ( escluso il lunedì e la domenica) saranno presenti e si alterneranno giocatori e dirigenti per spiegare ai visitatori il mondo della palla ovale.

Venerdì 18 maggio appuntamento presso i giardini Regina Margherita con l’avvicinamento alla disciplina ovale (spirito, regole e mini tornei) per ragazzi e ragazzi dai 6 agli 8 anni. Dalle 15.30 alle 20, ovviamente ad ingresso gratuito.

Sabato 19 maggio il gran finale sul campo societario in via Romagnoli. Dalle 14 torneo di rugby seven che vedrà scendere in campo (oltre il Fabriano Rugby) anche Jesi, Macerata, Pesaro, Fano ed altre che si stanno aggiungendo in queste ultime ore. Subito dopo l’immancabile partita tra Senior e “Vecchie Glorie” che si scontreranno sul prato fino all’ultima meta.

La festa poi proseguirà (dalle 20 in poi ) con la musica dei Petty di Pollon e dei Motozappa, band dove Cristian Alterio prestava la sua passione in qualità di bassista.

 

 

 

 

 

FABRIANO RUGBY / LA CORSA VERSO I PRIMI 10 ANNI DI STORIA RACCONTATA DAL PRESIDENTE ANTOINE

Da sabato al via l’Anniversary Week

 

FABRIANO, 10 maggio 2018 – La corsa del Fabriano Rugby non si ferma. Sabato, alle ore 12, all’interno della biblioteca Multimediale “Sassi” saranno illustrati tutti i dettagli della settimana di festa per celebrare la palla ovale della città della carta.

Il presidente dei fabbri, Pascal Antoine, non nasconde la soddisfazione per un traguardo tagliando mettendo all’ordine del giorno impegno, passione ed amore per una disciplina così “strana”. Almeno inizialmente per i fabrianesi. 

“La settimana di eventi che culmineranno con la grande festa del 19 sul campo del borgo – spiega il presidente Antoine – saranno certamente una occasione per festeggiare quanto fatto in questi anni, con una società che si è strutturata e che va dalle giovanili alla squadra senior”. Circa 100 i tesserati, tra giovanissimi e prima squadra, una crescita partita dalla scommessa di un gruppo di ragazzi che hanno “osato” giocare con una palla ovale. “Importanti anche le collaborazioni con altre società  prosegue Antoine – dalla vicina Jesi alla più lontana Rovigo per una serie di rapporti cresciuti con intensità e passione”.

Ricorda anche la “conquista” di un casa vera e propria, quel campo del borgo che da una manciata di anni è diventato il cuore della passione rugbistica fabrianese. “Questo traguardo è stato possibile grazie al sostegno delle Amministrazioni che Fabriano ha visto succedersi , senza dimenticare la vicinanza dei sostenitori storici”. Una settimana di festa quindi, per portare avanti i valori del rugby e per guardare al futuro cittadino di una disciplina sportiva da vivere anche in funzione di crescita, nei confronti di tutti quei giovani che si avvineranno alla palla ovale. “Nel rugby è fondamentale la squadra, si impara a collaborare tra compagni di squadra”, osserva il presidente.  

Una settimana di eventi quindi, che partiranno dalla presentazione delle attività a partire dalle 12 di sabato. Legata alla conferenza stampa anche l’inaugurazione della mostra fotografica “10 anni in mischia” che sarà ospitata all’interno della Biblioteca “Sassi”. La mostra rimarrà visitabile nei giorni di apertura delle biblioteca e fino a sabato 19.

Dalle ore 16 alle ore 19 dei giorni della mostra ( escluso il lunedì e la domenica) saranno presenti e si alterneranno giocatori e dirigenti per spiegare ai visitatori il mondo della palla ovale. Fabrianese e non. “Noi vogliamo raccontare il rugby in mezzo alla cittadinanza – conclude il presidente – vogliamo raccontare il mondo della palla ovale a 360 gradi”.

FABRIANO / MILENA NELLA STORIA: QUARTO POSTO NEL CONCORSO GENERALE E DUE PODI NELLE FINALI DI PALLA E CLAVETTE

Nella storia della ginnastica

FABRIANO, 8 maggio 2018Milena Baldassarri entra nella storia della ginnastica ritmica nazionale: quarto posto nel concorso generale e due podi nelle finali di palla e clavette. Un momento storico vissuto nella prima tappa della World Challenge Cup 2018 di ginnastica ritmica in Spagna.

Il primo quarto posto per una italiana

La ginnasta simbolo della Faber Ginnastica Fabriano a Guadalajara, Spagna, si è confermata ancora una volta tra le migliori, migliorando prestazioni e concentrazioni fino al raggiungimento di risultati fondamentali per la sua carriera. Dopo una prima giornata ed un quarto posto sensazionale ecco arrivare la seconda giornata con le finali di attrezzo. Presente in tutte e quattro le finali, ecco che il giorno successivo la Baldassarri non perdeva concentrazione ed ecco arrivare meritatamente un argento alla palla ed un bronzo alle clavette, risultati complessivi mai visti nella storia della Federazione Ginnastica d’ Italia.

“Grandissima soddisfazione di Kristina Ghiurova che l’ha accompagnata in questa avventura spagnola e di Julieta Cantaluppi, che vede in Milena la sua degna erede nella erede”, commentano dalla Faber Ginnastica Fabriano.

Farfalle d’oro e d’argento

Ma non c’era solo la Baldassarri a Guadalajara, perché anche le farfalle hanno portato in alto il tricolore. Letizia Cicconcelli e Martina Centofanti, in rappresentanza di Fabriano, hanno ottenuto un oro ed un argento nel concorso a squadre.

I prossimi passi

Sabato 12 e domenica 20 Maggio fase regionale a squadre al Palacesari con la Faber Ginnastica Fabriano presente in tutte le categorie.

FABRIANO / IL CALCIO DIVENTA SOLIDALE: IL 20 MAGGIO IN CAMPO LA NAZIONALE ATTORI

FABRIANO, 4 maggio 2018 – In campo per combattere il disagio giovanile. Per celebrare i 10 anni di attività l’Associazione 4 Maggio 2008 ha organizzato una giornata di sport e solidarietà prevista per il prossimo 20 maggio. Associazione nata nata dal dramma del presidente Alvaro Galdelli, che 10 anni fa perse il figlio Danilo (febbraio 2008) a causa di una overdose di stupefacenti. Da quel dramma ecco il primo incontro, proprio il 4 maggio 2018 per cercare di affrontare la problematica legata all’uso ed abuso di sostanze stupefacenti. Associazione che cerca di contrastare il fenomeno alla radice “Contrastare il disagio per evitare i tanti e cosiddetti dopo”, ha spiegato il consigliere dell’associazione di Cerreto d’Esi Valerio Cofani.

Quindi prevenzione, informazione e dialogo con genitori, scuole e ragazzi senza dimenticare corsi per gli insegnanti. Appuntamenti organizzati spesso in collaborazione con la Oikos.

Una giornata di sport che vedrà in campo la Nazionale Attori e la formazione Life Ritorno alla vita Fc. , quest’ultima creata dall’ex calciatore Flavio Falzetti, colpito da mieloma che divenne messaggero di speranza e positività nelle difficoltà fino alla morte sopraggiunta nel 2012.

Entusiasta della giornata l’Assessore allo sport Scaloni, che ha così commentato:  “Ho subito sposato la richiesta dell’Associazione 4 Maggio, osservandone il grande impegno. Ho incontrato situazione critiche di tanti giovani a causa della mia professione di avvocato penalista, e se ci fosse stata una associazione come la 4 Maggio molte situazioni si sarebbero potute evitare. Quindi un plauso, che va esteso all’associazione Life per l’impegno e la mobilitazione nei confronti di una situazione di malattia poi trasformata in occasione di prevenzione e sostegno”.

Tante le attività messe in campo dall’associazione, partendo dai ragazzi delle scuole elementari e medie di Cerreto d’Esi. Nonostante le iniziali difficoltà, diverse sono state diverse le situazioni di possibile disagio intercettate e comunicate ad esperti per affrontare il problema. Allargato anche il discorso agli alunni delle scuole superiori, in questo caso fabrianesi (Morea, Vivarelli e Volterra), con incontri e testimonianze. Un percorso che si è allargato anche a Matelica, sempre seguendo la strada della sensibilizzazione.

Aperto anche un punto d’ascolto, ma le difficoltà sono state tante visto che le telefonate ricevute sono state solamente 2 in circa 18 mesi di attività. “Una che già conosceva come agire per uscire dalle dipendenze patologiche – ha proseguito sempre Cofani – ed una che aveva sbagliato numero. Quindi molta difficoltà, ma questo non ci ferma perché lavoriamo per formare ed informare i giovani attraverso progetti di prevenzione che parlano di benessere e relazioni interpersonali tra i ragazzi. Questo progetto invece è stato in grado di intercettare anomalie ed i professionisti di questa associazione ha lavorato per contrastare il disagio. Un dialogo che parte dai ragazzi della scuola elementari”.

Per festeggiare il traguardo dei 10 anni ecco arrivare la Nazionale Attori, che si “scontrerà” il 20 maggio (ore 16) allo Stadio Aghetoni contro la squadra Life Ritorno alla vita Fc. Squadra nata nel 2010 in Ancona, con partite giocate nei luoghi del cuore di Flavio Falzetti. Nella giornata del 20 maggio saranno con molta probabilità presenti Roberto Bordin, il padre di Roberto Mancini Aldo, e con una la promessa strappata ad Aldo Mancini di una possibile presenza dell’attuale allenatore dello Zenit San Pietroburgo ed in predicato di diventare allenatore della nazionale maggiore.  Un programma che partirà però alle 14 con partite tra i ragazzi delle scuole di Fabriano e Cerreto d’Esi.

Tra gli attori che saranno presenti all’evento ancora tutto (o quasi) segreto. Unica presenza confermata  quella di Francesco Giuffrida che ha così commentato con un audiomessaggio: “Sono contento ed emozionato, non vedo l’ora di essere presente allo Stadio Aghetoni e a breve vi annunceremo la rosa completa. Noi ogni anno facciamo dalle 15 alle 20 partite per sostenere chi ha bisogno del nostro aiuto. Questo è quello che facciamo da più di 40 anni e lo facciamo con passione”.

Ingresso – a scopo benefico – fissato a 5 euro. Saranno inoltre presenti il Coro Akademia e la Banda di Fabriano, gli Sbandieratori e Musici di Fabriano, le atlete della Faber Ginnastica Fabriano e gli operatori de “La Valigia delle Meraviglie”. A condurre il pomeriggio Marco Moscatelli con Micaela Belelli.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO RUGBY / LE UNDER AL TORNEO FEDERICO II DI JESI

Le under in campo

 

FABRIANO, 2 maggio 2018 – Domenica jesina per i giovani talenti ovali del Fabriano Rugby. I ragazzi delle under 8, 10, 12 e 14 sono scesi in campo al primo torneo “Federico II”.

Sfide iniziate di prima mattina, alle 9.30 infatti i ragazzi sono scesi in campo, mettendosi alla prova con le molte squadre arrivate per conquistare vittorie e divertimento. Al seguito dei fabrianesi una pattuglia di tecnici ed accompagnatori: Francesca Mango, Cristian Coacci, Guido Borri e Cristian Lombardi.

Una mattina vissuta correndo con il sostegno dei compagni, correndo con l’ovale in mano per cercare di conquistare mete e vittorie. Dopo una necessaria pausa ecco arrivare nel primo pomeriggio le finali e le finaline per stabilire le posizioni finali del torneo.

Buona la prestazione di tutti i ragazzi scesi in campo, con il quarto posto dell’Under 14 ad impreziosire la crescita del settore giovanile del Fabriano Rugby.