Tag Archivi: incidente

CASTELBELLINO / INCIDENTE ALLO SVINCOLO, COLLISIONE TRA AUTO

CASTELBELLINO, 20 giugno 2017 – Incidente pochi minuti fa (20.30 circa) lungo la statale 76 nei pressi dell’uscita di Castelbellino (direzione Ancona). Per cause ancora da chiarire, due autovetture sono entrate in collisione. I due conducenti sono stati portati al pronto soccorso di Jesi, tutti e due risultavano coscienti. Sul posto i Vigili del fuoco di Jesi e sanitari del 118.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

MONTE SAN VITO / TANTA PAURA PER UN 42ENNE, CADE DAL CAMION E BATTE LA TESTA: TAC A TORRETTE

MONTE SAN VITO, 20 giugno 2016 – Paura stamattina all’alba, intorno alle 5,45 di oggi (20 giugno), quando un operatore ecologico quarantaduenne di Monte San Vito che lavora per la ditta Rieco, azienda che si occupa di servizi intergrati per l’ambiente, è caduto dal camion che recupera i rifiuti ed ha violentemente battuto la nuca sull’asfalto. Mentre stava scendendo dal mezzo, l’operaio ha perso l’appoggio dei piedi, è scivolato da una certa altezza ed è caduto violentemente al suolo battendo la testa. È stato soccorso immediatamente dagli altri operatori e da alcuni cittadini e le sue condizioni in un primo tempo sembravano serie tanto che è stato subito chiamato il 118. Sul posto è giunta un’autoambulanza col personale medico e paramedico e il quarantaduenne monsanvitese è stato trasportato in codice arancione all’ospedale di Torrette dove è stato sottoposto ad accurati accertamenti e ad una tac che ha verificato come non ci fossero gravi traumi in corso. Lo spavento è stato parecchio sia per il quarantaduenne sia per chi ha assistito al cruento incidente. L’operatore ecologico di Monte San Vito che da qualche tempo lavora per la Rieco, l’azienda responsabile della raccolta e del trasporto dei rifiuti urbani e speciali e della raccolta differenziata a Monte San Vito e in molti altri comuni della provincia di Ancona, è stato dimesso dopo qualche ora con un certificato di 7 giorni di guarigione.

(gianluca.fenucci@qdmnotizie.it)

FABRIANO / INCIDENTE SULLA 76, CARAMBOLA DI 3 AUTO IN GALLERIA SASSI ROSSI

FABRIANO, 18 giugno 2017 – Scontro in galleria  Sassi Rossi poco dopo le 18. 3 le auto coinvolte in un tamponamento (direzione Ancona) che ha fatto scattare immediatamente i Vigili del Fuoco di Fabriano e Jesi, i sanitari del 118 e la Polizia Stradale.

Nessun ferito, fortunamente, solo pesantissimi disagi per una strada rimasta per lungo tempo congestionata dalle operazioni di recupero delle 3 auto incidentate e dal conseguente ripristino della sede stradale.

(s.s.)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO / INCIDENTE SULLA 76 IN GALLERIA “SASSI ROSSI”

FABRIANO, 18 giugno 2017 – Scontro in galleria  Sassi Rossi poco dopo le 18.

Sul posto stanno intervenendo i Vigili del Fuoco di Fabriano e Jesi supportati dalla Polizia Stradale e dai sanitari del 118.

Al momento sembrerebbero piuttosto importanti i disagi sulla 76.


IN AGGIORNAMENTO

MOIE / INCIDENTE LUNGO LA 76, VA A SBATTERE CONTRO IL GUARD RAIL, TRAFFICO IN TILT

MOIE, 7 giugno 2017 – Incidente pochi minuti fa (ore 17.15) sulla  ss76 all’altezza dello svincolo per Moie . Per cause ancora da chiarire, un automobilista ha perso il controllo della sua autovettura, ed è andato a sbattere contro il guard rail che divide le due direzioni di marcia.

Sul posto Croce Verde, 118, Polizia Stradale e Vigili del fuoco. Traffico sulla 76 in tilt.

Il personale dei vigili del fuoco sul posto ha collaborato con il personale sanitario e messo in sicurezza la vettura che era alimentata a metano. L’automobilista è stato trasportato al pronto soccorso del Carlo Urbani di Jesi.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

CUPRAMONTANA / SINGOLARE INCIDENTE IN PIENO CENTRO

CUPRAMONTANA, 7 giugno 2017  – Un incidente davvero singolare è accaduto ad una automobilista questa mattina verso le ore 10.15 nell’ultimo tratto di Via Giacomo Matteotti, pochi metri più a valle del panificio “La Fornarina”. La signora stava salendo in paese quando, probabilmente, ha deciso di parcheggiare negli appostiti spazi alla sua destra; innestando la retromarcia e sterzando il volante verso destra è probabile che la ruota anteriore sinistra abbia urtato il cordolo del marciapiedi, obbligando lo sterzo ad una repentina inversione mentre l’accelerazione pigiato ha fatto il resto. Ovviamente sono ipotesi raccolte dai ragionamenti di chi è arrivato sul posto non appena sentito il botto della carrozzeria della Fiat Punto sul muro. La via dove è accaduto il sinistro è molto frequentata da coloro che salgono verso il centro con l’auto e a piedi; proprio su quel marciapiedi il sinistro occorso alla spaventatissima signora, avrebbe potuto provocare seri danni a qualche ignaro passante. Dunque, come già detto, danni seri all’automobile, molto spavento per la signora alla guida, ma fortunatamente nulla di più grave.  Sul posto è arrivato con il carro attrezzi perché l’auto non è ripartita; insieme al mezzo si sono avvicinati anche i Vigili Urbani e i Carabinieri della locale stazione in servizio di prevenzione sul territorio.

(oddino.giampaoletti@qdmnotizie.it)

JESI / TAMPONAMENTO SULLA 76, IN DUE AL “CARLO URBANI”: TRAFFICO IN TILT

JESI, 5 giugno 2017 – Tamponamento tra due auto nella tarda mattianta di oggi tra gli svincoli Jesi est e Jesi Centro in direzione Fabriano. Per cause ancora da chiarire due autovetture (al km 60.500), una monovolume ed un furgoncino, sono venute a contatto. L’impatto è avvenuto intorno le 12.30

Immediato l’arrivo dei sanitari e dei Vigili del Fuoco. Pesanti i rallentamenti al traffico veicolare che è rimasto bloccato tra i due svincoli per oltre 60 minuti.

I due automobilisti sono stati poi traportati al “Carlo Urbani” di Jesi con leggere escoriazioni.

(s.s.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

MERGO / INCIDENTE TRA AUTO E MOTO, CENTAURO IN ELIAMBULANZA A TORRETTE

MERGO, 2 giugno 2017 – Incidente nel pomeriggio di oggi (2 giugno) poco dopo le 17,00 lungo la strada che da Angeli di Mergo conduce a Mergo paese.

Per cause ancora da chiarire una moto, modello Honda Dominator ed un Suv Toyota si sono “toccate”. Immediato l’intervento della Croce Verde di Serra San Quirico (sostenuta da una automedica del 118 proveniente da Jesi).

Il centauro è stato poi trasferito in eliambulanza (decollata da Fabriano) in codice giallo.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

STAFFOLO / INCIDENTE A COSTE, CICLISTA TRASPORTATO IN ELIAMBULANZA A TORRETTE

STAFFOLO, 2 giugno 2017 – Soccorso un ciclista lungo le Coste di Staffolo, intervenuta l’eliambulanza. L’incidente è avvenuto poco dopo le 9,45 di questa mattina (2 giugno) nella zona di Coste, sul posto la Croce Verde di Cupra Montana ed i carabinieri di Staffolo. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo, che era insieme ad altri appassionati delle due ruote, ha avuto un malore ed ha perso l’equilibrio finendo scompostamente a terra. I compagni a quel punto hanno chiamato i soccorsi e oltre all’ambulanza della Croce Verde è stato chiesto l’intervento di “Icaro”. Il ciclista è sempre stato cosciente.

JESI / DANNEGGIA UN’AUTO IN SOSTA, LA POLIZIA STRADALE SEGUE LA PISTA DELLA VERNICE ARANCIONE: MULTA PESANTE

JESI, 1 giugno 2017 – Ennesima, brillante operazione di indagine da parte degli uomini della Polizia Stradale di Jesi, individuato il conducente dell’automezzo che nelle primissime ore di domenica scorsa (28 maggio) ha danneggiato un’autovettura in sosta. Il tutto avendo come “reperti” alcuni frammenti di uno specchietto retrovisore destro e qualche scaglia di vernice di colore arancione. Il responsabile è stato duramente multato.

Ma veniamo ai fatti. Il 28 maggio scorso, negli uffici della Polstrada di Jesi, si è presentato un cittadino che denunciava di aver subito ingenti danni alla sua auto regolarmente posteggiata da altro automezzo che poi avrebbe fatto perdere le tracce. Il sinistro dovrebbe essere avvenuto nel corso della notte. Ricevuta la denuncia e ritirati tutti i “reperti” raccolti dal denunciante, gli agenti hanno cominciato le loro indagini che come primo successo hanno portato all’identificazione del tipo di autovettura responsabile del danno; si trattava di una Lancia Ypsilon di colore arancione-nero. Ieri mattina (31 maggio) gli agenti jesini, nel percorrere via San Giuseppe, hanno notato in lontananza, ferma in sosta sul viale della Vittoria, un’auto che rispondeva alle caratteristiche di quella ricercata; hanno notato che quella Ypsilon di fronte a loro aveva lo specchietto retrovisore destro infranto e distaccato dalla carrozzeria, oltre a danni alla carrozzeria nella zona del parafango anteriore destro e sulla portiera. I danneggiamenti apparivano visibilmente di recente formazione.

Gli agenti hanno rintracciato ed identificato il conducente dell’auto arancione/nera, invitandolo a presentarsi negli uffici del distaccamento per un confronto e per raccogliere dichiarazioni. Come prima operazione sono stati confrontati i “reperti” in mano della Polstrada con l’auto del convocato riscontrando una piena compatibilità. Di fronte a questa inoppugnabile evidenza il giovane convocato ha raccontato quanto accaduto nella notte del sinistro; secondo quanto dichiarato l’impatto con l’auto in sosta sarebbe avvenuto alle 2,30 del mattino mentre percorreva via Garibaldi; non si sarebbe fermato perché era molto stanco. Una confessione in piena regola, seppure tardiva, visto che è avvenuta due giorni dopo il sinistro. Nei confronti del responsabile del sinistro sono state elevate contravvenzioni per non aver fornito i propri dati identificativi e per aver perso il controllo della sua auto a causa della velocità non adeguata. Non solo, l’uomo dovrà anche provvedere al risarcimento del danno arrecato in via civilistica.

Soddisfazione per l’operazione è stata espressa dal comandante del distaccamento della Polstrada jesina Ispettore superiore Stefano Ortolani che ricorda come, già nei mesi scorsi, i “suoi” uomini riuscirono ad identificare il pirata della strada fuggito dopo aver investito uno scooterista a Santa Maria Nuova.

(s. b.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA