Tag Archivi: manifestazioni

CASTELBELLINO / FESTA DELLA QUERCIA, IL GRANDE TRAGUARDO DEI 30 ANNI

CASTELBELLINO, 23 agosto 2017 – Conto alla rovescia per la Festa della Quercia, il tradizionale appuntamento di fine agosto con il divertimento e la buona cucina che quest’anno raggiunge il grande traguardo dei 30 anni.

Da giovedì (24 agosto) fino a lunedì 28, a Castelbellino Stazione, saranno cinque le giornate tra musica, spettacoli, mercatini, gastronomia ed eventi dislocati lungo il tratto che va da il Parco “Le Querce” a Piazza Kennedy.

Organizzata dalla Pro loco di Castelbellino con il patrocinio e la collaborazione del Comune, la manifestazione abbina un programma ricco di eventi al goloso appuntamento con il Festival degli Gnocchi in piazza, giunto oramai alla sua ottava edizione: saranno oltre un centinaio i volontari della Pro Loco, di tutte le età, impegnati nel laboratorio artigianale degli gnocchi che porta a tavola piatti preparati secondo le ricette tipiche di una volta. Una festa che si fonda sui valori sani e profondi di amicizia, socializzazione, riscoperta e condivisioni delle tradizioni locali.

“Una manifestazione questa che ha avuto una crescita senza uguali in Vallesina – spiega il presidente della Pro Loco Giuliano Tili – La parola d’ordine di questa edizione sarà sempre la stessa: qualità nei servizi, nelle animazioni, nel piatto. Siamo pronti a riattivare il nostro straordinario impegno in questa festa che va ben oltre la semplice sagra: è piuttosto un luogo di comunità. E la Pro Loco è impegno, lavoro, amicizia e senso di cittadinanza”.

Non manca l’interesse per il sociale da parte della Pro Loco di Castelbellino, la cui attività si trasforma in benefici per l’intera comunità: al termine di ogni edizione, infatti, l’associazione è solita destinare parte dei proventi della Festa della Quercia a sostegno di iniziative di solidarietà o realtà benefiche locali.

Si inizia giovedì 24 agosto alle ore 18.00 con l’apertura della “Fiera Mercato Estiva” che, fino a domenica, sarà presente con bancarelle, artigianato, artisti e prodotti tipici. Sarà presente anche uno spazio allestito dall’associazione nazionale Vigili del Fuoco del Corpo nazionale Sez. Provinciale di Ancona con la parete attrezzata di “Pompieropoli”. Alle ore 19.00, parte il Festival degli Gnocchi in Piazza Kennedy, con stand aperti a cena fino a lunedì: tra le novità proposte, gli gnocchi al vegetariano pazzo. Tornano invece quelli tradizionali – all’anatra o al cinghiale – e le ricette più sfiziose: assolutamente da provare gli gnocchi ai gamberetti, zucchine e zafferano. E poi spezzatino di cinghiale, grigliate di carne con filetto di maiale al pepe verde, cresciole di polenta e supertavolozza di bruschette ricche di gusto e colore. Proposte anche per i vegetariani. Giovedì e venerdì, il menù si arricchisce con piatti di pesce. Ci sarà anche la Quercia Street Food con fritture miste.

Giovedì, la serata prosegue con gare di briscola, burraco e bridge. Venerdì, alle ore 21.00, sarà la volta del Gran Ballo delle Querce, con l’orchestra Matrix . Alle ore 21.30, in piazza Kennedy, concerto dei Caiman “Banda Latina” con animazione a cura di Dj Loris.

Sabato si entra nel vivo: dalle ore 17.00 divertimento e attrazioni per bambini con il Paese della Fantasia e, dalle ore 18.00,  giochi a premi con la Ruota della Fortuna. Seguiranno le esibizioni del gruppo hip hop della Palestra Atheneo (ore 20.00) e le esibizioni delle allieve della LG2 Vallesina Twirling (ore 20.30).
Alle ore 21.30, Gran Ballo delle Querce con la Grande Orchestra di Roberto Anselmi mentre, in piazza Kennedy, ci saranno le animazioni di Rupi e Laura di MundoLatino e DJ Loris.

Domenica 27 agosto si inizia alle ore 11.30, con la Messa sotto la Quercia. Dalle ore 17.00, tornano mercatini, animazioni per bambini e la sfilata itinerante della Banda Musicale di Castelbellino. Dalle ore 18.00, al Parco delle Querce, esibizioni della Fantasy Twirling, della scuola di Danza “Danzando” (18.45) e della Golden Twirling Castelbellino (20.30) con la partecipazione di Margherita Rocchetti, medaglia di bronzo agli Europei di Twirling di Maribor.

Mentre alle 21.30, al Parco Le Querce, si svolgerà il Gran Ballo con Ritmo Italiano, in piazza Kennedy, dalle ore 18.00 alle 23.30, si viaggerà indietro nel tempo fino agli anni ’50 con il Giamborì de Castelbellì e le animazioni di Sugar Swing asd, lezioni di ballo gratuito con i Bigodino Pin-Up e, alle ore 21.00, la musica live di The Champs of Rock, vero latinorock americano anni ’50 e ’60. Alle ore 22.00 il Burlesque Show di Roxy Rose e, per finire, Dj Ale Masca. L’organizzazione invita tutti i partecipanti ad intervenire con abiti a tema.

Lunedì 28 agosto gran finale con apertura degli stand gastronomici alle ore 19.00 e cena self service a menù fisso: alle ore 20.00, cena concerto con i Minimed; alle ore 21.30, seguirà la musica live dei Banda Larga, giochi a premi e, fine serata, la straordinaria supertombolata con premi fino a 1000 euro in buoni spesa alimentari. A chiudere la 30esima edizione della Festa della Quercia, la Cocomerata di Mezzanotte e brindisi in piazza per tutti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

LETTERE&OPINIONI/ MAIOLATI, SUCCESSO DELL’AMATRICIANA SOLIDALE AL COLLE CELESTE

MAIOLATI SPONTINI, 23 agosto 2017 – Grande risposta da parte del pubblico per l’“Amatriciana solidale” organizzata nei giorni scorsi al parco Colle Celeste dalla Fondazione Gaspare Spontini e dall’Amministrazione comunale. Un’iniziativa a favore della Casa di riposo del capoluogo collinare, resa inagibile dopo la scossa di terremoto del 30 ottobre 2016 e trasferita alla Casa Paolo VI. L’iniziativa è stata un successo non solo per la grande affluenza di cittadini ma anche per il clima di partecipazione emotiva che l’ha caratterizzata. Il tutto è stato possibile grazie all’opera del presidente della Fondazione Gaspare Spontini, Paolo Perticaroli, di alcuni volontari e di diversi cittadini maiolatesi che si sono adoperati per la riuscita della serata gastronomica a base di Amatriciana e di cous cous preparato da Fatiha (vincitrice del miglior piatto straniero del Comune e residente a Maiolati).

La serata è stata arricchita e allietata da momenti di intrattenimento e spaccati di vita quotidiana del paese. Molto apprezzata la proiezione a cura del tecnico Rai Sandro Borgiani che ha passato in rassegna vecchi filmati della vita maiolatese di un tempo, come pure la musica dell’orchestra Riciclato Band, diretta dal maestro Gianpiero Ruggeri. Ospiti della serata anche i cinque ragazzi di Arquata Scrivia (AL) dell’associazione culturale “Il Germoglio” che hanno fatto tappa a Cupramontana nel percorso a piedi che li porterà ad Arquata del Tronto, oltre ad una delegazione della Pro loco di Arquata del Tronto.

“La serata è stata l’occasione – commenta il vicesindaco Silvia Badiali – per rendere la cittadinanza e anche i turisti, soprattutto romani, che in questi giorni popolano il centro collinare, consapevoli e partecipi dei progetti innovativi che la Fondazione è in procinto di attuare nel settore dell’ospitalità della terza età. La Fondazione può ben costituire un volano per la crescita del capoluogo collinare, sia per ciò che rappresenta dal punto di vista economico-occupazionale che da quello appunto delle proposte sociali che ci permettono di offrire servizi che non perdano mai di vista la dignità, il valore e la bellezza della persona a qualsiasi età”.

L’Amministrazione comunale

MONTE ROBERTO / RICOVERO LAMPO PER IL PARROCO-SCRITTORE DON MAURIZIO FILENI, LA SOLIDARIETÀ DEI PARROCCHIANI: “RIMANDIAMO LA FESTA DEL CROCIFISSO”

Don Maurizio Fileni in ospedale

MONTE ROBERTO, 22 agosto 2017 –  Un malessere che con le ore è cresciuto e alla fine don Maurizio Fileni si è di nuovo ritrovato, venerdì scorso, al pronto soccorso in terapia semintensiva. Adesso il parroco- scrittore (conosciuto in tutta la Vallesina per le sue rappresentazioni teatrali in vernacolo e per diversi saggi) sta meglio, ha lascito la struttura sanitaria ieri mattina, ma se ne deve stare tranquillo, lontano da Monte Roberto e senza tanti pensieri per la testa.

Ovviamente in paese la notizia si è sparsa in un battibaleno, insieme alla decisione che purtroppo quest’anno i paesani di Monte Roberto dovranno rinunciare alla tradizionale festa del Santissimo Crocifisso, come ogni anno in programma per fine agosto.

Tutto o quasi era pronto per il 26 e 27 agosto, come al solito organizzato nei minimi particolari da don Maurizio, e pensare che per questa edizione era prevista la partecipazione dell’Arcivescovo di Loreto, ma, come già detto, nei giorni scorsi, il “don” ha subito un ricovero inaspettato, e i paesani, subito hanno deciso che la festa non andava fatta; saranno rispettate solo le funzioni religiose, e rimandate al prossimo anno quelle folcloristiche e gastronomiche.

Tuttavia il “don” ha voluto rassicurare i suoi fedeli che la festa è solo rimandata. Ma nel frattempo i paesani gli hanno augurato una pronta e veloce guarigione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

JESI / SABATO 26 AGOSTO CORTEO DELLA PACE ORGANIZZATO DALLA COMUNITA’ ISLAMICA LOCALE

JESI, 21 agosto 2017 – Si svolgerà sabato prossimo 26 agosto dall’Arco Clementino a piazza della Repubblica con inizio alle ore 15,30 il Corteo per la Pace organizzato dalla Comunità Islamica di Jesi per dire no a tutti i terrorismi e ogni forma di violenza.

All’indomani dei recenti fatti di Barcellona il Centro Culturale Islamico Al Huda Jesi aveva subito per l’ennesima volta condannato il terrorismo promettendo di organizzare un’iniziativa di pace.

Il presidente Wahbi Youssef della comunità jesina aveva espresso parole di condanna ed invitato tutti ad un momento di riflessione e di preghiera per le  vittime lanciando a tutti i fedeli che si riuniscono nei locali del Centro in via Erbarella un messaggio chiaro di condanna.

L’iniziativa del Centro culturale jesino di sabato prossimo è una dimostrazione della strada che la comunità intende perseguire: “costruire l’identità islamica italiana e raddoppiare gli sforzi per il dialogo; impegnarsi nella vita pubblica e nell’associazionismo; collaborare con le forze dell’ordine”.

e.s.

CUPRA MONTANA / INIZIATIVA DEI COMMERCIANTI, MAXI TAVOLATA IN PIAZZA

CUPRA MONTANA, 19 agosto 2017 – Due giorni durante i quali nella “Capitale del Verdicchio” non ci si potrà di certo annoiare.

Sabato 19 agosto dopo cena o dopo l’apericena, al parco pubblico “Elisa Amatori” si ballerà con la musica degli anni ‘’60/’70/’80 ricordando gli anni della gioventù quando ci si ritrovava al dancing “Il Gatto Verde”  in fondo al Viale della Vittoria, notissimo punto di ritrovo frequentato da giovani locali e provenienti dai paese vicini.

Domenica 20, alle ore 20.00, lungo Piazza Cavour sarà predisposta la classica lunga tavolata per dare il via alla succulenta cena di fine estate curata come ogni anno dal gruppo commercianti cuprensi e per la quale sarà necessario prenotarsi onde evitare di rimanerne fuori. Una cena al fresco serale con cibi genuini, musica, ottimo Verdicchio e l’ospitalità che contraddistingue sempre questi appuntamenti.

(o. g.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CUPRA MONTANA / RUZZOLA IN CONTRADA PALAZZI, TORNA LA CLASSICA DEL MEMORIAL

CUPRA MONTANA, 18 agosto 2017 – Riecco la ruzzola, cioè il Memorial “Galeazzi-Fiorentini-Fiatti” una classica che si svolgerà domenica 20 agosto come ogni anno lungo il tracciato della Contrada Palazzi. Molte le adesioni ricevute dalla Ruzzola Massaccio anche per questa tornata opportunamente organizzata lungo l’arteria periferica con l’impegno di sempre per la soddisfazione di quanti amano questo antico sport.

Il gioco della ruzzola è uno sport popolare molto antico che è arrivato sino ai nostri giorni attraverso il lungo solo della tradizione; è uno sport impegnativo praticato in gare individuali e a squadre ed ha la caratteristica di essere itinerante per ovvie ragioni e secondo il procedere del gioco stesso lungo arterie come quella della Contrada Palazzi dove il traffico è poco marcato.

È senza dubbio uno sport che nel tempo ha subito limitazioni forti per la sua pericolosa velocità che la ruzzola prende durante i lanci, ma anche perché su tale sport o intrattenimento sportivo erano organizzate vere e proprie scommesse clandestine: il gioco della ruzzola oggi è tutelato dalla Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionali e da Enti sportivi internazionali.

(o. g.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

CASTELBELLINO / FESTA DELLA QUERCIA, TORNA IL GOLOSO APPUNTAMENTO CON IL FESTIVAL DEGLI GNOCCHI IN PIAZZA

CASTELBELLINO, 17 agosto 2017 – Fervono a Stazione di Castelbellino i preparativi per la Festa della Quercia, la kermesse che coniuga il divertimento ai sapori della cucina tradizionale. Nota per il goloso abbinamento con il Festival degli Gnocchi in piazza, quest’anno la manifestazione giunge alla 30esima edizione con un programma ancora più ricco: dal 24 al 28 agosto, cinque giornate tra musica, spettacoli, mercatini, gastronomia ed eventi dislocati lungo il tratto che va da il Parco “Le Querce” a Piazza Kennedy.

La Festa della Quercia,  organizzata e promossa dalla Pro Loco di Castelbellino con il patrocinio e la collaborazione del Comune, è uno degli eventi più attesi del calendario estivo, capace di richiamare migliaia di visitatori da tutta la Vallesina. Occasione di divertimento ma anche di socializzazione e di valorizzazione delle tradizioni, con oltre un centinaio di volontari della Pro Loco, di tutte le età, impegnati nel laboratorio artigianale degli gnocchi per  l’8^ edizione del Festival che porta a tavola piatti preparati secondo le ricette tipiche di una volta.

“Una manifestazione questa che ha avuto una crescita senza uguali in Vallesina – spiega il presidente della Pro Loco Giuliano Tili – La parola d’ordine di questa edizione sarà sempre la stessa: qualità nei servizi, nelle animazioni, nel piatto. Siamo pronti a riattivare il nostro straordinario impegno in questa festa che va ben oltre la semplice sagra: è piuttosto un luogo di comunità. E la Pro Loco è impegno, lavoro, amicizia e senso di cittadinanza”.

Non manca l’interesse per il sociale da parte della Pro Loco di Castelbellino, fondata sui valori sani e profondi di amicizia, condivisione e solidarietà e la cui attività si trasforma in benefici per l’intera comunità: al termine di ogni edizione, infatti, l’associazione è solita destinare parte dei proventi della Festa della Quercia a sostegno di iniziative o realtà benefiche locali.

Si inizia giovedì 24 agosto alle ore 18.00 con l’apertura della “Fiera Mercato Estiva” che, fino a domenica, sarà presente con bancarelle, artigianato, artisti e prodotti tipici. Sarà presente anche uno spazio allestito dall’associazione nazionale Vigili del Fuoco del Corpo nazionale Sez. Provinciale di Ancona con la parete attrezzata di “Pompieropoli”. Alle ore 19.00, parte il Festival degli Gnocchi in Piazza Kennedy, con stand aperti a cena fino a lunedì: tra le novità proposte, gli gnocchi al vegetariano pazzo. Tornano invece quelli tradizionali – all’anatra o al cinghiale – e le ricette più sfiziose: assolutamente da provare gli gnocchi ai gamberetti, zucchine e zafferano. E poi spezzatino di cinghiale, grigliate di carne con filetto di maiale al pepe verde, cresciole di polenta e supertavolozza di bruschette ricche di gusto e colore. Proposte anche per i vegetariani. Giovedì e venerdì, il menù si arricchisce con piatti di pesce. Ci sarà anche la Quercia Street Food con fritture miste. Sempre giovedì, la serata prosegue con gare di briscola, burraco e bridge.

Venerdì 25 agosto, alle ore 21.00, sarà la volta del Gran Ballo delle Querce, con l’orchestra Matrix . Alle ore 21.30, in piazza Kennedy, concerto dei Caiman “Banda Latina” con animazione a cura di Dj Loris.

Sabato 26 agosto si entra nel vivo: dalle ore 17.00 divertimento e attrazioni per bambini con il Paese della Fantasia e, dalle ore 18.00,  giochi a premi con la Ruota della Fortuna. Seguiranno le esibizioni del gruppo hip hop della Palestra Atheneo (ore 20.00) e le esibizioni delle allieve della LG2 Vallesina Twirling (ore 20.30).
Alle ore 21.30Gran Ballo delle Querce con la Grande Orchestra di Roberto Anselmi mentre, in piazza Kennedy, ci saranno le animazioni di Rupi e Laura di MundoLatino e DJ Loris.

Domenica 27 agosto si inizia alle ore 11.30, con la Messa sotto la Quercia. Dalle ore 17.00, tornano mercatini, animazioni per bambini e la sfilata itinerante della Banda Musicale di Castelbellino. Dalle ore 18.00, al Parco delle Querce, esibizioni della Fantasy Twirling, della scuola di Danza “Danzando” (18.45) e della Golden Twirling Castelbellino (20.30) con la partecipazione di Margherita Rocchetti, medaglia di bronzo agli Europei di Twirling di Maribor.

Mentre alle 21.30, al Parco Le Querce, si svolgerà il Gran Ballo con Ritmo Italiano, in piazza Kennedy, dalle ore 18.00 alle 23.30, si viaggerà indietro nel tempo fino agli anni ’50 con il Giamborì de Castelbellì e le animazioni di Sugar Swing asd, lezioni di ballo gratuito con i Bigodino Pin-Up e, alle ore 21.00, la musica live di The Champs of Rock, vero latinorock americano anni ’50 e ’60. Alle ore 22.00 il Burlesque Show di Roxy Rose e, per finire, Dj Ale Masca. L’organizzazione invita tutti i partecipanti ad intervenire con abiti a tema.

Lunedì 28 agosto gran finale con apertura degli stand gastronomici alle ore 19.00 e cena self service a menù fisso: alle ore 20.00, cena concerto con i Minimed; alle ore 21.30, seguirà la musica live dei Banda Larga, giochi a premi e, fine serata, la straordinaria supertombolata con premi fino a 1000 euro in buoni spesa alimentari. A chiudere la 30esima edizione della Festa della Quercia, la Cocomerata di Mezzanotte e brindisi in piazza per tutti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CUPRA MONTANA / TORNEO GIOVANILE DI BASEBALL, PASSERELLA PER I FUTURI CAMPIONI

CUPRA MONTANA, 16 agosto 2017 – A vederli questi atleti in “miniatura” non sembrerebbero giocatori di una agguerrita squadra di Mini-baseball e invece, nonostante abbiano tra i 7 e i 10 anni, rappresentano l’orgoglio della Associazione Cuprabaseball.

Con il torneo Città di Cupramontana, rivolto alle categorie giovanili del Minibaseball (nati tra il 2007 ed il 2010), si è chiusa domenica 6 agosto la stagione agonistica del Cupra Baseball che anche quest’anno ha visto protagonisti giovani provenienti da tutta Europa, con  tornei nazionali ed internazionali, distinti per varie fasce di età. La “capitale del Verdicchio” ha ospitato due tornei nazionali under 12 e under 16, dopo il grande successo del Mondial Hit 2016, competizioni alle quali hanno partecipato circa 350 giocatori e oltre 500 tra accompagnatori, allenatori e dirigenti.

In particolare si segnala il grande risultato dell’Under 12 che ha vinto il campionato di categoria ed ha ottenuto un grande successo contro il blasonatissimo Nettuno Baseball, conquistando l’accesso ai play off con inizio il 2 settembre a Frosinone. Il Cupra Baseball, che ha ormai raggiunto il 35° anno di attività, si è arricchito nell’ultimo anno di una nuova compagine di giovanissimi che domenica scorsa, nel torneo amichevole contro il Fermo, ha concluso una stagione di oltre 40 match disputati a livello interregionale indoor, durante il periodo invernale, e outdoor nel magnifico Diamante di via Fonte Ripa a Cupra Montana.

L’Associazione Cupra Baseball ha sempre puntato sul settore giovanile nel quale sono cresciuti campioni di rilievo nazionale ed internazionale, e proprio per questo ha potuto assaporare tanta soddisfazione, grazie anche al contributo di allenatori di primissimo livello cui va il dovuto  riconoscimento: Reinaldo BenitezBrunetti Francisco, Polacchi Cesare, Scarabotti Luca, Cuevas Manuel.

(o. g.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CUPRA MONTANA / PISCINE DESERTE IN ALTA QUOTA, LA “VENEZIA DELLA VALLESINA” NON DECOLLA

CUPRA MONTANA, 14 agosto 2017 – Piscine vuote nel primo week end ferragostano. L’idea di portare in alta collina un paio vasche per far rinfrescare le persone dalle temperature africane, per ora non ha trovato grandi consensi. Solo qualche ragazzino si è presentato in costume nella piazzetta ribattezzata per l’occasione la Venezia della Vallesina ma per il resto nulla. Certo, la pioggia (per quanto poca) ha di fatto riportato i valori su temperature accettabili e di conseguenza la necessità di trovare refrigerio è venuta meno.

Ma se il gran caldo è per ora solo un ricordo, la siccità continua. Ne sanno qualcosa i piccioni del paese che con l’arrivo delle piscine hanno risolto il problema. L’hanno notato i residenti del salotto buono cuprense la sera in cui sono state installate le strutture. L’acqua  di scolo ha formato piccole pozzanghere sul selciato di Piazza IV Novembre dove a notte inoltrata decine e decine di volatili si sono letteralmente catapultati. Insomma, una manna inaspettata e tanto benedetta dai piccioni.

Adesso, dopo il week end, c’è il ponte di Ferragosto per far risalire i numeri delle presenze dell’acqua in alta quota. Perché, alla fine, quell’iniziativa ha un costo…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

APIRO / “TERRANOSTRA”, GRAN GALÀ FINALE CON L’ESIBIZIONE DI TUTTI I GRUPPI OSPITI

APIRO, 14 agosto 2017 – Il Festival internazionale “Terranostra” di Apiro volge a conclusione. Questa sera – lunedì 14 agosto – si tiene il Gran galà del folclore, lo spettacolo più importante e atteso della rassegna. E’ la serata finale in cui i gruppi ospiti si susseguiranno sul palco della pista di pattinaggio (dalle ore 21) per offrire al pubblico il meglio del loro repertorio. Ne verrà fuori, quindi, uno spettacolo magico, unico, capace di regalare grandi emozioni a tutti gli spettatori. Oltre all’associazione Urbanitas di Apiro – che, come noto, organizza il festival assieme al Comune – si esibiscono le formazioni provenienti da Cile, Indonesia, Messico, Russia, Lituania e Ungheria.

Andiamole a conoscere meglio.

I russi del “Kazbek” Folk ensamble arrivano dalla cittadina di Stavropol che si trova nella regione del Caucaso. Questi artisti presentano coreografie spettacolari come lo “scivolare” delle ballerine sulla scena o i duelli dei ballerini con sciabole e coltelli, oltre alle faticosissime danze in punta dei piedi. Danze caratterizzate da un passo – chiamato tzeruli – che è nato per ricordare gli scoscesi pendii dei monti del Caucaso dove gli uomini erano costretti a camminare lungo stretti sentieri in punta dei piedi per non precipitare in qualche burrone. Invece i messicani del “Ballet folclorico del Instituto tecnologico de la Paz” divulgano soprattutto il folclore e l’amore per il territorio della Bassa California del sud, mentre la formazione della Lituania si chiama Folk dance ensemble “Grandinele” e viene dalla città di Panevezys, capoluogo della più grande regione del Paese. Caratteristico lo strumento che accompagna danze e canti lituani: il Kankles. Ricavato solitamente da un unico blocco di legno, ha forma trapezoidale e può avere da 5 a 12 corde.

Quindi ci sono i cileni del “Cinut”, il Conjunto folklorico integracion dell’Università di Tarapacà, con sede nella città di Arica, nel nord del Paese al confine col Perù. Il repertorio del Cile comprende il folclore di una grande regione: dall’altipiano nord fino a Rapa Nui e all’isola di Chiloè. Poi, ecco la “Krida Budaya”, formazione dell’Indonesia che nasce all’interno dell’ateneo più importante della nazione: la Liga Tari Mahasiswa Universitas. Infine, gli ungheresi del Folk ensamble “Bihari Jànos” fanno apprezzare le tradizioni della nazione ai piedi dei monti Carpazi e della nota regione della Transilvania che, fino al 1920, faceva parte del Regno d’Ungheria.

Al termine della serata ci saranno i fuochi d’artificio per uno spettacolo pirotecnico altrettanto imperdibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA