Tag Archivi: moie

MOIE / SAMUELE RAMAZZOTTI SI AGGIUDICA L’OPEN DEL RIVIERA TENNIS A SIROLO

MOIE, 22 giugno 2018 – Samuele Ramazzotti, cresciuto nel Circolo Tennis Moie Sporting Club, ex enfant prodige del tennis italiano che cerca di risalire la china dopo un periodo non certo brillante, si è aggiudicato il bel torneo open della Riviera Tennis Club Sirolo disputata nella rinnovata cornice di 3 campi in terra battuta.

Oltre 80 gli iscritti nel tabellone, che assegnava il 1° Trofeo Città di Sirolo sponsorizzato Mediolanum e Tre Valli, magistralmente diretto dal giudice arbitro Gaetano Morico.

Ramazzotti, classificato 2-4, ha superato  in finale  Riccardo Ghedin, ex numero 222 del ranking mondiale, e primo favorito.

Una finale, peraltro, condizionata nella seconda parte dall’infortunio patito alla schiena da Ghedin, costretto ad abbandonare quando Ramazzotti era in vantaggio per 7-5 e 3-0.

Oltre a Ramazzotti, campione del mondo under 14, ora 19 anni e quindi con ampie possibilità di ritornare alle posizioni che merita, in semifinale sono arrivati 3 giocatori marchigiani classe 1999.

Una menzione particolare per l’anconetano Federico Mazzarini, 2-5, che nei quarti aveva battuto al tie break del terzo set il civitanovese Fabio Mercuri, numero uno del tabellone, battuto poi per 6-2 6-3 dall’esperto Ghedin.

Nell’altra semifinale Ramazzotti aveva superato il maceratese  Tommaso Compagnucci per 6-3 6-1. Nei quarti anche Federico Campana, Daniele Giuliani e Alberto Maria Lombardi.

Premiazioni con il presidente del comitato regionale Fit Emiliano Guzzo.

LETTERE&OPINIONI / IL COMITATO SULLA DISCARICA DI MOIE: “CONFIDIAMO NEL CONSIGLIO DI STATO”

MOIE, 22 giugno 2018 – Sono state fatte segnalazioni agli organi competenti in merito al perdurare della  mancata copertura dei rifiuti conferiti in discarica.

Si precisa  che questa situazione perdura oramai da diverso tempo e la dispersione nell’aria di microparticelle possono solo peggiorare lo stato di salute della popolazione del territorio, stanca della indifferenza dei politici e soprattutto dei sindaci della Vallesina ad eccezione del sindaco di Monte Roberto e Castelbellino.

Si è però fiduciosi che il Consiglio di Stato ponga fine a questo continua volontà di abbancare rifiuti speciali come se non esistessero altre soluzioni, bocciando l’autorizzazione data dalla provincia di Ancona a continuare per anni ancora  a gestire rifiuti speciali pericolosi solo al fine di fare ricavi utili prevalentemente al bilancio del comune di Maiolati Spontini.

Il Comitato difesa diritti civici

MOIE / ‘MAMMADAY’ AL PARCO FLUVIALE: UNA GIORNATA FRA NATURA, SPORT, MUSICA

MOIE, 22 giugno 2018 –  L’associazione Federcasalinghe organizza, in collaborazione con Museika e il patrocinio del Comune, della Provincia, del Coni e dell’associazione nazionale famiglie Domina, il “MammaDay 2018” all’insegna dell’invito “Vieni, cammina con me…”.

L’iniziativa si svolgerà domenica 24 giugno, a partire dalle ore 17,30, a Moie, lungo il parco fluviale dell’Esino.

La giornata, infatti, si struttura come itinerario tra natura, sport, musica e buon cibo lungo la via dei Tesori che costeggia l’Esino.

Il programma della manifestazione prevede, alle ore 17,30, il ritrovo presso la struttura del Museika, , e la partenza per la “Camminata in mezzo al verde”. Alle ore 18,30 è prevista la tavola rotonda su “AlimentAzione: consigli da portare a tavola”, a cura di Letizia Saturni, health-coach e nutrizionista. Alle ore 19,45 la possibilità di chiudere la giornata con un apericena sotto i gazebo messi a disposizione dal Cis presso l’area Museika.

A rallegrare la festa interverrà l’associazione culturale folk “La Damigiana” con il saltarello e gli stornelli marchigiani.

LETTERE&OPINIONI / PORTE APERTE ALLA DISCARICA DI MOIE, VISITA GUIDATA ALLA STRUTTURA

MOIE, 21 giugno 2018 – La Giunta del comune di Maiolati Spontini ha promosso l’iniziativa “Porte aperte alla discarica”, che si svolgerà sabato 23 giugno, dalle ore 10, nell’impianto di via Cornacchia, a Moie.

L’assessore all’ Ambiente Irene Bini aveva già annunciato, nelle scorse settimane, l’intenzione di organizzare un confronto con i cittadini e le autorità locali nel sito, gestito dalla Sogenus, “per fare conoscere direttamente le caratteristiche e il funzionamento dell’impianto attraverso una visita guidata – ha spiegato l’assessore Irene Bini – all’insegna della trasparenza e della condivisione.

L’incontro vedrà la presenza anche dei rappresentanti istituzionali dei Comuni limitrofi, oltre che di tecnici e amministratori maiolatesi”. All’iniziativa sono stati invitati, fra gli altri, i consiglieri comunali di Maiolati Spontini, i sindaci dei Comuni soci della Sogenus, i presidenti di Cis, della Provincia di Ancona, della Sogenus, nonché l’assessore all’Ambiente e il presidente della Commissione Ambiente della Regione Marche.

Alle ore 10 è previsto il ritrovo all’ingresso della discarica in via Cornacchia. Dopo un’illustrazione dello stato attuale e delle prospettive dell’impianto, seguirà la visita all’interno del sito, con la possibilità per i cittadini di fare domande per avere chiarimenti e approfondimenti.

L’iniziativa rientra, dunque, nelle azioni di potenziamento dei canali di informazione con la cittadinanza, con un’attenzione particolare al tema dell’ambiente e dell’impianto di discarica. Un impegno, come l’avvio del servizio Whatsapp, che Irene Bini persegue anche come assessore con delega alla Comunicazione e Partecipazione. Per quanto riguarda il tema del monitoraggio della salute pubblica, inoltre, il sindaco Umberto Domizioli ha promosso l’incontro, alla fine di maggio, fra Arpam, Asur, Ars (l’Agenzia regionale sanitaria della Regione Marche) e Comuni della Media Vallesina per l’avvio di un’indagine sanitaria descrittiva.

L’Amministrazione comunale

LETTERE&OPINIONI / ACU MARCHE E I RIFIUTI SPECIALI NELLA DISCARICA DI MOIE

MOIE, 20 giugno 2018 – L’ACU Marche, secondo quanto constatato, segnala che nel corso di questi mesi i rifiuti speciali sversati nella discarica “La Cornacchia” di Moie non sono stati ricoperti giornalmente come previsto  dal  “CONTRIBUTO ISTRUTTORIO. Prot. ingresso 193417 del 14/11/2016 a firma del Dott. Filonzi del Dipartimento di Prevenzione – SISP – Jesi Via Guerri, 9/11 – 60035 Jesi dove testualmente viene prescritto quanto segue:

“…I rifiuti dovranno essere stoccati provvisoriamente solo all’interno di cassoni chiusi e dovranno inoltre essere evitati imbrattamenti delle superfici per perdite di materiali. La diffusione degli odori dovrà essere tenuta sotto controllo anche mediante il lavaggio periodico delle ruote e delle parti esterne di tutti i mezzi in uscita che hanno trasportato rifiuti e tramite la ricopertura giornaliera dei rifiuti compattati abbancati…”

I rifiuti speciali, come documentano le foto scattate nel corso di questi ultimi mesi, sono stati lasciati   esposti agli agenti atmosferici con conseguente rischio di dispersione nell’ambiente (foto 1 e 2 del mese di aprile e la n. 3, 4,5  scattate domenica 10 giugno 2018).

Ovviamente in data 26.06.2018  in occasione della vostra visita (vedi invito comune Maiolati Prot 6149 del 14_06_2019) alla discarica la Cornacchia  troverete tutto in ordine .

La presente fa seguito ad una nostra precedente segnalazione inviata ad alcuni di voi con PEC che segnalava quanto segue: (vedi foto “via col vento”)

Domenica 29 ottobre 2017, in seguito al forte vento che ha interessato il nostro territorio, nella discarica “La Cornacchia” di Moie si è verificato il sollevamento e lo spostamento di rifiuti dalla vasca, tutt’ora in coltivazione, alla recinzione  che a stento ha trattenuto materiali plastici e di altra natura. ( vedi foto allegata 7).  Come mai il vento ha potuto sollevare e spostare i suddetti rifiuti? Che fine hanno fatto i rifiuti di più piccola pezzatura, frammenti e polveri, che non possono essere trattenuti dalla rete?

Chiediamo la verifica della correttezza del procedimento di interramento, l’esistenza e l’efficacia dei sistemi di mitigazione dell’impatto ambientale previsti nel progetto di innalzamento della vasca approvato dalla Provincia con determina n.  641 e 642 del 07.06.2017  e il controllo del territorio circostante per verificare che non si siano verificati fenomeni di inquinamento.”

Chiediamo, quindi, quali provvedimenti sono stati presi in seguito alla prima segnalazione e invitiamo altresì a verificare, quanto prima, la situazione affinché ciò non si ripeta a tutela della salute dei cittadini. Si ricorda inoltre che la discarica si trova vicinissima ai centri abitati di Moie e Castelbellino (meno di 2 000 m come prescritto dalla legge regionale del 2013) e ad appena 1 100 m dal plesso scolastico di Moie che ospita quasi mille bambini.

Si apprende altresì dalla stampa locale che il comune di Maiolati  ha  avuto un incontro con ARPAM  ASUR ed ARS (Agenzia Regionale Sanitaria) ed i Sindaci del Territorio  della Media Vallesina che ha segnato “……l’inizio dell’iter operativo che porterà , dopo mesi dalla richiesta alla realizzazione dell’approfondimento sanitario sui nostri territori. Adesso i tempi per il primo passo dell’indagine sono definiti: fra gennaio e giugno 2019 arriveranno i risultati che incrociano i dati relativi a mortalità ospedalizzazioni e registro dei tumori regionale. Dati presi per singoli e comparati per un raffronto scientifico con quelli regionali”.

Si dà atto alla Sig.ra  Bini assessore del comune di Maiolati  del buon risultato. Quanto sopra descritto però contrasta fortemente con la delibera del Consiglio di Giunta del Comune  di Maiolati Spontini n.  52 del 22 maggio 2018 nella quale si da pieno mandato alla Sogenus Spa di inoltrare tutta la documentazione necessaria agli organi competenti per  ottenere l’autorizzazione VIA allo “scoperchiamento” della vecchia discarica con la scusa del risanamento ambientale tramite teli in HDPE, procedimento invece a nostro avviso, finalizzato ad inserire altri rifiuti speciali per chissà quanti  anni ancora.

Non sarebbe più   logico sulla base anche del “principio di Precauzione” aspettare l’esito dell’indagine epidemiologica  e della valutazione di impatto sanitario piuttosto che cercare a qualunque costo di continuare ad interrare rifiuti speciali pericolosi?

La popolazione del territorio è stanca  e si opporrà con ogni mezzo al perdurare di questa situazione.

Rimaniamo in attesa di un sollecito riscontro.

Distinti saluti.

Il presidente regionale

Carlo Cardarelli

MOIE / TRIANGOLARE DI CALCIO, MEMORIAL “ALESSANDRO CRISTOFORI” ALLA GUARDIA DI FINANZA

MOIE, 20 giugno 2018 – Giovedì scorso (14 giugno) si è disputata allo stadio “Pierucci” la partita di calcio che ha visto contrapporsi in un triangolare amichevole i Carabinieri, la Guardia di Finanza e la Polizia di Stato, in occasione della settima edizione del Memorial  Alessandro Cristofori (il figlio del Generale Alfredo Cristofori della Guardia Di Finanza di Ancona, scomparso nel 2012).

L’evento è stato organizzato dalla società sportiva Moie Vallesina . “L’appuntamento è diventato una ricorrenza tra gli atleti delle Forze Armate provinciali – spiegano gli organizzatori – all’insegna della sportività, della competizione e dell’amicizia”.

L’edizione 2018 ha visto prevalere la formazione della Guardia di Finanza (guidata dal coach Calogero Vicari), a seguire la squadra dei Carabinieri e della Polizia di Stato.

A premiare le squadre: Antonio Mastrovincenzo Presidente del Consiglio Regionale, il Generale Gianfranco Carrozza Comandante Regionale della Guardia di Finanza, il Dott. Oreste Capocasa  Questore di Ancona, Stefano Caporossi Colonnello Comandante Provinciale dei Carabinieri e il Generale Vincenzo Amendola Comandante Provinciale della Guardia di Finanza.

MOIE / SCOOTER COINVOLTO IN UN INCIDENTE, FERITO AL CARLO URBANI

MOIE, 18 giugno 2018 – Incidente nel primo pomeriggio di oggi lungo la vecchia ss76 all’altezza del centro commerciale Oceano in località Castelplanio.

Una macchina Opel corsa sembra essere entrata in collisione con uno scooter condotta da un giovane di 25 anni di Maiolati.

Prontamente intervenuto il 118 con l’automedica e la Croce Verde che ha provveduto a trasportare il ferito al pronto soccorso del Carlo Urbani.

Sul posto anche l’eliambulanza alzatasi da Torrette.

Sul posto una pattuglia dei carabinieri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

MOIE / CALA IL SIPARIO SUL BRICK BOOK FESTIVAL

MOIE, 15 giugno 2018 – Cala il sipario sul “Brick Book Festival”, la rassegna, nata da un’idea di Alessandro Morbidelli in collaborazione con il Comune di Maiolati Spontini. L’evento, partito lo scorso febbraio, ha proposto appuntamenti mensili fino a questo ultimo incontro, in programma sabato 16 giugno.

Il mattone (brick) è stato unito da un filo rosso al libro (book), legando la materia e la teoria, la struttura e la morale, la forma e la sostanza. Da qui il Mattone Libro, un binomio che ha parlato di concretezza ma anche di cultura.

L’incontro di chiusura avrà come tema “Mattoni di ieri e di oggi, mattoni di memoria” e vedrà la collaborazione della Scuola di design della Poliarte di Ancona. Alle ore 17 è prevista l’apertura della mostra degli elaborati degli studenti dell’ateneo dorico e a seguire ci sarà una tavola rotonda con Giorgio Toccaceli, titolare della ditta 3T Costruzioni edili. Sì, perché il festival consegnerà al Comune di Maiolati Spontini e alla biblioteca La Fornace, sede di tutti gli appuntamenti della rassegna, un “Brick Book”, ossia un punto di lettura all’aperto da installare nei pressi del centro culturale “eFFeMMe23” di Moie. A elaborare i progetti sono stati proprio gli studenti della Poliarte, di cui Morbidelli è docente.

Lunedì 4 giugno l’assessore alla Cultura Sandro Grizi e la bibliotecaria Stefania Romagnoli hanno ascoltato, come componenti della commissione dell’esame finale del corso di laurea in “Design interiore”, le relazioni sui progetti del “Punto di lettura all’aperto”. Lavori che saranno anche oggetto della mostra che si inaugura sabato nel tunnel della biblioteca e che sono al vaglio dell’architetto Petrini, che ha realizzato la struttura nata dal recupero dell’ex fornace di laterizi. Gli studenti hanno dovuto progettare il “Punto di Lettura all’aperto” utilizzando come materiale, per almeno il 23% della volumetria, proprio il mattone. La location per ambientare questi progetti sarà, appunto, l’intorno della biblioteca. “Ecco quindi che la cultura diventerà costruzione un’altra volta – spiega Morbidelli – con una giornata dedicata alla mostra dei progetti dei ragazzi che saranno poi ospitati in una tavola rotonda in cui sarà dato spazio alle loro esperienze e anche a quelle di un rinomato costruttore che da generazioni costruisce con il mattone, titolare della 3T Costruzioni Edili. Un evento che chiude il cerchio, quello del 16 giugno presso la biblioteca La Fornace di Moie, dal valore della cultura a quello della materia intesa come risultato del lavoro delle idee”.

Dopo una kermesse che ha visto tre concerti di musica alternativa, la proiezione di un mediometraggio d’autore, un reading musicale e sette presentazioni letterarie, il Brick Book Festival chiude, quindi, la stagione. E a concludere la serata sarà l’incontro-intervista con Giorgio Toccaceli, in un percorso narrato che attraverserà il tempo, per ribadire ancora una volta l’amore per un elemento costruttivo, il mattone, che tanto caratterizza il nostro territorio e che un tempo era il cuore pulsante della Fornace. Alla tavola rotonda interverrà, oltre a Morbidelli e Toccaceli, anche il docente della Poliarte Nicola Giulietti.

JESI / FORZA UN CONTROLLO DEI CARABINIERI E SCAPPA: BLOCCATO SULLA SS76 ALL’USCITA DI MOIE

JESI, 14 giugno 2018 – Erano da poco passate le ore 15 circa nel pieno centro cittadino di Jesi, un’autovettura di grossa cilindrata forzava un controllo di una pattuglia dei Carabinieri che hanno rischiato di essere investiti. Al volante dell’autovettura un uomo di circa 60 anni, italiano.

Momenti di terrore che sono poi proseguiti a causa di una fuga, pericolosa e ad alta velocità, terminata sulla superstrada SS76 Val d’Esino all’altezza dell’uscita di Moie. Il fuggiasco intercettato dagli uomini del Capitano Simone Vergari, Comandante della compagnia di Jesi, è stato deferito in stato di libertà. All’origine del gesto dell’uomo futili motivi. L’uomo è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale.

Sottoposto all’alcol-test è risultato essere al di sotto della soglia consentita dalla legge.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

TENNIS / TORNEO DI MOIE, PICCOLI CAMPIONI CRESCONO

MOIE, 11 giugno 2018 – Campionati regionali under 11-12 al CT Moie con tanti ragazzi in rampa di lancio.

Quattro i tabelloni in programma, due maschili e due femminili.

Nell’ under 11 maschile successo di Michele Mecarelli dello Janus Academy Fabriano che ha battuto in finale con il punteggio di 6-3 6-2 Danny Stella del CT Porto San Giorgio. In semifinale Mecarelli si era imposto a Matteo Sciahbasi, mentre Stella aveva superato Federico Ercolani. Nei quarti Alessio Marcantognini, Edoardo Dionigi, Paolo Pagliarulo e Riccardo Rosei.

In campo femminile affermazione di Carlotta Bassotti del Circolo Cittadino Jesi, ha nettamente piegato (6-2 6-0) Maria Stella Musarra del Baratoff Pesaro. In semifinale Arianna Silvi e Gloria De Santis.

E passiamo alla categoria under 12. In campo femminile ancora una vittoria di un rappresentante dello Janus Academy Fabriano. Ovvero la 3-5 Francesca Tassi che si è imposta per 6-2 6-3 a Glenda Girini del Circolo Cittadino Jesi. In semifinale si sono fermate Natasha Mihaela Matinga e Valentina Nandi.

In campo maschile a conquistare il titolo regionale è stato Edoardo Principi, 3-5 del Tennis Team Senigallia, che ha battuto in finale Diego Sabbatini del CT Fano con il punteggio di 6-4 6-3. Si sono piazzati in semifinale Denis Mirza (battuto da Principi) e Manuel Mariotti (superato da Sabbatini). Nei quarti di finale Luca Pizzichini, Cristiano Cardinali, Matteo Candelaresi e Federico Fratoni.