Tag Archivi: polizia municipale

CHIARAVALLE / INDIVIDUATO L’ANZIANO CICLISTA COINVOLTO IN UN INVESTIMENTO

CHIARAVALLE, 22 giugno 2018 –  Ha un nome l’anziano ciclista chiaravallese caduto ieri in via Saffi dopo un contatto con una Skoda Octavia condotta da L.P., cinquantenne residente a Morro d’Alba.

L’anziano Leandro B. ha 81 anni ed è di Chiaravalle, è pensionato e vive con la moglie nel quartiere del parco Primo Maggio.

Ha due figli che vivono vicino a lui e che, dopo aver parlato con la madre ieri sera di ritorno dal lavoro, si sono rivolti alle forze di polizia ed hanno raggiunto il reparto di rianimazione dell’ospedale di Torrette dove è ricoverato l’ottantunenne da ieri mattina dopo la caduta rovinosa sull’asfalto di via Saffi, vicino al bar della Torre.

I figli hanno così riconosciuto il padre e gli sono tutt’ora vicini.

Tutti sperano che l’anziano riesca a superare il momento di grave difficoltà e torni a vivere serenamente nella sua casa, circondato dall’affetto dei suoi familiari.

g.f.

CHIARAVALLE / CICLISTA INVESTITO DA UN AUTO, E’ GRAVE

CHIARAVALLE, 21 giugno 2018 – Incidente questa mattina in via Saffi.

Un uomo di oltre settanta anni di Chiaravalle lotta tra la vita e la morte dopo essere stato investito intorno alle 9,20 appunto in via Saffi vicino al bar della Torre da una Skoda Octavia di colore nero condotta da un uomo residente a Morro d’Alba.

L’auto proveniva da Jesi a velocità moderata e appena ha imboccato la via si è trovata di fronte in mezzo alla carreggiata il ciclista che, stando ad alcuni testimoni ed al conducente dell’auto, avrebbe cambiato direzione.

L’anziano ciclista colpito dall’auto è caduto pesantemente a terra battendo violentemente la testa sull’asfalto e procurandosi ferite molto gravi al capo con abbondante fuoruscita di sangue.

Il ferito gridava per il dolore e ha cercato invano di rialzarsi.

Nel frattempo si era già alzata in volo da Torrette l’eliambulanza che è atterrata nel piazzale del vicino ex consorzio agrario.

È giunta sul posto anche un’ambulanza del 118 che ha immediatamente provveduto a soccorrere il ciclista ferito gravemente e lo ha trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Torrette.

Le condizioni dell’uomo sono subito sembrate molto gravi anche in considera dell’abbondante emorragia.

Gianluca Fenucci

 

JESI / DECEDUTA L’INSEGNANTE 84ENNE INVESTITA DA UN FURGONE IN MANOVRA

JESI, 17 giungo 2018 –  È deceduta nel tardo pomeriggio di ieri (poco dopo le 19), Anna De Curtis, l’insegnate 84enne investita intorno alle 14,30 sempre di ieri pomeriggio in via Nicola Di Mastro Antonio, poco distante da via Aldo Moro, da un furgone che faceva retromarcia per uscire dalla via. Sotto choc l’autista del mezzo, in quanto la donna non si sarebbe accorta del furgone che stava facendo manovra per immettersi nel strada.

Subito i soccorsi da parte del 118 e Croce Verde che hanno provveduto a portare la donna gravemente ferita al Carlo Urbani. Dopo i primi accertamenti, considerate le gravità delle ferite riportate, gravissimi politraumi, è stata immediatamente portata al reparto di Terapia Intensiva dello stesso nosocomio.

Anna De Curtis, nubile, molto conosciuta in città, aveva insegnato a Ragioneria.

Sul posto la Polizia Municipale per chiarire la dinamica del fatto.

JESI / INVESTITA DA UN FURGONE, DONNA GRAVE AL CARLO URBANI

JESI, 16 giungo 2018 – Donna anziana di 84 anni investita subito dopo pranzo in via Di Mastro Antonio Nicola una strada non lontana dal nuovo ospedale.

Un furgone che faceva retromarcia per uscire dalla via, l’ha investita senza accorgersene.

Subito i soccorsi da parte del 118 e Croce Verde che hanno provveduto a portare la donna gravemente ferita al Carlo Urbani. Dopo i primi accertamenti, considerate le gravità delle ferite riportate, gravissimi politraumi, nelle ore successive è stata trasferita a Torrette.

Sul posto la Polizia Municipale per chiarire la dinamica del fatto.

JESI / CICLISTA INVESTITO IN VIA PIANDELMEDICO, LE SUE CONDIZIONI SONO DEFINITE SERIE

JESI, 12 giugno 2018 – Ciclista investito stamattina in via Piandelmedico verso le 11:45  all’altezza del vivaio Dottori da un furgone.

Per cause ancora in fase di accertamento da parte della Polizia Municipale intervenuta,  un ciclista di 78 anni è stato investito e trasportato dalla Croce Verde e dal 118 intervenuti al pronto soccorso del Carlo Urbani.

Le sue condizioni sono definite serie.

 

CINGOLI / SCONTRO FRA DUE AUTO, INTERVIENE L’ELIAMBULANZA: FERITO A TORRETTE

CINGOLI, 11 giugno 2018 – Nella giornata di oggi c’è stato un incidente d’auto a Calandrione di Cingoli, nella SP25 che collega il Balcone delle Marche a Macerata.

In prossimità di una curva, due veicoli si sono scontrati di fianco. Uno dei due conducenti, ferito, è stato trasportato a Torrette in eliambulanza.

Alle ore 12.20, nella SP25 Cingolana in località Calandrione, una Land Rover, guidata da un 62enne, si dirigeva verso Cingoli quando ha urtato di fianco il Fiat Scudo del 55enne che andava nella direzione opposta in curva.

Sono subito intervenuti il 118, i vigili del fuoco del distaccamento di Apiro e la Polizia Municipale.

Il conducente della Land Rover è rimasto illeso, mentre il 55enne è stato trasportato in eliambulanza all’Ospedale di Torrette per aver riportato diversi traumi, anche se non è in pericolo di vita.

Giacomo Grasselli

© RIPRODUZIONE RISERVATA

JESI / NUBIFRAGI E DANNI, COLPITA GRAN PARTE DELLA CITTÀ

JESI, 8 giugno 2018 – Interventi sin dalle prime ore di stamattina (8 giugno) per il nubifragio che ha colpito la città.

Tantissime le chiamate ai Vigili Urbani e ai Vigili del Fuoco allertati per strade e scantinati allagati.

Per strada invece operai del comune sono intervenuti tempestivamente alzando le grate dei tombini consentendo cosi il defluire più veloce delle acque piovane. Interventi in varie zone della Città, le più colpite sono state via Roncaglia,Via Fontedamo, Via Bagnatora.

Problemi poi in via Sanzio all’intersezione con via Lotto dove un albero è stato colpito da un fulmine e la zona transennata. Tantissimi i fulmini caduti in zona e anche interruzione per pochi minuti della linea elettrica in alcuni quartieri della città.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

JESI / POLIZIA LOCALE: IN ATTESA DEL COMANDANTE NUOVI AGENTI IN ORGANICO

JESI, 7 giugno 2018 – Gli amministratori cittadini lo avevano annunciato nelle settimane scorse, in questi giorni dalle parole si passa ai fatti.

Da ieri risulta in servizio un nuovo agente della Polizia Locale, un secondo agente inizierà ad operare la prossima settimana.

Due nuove unità che andranno a ricoprire i posti che in questo periodo di vacanza saranno lasciati liberi da coloro che godranno giustamente del periodo di ferie.

“Quattro saranno in tutto le nuove figure previste a breve”, si legge in una nota del Comune, quattro Agenti che porteranno l’organico del Corpo a 30 unità, molto al di sotto di quello considerato necessario per una città come Jesi. In considerazione del territorio e in base alla popolazione gli Agenti comunali dovrebbero essere non meno di 40, invece …. Invece saranno solo 30 e per di più soltanto per un periodo di 5 mesi.

Di questo e di altri problemi legati alla polizia locale se n’è parlato nel corso dell’incontro tra il Sindaco, Massimo Bacci, e la Polizia Locale in occasione del 157° anniversario della fondazione del Corpo a Jesi, A tale incontro erano presenti: il dirigente dei Servizi al Cittadino Mauro Torelli ed il vice comandante la polizia locale, Filippo Peroni.

A conclusione dell’incontro è stata annunciata l’imminente selezione del nuovo comandante del Corpo tra i 22 concorrenti che hanno presentato domanda al concorso bis.

Sedulio Brazzini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

JESI / TAGLIO DEL NASTRO PER LA ROTATORIA DI VIA ANCONA CON LA ZONA INDUSTRIALE

JESI, 6 giugno 2018 – Domani, giovedì 7 giugno, aprirà ufficialmente la rotatoria di via Ancona all’incrocio con la zona industriale di viale Don Battistoni.

Gli uffici tecnici comunali e la polizia locale invitano a prestare attenzione alla nuova viabilità e alla nuova segnaletica.

L’intervento urgente per la costruzione della rotatoria e la modifica alla viabilità, come si ricorderà, è stata resa necessaria per gli innumerevoli incidenti con feriti e, purtroppo, anche morti.

FABRIANO / MOVIDA: ARRIVANO I “CONSIGLI” DEI CITTADINI

20 righe, un modulo da spedire e tempo fino al 15 giugno

 

FABRIANO, 1 giugno 2018 – Una consultazione per collaborare alla nuova disciplina di protezione dell’ambiente urbano e della quiete dei cittadini attraverso regole per il consumo di bevande alcoliche.

Una consultazione dei cittadini nel procedimento di revisione regolamento di polizia municipale collegato alle problematiche della cosiddetta “Movida”.

Quiete pubblica

Spazio quindi alla “creatività” dei cittadini fabrianesi che inizieranno a ragionare in merito ad una questione che ha spaccato la comunità, ha creato dissapori e l’ordinanza contro “l’alcool da asporto” con la sua infinità di polemiche. Non ancora terminate.

Per superare l’ordinanza ecco che l’Amministrazione lancia l’idea di una “consultazione” tra cittadini, per raccogliere consigli e suggerimenti. Per cercare quindi di ascoltare tutte le campane e per trovare – si spera – una sintesi a posizioni nettamente contrapposte.

Revisione del regolamento

Un “documento” da consegnare con regole ben precise: massimo 20 righe, firmato e da recapitare entro le ore 13 di venerdì 15 giugno.

3 i modi ci consegna dei suggerimenti:  a mano presso l’ufficio protocollo (Lunedì, mercoledi e venerdì dalle 9 alle 13 e dal martedì al giovedi dalle 9 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30), spedizione del modello compilato via posta all’indirizzo della sede comunale (Piazzale 26 Settembre 1997 – Palazzo Comunale – 60044 Fabriano) oppure spedizione del modello – compilato e scannerizzato – mediante email all’indirizzo: polizia.municipale@comune.fabriano.an.it .

Ma la revisione del regolamento non sarà solo per la questione “Movida”, ma sarà anche pensato (ma non aperto a consultazione pubblica) per “Migliorare la sicurezza urbana e la qualità della vita; favorire una più serena e pacifica convivenza nell’abitato e permettere più efficaci controlli da parte delle Forze di Polizia presenti sul territorio”.

(s.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA