Tag Archivi: rugby

FABRIANO RUGBY / FINE SETTIMANA DEDICATO ALLE GIOVANILI

FABRIANO, 15 novembre 2017 – Con la prima squadra a “riposo” fino al prossimo dicembre (novembre è da sempre dedicato ai test match della nazionale, quindi niente campionato per i “più grandi”), ecco che la scena ovale viene occupata dai giovanissimi.

Il fine settimana appena trascorso ha visto scendere in campo moltissimi elementi del settore giovanile fabrianese. Sabato dedicato al minirugby, con le under 8, 10 e 12. Appuntamento a Jesi, con oltre 150 ragazzi a sfidarsi sul campo. Ottime le prove dei ragazzi, tra vittorie e qualche sconfitta. Una giornata di festa che per i ragazzi dell’under 8 e 10 è stata anche la prima giornata di “confronto” con i pari età. Il gruppo ha ben impressionato, ed il confronto con le squadre di Ancona, Pesaro, Fano, Pesaro, Senigallia, Recanati e San Lorenzo in campo è stato davvero positivo per tutti.

Il gruppo dei giovani atleti ovali fabrianesi è stato sostenuto da Guido Borri, Alessandro Coscia, Cristiano Coacci, Manuela Borrelli e Francesca Mango.

Under 18, 16 e 14 unite con i pari età jesini: per i più grandi vittoria a tavolino contro il Guardia Martana (che non è scesa in campo), sconfitta onorevole per l’under 16 (Contro il Falconara) con il fabrianese Simone Sciamanna a marcare meta.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO RUGBY / COACH SCIAMANNA: “PUNTIAMO SUI NOSTRI RAGAZZI”

FABRIANO, 9 novembre 2017 – Una vita giocando in mischia. Tra Jesi e Fabriano. Una vita sul campo da rugby cercando di vincere ogni contatto con gli avversari prima, e cercando di consolidare la storia del Fabriano Rugby poi. Prima in campo e poi a bordo campo. Come allenatore. Prima squadra e poi Under, ed oggi i ragazzi al di sotto dei 16 anni. Coach Alberto Sciamanna racconta un passaggio complesso, che sarà importante per lo sviluppo della nuova spina dorsale del Fabriano Rugby.

“Giocare in Under 16 è davvero complesso – spiega Coach Sciamanna – appena si entra nella nuova categoria ci sono subito da affrontare le differenze. E poi cambiano le regole: la mischia spinge davvero e tutto il gioco diventa più fisico. Ma una volta capite le nuove dinamiche, una volta raggiunta una maggiore sicurezza allora vedi la crescita dei ragazzi. La vedi soprattutto nella qualità delle giocate”.

Parla con orgoglio dei suoi ragazzi Coach Sciamanna, sottolineando l’impegno che i giovani rugbisti mettono anche nell’impegno scolastico. “Sicuramente è un periodo di passaggio dove molti cambiamenti  possono avvenire nel giro di pochissimi giorni – osserva – ma i ragazzi sono davvero determinati”.

Il gruppo della Under 16 è attualmente aggregato a quello dei ragazzi del Rugby Jesi, e Coach Sciamanna osserva con piacere questa possibilità. “Facciamo 3 allenamenti a settimana – racconta – a volte a Jesi a volte sul nostro campo. Siamo un buon numero e questo favorisce il nostro percorso di crescita. Così come il confronto tra noi allenatori non può che farci bene. Oltre alla crescita dei ragazzi c’è anche la crescita degli allenatori che assorbono conoscenze da quelli che arrivano da realtà più strutturate”

“Si vedono i primi frutti di un lavoro importante fatto sulle giovanili. Ora andiamo avanti su questa strada e miglioriamola”.

(Saverio Spadavecchia)

saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

FABRIANO RUGBY / LE UNDER FANNO IL PIENO DI VITTORIE

FABRIANO, 8 novembre 2017 – Fine settimana di trionfi per i giovani del Fabriano Rugby. Under 14 dominatrice in casa e Under 16 e 18 (accorpata al Rugby Jesi) a vincere tra Marche ed Umbria.

Molto positiva la prova dei giovani rugbisti allenati da Coach Lombardi, che hanno regolato a domicilio le compagini di Macerata ed Ancona. Una giornata – quella di domenica – dove l’impatto dei piccoli fabbri è stato troppo forte da reggere per i pur volenterosi ospiti. Vittorie nette ed un gioco in costante crescita per quello che tra qualche anno si trasformerà nel futuro della prima squadra.

Molto bene l’under 16, che ha regolato sotto il diluvio umbro gli Sparvieri. 24 a 15 il risultato a favore di Jesi, dove protagonisti sono stati i ragazzi allenati da Coach Sciamanna. Under 18: vittoria netta. 59 a 0 a domicilio contro Ancona.

Sabato prima uscita del minirugby (fascia d’età  under 8, 10 e 12) a Jesi sul campo “Latini”. Domenica le under 16 e 18 torneranno in campo con i compagni di squadra di Jesi.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

RUGBY SERIE C / SUCCESSO NETTO DELLA FORMAZIONE JESINA SUL FANO

 RUGBY JESI 1970 – FANO RUGBY 32-3 
JESI, 6 novembre  2017 – Prima di ritorno del campionato di serie C e Jesi batte nettamente Fano.
 
Il commento di Lorenzo Cappuccini, rientrato in squadra dopo una prolungata assenza per infortunio: “Sono molto felice perché tornare a giocare mi mancava davvero tanto, anche se non sono ancora al 100% della forma.. avrei dovuto aspettare ancora qualche settimana ma ho accelerato. Ora ci sarà un mese senza partite e continuerò con il recupero. La partita è andata bene, siamo stati abili nel giocare palla alla mano nonostante fosse scivolosissima per la pioggia. Dobbiamo lavorare molto per evitare i troppi falli che poi ci penalizzano in partita..e queste settimane saranno utilissime”. 
Prossimo impegno  a San Benedetto, il 3 dicembre.
Intanto giovedì 9 novembre saranno presentati presso la club house del rugby Jesi in via Mazzangrugno in una apposita organizzata conferenza stampa Ernesto Ballarini e Marco De Rossi figure tecniche di rilievo internazionali quest’anno a Jesi.
 
 
RUGBYJESI 1970: Feliciani,Ramazzotti, Piccinini, Cappuccini, Marinelli, Pulita, Scalini, Filippini, Loccioni, Sandroni, Compagnucci, Albani, Paparelli, Piergirolami, Bruciaferri E. Pompozzi, Silvi, Bimbo, Fagioli, Frick, Mercuri

RUGBY JESI / TERZA VITTORIA CONSECUTIVA, MA NON E’ STATO FACILE

Rugby Jesi – Polisportiva Abruzzo  34-32

JESI, 15 ottobre 2017 – Ancora un impegno casalingo per il rugby Jesi impegnato nel campionato di Serie C.

Al Latini ospite la Polisportiva Abruzzo.

Gli abruzzesi avevano perso la prima partita in casa dell’Unione San Benedetto poi domenica scorsa in casa avevano vinto il derby contro il Gran Sasso tanto che si sono presentati a Jesi con 4 punti in classifica generale.

Jesi ha vinto ed anche meritatamente dopo una bella e concreta rimonta ma non è stato facile. Punteggio finale 34-32, primo tempo 15-26

RUGBY JESI / ESORDIO VINCENTE, I LEONCELLI VINCONO A FANO

FANO RUGBY – RUGBY JESI 70      13-31

 

JESI, 2 ottobre 2017 – Il rugby Jesi vince con merito e convinzione la prima di campionato a Fano e mister Fagioli si lascia andare giustamente ad un commento positivo: “Ottime prestazioni e tanta maturità da parte di tutti”. Pur non in formazione al completo i leoncelli hanno saputo interpretare al meglio la gara facendo la partita e le mete sono arrivate archiviando, come alla vigilia si puntava, i  primi punti in campionato. Ancora Fagioli: “queste partite è un attimo perderle, senza contare che fuori casa non è mai facile, ma abbiamo espresso un buon gioco, ordinato e veloce, e questo fattore ci ha premiato. Ottime prestazioni da parte di tutti e tanta maturità”.

Prossimo turno domenica 8 ottobre al Latini: Rugby Jesi – UR San Benedetto

Altri risultati della prima giornata: Gran Sasso – Banca Macerata 24-8; UR S. Benedetto – Abruzzo 25-17

 

 

FABRIANO RUGBY / PRIMA DI CAMPIONATO AMARA, MA LA SQUADRA C’È

FABRIANO, 2 ottobre 2017 – Parte con una sconfitta la stagione 2017/18 del Fabriano Rugby, sconfitto a domicilio dal Guardia Martana. Una partita impegnativa, subito in salita dopo 7 minuti con già due mete messe a referto dagli ospiti. Una partenza bruciante per il Guardia Martana, che non ha messo ko i fabrianesi in grado di reagire ed iniziare a costruire gioco.

Inizia finalmente a macinare gioco il Fabriano Rugby, che sfrutta l’asse costruito tra mediano di apertura e seconde linee con lo scopo di iniziare a scardinare una difesa attenta. Dopo minuti di intensa pressione ed alcune fasi a pochi metri dalla linea di meta ecco che finalmente la ruota gira a favore dei padroni di casa: mischia rubata e fuga solitaria all’ala di Ramdoro. Meta. A segno anche il neo capitano Alessandro Lombardi con la trasformazione 7 a 12.

Messi a referto i primi punti della stagione, il quindici fabrianese sente di poter “mordere” l’avversario e prosegue la pressione ma Alessio Batini (numero 8 e capitano ospite) buca la rete difensiva fabrianese con un calcio a scavalcare e vola verso il centro dei pali. Meta ospite trasformata poi da Mocanu. 7 a 19 e fine primo tempo.

Secondi 40 minuti di vera e propria battaglia, con le due squadre ad annullarsi nonostante alcune pericolose incursioni fabrianesi a pochi passi dalla linea di meta. Poche le occasioni concesse agli ospiti, che hanno scavato il solco definitivo con una punizione segnata a poco più di 5 minuti dal fischio finale.

Ultimi minuti di pura battaglia, con i fabrianesi (nel frattempo ridotti in 14 per un giallo) a caccia delle seconda meta di giornata. Nonostante l’inferiorità numerica i fabrianesi non hanno mollato la presa, e sono andati in meta aprendo il gioco con velocità e concretezza. Percussione del subentrato Morichelli che apre a Ramadoro, che vola verso la linea di meta evitando anche un placcaggio alto. Corta di millimetri la trasformazione di Pirliteanu. Il risultato finale si ferma al 12 a 22 per gli ospiti.

Nonostante la sconfitta una prestazione positiva per il Fabriano Rugby, che ha messo in campo dal primo minuti ben 5 under 20 mentre altri due erano a disposizione in panchina.

Domenica prossima prima trasferta: destinazione Perugia.

Così in campo

Fabriano Rugby: Michelangeli, Coniguardi, Coscia, Lombardi, Ramadoro, Pirliteanu, Testa, Capalti, Home, Mobbili, Tartarelli, Nigro, Smargiassi, Battistoni e Tola.

A disposizione: Morichelli, Ragni, Santini, Maccari, Centraco, De Sia e Cernicchi.

Allenatore: Ragni.

 

Guardia Martana Rugby: Berrettoni, Boschetti, Lucaroni, Mocanu, Nucciarelli, Paradisi, Proietti, Batini, D’Alba, Palazzari, Falchetti, Ciavola, Ranchicchio, Marinelli, Macorrej.

A disposizione: Ligi, Raica, Varasi e Ameti.

Allenatore: Calzolari.

 

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

RUGBY JESI / A NICOLA PULITA LA FASCIA DI CAPITANO

JESI,  6 settembre 2017 – Nicola Pulita sarà il capitano del rugby Jesi nel prossimo campionato di serie C: prende il posto di Matteo Albani. In una lunga intervista pubblicata sul sito ufficiale del club leoncello Pulita parla di ‘fiducia già recuperata’ da parte di tutti dopo l’amara stagione scorsa conclusa con la retrocessione nella categoria inferiore.

Nicola, fratello di Emanuele (ex giocatore oggi impegnato all’interno della società), 29 anni quasi tutti passati con in mano la palla ovale, alla sua decima stagione con la prima squadra,  sarà il leader in campo di una formazione che ha appena approvato un nuovo progetto tecnico triennale.

Sulla stagione che va ad iniziare Pulita ha dichiarato: ““Due stagioni fa perdemmo solo una partita, l’ultima di campionato. Questa stagione sarà totalmente diversa, le squadre di allora si sono rinforzate. Per questo ho già detto ai compagni che dobbiamo essere ancora più concentrati, le altre squadre ci vedono come le favorite, appena retrocesse dalla B, ci daranno del filo da torcere. Non dobbiamo abbassare la concentrazione e pensare che sarà una passeggiata, saranno delle battaglie perciò testa bassa e lavorare, affrontando ogni partita dando il 110 per cento, per centrare l’obiettivo stagionale, il ritorno in serie B”.

Comunque la fiducia per far bene è massima: “C’è molta fiducia – conferma il capitano – sia nei miei confronti sia nei confronti del futuro sportivo di questa squadra. Lavoreremo in campo per recuperare la fiducia nel gioco e risolvere i problemi tecnico tattici che ci hanno penalizzato l’anno scorso. Buone risposte sono arrivate già da questo avvio di preparazione e sono rimasto colpito dal buon gioco espresso in amicevole. Ci siamo divertiti fornendo una buona prestazione, ora c’è solo da lavorare”.

E sicuramente iniziare a vincere quando le gare conteranno….

e.s.

RUGBY JESI / DOMENICA TEST MATCH CONTRO IL ROMAGNA

JESI, 30 agosto 2017 – Sta per iniziare la nuova stagione del rugby Jesi dopo la retrocessione dello scorso anno dalla serie B.

Domenica prossima infatti al campo Latini di via Mazzangrugno alle ore 16 test match con il Romagna che era stata l’ultima avversaria lo scorso campionato dei leoncelli.

Dopo oltre 40 giorni di preparazione si gioca. “Al contrario della scorsa stagione -sostiene coach Marfiano Fagioli – abbiamo iniziato a lavorare già da luglio sulla parte atletica, poi i ragazzi hanno sostenuto un allenamento tecnico intensivo e questo primo test ci farà capire a che punto siamo“.

La serie C sarà competitiva ed interessante. La squadra è al completo ed oltre ai ritorni di Peppe Grassetti e di Antonio Rea, ormai ripresi dai rispettivi infortuni c’è quello di Marco Cardinali, che rientra nella rosa dopo l’esperienza bolognese come arbitro.  L’unica partenza che si registra è quella di Pierapoli: il talento argentino è approdato a Pesaro in serie B.

Gli impegni precampionato proseguiranno con un triangolare a Ravenna per un Memorial, poi l’ultimo impegno in amichevole col Fano.

Il 1 ottobre l’avvio di stagione ufficiale. Jesi è inserita nel Girone E, pool 2: Rugby Jesi 1970, UR San Benedetto, Banca Macerata Rugby, Fano Rugby, Abruzzo Rugby, Gran Sasso Rugby.

e.s.

FABRIANO / LA GRANDE FESTA OVALE, IL FABRIANO RUGBY SALUTA LA STAGIONE 2016/17

FABRIANO, 28 maggio 2017 – Si conclude con una festa in famiglia la stagione 2016/2017 del Fabriano Rugby. Tante le soddisfazioni per la varie under, cresciute di numero ed in qualità, così come tante le difficoltà della prima squadra placcata da infortuni ed avversari competitivi e battaglieri.

Festa dicevamo, svolta ieri (27 maggio) presso il campo sportivo del Borgo. Giovani, senior e old a sfidarsi a turno sul rettangolo verde con le grandi “H” che si allungano verso l’infinito.

Ospiti della giornata la squada Old del Rugby Jesi, che si è messa in gioco confrontandosi con i padroni di casa (sempre Old) tra placcaggi, mischie no contest e fughe a perdifiato verso la linea di meta.

E poi, dopo la fine dell ostilità tra le Old, ecco la squadra senior con buona parte delle giovanili subito in campo per iniziare ad “assaggiare” il clima della prima squadra.

Una festa, niente di meno, conclusa con terzo tempo lunghissimo, un arrivederci alla prossima partita con obbiettivo la prossima stagione.

(saverio.spadavecchia@qdmnotizie.it)
© RIPRODUZIONE RISERVATA