Tag Archivi: teatro

CASTELBELLINO / CUCINA E VERNACOLO NELLA FRAZIONE DI SCORCELLETTI

CASTELBELLINO, 3 agosto 2017  – Il circolo ricreativo Scorcelletti festeggia il successo riscosso dalla kermesse “Musica Mercato & Festa del Pesce“: tanto pubblico e partecipazione in questa appena conclusa decima edizione, grazie ad attrattive di ottimo livello abbinate ad una cucina di alta qualità. E non c’è modo migliore di festeggiare in compagnia se non a tavola: venerdì 4 agosto, presso i giardini di Scorcelletti, si svolgerà la cena sociale, aperta a tutti, anche ai non soci, con piatti tipici a base d’oca. Per info e prenotazioni: 338 8143319.

Nel week end parte la rassegna teatrale Scorcelletti in Piazza, iniziativa del circolo ricreativo con il contributo e patrocinio del Comune di Castelbellino.

Venerdì 5 agosto, alle ore 21, è tempo di ridere con l’allegria della Compagnia di Teatro Amatoriale El Passì e la commedia brillante in due atti “Ma lia a lù… que j’era?” in dialetto jesino, scritta da Maurizio Gironi.

Sabato 6 agosto, appuntamento invece con la simpatia della compagnia teatrale La Mistiganza e la commedia in vernacolo jesino in due atti scritta da Claudio CorinaldesiE’ bella ma non balla“. Ingresso gratuito, con possibilità di cenare durante le due serate.

MAIOLATI / AL PARCO PUBBLICO “ANCHE LA NOTTE È CELESTE” CON “LA GABBIANELLA E IL GATTO”

MAIOLATI, 31 luglio 2017 – Prosegue la rassegna “Anche la notte è celeste” nel suggestivo scenario del Parco Colle Celeste di Maiolati Spontini. Gli spettacoli sono inseriti nel calendario estivo organizzato dal Comune e dalla Pro loco, insieme ad enti e associazioni locali, nei principali luoghi di incontro del capoluogo e della cittadina di Moie.

Il teatro sotto le stelle, a cura della Fita, Teatro Amatori, prevede altre due rappresentazioni. È dedicata ai ragazzi quella del 3 agosto (ore 21), con il Gruppo Arco Fermano che presenta “La gabbianella e il gatto”, mentre il 10 agosto la compagnia Recremisi va in scena con “Pronti a tutto” (biglietti 8 euro per gli adulti e 5 per i bambini).

Da qualche settimana all’interno del Colle funziona anche un ristorante-bar, nella struttura data in gestione dal Comune tramite un bando di gara. Il locale sorge proprio nel viale di ingresso dello splendido parco. L’ex casa del custode è tornata, quindi, ad essere un luogo di ritrovo e un punto di aggregazione, dove consumare non solo piatti tradizionali ma anche aperitivi e gelati.

JESI / TEATRO PER ARQUATA: “IL SORRISO DELLA SPERANZA” AL CIRCOLO CITTADINO

JESI, 22 luglio 2017 – Prende il via questa sera, sabato 22 luglio, alle ore 21,00, nel Salone del Circolo Cittadino il ciclo teatrale denominato: “Il Sorriso della speranza” che si animerà con la prima rappresentazione “Questa è la vita” da parte del Teatro Club Gubinelli; una iniziativa finalizzata a raccogliere fondi da destinare ai terremotati di Arquata del Tronto. La serie di spettacoli, anche in vernacolo,  si deve alla Federazione Italiana Teatro Amatoriale (FITA) di Jesi, in collaborazione con l’Associazione Res Humanae, lo stesso Circolo Cittadino e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Jesi.  Quattro le compagnie che hanno aderito al progetto, il 28 luglio sarà la volta della “Compagnia Dell’Arco Fermano” che presenterà “Prospero, Felice e Gioconda”. Arriviamo al 4 agosto quando sarà in scena la Compagnia “I Cumediant” impegnati nel proporre al pubblico “Canoli e bigné”. Chiusura della manifestazione l’11 agosto, sempre alla stessa ora, vale a dire alle 21,00. Toccherà alla Compagnia “Quinta Dimensione” ‘recitare’ la parola fine con la rappresentazione  de “L’appartamentu novu”.

Quattro serata per fare quattro risate e, al tempo stesso, sostenere coloro che si stanno adoperando per la raccolta di fondi, anche attraverso iniziative di questo genere. A proposito di denaro diciamo che l’ingresso al Circolo Cittadino per assistere agli spettacoli è stato fissato in 10 euro per gli adulti e 6 per i ragazzi fino a 12 anni di età.

Successo per la trasferta di solidarietà a Montemonaco

Il 16 luglio scorso una delegazione di circa cento persone provenienti da Jesi si è recata a Montemonaco per sostenere la locale compagnia teatrale Peranna, che dopo gli eventi sismici ha scelto di portare avanti comunque la sua attività. Anche in questo caso sono stati raccolti fondi da destinare alle famiglie locali e alla comunità di Arquata del Tronto.

(s. b.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

JESI / SPETTACOLI TEATRALI DI SOLIDARIETÀ, FONDI A FAVORE DELLA COMUNITÀ DI ARQUATA DEL TRONTO

JESI, 7 luglio 2017 – Quattro spettacoli teatrali per incrementare i fondi a favore dei terremotati di Arquata del Tronto. È quanto propone la Federazione Italiana Teatro Amatoriale (FITA) di Jesi in collaborazione con Res Humanae, Circolo Cittadino e assessorato alla cultura. L’iniziativa avrà inizio nella serata del 21 luglio quando “Il sorriso della speranza” (questo il titolo della manifestazione) si animerà con la rappresentazione di “Questa è la vita” da parte del Teatro Club Gubinelli. Il salone del Circolo Cittadino riceverà la seconda compagnia di teatro amatoriale il 28 luglio; protagonista della serata la Compagnia dell’Arco Fermano che proporrà la visione di “Prospero, felice e Gioconda”. Il venerdì successivo, 4 agosto, sarà la volta della Compagnia I Cumediant impegnati in “Canoli e bignè”. Chiuderà la rassegna la compagnia Quinta Dimensione che l’11 agosto rappresenterà “L’appartamentu novu ”.

Stante la finalità dell’iniziativa, l’ingresso alla quattro recite sarà a pagamento; il costo dei biglietti è stato stabilito in 10 euro per gli adulti e 6 euro per i ragazzi fino a 12 anni di età.

Quelle in programma nelle prossime settimane al Circolo Cittadino, però, non sono le uniche iniziative promosse per sostenere la raccolta fondi pro Arquata del Tronto (località scelta dal Comune di Jesi quale destinataria delle offerte ricevute); gli stessi promotori di questa rassegna di teatro dialettale, infatti, saranno protagonisti di un altro evento che già nelle premesse ha riscosso successo. In cosa consiste? Presto detto. Il 16 luglio prossimo partirà da Jesi un pullman con oltre 50 viaggiatori che si recheranno a Montemonaco dove la locale compagnia teatrale presenterà uno spettacolo. Anche in questo caso saranno raccolti fondi da destinare ad Arquata. Ma non è tutto. La carovana degli jesini si fermerà in loco per una visita al territorio e per il pranzo che sarà consumato nell’unico ristorante operativo della zona. Il costo della trasferta (tutto compreso) è di 40 euro, un prezzo che non ha impressionato chi ha ritenuto necessario stare vicino alle popolazioni colpite dal sisma del mesi scorsi.

Alla conferenza stampa di presentazione degli eventi  hanno partecipato: l’assessore Luca Butini, la signora Federica Bernardini Cirilli e l’attore dialettale e no Dante Ricci.

(sedulio.brazzini@qdmnotizie.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

JESI / AMBARABA’: FESTIVAL DEI BURATTINI, MARIONETTE E TEATRO DI FIGURA

JESI, 6 luglio 2017 –  Dopo il debutto a Brugnetto di Trecastelli con “Cappuccetto Rosso”,  “Le storie nell’armadio” presentato a Corinaldo il 3 luglio e il nuovo appuntamento odierno (inizio ore 21,30)a Brugnetto di Trecastelli con il “Mengone Torcicolli alla Ribalta!”, la XIX edizione del “Festival di Burattini, Marionette e Teatro di figura” entra nel vivo.

L’iniziativa, che coinvolge ben  8 Comuni, si articolerà in 28 appuntamenti complessivi e proporrà le esibizioni di gruppi artistici sotto il titolo unico di “Ambarabà”.

Alla conferenza stampa di presentazione, presieduta dall’assessore alla cultura del Comune di Jesi, Luca Butini, presenti: il Sindaco e l’assessore alla cultura del Comune di Corinaldo, Matteo Principi e Giorgia Fabri, oltre all’assessore alla cultura del Comune di Serra San Quirico, Gloria Paciarotti, era presente il Direttore artistico dell’Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata (ATGTP), Francesco Mattioni che ha parlato del ruolo educativo delle rappresentazioni, degli spettacoli coinvolgenti l’intera famiglia. Mattioni ha anche ringraziato Butini per il ruolo svolto dal Comune di Jesi in questa nuova edizione di Ambarabà, anticipando che a Jesi è stato scelto il Campo Boario come luogo per le rappresentazioni di due eventi: il primo in programma il 17 luglio prossimo alle 21,30 quando il Teatro del Drago presenterà “Il grande trionfo di fagiolino”; nel secondo, anche questo alle ore 21,30, la stessa ATGTP presenterà “Gran circo dei Burattini”.

Entrambi gli spettacoli saranno ad ingresso gratuito, non altrettanto avverrà per molti di quelli in programma nei vari centri coinvolti (Chiaravalle, Corinaldo, Osimo, Santa Maria Nuova, Senigallia, Serra San Quirico e Trecastelli).

Dei 28 titoli in programma ben 9 saranno rappresentati a Senigallia nel Cortile della Scuola Pascoli, fatta eccezione per la rappresentazione del 7 agosto (Sea parade – Parata del mare) che sarà ambientata nel centro storico cittadino. Sulla spiaggia di velluto si inizia l’11 e 12 luglio per poi riprendere il 7 agosto e proseguire l’8, il 9, il 10, il 16, il 17 ed il 18 dello stesso mese alle ore 21,30.

L’altra particolarità di Ambarabà  è il “matrimonio” con “Il paese dei balocchi” di Serra San Quirico; qui, nell’Arena Teatro, saranno proposti tre titoli del cartellone nelle serate del 21, 22 e 23 luglio; gli spettacoli inizieranno alle 21,30, ma fin dalle ore 17 saranno attivati dei giochi per bambini di età diversa e attrazioni per i grandi, ai quali si propone di rimanere a cena nel centro del paese.

Chi fosse interessato a conoscere nel dettaglio il programma di Ambarabà può collegarsi al sito www.atgtp.it

sedulio.brazzini@qdmnotizie.it

CUPRA MONTANA / CHIOSTRO DI SAN LORENZO, “SHAKESPEARE LANDIA. VIAGGIO FANTASTICO SULLE ALI DELLA FOLLIA”

CUPRA MONTANA, 5 luglio 2017 – Con il sostegno del Comune di Cupra Montana in collaborazione con l’Accademia del Sarmento, il laboratorio teatral-mente, metterà in scena “Shakespeare Landia. viaggio fantastico sulle Ali della Follia”, uno spettacolo ideato e diretto da MariaRosa Milani, che si terrà nel Chiostro di San Lorenzo giovedì 6 luglio, alle ore 21. Gli attori del laboratorio teatral-mente sono: Ilde Bocci; Edoardo Cardinali; Pamela Ciattaglia; Graziella Di Domenico; Elena Gregori; Rosa Lamura; Erika Morici; Cinzia Pietrelli; Roberta Pigliapoco; Maria Ricci; Renato Rosati; Stefania Sorana. Partecipazioni speciali all’appuntamento teatrale Lesley Holmes, Angela, Bianca, Lisa, Sachin, Vittoria; i costumi sono di MariaRosa Milani, la segretaria di produzione Iris Tosi e l’assistente di regia Marco Pezzoli.

LETTERE&OPINIONI / TEATRO E SCUOLA, SINERGIA DI ALTISSIMO VALORE

MOIE, 8 giugno 2017 – Musica, fiabe e storie: una scuola di umanità per spiccare il volo con le emozioni e per scoprire forze preziose con cui affrontare le difficoltà.

Ha aperto sipario la XVII Rassegna Teatrale dell’Istituto Comprensivo “Carlo Urbani” di Moie con il patrocinio dei Comuni di Maiolati Spontini, Castelplanio, Poggio San Marcello: fino al 13 giugno oltre mille alunni delle otto scuole dell’infanzia, primarie e secondarie saranno coinvolti in performance teatrali e musicali per incontrare famiglie, territorio, associazioni.

Si è iniziato giovedì 1 giugno alle ore 18.30 con il primo appuntamento di incontri musicali al Teatro Comunale “G. Spontini” di Maiolati: l’Orchestra di primo livello dell’Indirizzo Musicale e le classi quinte dell’Istituto presentano Progetto continuità musica. Alle 21 il Concerto di fine anno scolastico con le orchestre di secondo e terzo livello, la premiazione dei vincitori della Borsa di studio “N. Coloccini” e l’iniziativa di solidarietà Progetto Pro Dubbo-Associazione AICU. Sempre al teatro “Spontini”  tre serate proposte dalla scuola primaria M.L.King di Moie, con inizio alle ore 21. Il 5 giugno E…si canta: (4 A-C,), Emozioniamoci (1 A-C) e Terremoter (4 B); il 6 giugno Tutti frutti (1 B), Per colpa di una matita (2 A-C) e In rete è meglio! (2 B). Doppio appuntamento il 7 giugno: alle 18.30 E il mondo va (3 B); alle 21 Occhio Pinocchio (3 D) e Il Carnevale degli animali (3 A-C).

Festa di fine anno scolastico per la Scuola Secondaria E. Fermi di Castelplanio: il 3 giugno alle 16 nei locali della scuola, con la presentazione dei lavori realizzati e canti sul Progetto Legalità, premiazione del torneo di calcetto e momento di convivialità.

Alla Sala Polivalente “Luciano Pittori” di Castelplanio, inizio alle 21, la scuola primaria A. Frank di Macine ha presentato il 5 giugno: Cappuccetto… attenti al lupo! (2 A), Ho visto un… re! (2 B) e L’Odissea, fra passato e presente (4 A). Il 6 giugno: Un bambino… che cos’è? (1 A-B) e Un gigante per amico (3 A-B).Nel corso della serata il ringraziamento all’Associazione Diletta Onlus per l’impegno a favore della scuola. E il 7 giugno alle 21 il Teatro Comunale di Poggio San Marcello ha ospitato la scuola primaria G. Leopardi con Indovina chi viene a cena. Due i momenti di festa per la scuola dell’infanzia G. Rodari di Moie, nella propria sede alle 18.30: il 31 maggio con i bambini di 5 anni in Viva Pinocchio e il 5 giugno con i piccoli di 3 e 4 anni in Da burattino a bambino e Viva Pinocchio.

Il 10 giugno sarà la volta della scuola dell’infanzia H.C.Andersen di Macine: alle 17.00 Tutti a scuola con Pinocchio (bambini di 3 anni) e alle ore 18 Con Pinocchio nel paese dei diritti (bambini di 4 e 5 anni).

Chiude della Rassegna la scuola Giardino d’Infanzia di Poggio San Marcello il 13 giugno alle 18.30: Con Pinocchio nel Paese dei Diritti. «La rassegna teatrale e musicale che l’Istituto realizza in questi giorni costituisce la summa delle attività artistiche progettate nel Piano Triennale dell’Offerta Formativa. – ha affermato il dirigente scolastico Emilio Procaccini – Attraverso le rappresentazioni ed i concerti, gli alunni saranno protagonisti di situazioni in cui riverseranno tutto il loro bagaglio di emozioni e relazioni che hanno maturato nel corso di questo intensissimo anno scolastico.»

 

Istituto Comprensivo “Carlo Urbani” Moie-Castelplanio-Poggio San Marcello

JESI / LA SCUOLA MUSICALE PERGOLESI COMPIE 40 ANNI

JESI, 8 giugno 2017 – La Scuola Musicale “G.B.Pergolesi” di Jesi nel quarantennale di fondazione invita la cittadinanza allo spettacolo teatrale “Il cerchio di gesso del Caucaso” di Bertold Brecht, in programma sabato 10 giugno pv alle ore 21,15 al teatro Moriconi di Jesi.

Lo spettacolo, ispirato al testo teatrale di Brecht e a un’antica leggenda orientale ripresa dall’autore e ambientata nel Caucaso,  parla della saggezza e dell’amore per un figlio anche se può arrivare da una donna che non è sua madre. Lo spettacolo sarà portato in scena dagli allievi della sezione teatro della Scuola musicale insieme agli allievi della sezione classica, ed è patrocinato dal Comune di Jesi che lo ha inserito nel cartellone di “Jesi E20 2017”. E’ realizzato anche grazie alla collaborazione della Fondazione Pergolesi Spontini che ha messo a disposizione il teatro Moriconi. “Il cerchio di gesso del Caucaso” rientra negli appuntamenti delle celebrazioni per i 40 anni dell’Istituto musicale jesino, nato nel 1976 e da allora punto di riferimento per l’insegnamento della musica, degli strumenti musicali, nonché trampolino di lancio verso la carriera concertistica al Conservatorio grazie alla convenzione stipulata con il “Rossini” di Pesaro.

In scena vedremo Andrea Anderlucci, Stefano Ballarini, Eleonora Dellabella, Rita De Rosa, Marta Dottori, Enrico Duca, Giada Lancioni, Maria Luce Merli, Cecilia Palombini, Stefano Piergigli coordinati alla regia da Michele Ceppi. Gli interventi musicali sono di Serena Stronati, Elisa Ciriacò, Riccardo Stronati, Chiara Santinelli, Sara Bonci, Virginia Barchiesi, Riccardo Bongiovanni, Alessandro Iencinella, Andrea Paladini, Tommaso Scarponi. Collaborazione tecnica a cura di Stefano Squadroni, Marco Santarelli, Michele Scaloni su progetto grafico di Stefano Ballarini. L’ingresso è libero.

 

MAIOLATI / CANZONI ED EMOZIONI, CON “ANNA MARIA MAZZINI IN ARTE MINA” C’È ANCHE SPAZIO PER LA SOLIDARIETÀ

MAIOLATI, 28 maggio 2017 – “È ormai diventata una piacevole abitudine, quella di concludere il nostro spettacolo cantando insieme al pubblico.”

Con queste parole, appena finito lo spettacolo Anna Maria Mazzini in arte Mina, Paolo Notari ha salutato il pubblico presente. Chiuso il sipario si è capito il perché di quel termine “TeatroCantando”.

Non è stato, infatti, solo una cover ma il racconto dei primi venti anni della vita artistica di Mina che Sabino Morra, autore e regista dello spettacolo, venerdì scorso (26 maggio) ha saputo rendere emozionante e accattivante. Portare sul palco la storia di Mina non era facile ma Paolo Notari e Susanna Amicucci ci sono riusciti. Due ore di canzoni ed emozioni. Due ore che si sono concluse con quel vecchio duetto del 1971 quando, in quel lontano teatro 10, Mina e Lucio Battisti diedero vita ad un medley storico. Un medley che tutto il pubblico ha voluto cantare con i due protagonisti. Lo spettacolo ti prende sin dal primo istante: la storia della Tigre di Cremona, quando era ancora una semplice Anna Maria Mazzini, le sue prime canzoni, le cover e i grandi incontri. Quasi due ore in cui è stato vietato annoiarsi.

Un Paolo Notari che, oltre a confermare le sue doti di narratore, ha stupito come cantante. Infatti, tra le tante canzoni al femminile si è parlato  anche di tutti gli artisti maschili che hanno avuto un ruolo fondamentale nella vita artistica di Mina ed appunto, a Paolo Notari è toccato il compito di cantare le canzoni di questi uomini: Gino Paoli, Fabrizio De Andrè, Adriano Celentano e Lucio Battisti.

Susanna Amicucci, un talento. Qualcuno tra il pubblico, a fine spettacolo, ha detto che è bastato chiudere gli occhi per accorgersi che Mina non era andata mai andata via. Davvero una gran bella sorpresa. Cantare le canzoni di Mina è stato sempre il suo sogno e, quindi, possiamo dire che ha realizzato il suo sogno nel migliore dei modi.

Un plauso va anche ai musicisti (Mimmo Scaricamazza, Roberto Fabietti, Davide Caprari e Marco Lorenzetti) che hanno suonato tutti brani dal vivo. Ben si sa che le canzoni di Mina erano accompagnate da grandi orchestre e riuscire ad ottenere lo stesso risultato è stato davvero encomiabile.

Insomma, un grande spettacolo per tanti motivi ma, principalmente, per quel valore aggiunto che è stata la solidarietà. Infatti la sponsorizzazione del titolare della azienda jesina Logical System ha permesso di consegnare il ricavato della serata all’associazione “premio Vallesina” per l’attività che svolge da sei anni con l’orchestra giovanile internazionale sia nelle Marche, come in Italia ed all’estero. Un’ idea di padre Armando Pierucci (il frate francescano era presente al teatro comunale di Maiolati Spontini) che ha voluto unire giovani di culture diverse, tradizioni musicali diverse, religioni diverse per annunciare con la loro musica la volontà di annunciare e sostenere la Pace fra le genti.

MAIOLATI / AL TEATRO SPONTINI IN SCENA “ANNA MARIA MAZZINI IN ARTE MINA”

MAIOLATI, 26 maggio 2017Questa sera (venerdì 26 maggio) alle ore 21 grande spettacolo al teatro comunale di Maiolati Spontini per “Anna Maria Mazzini in arte Mina” per la regia di Sabino Morra e con il presentatore cantante,  grande novità del giornalista televisivo, Paolo Notari. Lo spettacolo, sponsorizzato dalla ditta Logical System di Jesi, permetterà di raccogliere fondi per l’orchestra giovanile internazionale dell’associazione Premio Vallesina di Jesi.

La biblioteca “La Fornace” di Moie ospiterà invece, sabato 27 maggio, alle ore 21, “8 Donne”, la restituzione del corso di teatro diretto da Silvia Bertini, a cura dell’associazione culturale Magma. Lo spettacolo è liberamente ispirato alla piece di Roberts Thomas.

In scena gli allievi del Corso di Teatro: Francesca Brancatelli, Dorotea Campanelli, Simone Cercenelli, Jessica Ceresoli, Nicoletta Dindi, Elisabetta Donninelli, Lucia Mercanti e Fiorella Talamonti.