Tag Archivi: vallesina

LETTERE&OPINIONI / QUESTIONE FORZA ITALIA JESI E VALLESINA, ECCO LA PETIZIONE POPOLARE

JESI, 16 dicembre 2017 – Illustrissimo signor Presidente Silvio Berlusconi, abbiamo bisogno di Lei. Abbiamo bisogno di un incontro per dirLe del nostro territorio, la valle dell’Esino in provincia di Ancona, dove Forza Italia ha raccolto significativi consensi dal 1994 al 2012. A Jesi (città di 40 mila abitanti, conosciuta nel mondo per aver dato i natali all’imperatore Federico II, per essere patria della scherma, del vino  Verdicchio, delle macchine olearie, e per la vocazione artistica),  a Fabriano ( 30 mila residenti, patria della carta) e nei numerosi piccoli Comuni intermedi Forza Italia ha sempre avuto rispetto, seguito e consiglieri comunali.  A livello regionale abbiamo eletto deputati e senatori, oltre che consiglieri regionali. A Jesi, signor Presidente, abbiamo sempre avuto dai 3 ai 5 consiglieri comunali e abbiamo partecipato a coalizioni che avevano candidati sindaci di grande spessore, dall’avvocato Cesare Serrini al dottor Francesco Bravi. In un territorio da sempre riserva dei comunisti, Forza Italia era divenuta l’altra voce, l’opposizione possibile.

Nelle recenti elezioni comunali del giugno scorso, a Jesi la lista di Forza Italia ha ottenuto 225 voti, pari all’1.25 per cento. E’ stata l’unica lista a non avere alcun consigliere comunale, neanche il candidato sindaco che era il coordinatore cittadino che, per altro, si è dimesso subito dopo. Il coordinatore provinciale invece è ancora in carica. Pensi che, per la prima volta, la Lega ha ottenuto un consigliere a Jesi. A Fabriano il partito ha sostenuto una lista civica che non ha avuto alcun consigliere eletto.
Ma quello che è ancora più grave, signor Presidente, è che a pochi mesi dall’appuntamento elettorale politico nazionale, e a circa un anno e mezzo da numerosi rinnovi di consigli comunali, Forza Italia sembra non esistere più in Vallesina.  Non ci sono reazioni e iniziative del coordinatore provinciale per ripartire dai tanti che ancora La seguono, signor Presidente, e vorrebbero impegnarsi per gli ideali, i principi e gli obiettivi che Lei impersonifica. Sono ancora molti quelli che guardano Forza Italia come il loro partito di riferimento ma che, delusi e scoraggiati, si sono allontanati.

Per tutto questo, signor Presidente, Le chiediamo un incontro a Roma o dove vorrà Lei per esporle queste e altre situazioni. E far sì che Forza Italia possa tornare a raccogliere fiducia e voti dalla collettività anche in Vallesina. Noi attendiamo fiduciosi.

Gianni Montali, già coordinatore Forza Italia Jesi e Vallesina e consigliere comunale a Jesi

VALLESINA / RAID NELLA NOTTE, LADRI IN AZIONE IN DIVERSE ABITAZIONI

MOIE DI MAIOLATI, 16 dicembre 2017 – Furti nella notte a Moie di Maiolati e Staffolo.

Ad essere prese alcune agitazioni della Vallesina tra le 4 e le 5 della notte scorsa. Si presume che le incursioni siano opera della stessa banda.

Indagini da parte dei Carabinieri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

VALLESINA / NEL CRATERE DEL SISMA IL GIORNO DELL’IMMACOLATA, OPERAI CUPRENSI REALIZZANO NUOVE ABITAZIONI

VALLESINA, 8 dicembre 2017 – C’è chi la Festa dell’Immacolata l’ha trascorsa lavorando al freddo e con la neve per dare una casa a coloro che l’hanno persa per colpa del sisma.

Lontano dalle famiglie, operai di una ditta di Cupra Montana hanno trascorso l’8 dicembre nel cratere del terremoto per completare la realizzazione delle nuove abitazioni. Un lavoro duro e massacrante ma che è anche una lotta contro il tempo per dare alle famiglie un luogo un po’ più confortevole.

Sono proprio queste immagini a farci ricordare che poco più di un anno fa un potente movimento tellurico tra la provincia di Ascoli Piceno e Macerata, a più riprese, portò morte e distruzione.

Da allora, migliaia di famiglie attendono di poter tornare nei propri borghi montani, tra i propri affetti.

INFORMAZIONI COMMERCIALI / CENTRO ESTETICO “OLTRE LA BELLEZZA” DI CASTELPLANIO, QUANDO COCCOLARSI GENERA BENESSERE

CASTELPLANIO, 8 dicembre 2017 – Un centro estetico attrezzato come “Oltre la bellezza” merita l’attenzione della clientela femminile e maschile per la molteplicità di servizi che offre e per la professionalità delle titolari Carmela e Veronica Lauria.  Chi si trovasse a passare in Via del Commercio 3, a Castelplanio, nel complesso l’Oceano, potrà fare visita in questo punto dedicato alla bellezza e rendersi conto di persona quanto offre con competenza e affabilità. Oggi, alla lunghissima esperienza di Carmela Lauria si è aggiunta quella fresca e attuale di Veronica, la figlia, che già così giovane annovera un bagaglio di esperienza notevole maturato attraverso la pratica odierna, gli studi e gli stage in Italia e all’estero.

Una giovanissima estetista specializzata onicotecnica merita davvero di essere annoverata tra le specialiste della bellezza e a Veronica Piccioni Lauria abbiamo posto alcune domande per capire come è iniziato questo lavoro e dove arrivano le sue competenze.

Veronica come ha iniziato questo lavoro di estetista e da quanti anni lo esercita?

E’ stata una scelta naturale, visto che da piccolissima giocavo dentro l’attività di mia madre, poi gradualmente mi sono accostata al lavoro di estetista e sono volati già quattro anni, durante i quali ho lavorato con dedizione mettendo a frutto ogni esperienza.

Quali percorsi tecnico scolastici ha fatto per coronare le sue aspettative in questo mestiere?

Naturalmente nulla si ottiene senza sacrifici. Ho studiato e frequentato la Scuola Superiore di Estetista fino al compimento tra il 2013/2014 ottenendo la qualifica di estetista. Anch’io, seppur giovanissima, per avere una formazione e un curriculum di tutto rispetto ho dovuto impegnarmi a fondo, studiare e lavorare senza voltarmi troppo indietro; insomma, mi sono data da fare per poter avere una posizione lavorativa discreta, per offrire alla nostra clientela tutto ciò che potuto imparare in questi anni di apprendimento, che nel nostro mestiere non finirà mai.

Lei ha partecipato in Corea del Sud al “Global nail cup” guadagnandosi il titolo di Educator. Che esperienza è stata a livello personale e professionale?

Si, ho partecipato al Global nail cup, a convegni e incontri di settore in importanti città europee ed asiatiche. Ho frequentato numerosissimi appuntamenti tecnici e di studio (2012 Ambassador Program, Beginner 1 e 2; 2013 Ambassador Program, Professional 1 e 2; 2013 Ambassador Program Advanced; 2017 Educator Training in Korea; ma ho avuto anche consistenti esperienze professionali (2009, I° Corso nailsword a Montappone e 2013 seminario mixed-nails a Corridonia (Mc) – 2013 lavoro dipendente presso Centro estetico Relax lui&lei a S.S.Quirico- 2014 Corso con Celine Lam a Bologna – 2014 prima pubblicazione sulla rivista Love-nails, Summer grugne – 2014 seconda pubblicazione sulla rivista Love-nails, Istinto animale – 2014 prima partecipazione a Nail Open Rome – 2015 partecipazione al corso con Eve Tran a Corridonia (Mc) – 2015 conferenza con Douglas Schoon a Roma – 2015 partecipazione come Trainer al seminario di Nail Art a Corridonia (Mc) – Ottobvre 2015 inaugurazione  Oltre la bellezza estetica/Veronica Nails a Castelplanio – 2015 partecipazione come Trainer all’evento Make-up & Nails a Mansuè (Tv) – 2016 partecipazione al corso con Eve Tran a Corridonia (Mc) – 2016 partecipazione come Trainer all’evento Total Look a Spresiano (Tv) – 2016 partecipazione alla preparazione delle Nailympics a Corridonia (Mc) – 2016 partecipazione alla preparazione delle Nailympics a Spresiano (Tv) – 2016 partecipazione alla preparazione delle Nailympcs a Corridonia (Mc) – 2016 partecipazione alle Nailympia Competition a Londra; 2016 partecipazione al seminario Flat Artistic Art a Spresiano (Tv) – 2017 partecipazione al Global Nail Cup a Seoul in Korea; Ottobre 2017 partecipazione alle Nailympia Competition di Londra) e tutto ciò con sacrifico e con l’intenzione di perfezionare la mia professione e soddisfare sempre meglio la nostra clientela.

Pensa che le esperienze giornaliere possano garantire un bagaglio professionale o è del parere che all’estero si possono acquisire ulteriori vantaggi in direzione della professione di estetista?

Sono sicura che le esperienze giornaliere sul campo siano utili quanto i corsi di aggiornamento, i seminari ed i convegni di settore. Tutto serve per migliorarsi! Non vi è dubbio che un curriculum importante non lo fai lavorando solo nella tua azienda; per arricchirlo sono necessarie altre e diverse esperienze nel vasto mondo dell’estetica. Basta pensare che una tecnica di intervento usata per decenni può essere soppiantata da un momento all’altro da nuovi e più moderni ritrovati e tecnologie.

Questa formazione tecnica sul campo e gli studi compiuti danno a  Veronica un alto grado di preparazione, capace di intervenire nelle diverse forme di estetica, sempre personalizzate, e che hanno la capacità di far sentire le persone meglio accettate: l’estetica può cambiare il modo di essere di una persona e del suo rapportarsi nella società, tra gli amici e anche in ambiti più ristretti come la propria famiglia.

Per tutto ciò che riguarda contatti e/o appuntamenti con Carmela e Veronica, oltre a recarsi personalmente presso il centro “Oltre la bellezza” di Castelplanio (60030), Via del Commercio 3, si può chiamare al numero 333.20.33.507 negli orari previsti.

VALLESINA / AUTO IN FIAMME LUNGO LA SS 76, SOCCORSI IN DIFFICOLTÀ PER LE CORSIE BLOCCATE DAL TRAFFICO

VALLESINA, 27 novembre 2017 – Nella tarda mattinata di oggi alle ore 11.45 circa, i vigili del fuoco sono intervenuti lungo la SS76 direzione Fabriano al km 62 (poco dopo l’ingresso dello svincolo Ancona Nord) per incendio che ha distrutto un’auto.

Per cause in fase di accertamento, una vettura Pegeout 208 mentre percorreva la statale andava a fuoco.

I vigili del fuoco hanno trovato numerose difficoltà a raggiungere l’auto in fiamme in quanto le vetture ferme bloccavano completamente la corsia. Una volta raggiunta la vettura, i vigili hanno spento le fiamme e messo in sicurezza l’auto alimentata a gas GPL.

Nel frattempo interveniva nella corsia verso Ancona anche la squadra di Jesi. Non si lamentano danni a persona, il traffico per circa trenta minuti è rimasto bloccato in entrambi i sensi di marcia.

VALLESINA / SCATTA L’ALLERTA METEO, POSSIBILI NEVICATE A QUOTE COLLINARI

VALLESINA, 26 novembre 2017 – Primi assaggi dell’inverno. La Protezione civile delle Marche ha diramato un avviso di condizioni meteo avverse.

Un allerta valido per tutta la regione fino alle 24 di oggi (26 novembre). Annunciata anche l’arrivo della neve. Le previsioni: sono previsti venti forti da sud ovest e mareggiate.

Nella seconda parte di domenica si svilupperanno rovesci o temporali in particolare lungo la fascia costiera. Potranno esserci nevicate anche a bassa quota, fino a 600-700 metri. Miglioramento in serata nel settore settentrionale e nelle prime ore di lunedì in quello meridionale.

VALLESINA / È DI ROSORA L’UOMO RECUPERATO NELLA ZONA DI FRASASSI: TRASPORTATO IN ELISOCCORSO AL PRONTO SOCCORSO

VALLESINA,  23 novembre 2017 – È terminato l’intervento di recupero di S.S. residente a Rosora, che ieri mattina (22 novembre) partendo dall’isolato di Rosenga di Genga era andato in escursione nella zona di Frasassi percorrendo il sentiero che dal piccolo paese si affaccia sulle balze rocciose al centro della Gola. La sua escursione è stata interrotta da una caduta accidentale in discesa che lo ha immobilizzato per le lesioni riportate facendogli perdere lo zaino ed il telefonino. L’allerta per il mancato rientro dell’uomo è stato dato dalla scuola nella quale insegna. Vivendo solo in casa nessuno si è preoccupato del suo rientro e questa mattina (23 novembre) dopo una notte passata all’addiaccio sono scattate le ricerca.

I carabinieri hanno individuato la sua auto in tarda mattinata ed avvertito un amico J.A. che conoscendo bene le abitudini di osservatore della fauna e flora e successivamente consigliandosi con un tecnico di soccorso alpino ha deciso ripercorrere alcuni sentieri che solitamente venivano frequentati insieme.

Alle ore 15,30 il ferito è stato ritrovato da J.A. che ha guidato la squadra dei vigili del fuoco lungo il sentiero. Poi l’arrivo dell’elisoccorso ICARO2 di base a Fabriano con il tecnico del Corpo Nazionale di Soccorso Alpino e Speleologico che è stato vericellato insieme al medico per prestare i primi soccorsi medicalizzati. Imbarellato e poi sbarcato in una piazzola antistante gli stabilimenti di Genga dell’Ariston è stato trasportato in ambulanza in ospedale. Intervento chiuso alle 16.50 con il rientro alla base dell’elisoccorso ICARO2.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LETTERE&OPINIONI / BARRIERE ARCHITETTONICHE, LUCIA GIATTI VINCE LA SUA BATTAGLIA: COMUNE CONDANNATO

Lucia Giatti

SAN PAOLO DI JESI, 17 novembre 2017Lucia Giatti vince la causa contro il comune di  San Paolo di Jesi perché discriminata in quanto disabile.

La Corte di Appello di Ancona, con sentenza n. 1710 del 14 novembre scorso, ha condannato il comune di San Paolo di Jesi al pagamento di 15.000,00 euro a titolo di risarcimento danni per aver discriminato Lucia Giatti, cittadina disabile nonché ex consigliere comunale dello stesso Comune.

Lucia Giatti, disabile motoria costretta a muoversi sulla sedia a ruote, non poteva accedere alla sala consiliare e agli uffici comunali a causa della presenza di barriere architettoniche e, pertanto, nel 2013 ha deciso di intraprendere – con il sostegno dell’ Associazione Luca Coscioni e con l’assistenza legale dell’Avv. Alessandro Gerardi, Consigliere generale dell’Associazione Luca Coscioni e dell’avv. Francesco Boschi – un’azione legale contro il comune di San Paolo di Jesi,  appellandosi alla legge 67 del 2006 (“Misure per la tutela giudiziaria delle persone con disabilità vittime di discriminazioni”).

L’ingresso del municipio prima dell’intervento

L’ascensore installato all’ingresso del municipio

“Anche se sono passati 4 anni alla fine la giustizia ha fatto il suo corso e ha riconosciuto la discriminazione subita da Lucia Giatti da parte del comune di San Paolo di Jesi“, ha dichiarato Renato Biondini, Segretario della Cellula Coscioni di Ancona, “Oltre al risarcimento dei danni si deve considerare che nel 2014 il Comune di San Paolo di Jesi, grazie alle iniziative intraprese dalla Cellula Coscioni di Ancona e all’azione giudiziaria delle sig.ra Giatti, ha finalmente reso accessibili ai disabili motori gli uffici  comunali grazie all’installazione di un ascensore.”

“Il riconoscimento, da parte della Corte di Appello, della natura discriminatoria della condotta omissiva tenuta in tutti questi anni dal Comune di San Paolo di Jesi, il conseguente risarcimento del danno disposto in favore di Lucia Giatti, l’abbattimento delle barriere architettoniche e, quindi, l’installazione dell’ascensore all’interno dell’edificio comunale, rappresentano l’ennesimo successo raggiunto dall’Associazione Luca Coscioni sul fronte della lotta alle discriminazioni nei confronti delle persone disabili“, continua l’Avv. Alessandro Gerardi, “successo conseguito in primis grazie al coraggio e alla determinazione di Lucia Giatti, il cui comportamento deve essere da esempio per tutte quelle persone con disabilità che ogni giorno in tutta Italia vengono discriminate a causa di una serie di barriere non solo architettoniche e sensoriali ma soprattutto culturali che impediscono loro di svolgere  una vita libera e indipendente”.

I Piani di Eliminazione delle Barriere Architettoniche (PEBA) sono previsti dal 1992: la maggior parte dei Comuni non si è adeguata alla normativa e risulta inaccessibile ai disabili, sia motori che sensoriali.

Gustavo Fraticelli, vice-segretario dell’Associazione Luca Coscioni, dichiara: “Con il progetto Soccorso Civile per l’eliminazione delle barriere architettoniche abbiamo promosso in tutta Italia con altre associazioni l’affermazione dei diritti dei disabili, la condivisione delle azioni e iniziative di ogni livello, fatto conoscere ai cittadini la possibilità di segnalare con una nostra App “NO Barriere” le discriminazioni in atto nel proprio Comune. È solo un primo passo verso la definitiva eliminazione delle barriere architettoniche, ma col nostro aiuto puoi farne uno anche tu potrai scaricare gratuitamente l’app su Google Play e iTunes”.

Facciamo un appello a tutte quelle  persone che sono discriminate a causa della loro disabilità: rivendicate i vostri diritti e appellatevi alla legge 67 del 2006, chiamando a  giudizio chi vi discrimina. Abbiate fiducia, la legge è dalla vostra parte.

Renato Biondini segretario cellula di Ancona associazione Luca Coscioni

CASTELPLANIO / RENDEZ-VOUS A TAVOLA PER GLI EX DIPENDENTI DELLA FAZI BATTAGLIA

CASTELPLANIO, 11 novembre 2017 – Qualche vecchio numero di telefono che risponde ancora, la voglia di incontrarsi dopo anni, un buon ristorante e il gioco è fatto.

Sabato 4 novembre si sono ritrovati a pranzo gli ex dipendenti della Fazi Battaglia andati in pensione negli anni; tra questi il direttore amministrativo, il primo agronomo, i capo cantinieri, i responsabili della produzione, del personale, che dagli anni 1963 in poi hanno assunto ruoli differenti e di responsabilità all’interno di una grande Azienda.

Per il momento questo rendez-vous è solo l’inizio ma già dal prossimo anno è in programma una altro pranzo allargato a tutto il personale in quiescenza dello stabilimento di Castelplanio.

L’iniziativa di questo incontro conviviale è stata di Roberto Massari, che ha deciso di sedersi a tavola con gli amici piuttosto che dentro un appostamento di caccia a sparare inutilmente ai velocissimi pennuti…

(o. g.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

VALLESINA / NUOVO ASSALTO NOTTURNO AD UN DISTRIBUTORE, BOTTINO DA 8.000 EURO

VALLESINA, 2 novembre 2017 – Nuovo assalto un distributore di benzina. La scorsa notte è stata infatti scardinata una colonnina di un distributore a Camerata Picena. 

Importante il bottino dei malintenzionati: 8.000 euro recuperati attraverso l’utilizzo di un escavatore di piccole dimensioni.

Sul posto presenti le videocamere di sorveglianza, le cui immagini sono al momento al vaglio dei Carabinieri. Secondo le prime analisi nelle immagini si vedrebbe un individuo incappucciato nell’intento di sradicare la colonnina.

Una volta completata l’opera, è stata poi probabilmente caricata su di furgone per aprirla successivamente. Nelle immagini  si cercherà di recuperare anche fotogrammi del complice e della via di fuga.

© RIPRODUZIONE RISERVATA