Connect with us

Alta Vallesina

SASSOFERRATO / NEL POMERIGGIO INCONTRO DEL POPOLO DELLA FAMIGLIA

Popolo della Famiglia, oggi l’incontro a Sassoferrato

SASSOFERRATO, 16 gennaio 2018Attivo dal dicembre 2017, il circolo sentinate del Popolo della Famiglia chiamato “Colline delle Marche”  si incontrerà nel pomeriggio di oggi (ore 18 sala Avis). Saranno presenti esponenti del Popolo della famiglia per parlare di programma, incontrare i candidati locali e sottoscrivere le liste dei candidati al Senato ed alla Camera dei deputati non avendo esponenti già eletti.

Il movimento politico si pone nella società Italiana con l’obbiettivo di guardare l’Italia attraverso il prisma della famiglia, trovando proposte politiche in tutti gli ambiti contro la dittatura laicista e la cultura di morte, che oggi vanno per la maggiore. Gli elementi principali, che verranno declinati in lungo e largo nella campagna elettorale riguarderanno la valorizzazione della Maternità, sintetizzato nello slogan “Più famiglia, meno tasse e reddito di Maternità”; una scuola libera e di qualità; maggior sicurezza ed una seria regolamentazione dell’immigrazione secondo criteri di equità ed equilibrio per ottenere inserimenti con le garanzie richieste dalla dignità della persona umana; una Italia protagonista in Europa e “più lavoro e meno precarietà”.

Il Popolo della famiglia è nato sulla spinta delle manifestazioni “ Family Day” e negli ultimi due anni vari esponenti hanno occupato sale e spazi teatrali per parlare ed illustrare le linee della nuova formazione politica, di ispirazione cristiana, ed aperta a tutti coloro che hanno a cuore il bene comune e la rinascita dell’Italia. L’impegno principale degli iscritti ed elettori è quello di riaffermare una Italia libera, forte e solidale, avendo come stella polare la centralità della vita, della persona e della famiglia nel rispetto della nostra Costituzione.

Il gruppo è stato animato dall’impegno del professor Giovanni Mazzotta che ha lavorato per il disbrigo delle pratiche burocratiche.  Due rappresentanti locali hanno partecipato al Congresso nazionale del 30 dicembre a Roma ed i lavori, coordinati da Mario Adinolfi e Nicola di Matteo, si sono conclusi con l’approvazione all’unanimità dei congressisti di partecipare alla competizione elettorale nazionale del 4 marzo.

 

Condividi