Connect with us

Breaking news

ANCONA / Controlli coronavirus, la Polizia denuncia 5 persone

Polizia ancona

Tre egiziani, nonostante il richiamo degli agenti, hanno continuato a bere birra stando vicini in Corso Carlo Alberto. Due uomini sorpresi con l’hashish a Collemarino

ANCONA, 14 marzo 2020 – Non rispettano le misure urgenti di contenimento del contagio da coronavirus, 5 persone sono state denunciate alla Polizia di Ancona.

È successo ieri, 13 marzo, nel capoluogo dorico.

I controlli della Polizia di Stato in tutta la provincia stanno continuando incessanti. Decine di poliziotti della Questura hanno presidiato tutto il capoluogo dorico compresi parchi, giardini pubblici e zone balneari come Palombina, Passetto e Portonovo.

Nel corso della suddetta attività, sono state denunciate alcune persone per l’art. 650 del c.p., reato che punisce chi non osserva un provvedimento legalmente dato dall’Autorità per ragioni di giustizia o di sicurezza pubblica, od ordine pubblico o d’igiene, se il fatto non costituisce un più grave reato, con la pena dell’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a 206 euro.

In particolare ieri pomeriggio, verso le 16.30, tre egiziani tra i 26 e i 31 anni, sono stati denunciati dagli agenti delle Volanti poiché sostavano, gomito a gomito, su una panchina di Corsso Carlo Alberto intenti a bere birre. L’adozione del provvedimento si rendeva necessaria in quanto i tre uomini erano stati, poco prima, invitati dai poliziotti al rispetto delle norme vigenti e, nonostante ciò, non avevano ottemperato.

Ieri sera, in un giardino a Collemarino, due 25enni, uno anconetano e l’altro camerunense, sono stati denunciati per l’art. 650 del c.p. in quanto sostavano, senza giustificato motivo, nei pressi di una panchina; entrambi, sottoposti ad un più approfondito controllo, venivano trovati in possesso di due dosi di hashish per uso personale, che venivano sequestrate.

A parte i predetti episodi, i controlli eseguiti non hanno evidenziato altre irregolarità, anzi, hanno rilevato la particolare attenzione da parte di molti cittadini al rispetto delle norme. Con l’occasione la Questura invita la cittadinanza a rispettare le norme di legge riguardanti le misure urgenti di contenimento del contagio da coronavirus.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

La Fenice - cremazione animali


Meteo Marche