Connect with us

Ancona

ANCONA / Traffico illecito di rifiuti elettrici: maxisequestro di 19 tonnellate

Denunciati 2 cittadini albanesi

 

ANCONA, 19 maggio 2020 – I militari della compagnia della Guardia di Finanza di Ancona, in collaborazione con funzionari dell’Agenzia delle dogane e monopoli, nell’ambito dei controlli volti al contrasto dei traffici illeciti, eseguiti presso il porto cittadino nei confronti degli automezzi in uscita dallo stato, hanno sottoposto nei giorni scorsi a controllo un autoarticolato proveniente dalla Germania in procinto di imbarcarsi su un traghetto diretto in Albania, sequestrando circa diciannove tonnellate di rifiuti elettrici e elettronici.

traffico rifiuti guardia finanzaIl Tir, selezionato sulla base di un’attenta analisi di rischio effettuata giornalmente dalle Fiamme Gialle e dalle dogane, trasportava migliaia di elettrodomestici (quali forni, lavatrici, piani cottura) dichiarati usati e funzionanti, mentre dall’accurato controllo effettuato è emerso che la merce era priva delle certificazioni previste per i materiali elettrici di seconda mano, in base al decreto legislativo del 2014 che disciplina la raccolta e il trattamento di questi apparecchi.

Il voluminoso carico è stato, pertanto, sottoposto a sequestro unitamente all’autoarticolato utilizzato per il trasporto, mentre sono stati denunciati alla locale autorità giudiziaria il conducente, di nazionalità albanese di 25 anni nonché il soggetto organizzatore del trasporto di 44 anni, anche lui di nazionalità albanese e residente in germania, per il reato di traffico transnazionale di rifiuti che prevede la pena della dell’ammenda da guardia di finanza comando provinciale ancona millecinquecentocinquanta euro a ventiseimila euro e l’arresto fino a due anni.

Tale operazione, condotta a presidio delle frontiere esterne dell’unione europea per il rispetto delle disposizioni in materia di commercializzazione e smaltimento dei prodotti e finalizzata anche a reprimere comportamenti elusivi della normativa ambientale, s’inserisce nel più ampio contesto operativo svolto dalla Guardia di Finanza di Ancona per la tutela della legalità, che ha permesso nel 2019, di sottoporre a sequestro circa 65 tonnellate di rifiuti speciali, tra cui rottami e parti di auto, lavatrici, forni, scarti di plastica, materiale assorbente, contenuti in tre container e tre autoarticolati procedendo alla segnalazione di otto soggetti all’ autorità giudiziaria.

(redazione)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La Fenice - cremazione animali


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.