Connect with us

Attualità

APIRO / Fumata nera per la creazione del Comitato contro la discarica

In realtà ancora non si è costituito formalmente, nonostante l’individuazione di alcune persone disponibili

APIRO, 9 ottobre 2020 – Continua a far discutere la vicenda della creazione del Comitato contro la creazione di una discarica in territorio del Comune di Apiro. Ci è giunta, infatti, una richiesta di precisazione da parte di uno dei promotori, sottolineando come non si sia ancora creato un organismo vero e proprio a seguito della riunione di martedì scorso 6 ottobre.

L’ing. Federico Ciattaglia, infatti, ci ha contattato, chiedendo di precisare alcune questioni.

«Il lavoro del gruppo di promotori – spiega – avviato il 26 settembre purtroppo non si è concluso con risultati concreti, pertanto martedì 6 ottobre non è nato alcun Comitato, in particolare il Comitato “RespirApiro”. Il collettivo dei cittadini citati individualmente in coda al vostro articolo non risulta rappresentare formalmente alcun comitato civico né tantomeno l’intera cittadinanza di Apiro. La potenziale denominazione del Comitato “RespirApiro” è stata attribuita e proposta dal sottoscritto, che è intervenuto a titolo personale nel dibattito. Il sottoscritto non ha aderito al suddetto “collettivo” dei cittadini e conseguentemente non autorizza l’uso indiscriminato della dicitura “RespirApiro».

L’assemblea di martedì scorso 6 ottobre era stata pubblicizzata tramite dei manifesti per valutare quattro ordini del giorno: obbiettivi e attività del Comitato, statuto, sottoscrizione atto fondativo e nomina membri del gruppo esecutivo.

«Alcuni cittadini di Apiro e Cupramontana – precisa Ciattaglia – alla fine della riunione civica hanno dato la loro disponibilità per la formazione di un nuovo gruppo di promotori, pertanto a tutt’oggi questo gruppo di cittadini non risulta formalmente costituito in Comitato civico. Pertanto, il lavoro del gruppo promotore non si è concretizzato nell’effettiva formazione di un Comitato».

Non si escludono, comunque, ulteriori sviluppi sulla vicenda.

«Va segnalato – conclude Ciattaglia – inoltre, che tutta la cittadinanza è estremamente sensibile nei confronti del problema “discarica” sul territorio comunale di Apiro, quindi non è da escludere che a breve possano concretizzarsi ulteriori iniziative per una seria valutazione sulle peculiarità del territorio, finalizzate al contrasto di qualsiasi ulteriore proposito di realizzazione di una discarica ad Apiro».

In tal senso, è stata indetta per stasera, venerdì 5 ottobre, un’altra riunione presso il ristorante San Francesco.

Nel frattempo, l’Amministrazione Comunale di Cupramontana comunica che procederà ad impugnare le delibere della Assemblea ATA di Macerata relative alla individuazione delle aree destinate ad ospitare un nuovo impianto di discarica nel Comune di Apiro.

«Le Amministrazioni comunali di Cupramontana e di Apiro, in costante contatto – scrive il comune cuprense – stanno già procedendo per individuare tutte le modalità operative per produrre la documentazione necessaria per dimostrare la inidoneità delle aree individuate per ospitare la discarica».

Giacomo Grasselli

giacomo.grasselli@qdmnotizie.it

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.