Connect with us

Arcevia

ARCEVIA / TENTA IL SUICIDIO GETTANDOSI NEL VUOTO, BLOCCATO DA VIGILI E CARABINIERI

ARCEVIA, 12 Agosto 2017 – Giovedì ad Arcevia un giovane di 30 anni, operaio senza lavoro, minacciava di lasciarsi cadere nel vuoto a causa della sua condizione di disoccupato dopo essersi messo a cavalcioni su di un ponte (nei pressi di un acquedotto), in bilico sul vuoto.

L’allarme è scattata dopo che alcuni passanti hanno visto il giovane seduto sul ponte. Immediato l’intervento della Polizia Locale del luogo che ha cercato di far desistere il ragazzo dal gesto estremo.

Quasi contemporaneo l’arrivo dei Carabinieri che hanno tranquillizzato ulteriormente il giovane e poi successivamente trasportato in ospedale per accertamenti.

(s.s.)

Continua a leggere
Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Arcevia

LETTERE&OPINIONI / “GRAVE SITUAZIONE IGIENICO SANITARIA PRESSO IL DISTACCAMENTO VIGILI DEL FUOCO DI ARCEVIA: INABILITÀ ALL’USO DEI LOCALI”

ARCEVIA, 25 gennaio 2017 – Questa organizzazione sindacale Conapo, sindacato autonomo vigili del fuoco, denuncia e rende pubblico che nella giornata di martedì 24 gennaio 2017 ha rappresentato al Comando di Ancona, in qualità di rappresentante dei lavoratori, che non potevamo più accettare la situazione aggravatasi recentemente, relativa al mancato rispetto delle norme afferenti alla sicurezza igienico sanitaria dei locali che ospitano i vigili del fuoco di Arcevia, derivata da una vetusta condizione del manufatto dettato da ammalloramento generale delle parti murarie del sistema fognario, che vedevano la presenza di ratti oltre al perdurare da tempo maleodoranti esalazioni di fognatura e problematiche legate alla logistica.
Purtroppo pur apprezzando gli sforzi immediati del comando vigili del fuoco Ancona che prontamente si è attivato e avvisato il medico competente che nel primo pomeriggio ha effettuato un sopralluogo, esprimendo al momento un diniego formale all’uso e la permanenza nella struttura, di cui attendiamo eventuali verbali ufficiali.
Tutto questo, dichiara il segretario provinciale e reggente regionale vigile del fuoco Luconi Mirco, è una gravosa situazione che denunciamo da anni, con molte azioni messe in campo a tal riguardo, come scioperi e stati di agitazioni per arrivare ad incontri con i precedenti prefetti. non ultima, l’informativa lasciata in Prefettura durante l’ultimo sciopero del 25 giugno 2016.
Tale condizione è degenerata a causa della mancanza di lavori da eseguire ma il Comune di Arcevia, attuale responsabile come locatario della sede, ha dato adempimento in maniera inadeguata. Siamo delusi, perché ancora una volta saranno i cittadini a subire dei disagi, soprattutto di notte perché, se di giorno in qualche modo, non è ancora chiaro come e con quali autorizzazioni visto il parere del medico competente, permarremo in tale sede, di notte saremo allocati presso il distaccamento di Senigallia, con più di 30km da percorre verso Arcevia, per eventuali soccorsi. Duole altresì vedere come il Comune, non si sia mai attivato, se non producendo un progetto e “assegnare” un’area, sapendo benissimo di non poter sostenere tale progetto. Alla richiesta di trovare soluzioni “tampone” il Comune inviava un proprio tecnico, lo stesso conduceva il nostro medico alla visione di locali nel comprensorio del comune ritenuti inadeguati, segno di scarsa considerazione per il prezioso ruolo svolto dai vigili del fuoco. Palesata anche la possibilità di occupare i locali della sede ex forestale, struttura costruita tra il 64 e l’anno 1967, che non rispecchia per, vetustà e tecniche costruttive, alle benché minime proprietà antisismiche.
Giova ricordare che nel 2012, dopo una copiosa nevicata che paralizzò l’intero territorio, i vigili del fuoco di Arcevia, vennero definiti “risorsa essenziale per un territorio montano” come quello di Arcevia, poi centinaia di interventi di verifiche e messa in sicurezza di strutture durante il sisma. Da ricordare che tale distaccamento fu istituito perché le normative ancora vigenti, prevedono interventi in qualsiasi parte del territorio, entro i 20 minuti, da oggi purtroppo, per i comuni interessati, Serra de’ Conti, Barbara, Castelleone di Suasa, parte di Sassoferrato e ovviamente Arcevia, non sarà più cosi.
Chiediamo fortemente un interesse di tutti gli interlocutori sul territorio, sindaci dei comuni serviti e amministratori regionali, al fine di scongiurare la soppressione di tale sede, da noi richiesta a tutela del proprio personale vigilfuoco, fornendo una valida e idonea risposta.

Segretario provinciale di Ancona
SINDACATO AUTONOMO VVF
V.F.E Mirco Luconi

Continua a leggere

Arcevia

ARCEVIA / ON LINE, ACQUISTA UN TELEFONINO MA SI RIVELA UNA TRUFFA: DENUNCIATE DUE PERSONE

ARCEVIA, 14 novembre 2016 – Due persone denunciate per truffa. Si tratta di un uomo di Palermo del 1968 e uno di Napoli del 1969 che hanno truffato una ragazza di 19 anni di Arcevia. Quest’ultima è andata su un sito di vendita online ed ha visto un telefonino che le piaceva e che voleva acquistare. Dopo alcuni scambi di mail, venditore ed acquirente hanno concordato il prezzo: 360 euro. La giovane arceviese ha quindi ricaricato la Postepay indicatale per l’importo pattuito. Ma, ovviamente, il telefono cellulare non è mai arrivato. La ragazza ha provato a mettersi in contatto con il venditore, ma non ha ricevuto alcuna risposta.

Ha, quindi, deciso di recarsi alla stazione dei carabinieri per denunciare l’accaduto. I militari hanno fatto partire immediatamente le indagini. Sono riusciti a sapere il nome intestatario della Postepay, quindi dell’intestatario del numero di cellulare che il venditore le aveva dato per contrattare l’acquisto. Infine, hanno effettuato controlli mirati per risalire all’indirizzo IP del computer. Al termine di tutta questa perfetta operazione di indagine, i carabinieri hanno individuato i due uomini – che peraltro non sono nuovi ad episodi del genere – e li hanno denunciati per truffa.

(cla. cur.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Arcevia

ARCEVIA / TERREMOTO: RIMOSSA CROCE SUL CAMPANILE DELLA CHIESA

camp1ARCEVIA, 29 ottobre 2016 – Nella mattinata di oggi, 29 ottobre, i vigili del fuoco sono intervenuti ad Arcevia, località Santa Croce per mettere in sicurezza il campanile della chiesa omonima, ennesima operazione nel quadro degli interventi a seguito del recente terremoto.

 

I vigili del fuoco, con l’ausilio dell’autoscala, hanno rimosso la croce sopra il campanile e verificato le facciate, rimuovendo al contempo anche tutte le parti pericolanti.

 

(p.n.)

Continua a leggere

Ti possono interessare

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - per la pubblicità: commerciale@qdmnotizie.it - tatufoli.commerciale@qdmnotizie.it - tel. +39 349 1334145