Connect with us

il parere dell’esperto

BENESSERE / Cacao, il cibo degli dei

La rubrica “Il parere dell’esperto” è uno spazio affidato a persone specializzate su argomenti di comune interesse

 

Dr.ssa Simona Ciciliani, Biologo Nutrizionista

Cacao: il cibo degli Dei

Il cacao (Theobroma Cacao L.) è un alimento ricavato dai semi di una pianta antica di migliaia di anni, già utilizzata da antiche civiltà come Atzechi e Maya. Questi ultimi chiamavano i semi di cacaokakaw uhanal”, ovvero cibo degli Dei, e li utilizzavano anche come moneta per gli scambi commerciali.

Il cacao è un alimento ricco di nutrienti, basti pensare contiene più di 500 sostanze bioattive che gli conferiscono un potere antiossidante ( nel gergo scientifico ORAC, ovvero Oxygen Radical Absorbance Capacity) tra i più elevati in assoluto, circa 19 volte più di una mela.

I nutrienti più interessanti contenuti nel cacao sono:
• sali minerali (Magnesio, Fosforo, Ferro, Zinco, Cromo, Potassio, …) e vitamine (C e B12);
• grassi monoinsaturi e polinsaturi;
• Teobromina e altre sostanze nervine con proprietà energetiche e stimolanti;
• zuccheri che facilitano la produzione di Endorfine (un gruppo di oppioidi prodotti naturalmente dal cervello che stimolano le sensazioni di euforia e attenuano il dolore);
• Feniletilamina (con effetto simile alle anfetamine), Anandamide e altre sostanze generalmente prodotte quando si provano sentimenti positivi, desiderio fisico, amore e che favoriscono la sensazione di benessere;
• Flavonoidi, ovvero antiossidanti naturali responsabili del gusto amaro del cacao e dotati di proprietà notevoli.

Questi ultimi, in particolare, combattono i radicali liberi responsabili di danni e invecchiamento cellulare, inducono la biogenesi mitocondriale (ovvero stimolano la rigenerazione dei mitocondri e la corretta respirazione cellulare) e contribuiscono al buon funzionamento circolatorio riducendo così i rischi cardiovascolari.

Ad oggi il seme di cacao è utilizzato nella produzione di una grandissima varietà di preparazioni alimentari. In particolare, miscelando la pasta di cacao con quantità diverse di burro di cacao e di zucchero e si ottengono i vari tipi di cioccolato.
Le principali tipologie sono:
– bianco (cacao = 0%, burro di cacao > 20%, latte > 14%, zucchero e vaniglia);
– al latte (sostanze provenienti dal cacao > 25-30%, sostanze derivanti dal latte > 14%); – fondente (cacao di qualità media > 43%, di cui burro di cacao > 26%, zucchero < 57%);
– extrafondente (cacao di qualità superiore > 45-50%, di cui burro di cacao > 28%).

Per usufruire dei numerosi benefici del cacao occorre consumare cioccolato fondente con cacao superiore al 80%: quest’ultimo, infatti, ha un minore apporto calorico rispetto a quello al latte o bianco ed è più ricco di Polifenoli.

Le quantità consigliate si aggirano sui 15-20 grammi massimo al giorno. Il momento migliore per mangiare cioccolato è il mattino, in modo tale da stimolare i ritmi circadiani che vedono aumentare nella prima parte della giornata Cortisolo e Adrenalina (ormoni del risveglio) e FT3 e FT4 (ormoni tiroidei), permettendo di stimolare il metabolismo.

Con il cacao basta poco per sentirsi “divinamente”!

Dr.ssa Simona Ciciliani

 simonaciciliani@gmail.com

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento
0 0 vota
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La Fenice - cremazione animali


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x