Connect with us

Animali

Capodanno / Ogni botto è un’esplosione di paura anche per i nostri animali

Andreoli immobiliare 01-07-20

L’inizio di un nuovo anno deve essere motivo di gioia per tutti, festeggiatelo con una fetta di panettone in più e un petardo in meno

di Cristiana Loccioni

oggi saluteremo questo 2022 e daremo il benvenuto al 2023 con balli, cenoni, e i festeggiamenti con botti e petardi.

E come ogni anno si ripresenta lo stesso problema, per cani, gatti, animali domestici in genere, fauna selvatica.

Il primo giorno dell’anno nuovo è sempre caratterizzato da un vero e proprio bollettino di guerra, che purtroppo non vede interessati solo gli animali ma anche umani che rimangono feriti nel maneggiare o nell’atto di far esplodere petardi.

Numerosissimi sono gli animali domestici che impauriti scappano dai giardini e dai cortili perdendosi o finendo investiti, mentre animali più anziani o cardiopatici possono morire d’infarto.

Secondo i dati diffusi dall’Aida (Associazione italiana difesa animali) nell’ultimo Capodanno, nonostante le restrizioni Covid, almeno 400 tra cani e gatti sono morti e centinaia quelli scappati di cui non si conosce la sorte.

I botti di Capodanno sono da sempre un problema che affligge i proprietari di animali, ma non va dimenticata e sottovalutata la stupidà dell’uomo, capita anche, infatti, che cani e gatti muoiano per mano di chi con crudeltà utilizza i petardi per causare ferite letali.

I Comuni in vista del Capodanno emanano ordinanze anti – botti, che dispongono il divieto tassativo “di far esplodere botti, petardi di qualsiasi tipo o fare spari in qualsiasi modo in tutti i luoghi coperti o scoperti, pubblici o privati, dove si svolgono manifestazioni di qualsiasi tipo ed in tutte le vie, piazze ed aree pubbliche o di uso pubblico, ove transitano o siano presenti delle persone”. Ma un conto è l’ordinanza, un altro rispettarla.

L’inizio di un nuovo anno deve essere motivo di gioia per tutti, festeggiatelo con una fetta di panettone in più e un petardo in meno magari preferendo i petardi che sviluppano giochi di luce ed effetti luminosi a quelli che provocano botti assordanti, e sia il buonsenso ad aprire questo 2023.

Come proteggere gli animali dai botti di Capodanno, il decalogo dell’Oipa

  • Teniamo gli animali il più lontano possibile dai festeggiamenti e dai luoghi in cui i petardi vengono esplosi
  • Non lasciamoli soli, potrebbero avere reazioni incontrollate e ferirsi. Stiamo loro vicini, mostrandoci tranquilli e cercando di distrarli
  • Non lasciamoli in giardino. Teniamo in casa o in un luogo protetto gli animali che abitualmente vivono fuori per scongiurare il pericolo di fuga
  • Teniamo alto il volume di radio o televisione, chiudendo le finestre e le persiane
  • Lasciamo che si rifugino dove preferiscono, anche se si tratta di un luogo che normalmente è oro vietato
  • Durante le passeggiate teniamoli al guinzaglio, evitando anche di liberarli nelle aree per gli animali per evitare fughe dettate dalla paura
  • Facciamo visitare l’animale da un veterinario comportamentalista affinché valuti la possibilità di una terapia di supporto
  • Evitiamo soluzioni fai da te somministrando tranquillanti, alcuni sono addirittura controindicati e fanno aumentare lo stato fobico
  • Organizzare una “gita fuori porta” per trascorrere il Capodanno in luoghi lontani dai centri urbani e dai rumori forti e improvvisi
  • Chiediamo al nostro Comune un’ordinanza contro i botti e sensibilizziamo l’opinione pubblica su quanto questi inutili rumori possano essere dannosi per gli animali domestici e selvatici

©riproduzione riservata

Condividi
  
    

news

Cronaca1 ora fa

Jesi / Deceduto Franco Morici, con lui scompare un grande interprete della jesinità

Se ne va un volto buono della città, il Sanpietrino doc, l’attore, il ricordo del sindaco Fiordelmondo Jesi, 27 gennaio...

Cronaca2 ore fa

Jesi / Giorno della Memoria, corona deposta nell’atrio del Comune

L’assessore Luca Brecciaroli ha deposto una corona d’alloro dinanzi alla lapide posta nell’atrio della residenza municipale di Redazione Jesi, 27...

Matelica Basket Seria A2 Matelica Basket Seria A2
Alta Vallesina3 ore fa

Basket Femminile A2 / Matelica a Vigarano per vincere ancora

La squadra di Coach Cutugno punta ad un nuovo blitz in trasferta di Redazione Matelica, 27 gennaio 2023 – Nella...

Cronaca6 ore fa

Jesi / Croce Verde in Consiglio comunale, il progetto “Le tue mani sul cuore”

L’installazione di due defibrillatori a Mazzangrugno e Castelrosino: «Aiutiamo le località discriminate dalla distanza», il ringraziamento dell’assise cittadina per il...

Cronaca6 ore fa

Fabriano / Espulso irregolare e fermati pregiudicati con precedenti per droga

Controlli straordinari del territorio disposti dal Questore di Ancona con l’ausilio del Reparto di Prevenzione Crimine di Perugia Fabriano, 27 gennaio 2023...

Alta Vallesina7 ore fa

Fabriano / Bilancio, investimenti e opere pubbliche

Nel documento varato martedì dal consiglio comunale previsti un gran numero di interventi di Redazione Fabriano, 27 gennaio 2023 –...

Attualità7 ore fa

Pianello Vallesina / Giornata della memoria, studenti alla sala polivalente

Appuntamento oggi alle 18 con l’iniziativa che propone “All’inferno si martella. L’ossessione del suono nei lager” Pianello Vallesina, 27 gennaio...

Cronaca12 ore fa

Jesi / Sottopasso di via Marconi, incuria e incidenti

In Consiglio comunale l’interrogazione dei Repubblicani europei: «Con la chiusura del ponte San Carlo, avremo mesi di respiro per valutare...

Cronaca12 ore fa

Jesi / Alberi Viale della Vittoria, prove di trazione

Iniziata la verifica necessaria per valutarne la sicurezza, riduzione della carreggiata Jesi, 27 gennaio 2023 – Iniziare ieri e proseguiranno...

Attualità12 ore fa

Castelplanio / Via Roma: «Viabilità da mettere in sicurezza»

L’appello di una residente di Macine che riporta il pensiero di tutti: «Quel tratto di strada è pericoloso, si intervenga...

Meteo Marche