Connect with us

Attualità

CASTELBELLINO / Cecilia Galatolo: «Nei miei libri l’invito ai giovani, credete in voi stessi»

Cecilia Galatolo

Sono sei le pubblicazioni della 28enne, nata ad Ancona, ex studentessa del Liceo Classico di Jesi

CASTELBELLINO, 9 febbraio 2021 – «I miei libri vogliono essere un invito, soprattutto ai giovani, a credere in loro stessi e nella bellezza della vita»: Cecilia Galatolo ha realizzato il suo sogno nel 2016 quando è uscito il suo primo romanzo.

libri cecilia galatolo

Ad oggi, la 28enne nata ad Ancona ed ex studentessa del Liceo Classico di Jesi, residente a Castelbellino con la famiglia, ha scritto sei libri.

«Da sempre nutro una grande passione per la scrittura. Amante delle materie umanistiche, mi sono iscritta al liceo Classico Vittorio Emanuele II di Jesi, dove ho avuto la fortuna di incontrare dei docenti che mi hanno aiutato a coltivare e perfezionare le mie attitudini. Ho proseguito gli studi nell’ambito della Comunicazione e del giornalismo a Roma, laureandomi all’Università Pontificia della Santa Croce».

Sei volumi che la scrittrice ha composto con un obiettivo preciso: «È il sogno che ognuno sappia di essere unico, irripetibile e prezioso che mi ha spinto ad imbarcarmi nella prima opera letteraria: “Non lo sapevo, ma ti stavo aspettando” (Mimep Docete, 2016, 12 euro). Si tratta di un romanzo, il cui protagonista è Gianmarco, un ragazzo marchigiano, che vive a Bologna per motivi di studio. Gianmarco non ha successo all’università, con le ragazze accumula fallimenti, ha poca stima di sé, non sa quali doni ha dentro, finché non saranno gli occhi di Cristina a vederli e a mostrarli anche a lui. Tra i due nascerà una bella amicizia. Il finale è assolutamente imprevedibile».

Il secondo romanzo si intitola “Sei nato originale, non vivere da fotocopia” (Mimep Docete, 2017, 10 euro), anche qui il protagonista è un giovane che impara come la vera gioia non si trovi pensando solo a se stessi, ma nel donarsi. Segue “Vivere da originali” (Mimep Docete, 2020, 12 euro), il proseguo di questo romanzo.

Nel 2019 pubblica “Diario della felicità” (Mimep Docete, 2019, 8 euro), libro scritto a 4 mani, che raccoglie le storie vere e i pensieri di quattro giovani che, nonostante colpiti da gravi malattie, hanno saputo dare senso alla loro vita fino all’ultimo istante.

«Quando ho conosciuto Chiara Luce Badano, Carlo Acutis, Matteo Farina, Angelica Tiraboschi, mi hanno donato una grande speranza (ho iniziato a scrivere questo libro poco dopo la morte di mia madre). Questi ragazzi mi hanno mostrato come la malattia e la morte non abbiano l’ultima parola: nessuno muore davvero per sempre, se nella vita ha donato amore».

Seguono “Casti alla meta. 50 sfumature dell’amore vero” (Mimep Docete, 2020, 12 euro), libro in parte autobiografico. L’ultima pubblicazione è “Tutto procede come imprevisto. Il tunnel diventato ponte grazie a Gianna Beretta Molla” (Mimep Docete, 2020, 14 euro): «Un libro che ci invita a rispettare il dolore, a non giudicare con facilità le vite degli altri, ma a farsi prossimi di chi affronta una situazione complicata. Perché sparare sentenze o slogan spesso non serve a nulla».

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche