Connect with us

Attualità

CASTELBELLINO / La Liberazione nel segno di Lidia Menapace

Il mini sindaco Christian Santinelli e la vice mini sindaca Gaia Galeassi hanno deposto fiori sotto le targhe dedicate a Curiel e La Malfa

CASTELBELLINO, 25aprile 2021 – Pur non potendo commemorare la Liberazione dell’Italia dal nazifascismo con una cerimonia pubblica in rispetto delle restrizioni dovute all’emergenza sanitaria, il sindaco Andrea Cesaroni e tutta l’Amministrazione comunale hanno voluto comunque lanciare un messaggio forte, mettendo al centro la figura di Lidia Menapace, partigiana e deputata, scomparsa nel dicembre scorso:

«In questo anno che abbiamo alle spalle, ci ha lasciato un’intellettuale che fu, nella sua giovinezza, staffetta partigiana. Lidia Menapace non è stata mai, a suo stesso dire, una ex partigiana: fu partigiana sempre, fino all’ultimo dei suoi giorni. Serve essere tutti partigiani, anche in tempi di pace: è anzi, indispensabile per porsi sempre dalla parte della giustizia, della solidarietà, dell’eguaglianza, dell’accoglienza».

Il mini sindaco Christian Santarelli e la vice mini sindaca Gaia Galeassi, in risposta all’appello dell’Anpi, hanno deposto fiori sotto le targhe dedicate Eugenio Curiel e Ugo La Malfa. L’Amministrazione, inoltre, ha ringraziato la Protezione Civile, la scuola, i cittadini, volontari, associazioni di volontariato, di promozione sociale, sportive e culturali per aver lavorato durante questo anno per mantenere la coesione sociale in una cultura unitaria e solidale.

(m.p.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche