Connect with us

Attualità

Castelbellino / Lo svincolo tra progetti, rigetti e polemiche

Comune, Provincia e Anas cercano l’intesa per far partire i lavori, il Comitato invece incalza

Castelbellino, 17 agosto 2022 – Continuano a far discutere i lavori per la messa in sicurezza dello svincolo all’altezza di Castelbellino della Ss76, in zona ex Calamity, per intenderci.

Un tratto di strada altamente trafficato, il cui potenziale pericolo è stato segnalato fin dal lontano 2006, come ricorda l’attuale assessore alla viabilità Gianfranco Amburgo, che già allora sedeva negli scranni del Consiglio comunale.

Dal 2010 il combattivo comitato spontaneo di via Molino supportato legalmente dall’avvocatessa Federica Carbonari, oggi capogruppo di minoranza in Consiglio, ha chiesto con vigore l’intervento del Comune, della Provincia di Ancona e del Prefetto. Tra evidenti ritardi e rimpalli burocratici, nel 2019 l’Anas, sollecitata dal Comitato stesso, ha progettato la riqualificazione dello svincolo con la realizzazione di una rotatoria, finanziabile per l’intero costo con fondi ministeriali da impegnare entro il 2022.

Il progetto dell’Anas diventa esecutivo nel 2021, ma viene rigettato ad aprile 2022 in Conferenza dei Servizi dalla Provincia e dal Comune, in quanto enti coinvolti nella realizzazione dell’opera. Tanta la delusione da parte del comitato, che però non molla la pres.

«La sicurezza di tutti i cittadini non è al primo posto di chi amministra e da 20 anni nulla ha fatto e nulla continua a fare in tal senso, bloccando anche chi invece sta facendo. Presenteremo un esposto sottoscritto da oltre 150 cittadini alla Procura della Repubblica di Ancona, nel quale vengono esposte tutte le criticità che i cittadini devono subire quotidianamente nell’affrontare quel tratto di strada».

Diversa la narrazione che arriva dall’Amministrazione comunale, con il gruppo di maggioranza “Uniti per Castelbellino” che ha precisato alcuni aspetti tecnici.

«Nella proposta dell’Anas, l’unica strada che converge sulla rotatoria, via Molino, non ha un normale ingresso ma uno stop, molto simile a quello odierno. Uno stop su una rotatoria non è proprio il massimo da un punto di vista della sicurezza, in quanto chi si immette sulla rotatoria da via Molino dovrebbe attendere che la stessa si liberi da tutti i veicoli, cosa che non avviene quasi mai, creando situazioni pericolose. Ecco perché Comune e Provincia hanno proposto una variante al progetto, dove anche per via Molino l’ingresso sulla rotatoria prevede un dare precedenza e non uno stop».

Sempre da “Uniti per Castelbellino” spiegano come l’Anas abbia chiesto di definire meglio la proposta progettuale (rotatoria arretrata verso la superstrada soltanto di pochi metri) e che Comune e Provincia stanno agendo in tal senso, avendo già avviato la procedura per dare a un tecnico abilitato il compito di redigere il progetto. Secondo la maggioranza, dunque, non vi è il rischio che i fondi a disposizione vadano perduti ma anzi «la rotatoria si farà e con le giuste caratteristiche tecnico-costruttive».

Di tutt’altro avviso il gruppo di minoranza Ritroviamo Castelbellino.

«A quanto pare per gli altri enti l’Anas non è all’altezza di fare progetti, né di modificarli, perché non hanno fatto altro che dimostrare che questo progetto poteva essere rettificato attraverso fondi pubblici già stanziati. Invece no, il Comune e la Provincia dovevano bocciarlo in Conferenza dei Servizi per poi, forse, riproporne un altro che magicamente appare solo su Facebook e che non è stato sottoposto all’Anas fino a due settimane fa. Una magia in cui però non è dato comprendere chi sia il tecnico, per cui di questo passo ci troveremo a buttare via soldi pubblici già stanziati».

Da parte di Federica Carbonari arrivano altre stoccate all’Amministrazione comunale.

«Il Comitato ha presentato un esposto relativo alla mancata sicurezza dell’area che è una circostanza ben diversa rispetto alla questione rotatoria che, semmai, rappresenta la formula vincente per i vari problemi di sicurezza legati allo svincolo, ma è differente dalla prima questione. Poi che la sicurezza la si raggiunga con una rotatoria, con un semaforo o altro, poco importa, purchè lo si faccia».

Intanto, nel tratto di strada in questione, non mancano problemi quotidiani da affrontare: da un lato il Comune ha provveduto a ritinteggiare lo stop in via Molino, mentre è scomparso uno specchio posto a supporto degli automobilisti. In questo caso l’assessore Amburgo ha garantito una pronta sostituzione.

(Ma. Pig.)

©riproduzione riservata

Condividi
  
    

news

Attualità5 minuti fa

Falconara / Attraversamento via Flaminia a Fiumesino, progetto discusso

Prima del passaggio in Consiglio comunale, il sindaco Stefania Signorini ha ottenuto l’approvazione dell’Anas, dopo anni di dinieghi, in seguito...

Eventi & Cultura31 minuti fa

Jesi / Festival, chiusura con le musiche di Ennio Morricone

Una serata per immergersi nelle più belle colonne sonore del grande cinema d’autore italiano e internazionale, con l’orchestra e il...

Cronaca59 minuti fa

Jesi / “Mi piacciono i fiori”: i 50 anni della legge sull’obiezione di coscienza

Serie di incontri, un’occasione per riportare tra i giovani i valori della pace e della non violenza, il racconto da...

Cronaca4 ore fa

Jesi / Open Day al Centro “Cassio Morosetti”

L’appuntamento è alle ore 16.30 di domani nella nuova moderna struttura di via Finlandia, progettata proprio su misura per le...

Calcio, Palermo-Genoa: i pronostici secondo i Bookmakers Calcio, Palermo-Genoa: i pronostici secondo i Bookmakers
Calcio6 ore fa

Calcio / Palermo-Genoa: i pronostici secondo i Bookmakers

Per la partita Palermo-Genoa , i Bookmakers hanno fatto dei pronostici con statistiche e quote per la 5 giornata di...

Alta Vallesina7 ore fa

Fabriano / Domani l’ultimo saluto a Tonino Luzzi

L’ultimo gesto d’amore di Tonino Luzzi per la sua Sassoferrato: offerte a favore degli alluvionati di Redazione Fabriano, 27 settembre...

Alta Vallesina7 ore fa

Fabriano / Arrestato 35enne, era ricercato da mesi

L’uomo è stato individuato dalla Polizia nella gieornata di ieri di Redazione Fabriano, 27 settembre 2022 – I poliziotti del...

Cronaca12 ore fa

Jesi / Gianluca Tiroli, dai falchi dell’Imperatore ai cani travolti dall’alluvione

Il veterinario segue costantemente la famigliola di rapaci che vivono sul campanile di San Floriano, in Piazza Federico II di Cristina...

Cronaca12 ore fa

Jesi / Antonio Grassetti: «Quegli alberi pericolanti di via Tabano…»

La domanda di attualità presentata dal capogruppo di FdI al prossimo Consiglio comunale di Redazione Jesi, 27 settembre 2022 –...

Eventi & Cultura12 ore fa

Jesi / Fattoria dei Sogni: ripartono i corsi di arteterapia

Luogo didattico inclusivo nato dal progetto di Selena Abatelli con l’obiettivo di creare uno spazio in cui i disabili possano dedicarsi ad attività terapeutiche nella...

Meteo Marche