Connect with us

Eventi & Cultura

CASTELPLANIO / Anna Maria Vissani: «”Vi regalo un po’ della mia forza”»

Ritratti femminili del ‘900, per raccontare storie di dolore trasformato in risorsa: presentazione oggi a Piagge

CASTELPLANIO, 26 luglio 2020Raccontare la nostra storia, scriverla, buttarla fuori, è già di per se stesso un atto liberatorio. Non può cancellare il dolore o la sofferenza, ma può essere almeno un modo per prenderne le distanze, per mettere un punto.

Questo è uno dei motivi più profondi delle brevi autobiografie di donne vissute nel ‘900. Donne che hanno sperimentato la prova della guerra. Donne lavoratrici, casalinghe, mamme, eroiche nel mantenere la fedeltà delle loro famiglie e una sana educazione dei figli. Valori troppo spesso dimenticati.

“Vi regalo un po’ della mia forza. Ritratti femminili del ‘900”, è il titolo del nuovo libro di Anna Maria Vissani edito da Prospettive editrice.

Papa Francesco rivolgendosi ai giovani li esorta a non dimenticare. «Quando cresci, non ti dimenticare di tua madre e di tua nonna e di quella fede semplice ma robusta che le caratterizzava e che dava loro forza e costanza per andare avanti e non farsi cadere le braccia. È un invito a ringraziare e riabilitare la generosità, il coraggio, il disinteresse di una fede ‘fatta in casa’, che passa inosservata ma che costruisce a poco a poco il Regno di Dio».

In questo libro Maria, Lina, Sara, Teresa, Rosina, Iole, Francesca… testimoniano una forza arrivata da dentro e che le ha portate a trasformare il dolore in risorsa, la povertà in ricchezza, la sottomissione in armonia nella relazione di coppia, il duro lavoro in capacità di sostenere la famiglia, la rigida educazione religiosa ricevuta dalla Chiesa in fedeltà ai grandi valori del matrimonio e alla moralità di costumi. Hanno tratto beneficio da quello che può sembrare a noi oggi solo qualcosa di negativo. Ci hanno lasciato un patrimonio di serenità e di resilienza femminile.

In questa pandemia di Covid-19, il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel mese di marzo, ha scritto al suo omologo tedesco Frank-Walter Steinmeier. «Qui, in numerosi territori, con tante vittime, viene decimata la generazione più anziana, composta da persone che costituiscono per i più giovani punto di riferimento non soltanto negli affetti ma anche nella vita quotidiana».

La presentazione del libro oggi, domenica 26 luglio alle 19 a Piagge di Castelplanio: in aperta campagna, con lettura di racconti di donne, musica, canti popolari dell’epoca.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Meteo Marche