Segui QdM Notizie

Attualità

Castelplanio Museo Carlo Urbani, il direttore dell’Oms: «Eroe del mondo»

Ospite d’onore insieme a tante autorità all’inaugurazione di sabato 1 aprile, ha consegnato una targa alla famiglia del medico della Sars

di Nicoletta Paciarotti

Castelplanio, 10 aprile 2023 – È ancora vivo il ricordo di Carlo Urbani, a dimostrarlo la grande partecipazione alla cerimonia di inaugurazione del museo a lui dedicato nei locali dell’ex scuola elementare del capoluogo, sabato 1 aprile.

🔴 Leggi anche: Castelplanio / Nasce il Museo Carlo Urbani, uomo e medico di grandi valori – VIDEO

Tanti cittadini, tante le autorità: oltre al sindaco Fabio Badiali e all’Amministrazione tutta, anche Francesco Acquaroli, presidente della Regione Marche, Marcello Gemmato, sottosegretario al Ministero della Salute, Dino Latini, presidente dell’Assemblea legislativa delle Marche, Daniele Carnevali, presidente della Provincia di Ancona e Nguyen Thai Hoc, consigliere dell’ambasciata della Repubblica socialista del Vietnam a Roma.

Ad aver onorato in particolar modo la comunità di Castelplanio e la famiglia Urbani, il direttore dell’Oms, Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus (foto in primo piano).

«Carlo Urbani è un eroe di Castelplanio, eroe dell’Italia, eroe del mondo. Pagò con la vita il prezzo più alto, fermo nella convinzione che il dovere di un medico fosse quello di essere vicino alle vittime e ai più vulnerabili. Non c’è lavoro più gratificante che servire l’umanità, il sacrificio del dottor Urbani non sarà dimenticato», ha detto il direttore dell‘Oms, che ha personalmente consegnato la targa la quale si trovava nella sede Oms di Ginevra dal 2008 in memoria di Carlo, alla moglie Giuliana Chiorrini e al figlio Tommaso Urbani.

Targa che è stata riposta nel nuovo Museo Carlo Urbani a Castelplanio, mentre a Ginevra resterà una replica.

«Questo museo sarà una potente testimonianza della sua vita e del suo lascito che continua nello spirito e nella missione dell’Organizzazione mondiale della sanità che lui ha servito: promuovere la salute, mantenere il mondo sicuro e servire i più vulnerabili».

©riproduzione riservata