Connect with us

Attualità

CERIMONIA / Anche Carlo Urbani fra i “Giusti dell’Umanità”

Giornata regionale Carlo Urbani

L’evento domani 5 marzo da Milano in diretta streaming: presente il figlio del “medico della Sars”, Luca Urbani

CASTELPLANIO, 4 marzo 2021 – La Giornata Europea dei Giusti, istituita dal Parlamento Europeo su proposta di Gariwo (Gardens of the Righteous Worldwide) nel 2012 per commemorare, ogni 6 marzo, coloro che si sono opposti con responsabilità individuale ai crimini contro l’umanità e ai totalitarismi, dal 2017 la Giornata dei Giusti dell’Umanità è divenuta solennità civile in Italia ed è celebrata con decine di iniziative nelle scuole e nei Giardini dei Giusti sorti in tutto il Paese.

La ricorrenza arriva dopo un anno duramente segnato dalla pandemia, che ha messo in pericolo la nostra salute, condizionato il nostro modo di vivere e accentuato le disparità sociali con pericolose ripercussioni sulla stabilità dei sistemi democratici, oggetto di attacchi in varie aree del mondo da parte di forze autoritarie contrarie alla diffusione delle informazioni e all’espressione del dissenso.

Cinque le figure scelte, tra le quali quella del medico della Sars, Carlo Urbani, per il 2021, dall’Associazione per il Giardino dei Giusti di Milano (composta da Gariwo, Comune di Milano e Unione delle Comunità ebraiche italiane): i nuovi Giusti nel mondo segnato dal Covid, indicati come un esempio morale per i giovani e la comunità internazionale.

Saranno celebrati domani venerdì 5 marzo:

Carlo Urbani: medico italiano originario di Castelplanio, attivo in operazioni umanitarie, nel 2003 è stato il primo a identificare la Sars e a rendere pubblico il pericolo, realizzando un protocollo di quarantena e pagando con la sua stessa vita, colpito dalla malattia.

Dag Hammarskjold: segretario generale Onu, Nobel per la pace, ha pagato con la vita il suo impegno per creare un’istituzione al servizio della pace e della cooperazione internazionale priva d’interessi di parte.

Liu Xiaobo: autore della Carta 08, manifesto dove ha auspicato la democrazia politica in Cina, condannato e imprigionato, ha ricevuto il Nobel per la pace ed è divenuto simbolo della lotta per i diritti umani.

Liu Xia: pittrice cinese, sottoposta agli arresti domiciliari affinché non diffondesse la voce del marito Liu Xiaobo, non ha mai ritrattato il loro legame e ha proseguito la sua lotta per la democrazia.

Ruth Bader Ginsburg: giudice della Corte Suprema americana, si è battuta per la democrazia, la parità di genere e la difesa delle minoranze, esemplare portavoce dell’uguaglianza tra gli esseri umani.

Le norme anti-Covid non consentono la presenza degli studenti e dei cittadini alle celebrazioni, ma il collegamento alla diretta streaming sul canale YouTube di Gariwo garantirà la loro partecipazione a distanza.

Cerimonia ore 9.30, verranno scoperte le cinque targhe dedicate ai nuovi Giusti e Luca Urbani, figlio di Carlo Urbani, sarà presente al Giardino. In video interverranno il Presidente Esecutivo della Fondazione, Dag Hammarskjöld, Henrik Hammargren, e il nipote di Ruth Bader Ginsburg, Paul Spera. La Giusta onorata Liu Xia parteciperà con un videomessaggio, che sarà ripreso anche nell’intervento di Giulia Pompili, giornalista de Il Foglio esperta di Cina, che potrà rispondere alle domande del pubblico sul tema.

Alle 15 in diretta streaming YouTube dall’Anfiteatro Ulianova Radice al Giardino dei Giusti di Milano ci sarà la consegna delle pergamene per i nuovi Giusti nel Giardino Virtuale “Giusti del Monte Stella”, lo spazio creato nel 2017 sul sito di Gariwo per accogliere segnalazioni e testimonianze dei cittadini su figure dimenticate o sconosciute, meritevoli di essere ricordate.

Saranno onorati Eugenio Damiani, Alessandro Cofini, Giorgio Paglia e Maria Lucia Vandone, Maria Mascaretti, la famiglia Sopianac, Erich Eder, Maurizio Lazzaro de’ Castiglioni e Susanna Aimo. Presente anche la senatrice Liliana Segre, a ritirare la pergamena per il Giusto da lei proposto.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche