Connect with us

Attualità

CHIARAVALLE / Acqua gelata, freddo e fango: proteste alla Casa dei Bambini

Genitori lamentano problemi nella struttura scolastica di via Sant’Andrea, dell’Istituto comprensivo “Montessori”

CHIARAVALLE, 28 novembre 2020Acqua gelata dai rubinetti, ambienti freddi, pozzanghere e melma che circondano l’edificio scolastico quando piove.

È la situazione segnalata con una lettera al Sindaco di Chiaravalle da un gruppo di genitori di alunni che frequentano la Casa dei Bambini in via Sant’Andrea, che fa parte dell’Istituto comprensivo Maria Montessori e che accoglie due sezioni per un totale di 56 bambini.

«Avevo scritto diverso tempo fa al Sindaco – dice una mamma – ma non ho notato alcun intervento da parte del Comune o della scuola dopo la mia segnalazione, accompagnata a quelle di altre mamme. La situazione all’asilo è davvero disastrosa, Covid permettendo».

I genitori segnalano diverse problematiche. «Quando piove l’esterno della scuola diventa una melma e una pozzanghera unica: impossibile trovare un passo asciutto dove poter passare senza bagnarsi o sporcarsi. Molti bimbi si lamentano che sentono freddo, visto che molti di loro utilizzano la veranda come stanza principale. L’acqua che esce dai rubinetti è solo ed esclusivamente fredda e conosciamo tutti l’importanza di lavarsi continuamente le mani».

le mani infreddolite e gonfie di un bambino

«I tubi sono esterni e senza uno scaldabagno o una caldaia è logico che l’acqua sia gelida».

I genitori si lamentano anche del fatto che c’è un solo bagno per più di 20 bimbi e sottolineano la mancanza di risposte da parte delle istituzioni.

«Ci siamo anche offerti di pagare noi le spese per un nuovo scaldabagno ma ci hanno risposto che avrebbero provveduto: dopo mesi siamo ancora punto e a capo».

Gianluca Fenucci

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

Granpanda 03-04-20


Meteo Marche