Connect with us

Bassa Vallesina

CHIARAVALLE / Addio a Michele Cioccolanti, una vita d’amore per il basket

Deceduto a Senigallia a causa di un infarto mentre era alla guida dell’auto aziendale, funerali all’abbazia

CHIARAVALLE, 26 febbraio 2021 – Era innamorato della palla a spicchi e a Chiaravalle, a Montemarciano, a Falconara e ovunque nelle Marche lo ricordano su un parquet o sul duro cemento di cui un tempo erano fatti i campi da basket, bravo nei funambolismi ed eclettico come pochi, un “americano” delle nostre latitudini.

Michele Cioccolanti è morto a Senigallia, a causa di un infarto, mentre era alla guida dell’auto aziendale della Tadamon di Jesi, dove lavorava, dopo aver lavorato tanti anni fa all’Isea di Castelferretti.

E’ stato colpito a morte dal malore, da una fortissima aritmia, ha perso il controllo dell’auto di servizio che si è schiantata in via Bruno a Senigallia contro un’auto in sosta.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Aveva 65 anni, era nato il 22 novembre 1955, aveva vissuto decenni a Chiaravalle ma da tempo abitava a Monsano. Aveva un figlio trentenne, Giovanni, che a maggio compirà 31 anni, ed a lui aveva trasmesso la passione per la pallacanestro e per lo sport.

A Chiaravalle, grazie a lui, la generazione di nati intorno agli anni Novanta, aveva appreso i fondamentali del basket e l’amore per il gioco.

Aveva allenato tanti ragazzi e a Montemarciano anche la prima squadra per poi essere il tecnico di base di un gruppo di giovani anche a Falconara.

«Era una persona riservata, schiva – dice Fausto Silvi, il presidente della Don Leone Ricci, la storica squadra di basket chiaravallese – ma buona e generosa».

Lo ricordano in tanti, tutti quelli che da ragazzi e anche dopo, giocavano con lui nel mitico campetto di pallacanestro al Campo dei Preti.

«Era eclettico e allegro – dicono Roberto Rocchetti e Renzo Bontempo – e, caro Ciocco, rimarrai nei nostri cuori e nei ricordi di tutti quelli che come noi hanno conosciuto la tua simpatia, la tua stravaganza, i tuoi funambolismi da basket americano e condiviso con te gli anni della nostra spensierata gioventù».

Michele Cioccolanti lascia il figlio Giovanni, il fratello Marco e una miriade di amici. Il funerale si celebrerà domani mattina, 27 febbraio, alle 10, nell’abbazia di Chiaravalle. Poi si procederà alla cremazione, come nei desideri di Michele, che aveva anche espresso la volontà di essere tumulato nel loculo dell’amato padre, nel cimitero di Chiaravalle.

Gianluca Fenucci

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere


Meteo Marche