Connect with us

Attualità

CHIARAVALLE / CRITICHE CONTRO LA FILIALE UBI BANCA: CLIENTI INFEROCITI E BANCOMAT FUORI USO

CHIARAVALLE, 11 luglio 2018 – Molti cittadini e clienti sono sul piede di guerra per i disservizi ed i problemi  tecnici che riscontrano nella filiale della UBI BANCA di corso Matteotti, dopo l’assorbimento di Banca Marche da parte di UBI.

“Siamo passati – dice Giovanni Bufarini, cliente da 38 anni della UBI, già Banca Popolare di Ancona – da un servizio efficiente sia agli sportelli che al bancomat nella vecchia sede UBI di via XXVAprile, ad un servizio completamente inefficiente. Nella vecchia sede, le file si protraevano al massimo per un quarto d’ora e il bancomat era sempre funzionante. Da quando la filiale si è  trasferita nella vecchia sede della Banca delle Marche sono iniziati i problemi”.

Anche Paolo Bordoni e numerosi altri clienti segnalano disservizi tanto che hanno scritto diversi reclami alla direzione dell’istituto di credito ed alcuni hanno già trasferito i loro conti correnti in altre banche. “Il bancomat in Corso Matteotti – polemizzano in tanti anche sui social – é molto spesso fuori servizio e lo abbiamo fatto presente sia alla precedente responsabile che a quella attuale. Entrambe hanno promesso di prendersi cura della situazione ma le cose non sono migliorate. Inoltre in banca spesso ci troviamo a dover fare delle file bibliche che provocano malumori e attriti anche tra gli stessi clienti. C’è il rischio di passare alcune ore dentro la filiale di Chiaravalle nelle ore di punta. L’assorbimento di Banca Marche da parte di UBI ha provocato solo disservizi a causa del raddoppio dei clienti con infrastrutture, bancomat e sportelli ,inadeguati”.

Alcuni, ironizzando, invitano i clienti della filiale di Chiaravalle a recarsi nelle vicine sedi di Marina di Montemarciano o addirittura di Ancona per espletare le operazioni richieste.

“Quello che chiediamo – concludono i clienti chiaravallesi della UBI Banca  – è solo un servizio efficiente all’interno della filiale e un bancomat che sia fruibile senza tanti black out”.

Gianluca Fenucci

Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.